Jump to content

Auto che stenta a mettersi in moto


Post consigliati

Megane SW serie III di gennaio 2012 a benzina e gpl (Landi).
Un paio di mesi fa ha iniziato a stentare a mettersi in moto, prima girava a vuoto un secondo poi col passare dei giorni 2, poi 3, 4, 5... finchè decido di portarla in officina Renault.
Non mi pare ci capiscano granchè, tant'è che dopo aver cambiato candele e sostituito una sonda, più aver messo mano alla pompa della benzina intervenendo su una guarnizione perchè secondo loro non aveva abbastanza pressione, me la ridanno così come era (al costo di 360€). ovvero sempre con quei 4-5 secondi a mettersi in moto, soprattutto a freddo.
La porto in altra officina vicino casa e mi dicono che va cambiata la pompa della benzina perchè effettivamente la pressione è bassa; sostituita questa, me la ridanno dicendo che ora funziona bene. Effettivamente così pare... Ma già il giorno dopo mi accorgo che, al contrario di prima, a freddo parte al primo colpo, ma se è calda... 4, 5, 6 secondi.
Anzi per la precisione: a freddo parte all'istante e anche se è spenta da pochissimo (1÷3 minuti) parte quasi bene. Ma come passa un po' di tempo... stenta tantissimo. Addirittura pare influire pure la temperatura esterna; se ad esempio spengo alle 8 di mattina e la riprendo alle 13, se fa fresco che ha avuto tempo di freddarsi bene parte all'istante, ma se fa caldo e quindi non si è freddata benissimo allora stenta, tanto più quanto è caldo. Temo queindi che con l'approssimarsi della stagione calda la cosa peggiorerà ulteriormente...
Fatta anche prove forzando avviamento direttamente a gpl quando ancora è calda (tipo un quarto d'ora dopo spenta che a benzina darebbe già problemi), ma niente, stenta quei 3÷5 secondi anche in questo modo!
Nessuno pare capirci nulla, tant'è che l'ho riportata a chi mi aveva sostituito la pompa benzina, me l'ha ridata perchè mi hanno detto non si sa cosa fargli (almeno la seconda volta senza pagare).
Ipotesi?
Grazie anticipatamente... 

Link to post
Share on other sites

Prova 1 ) Dopo che l'hai avviata a caldo, se la spegni e la riavvii parte subito? Te lo chiedo per capire se è un problema di ingolfamento.

Prova 2) Prima di fare l'avviamento prova ad aprire alcuni secondo il tappo del serbatoio, per fare sfogare l'eventuale accumulo di pressione.

Link to post
Share on other sites
15 ore fa, betullo ha scritto:

Prova 1 ) Dopo che l'hai avviata a caldo, se la spegni e la riavvii parte subito? Te lo chiedo per capire se è un problema di ingolfamento.

Prova 2) Prima di fare l'avviamento prova ad aprire alcuni secondo il tappo del serbatoio, per fare sfogare l'eventuale accumulo di pressione.

Grazie! Ogni suggerimento e tentativo anche che possa sembrare astruso è ben accetto! :-)

1) Si parte subito, magari non istantaneo come quando è ben fredda, ma parliamo di una qualche frazione di secondo...
2) Proverò, anche se non c'è un vero e proprio tappo da svitare; aperto lo sportellino carburante si ha davanti il pertugio per immissione carburante, chiuso, che si apre a spinta quando inserisci la pistola erogatrice.

Tornando a 1... Io un po' di odore anomalo di benzina ho l'impressione di sentirlo, ma quando l'ho fatto notare al secondo meccanico mi ha detto che secondo lui era normale odore di benzina "di carburazione". Ma non mi pare che precedentemente si sentisse... 

Link to post
Share on other sites

Allora io penso che sia un problema di ingolfamento, potrebbe essere causato anche da qualche trafilamento di GPL. Hai provato se continua a dare il problema anche quando hai la bombola del gpl vuota? Se a GPL scarico il problema si risolve, allora saprai che i componenti da indagare sono quelli del GPL.

 

Se invece non è un problema di GPL puoi passare ad esaminare altri componenti elettronici. Purtroppo qualunque relè o elettrovalvola è sensibile al calore quando si usura. Se la porti da un meccanico comincerà a sostituirli uno per uno, andando a caso. Ad esempio questi due:

-Relè collegati alle bobine delle candele  o comunque al sistema di accensione, nella scatola fusibili del motore.

