Jump to content

Extrainiettate


Post consigliati

Ciao,

effettivamente eravamo andati fuori dal seminato, si parlava di extra jei in modo diverso, il discorso delle extra jei è molto legato ad un nuovo particolare, le sonde lambda, direte che esistevano anche prima, ma il loro lavoro era diverso, adesso per fare in modo che il lavoro fatto sia vero vi sono queste strategie.

Cominciamo dall'inizio, come calcola il tempo di iniezione la centralina benzina? Prende tutti i dati relativi a pressione collettore o aria aspirata, giri, posizione acceleratore e molti altri e determina il tempo, ma questo tempo quando viene usato? Il ciclo successivo, quindi il tempo usato è relativo al giro antecedente del pistone in questione, ma ammettiamo che in questo frangente che passa dal giro in esame al giro di eseguzione l'utente acceleri, che la centralina non abbia un acceleratore elettronico (questo accelera con un comando della centralina e quindi aspetta ad aprirsi), l'iniettata calcolata sarà leggermemte magra, la quantità di aria è maggiore di quella calcolata e il carburante risulta poco, l'extra iniettata viene usata in questo caso, io ho spiegato solo il concetto, mancano ancora molti lati oscuri che per motivi di spazio non scrivo (anche perchè mi vorrebbe una tasiera di ricambio).

Riassumendo, se sconnettete un cilindro, quindi usate solo tre cilindri, la centralina riceve un segnale di magro dalla sonda e integra sugli altri tre cilindri fino ad ottenere una miscela all'incirca giusta come ossigeno, ma questi cilindri sono ricchissimi per colpa del quarto cilindro che non funziona, ebbene in questi transitori i cilindri sarebbero leggermente magri, la campionatira della sonda lo rileva e integra per il giro successivo che avendo calcolato il nuovo tempo vedrebbe aggiunto anche il fattore sonda, quindi ricca.

Per eliminare questo problema, in passato si riccorreva al famoso open loop transitorio, ma adesso che questo è stato eliminato, si deve avere una miscela giusta anche in questo momento, per risolvere vi sono due soluzioni, farfalla motorizzata o microiniettate, a volte tutte e due.

Adesso però ci fermiamo un momento perchè altrimenti avrei difficoltà a spiegare oltre.

Ciao

Link to post
Share on other sites

Ottimo.

Quanto dici allora va più o meno nel verso che avevo intuito, ovvero che le extrainiettate sono iniettate supplementari di carburante che avvengono dopo che l' iniettore si è già chiuso, nel caso in cui venga repentinamente variata la posizione dell' acceleratore, vanificando così i precedenti calcoli fatti dalla centralina.

In altre parole sono iniettate correttive usate quando, accelerando con una certa valvola di aspirazione ancora aperta ma con l' iniettore corrsipondente già chiuso, in quel cilindro entra più aria del previsto. Quindi la centralina inietta ancora un po' (extrainiettata).

Posto questo, resta da capire come tutto questo meccanismo venga gestito dalla centralina a GPL.

In teoria basterebbe che la centralina a GPL traducesse l' extrainiettata, trattandola esattamente come tratterebbe un' iniettata normale di benzina.

La domanda quindi è: per quale ragione diventa necessario introdurre un nuovo parametro, quello della sensibilità alle extrainiettate? Non basterebbe trattarle come tutto il resto delle iniettate? Perchè le extrainiettate sono così speciali da necessitare l' introduzione di un nuovo parametro di gestione tutto per loro?

Link to post
Share on other sites

Ciao,

il parametro extra iniettate previsto su alcuni programmi serve per alleviare un gap non da ridere, l'iniettore del gas è più lento di quello a benzina, per cui in base a diversi parametri, occorre un adeguamento, anche perchè su un tempo diciamo lungo l'errore è contenuto in una percentuale minima, nei tempi corti questo errore è mastodontico, diciamo che può arrivare al doppio o anche di più.

Penso che sia una variante che qualcuno usa per uscire da certi imbarazzi, voglio dire che i problemi non sono in quel parametro, ma vi sono errori molto più grandi.

Però ve lo sareste immaginato che il cervello umano riusciva a compiere strategie di questo genere, robe da pazzi.

Ciao

Link to post
Share on other sites

Ciao,

il parametro extra iniettate previsto su alcuni programmi serve per alleviare un gap non da ridere, l'iniettore del gas è più lento di quello a benzina, per cui in base a diversi parametri, occorre un adeguamento, anche perchè su un tempo diciamo lungo l'errore è contenuto in una percentuale minima, nei tempi corti questo errore è mastodontico, diciamo che può arrivare al doppio o anche di più.

Penso che sia una variante che qualcuno usa per uscire da certi imbarazzi, voglio dire che i problemi non sono in quel parametro, ma vi sono errori molto più grandi.

Però ve lo sareste immaginato che il cervello umano riusciva a compiere strategie di questo genere, robe da pazzi.

Ciao

krikri,quando si agisce sul parametro "sensibilità extrainiettate"cosa si intende?

Se ad esempio si diminuisce il valore, quindi si rende meno sensibile cosa avviene?

Ce ne sono di meno oppure sono più blande?

ciao e complimenti x le delucidazioni che hai scritto.

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...