Jump to content

ASPIRATO TANTO DILEGGIATO


Post consigliati

La mia è euro 2, ma ha i collettori in plastica, e per giunta il variatore di fase "anarchico" :rolleyes: , quindi i ritorni di fiamma sarebbero quasi garantiti.

E' sempre cosa buona poter scegliere.

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 42
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Vorrei riportarvi la mia esprienza personale di istallatore.Un mio perente doveva sostituire una vecchia Volvo 850 5c del 92 non avendo nessun valore mi è stata regalata.Aveva tutti i tagliandi timbrati dalla Volvo autovettura perfetta motore e carrozzeria.Ho fatto un tagliando approfondito appena presa ed istallato un sistema aspirato omvl millennium.L'altro giorno in manovra ha fatto un leggerissimo ritorno,misuratore di flusso aria rotto euro 350,mi piacerebbe sapere se cosa ho risparmiato ad istallare un aspirato al posto di una iniezione,premetto che le candele sono ancora perfette e il motore non perde un colpo,tutto questo per far capire che non sono solamente gli istallatori che non vogliono problemi.Ciao a tutti Luis

Link to post
Share on other sites

Vorrei riportarvi la mia esprienza personale di istallatore.Un mio perente doveva sostituire una vecchia Volvo 850 5c del 92 non avendo nessun valore mi è stata regalata.Aveva tutti i tagliandi timbrati dalla Volvo autovettura perfetta motore e carrozzeria.Ho fatto un tagliando approfondito appena presa ed istallato un sistema aspirato omvl millennium.L'altro giorno in manovra ha fatto un leggerissimo ritorno,misuratore di flusso aria rotto euro 350,mi piacerebbe sapere se cosa ho risparmiato ad istallare un aspirato al posto di una iniezione,premetto che le candele sono ancora perfette e il motore non perde un colpo,tutto questo per far capire che non sono solamente gli istallatori che non vogliono problemi.Ciao a tutti Luis

In effetti mi state abbastanza convincendo...se non fosse per la vecchia escort 1.4 di servizio che con 150.000 km fatti a gas (landi aspirato) continua a viaggiare da dio, ma forse quella è singlepoint e non c'era scelta.

 

Se tutto quello che voi impiantisti riferite è vero, vuol dire che tutti coloro che facevano un impianto prima dei sistemi di iniezione dovevano mettere in preventivo anche un debimetro ogni 50.000 km? :angry:

Link to post
Share on other sites

Premetto che non tutte le auto sono ad alto rischio di quanto discusso,vedi sistemi monoiniettore ed alcune autovetture multipoint,ma per mia esperienza non ci sono certezze,non è categorico che si rompa un debimetro ogni 50.000km,se però succede...............fate un giro dai demolitori se riuscite a trovare una scatola filtro aria dedra tempra multipoint,vecchie escort,debimetri alfa vecchie serie,collettori in plastica brava 1600 e motori derivati,da noi sarà per la scarsa manutenzione degli utenti,non se ne trova uno.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Non c'è dubbio: il sequenziale va meglio. Sembra di andare a benzina, consuma meno, nessun ritorno di fiamma ma...costa di più.

 

Ho già discusso sul punto con Myst sul forum del metano, che però è poco frequentato e voglio lanciare una provocazione anche qui.

 

Perchè mai voler montare a tutti i costi impianti sequenziali anche su vetture Euro 2 che prima dell'avvento dei vari Omegas, Alisei, Ris, sequent fast venivano tranquillamente gasati?

 

E allora lancio una serie di provocatorie malignità...Andreotti insegna che si fa peccato ma che ci si indovina..., aspetto di essere smentito :-)

 

1) L'iniettato ha più pezzi e più manodopera: quindi più ricarico sulla vendita e più ore di installazione a favore delle officine

2) Se si rompe qualcosa a seguito di un ritorno di fiamma "è sempre colpa dell'installatore" e il cliente vuole essere garantito: perchè mai correre rischi allora? Tanto paga il cliente...

3) Le case spingono per l'iniettato perchè devono ammortizzare le spese di ricerca.

 

Poi passando alla fantaimpiantistica....:-)

4) Il mercato cinese assorbe tutta la produzione delle valvole antiscoppio / salvadebimetro

5) Ad un piccolo artigiano è venuto in mente di produrre collettori in alluminio da sostituire a quelli originali in plastica consentendo di installare impianti aspirati su molte auto ante Euro 3, ma l'azienda è misteriosamente bruciata nella notte...

6)...scusate lo sfogo di fantasia :-) :lol:

 

Per avere la garanzia dopo un ritorno di fiamma ti tocca fare causa!

Link to post
Share on other sites

:lol: Io ho una punto 1.1 (il fire) gassata con un aspirato e...credo di avere qualcosa di simile a un "rotorno di fiamma" non catastrofico! Perdo di tanto in tanto colpi al minimo, e coppia in accelerazzione. Quando la porto dal'installatore lui regola l'elettronica del gpl, e per un 800Km va ma pio il problema si ripresenta!

Si tratta veramente di ritorni di fiamma "non mortali"? L'installatore dice che l'impianto accentua un piccolo difetto del ritmo nell'uso a benzina, ma perchè allora quando ci smanetta funziona meglio?Mi devo fidare? O forse è meglio togliere l'impianto finchè sono in tempo?

 

103.000Km 85.000 gassati

Link to post
Share on other sites

FUNB.sono un istallatore.Non puoi capire che sollievo per noi aver superato i problemi di ritorno di fiamma,altro che valvole antiscoppio,sfiatafiltri che comprano i cinesi.Debimetri storti,scatole filtri a pezzi,abbiamo arricchito i fornitori di cavi candele, bobine e candele stesse,all'avvento dei primi IGSystem della Landi non volevamo credere che non sparassero.Che sollievo vedere che era vero,chiedi agli istallatori quanti Mercedes vecchi 190 oppure 200 hanno dovuto recuperare per la strada,bastava che sentissero odore di GPL già facevano ritorni di fiamma,provate a trasformare una fiesta vecchia serie oppure una KA ne vedremo delle belle,ame dopo 4 sfiatacollettori mi ha preso fuoco il rivestimento del cofano di una Fiesta fortuna solo danni alla vernice.Addio ai sistemi aspirati Ciao Luis

 

Ciao Luis,

ho una vecchia Fiesta del '95 ma della serie precedente (appunto non quella del 95 più stondata). In realtà ora dopo 130000 km di cui 80000 a gpl non ha mai dato problemi se non le valvole che vanno un po' per conto loro ma sembra che non sia un problema del gas quanto del motore stesso. C'è qualcosa da contorllare o mettere a posto per evitare eventuali danni tipo incendio?

ciao

Claudio

Link to post
Share on other sites

Ho finito ora il giro degli impiantisti più quotati della zona di Mestre i quali, alla condizione di montare un impianto Landi, hanno così risposto alla richiesta di metanizzare l'Astra 1.8 1998 di mia moglie. Se fosse gpl no, ma a metano si può fare l'aspirato... e scusate se è poco 1800 euro con la bombola nuova contro 2550 che mi hanno sparato per l'OMEGAS e 2380 per un BRC... e se nel frattempo esce una bombola usata sono 200 euro in meno secchi... la differenza percentuale aumenta ancor di più... :lol: :ph34r: ...unico neo.... installazione ad Agosto... anche l'incentivo ha una detrazione secca di 350 Euro.... quindi in %....

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...