-Sensore dell'albero a camme.

Non so come si possa fare per verificare quale è il colpevole, probabilmente devi trovare un modo per raffreddare i componenti uno ad uno e vedere se così facendo i tempi di accensione si riducono.

 

 

 

Link to post
Share on other sites
15 ore fa, betullo ha scritto:

Allora io penso che sia un problema di ingolfamento, potrebbe essere causato anche da qualche trafilamento di GPL. Hai provato se continua a dare il problema anche quando hai la bombola del gpl vuota? Se a GPL scarico il problema si risolve, allora saprai che i componenti da indagare sono quelli del GPL.

 

Se invece non è un problema di GPL puoi passare ad esaminare altri componenti elettronici. Purtroppo qualunque relè o elettrovalvola è sensibile al calore quando si usura. Se la porti da un meccanico comincerà a sostituirli uno per uno, andando a caso. Ad esempio questi due:

-Relè collegati alle bobine delle candele  o comunque al sistema di accensione, nella scatola fusibili del motore.

-Sensore dell'albero a camme.

Non so come si possa fare per verificare quale è il colpevole, probabilmente devi trovare un modo per raffreddare i componenti uno ad uno e vedere se così facendo i tempi di accensione si riducono.

 

 

 

Acc... tante idee da provare, grazie, anche per la disponibilità!
La prova con gpl esaurito è semplice e a costo zero e la attuerò quanto prima ( già in settimana potrei esaurirlo...)
** Aggiungo: una prova non utilizzando più gpl per 3-4 giorni (ma non esaurito) ma viaggiando solo a benzina è stata fatta, ma senza alcun esito positivo.

La prova con tappo serbatoio non ha portato benefici...

L'odore di benzina che sentivo... Forse si sta attenuando e allora penso che poteva essere che lo stesso abitacolo ne era rimasto un po' impregnato a causa degli interventi sulla pompa benzina e i successivi... Verificherò.

Le varie altre prove su relè e componenti vari... vediamo che impatto hanno economicamente.
Spiego: l'auto è alla soglia dei 200.000km e ai 10 anni (a gennaio 2022); l'intenzione era di valutare ai 10 anni se valeva la pena cambiare bombola (come da legge) e continuare, oppure se smetterla; già senza queste magagne l'intenzione principale era smetterla, perchè 200.000km e 10 anni sono una vita dopo la quale troppe cose sono a rischio intervento/manutenzione e le 2 auto precedenti effettivamente le ho cessate proprio in prossimità della sostituzione bombole gpl (~230.000 km e 12 anni, perchè in quei casi l'impianto l'avevo fatto after-market, dopo i due anni di garanzia auto, invece stavolta ce l'ho comprata). Questa poco oltre i 200.000 potrebbe richiedere anche sostituzione iniettori gpl (i precedenti cambiati a 105.000), la frizione...? (sulle due precedenti come orologi svizzeri aveva ceduto all'11 anno e circa 210÷220 k km...:-) )e sta piantando un po' troppe grane già prima delle altre due...; se serve... anticipo la sua morte piuttosto che spenderci ancora (in 2 mesi ~600€). Fossi sicuro che il problema resta nei mesi fino alla scadenza della sua vita il solo problema di accensione... punterei a portarla a fine vita, al massimo avrò la spesa di una sostituzione batteria perchè continuando così ne sarà abbastanza stressata... Il problema è il rischio di restare a piedi...

p.s. Il problema è pure come rimpiazzarla... Il Gpl su nuove auto medio-grandi pare destinato a morire... Benzina carburante troppo costoso... Diesel troppo penalizzato da inquinamento, Elettrica ancora non mi convince... La principale candidata sarebbe nuova Skoda SW metano... Vedremo...

Grazie ancora! :)


 

Link to post
Share on other sites

mi viene in mente un problema che capitava su BMW anni 2000 e VW 2005... sul rail iniettori c'e' una valvola che regola il ricircolo della benzina: e' azionata dalla depressione dell'aspirazione da un tubettino.

Capitava che la membrana al suo interno si lacerava e parte della benzina, invece di fare ritorno nel serbatoio,  entrava nel collettore "ingolfando" a caldo.

Una cosina del genere... vedi un po se c'e' sulla tua.

ciao

image.png.69520434aeff8e619bb4eca68f472bff.png

Link to post
Share on other sites

Il sensore asse a camme in effetti può essere il responsabile, è un componente che fa spesso questo scherzetto e non sempre compare l'errore in diagnosi.

Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti per i suggerimenti e spunti.
Non saprei nemmeno dove mettermi le mani per alcune di queste verifiche, però quantomeno le sottoporrò al mio meccanico e vediamo che ne viene fuori...

:rolleyes:

Link to post
Share on other sites

Aspettavo di finire il gpl per fare ultimi test a bombola vuota e sono stato anche dal meccanico per sottoporgli suggerimenti e proposte, ma nulla da fare...
(Il componente da verificare suggerito da sgherro non c'è nella mia auto).

Invece mi ha detto che voleva provare a cambiare un sensore temperatura aria, quando lo reperirà, si proverà...

Grazie ancora
 

Link to post
Share on other sites

Prova a chiudere il serbatoio gpl e giraci un paio di giorni solo a benzina .

Vedi se lo fa ancora.

Link to post
Share on other sites

Grazie, ma forse ho trovato un "escamotage" che rende il problema "sopportabile"...
Provandole tutte (sarei arrivato pure a entrare in auto dal lato passeggero per vedere se cambiava qualcosa... :D ) ho visto che se prima di mettere in moto tengo schiacciato a tavoletta l'acceleratore, va molto meglio; o si mette in moto all'istante (con un gran rombo... ;)) o al max gira a vuoto per non oltre un paio di secondi...

 

Link to post
Share on other sites

Quando si ha la doppia alimentazione bisogna sempre procedere con una diagnosi differenziale.

La prima prova da fare è andare sempre ed esclusivamente a benzina e se non si manifesta il problema la colpa è solo nell'impianto GPL e quindi iniettori che perdono o riduttore con membrana bucata che fa passare il gpl dal tubetto di compensazione.

Se andando a benzina c'è ancora un problema casuale di avvio si può procedere a sostituire:

<1 sensore posizione albero a camme --> se non va l'auto spesso non parte subito

<2 valvolina non ritorno benzina sul rail iniettori --> se guasta si svuota il circuito durante la sosta di qualche ora e servono qualche giro di chiave per rimettere in pressione il circuito

<3 circuito riciclo vapori benzina (valvola/soleoide) --> anche qui se non funziona il componente sballa la carburazione e si ha avvio ingolfato

Generalmente dopo 10 anni e 200.000km questi sensori/valvoline potrebbero perdere efficienza e creare problemi di avvio

Ciao

 

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
il 3/5/2021 at 13:59, Bilancino ha scritto:

Quando si ha la doppia alimentazione bisogna sempre procedere con una diagnosi differenziale.

La prima prova da fare è andare sempre ed esclusivamente a benzina e se non si manifesta il problema la colpa è solo nell'impianto GPL e quindi iniettori che perdono o riduttore con membrana bucata che fa passare il gpl dal tubetto di compensazione.

Se andando a benzina c'è ancora un problema casuale di avvio si può procedere a sostituire:

<1 sensore posizione albero a camme --> se non va l'auto spesso non parte subito

<2 valvolina non ritorno benzina sul rail iniettori --> se guasta si svuota il circuito durante la sosta di qualche ora e servono qualche giro di chiave per rimettere in pressione il circuito

<3 circuito riciclo vapori benzina (valvola/soleoide) --> anche qui se non funziona il componente sballa la carburazione e si ha avvio ingolfato

Generalmente dopo 10 anni e 200.000km questi sensori/valvoline potrebbero perdere efficienza e creare problemi di avvio

Ciao

 

Grazie per le varie ipotesi.
Ma tutte e tre si sposerebbero con un avvio invece immediato quando l'auto è completamente fredda, o se spenta solo da qualche minuto?

 

Link to post
Share on other sites
8 ore fa, mauro_web ha scritto:

Grazie per le varie ipotesi.
Ma tutte e tre si sposerebbero con un avvio invece immediato quando l'auto è completamente fredda, o se spenta solo da qualche minuto?

 

Se ritieni che l'avvio è legato ad aspetti di temperatura ambientale controllerei allora anche il sensore IAT (Sensore temperatura aria aspirata). Con adb2 ed applicazione car scanner puoi vedere se a freddo la temperatura IAT è molto simile a quella ambientale....Se la temperatura IAT feddo è molto diversa da quella ambientale allora il sensore non lavora bene ed influisce sull'avvio dell'auto.

Ciao

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...