Jump to content

Motori FSI


Leon 1.6

Post consigliati

Grande notizia!!!!

Link to comment
Share on other sites

f-tou_ecof.jpg

Debutto italiano al Motor Show 2005 per la Touran EcoFuel

 

 

Accanto alla monovolume con impianto a metano di serie, la Volkswagen propone in Italia l'alimentazione a gas anche per altri modelli della gamma.

 

Da sempre attenta alle problematiche relative all'inquinamento, la Volkswagen si è sempre dimostrata attiva su questo fronte perseguendo obiettivi diversi. Innanzitutto ha sempre lavorato per rendere le sue vetture le meno inquinanti possibile, studiando tecnologie finalizzate alla riduzione dei consumi di carburante e, parallelamente, sviluppando sistemi per limitare al massimo la presenza di elementi dannosi nei gas di scarico.

 

I sistemi TDI e FSI, rispettivamente per i motori Turbodiesel e benzina, hanno consentito di raggiungere gli obiettivi sulla riduzione dell'impatto ambientale, offrendo al tempo stesso ai Clienti auto più economiche perché più parche nei consumi.

 

Bassissimi livelli di inquinamento ed economia d'esercizio, restano gli obiettivi principali anche nell'approccio con l'alimentazione a gas, l'ulteriore strada che la Volkswagen ha deciso di percorrere nel ricercare un rapporto sempre più equilibrato tra mobilità e ambiente.

 

L'esempio concreto di questo impegno è la nuova Touran EcoFuel, versione a doppia alimentazione benzina/metano della monovolume compatta di Wolfsburg, che dopo la presentazione al Salone di Francoforte in settembre, fa il suo debutto in Italia al Motor Show di Bologna. La vettura, che viene prodotta direttamente dalla Casa madre, sarà commercializzata in Italia a partire dalla prossima primavera.

 

La Touran EcoFuel monta un motore quattro cilindri 2 litri di cilindrata che sviluppa una potenza di 109 CV. L'alimentazione a gas naturale, più noto in Italia come gas metano, è in questo caso la principale. Lo testimonia la presenza di un piccolo serbatoio per la benzina -13 litri - a tutto vantaggio dello stoccaggio del metano. Il serbatoio del gas è composto da quattro bombole alloggiate sotto il pianale e contiene fino a 18 kg circa di metano. Grazie a questa scorta di combustibile, l'autonomia è pari a 330 chilometri; sfruttando anche la riserva di benzina, si sale a circa 500 chilometri.

 

La sistemazione delle bombole sotto il pianale consente un notevole risparmio di spazio: in questo modo, infatti, si possono sfruttare senza condizionamenti le ottime doti della Touran in fatto di variabilità dell'abitacolo e di volume di carico. La possibilità, ad esempio, di equipaggiare la Touran con sette sedili (optional) è stata mantenuta senza variazioni.

 

Il punto di forza della compatta monovolume è proprio l'interno che è stato concepito tenendo nella massima considerazione la flessibilità di utilizzo e la sicurezza dei passeggeri, con particolare attenzione alle richieste dei Clienti più esigenti in fatto di mobilità. In questo senso si segnalano i sedili che compongono la seconda fila: hanno un peso inferiore a 16 kg e possono essere regolati longitudinalmente, ripiegati per occupare meno spazio, oppure rimossi. Inoltre la necessità di spazi da sfruttare è ampiamente soddisfatta dalla presenza di numerosi scomparti porta oggetti. In generale si può dire che la Touran sia un veicolo estremamente versatile per la famiglia, il tempo libero e il lavoro, che offre ottime caratteristiche senza scendere a compromessi.

 

Un utilizzo flessibile ed estremamente efficiente caratterizza anche il bagagliaio. Nella classica configurazione a cinque sedili la sua capacità arriva a 695 litri mentre, senza i sedili della seconda fila si arriva addirittura a 1.989 litri, un valore eccellente in questo segmento. Lo stesso dato riferito alla versione a 7 posti è leggermente inferiore perché i sedili della terza fila vengono ripiegati nel pavimento: 1.913 litri.

 

Con la Touran EcoFuel la Volkswagen risponde alla crescente richiesta di vetture ecologiche ed economiche che sfruttano tecnologie di propulsione alternative, e sulla base di questo esempio della Casa madre, in Italia la Divisione Volkswagen della Autogerma ha attivato un programma per offrire la scelta dell'alimentazione a gas per tutti i modelli della gamma.

 

Per sviluppare un'offerta di qualità, è stato scelto un partner di alto livello: l'azienda emiliana Landi Renzo spa è infatti leader a livello internazionale nella produzione di sistemi GPL e metano per autotrazione.

 

La collaborazione con Landi Renzo spa ha prodotto una varietà di proposte tale che, dalla FOX alla Sharan, i Clienti Volkswagen potranno scegliere il modello preferito alimentato a gas. In particolare il sistema a GPL sarà disponibile per FOX 1.4, Polo 1.4, Jetta 1.6, Passat e Passat Variant 1.6, Golf e Golf Plus 1.6, Touran 1.6 e Sharan 2.0. Per coloro che preferiscono invece il metano, i modelli offerti saranno Jetta 1.6, Passat e Passat Variant 1.6, Golf 1.6 e Sharan 2.0.

 

In entrambi i casi - GPL o metano - l'impianto utilizzato è il LANDIRENZO OMEGAS, ovvero la più recente e avanzata realizzazione dell'azienda emiliana, che si distingue per l'impiego di specifici elettroiniettori studiati per l'impiego con gas. Questo sistema a iniezione multipoint con gestione elettronica propria, consente un preciso controllo dell'alimentazione del motore e delle emissioni, ottimizzando nel contempo i consumi in ogni condizione di utilizzo.

 

Bassissimo impatto ambientale, possibilità di circolare anche in presenza di blocchi del traffico (sono molti i comuni in Italia che lo consentono) e risparmio significativo nell'acquisto del carburante, sono tra i principali vantaggi dell'alimentazione a GPL o metano. In più, per il GPL, con i serbatoi toroidali che sfruttano l'alloggiamento della ruota di scorta (sostituita in questo caso da un kit di riparazione rapida) il bagagliaio resta interamente a disposizione per il carico. Tutte le Volkswagen a GPL utilizzeranno questa soluzione. Rispetto al passato inoltre, la rete di distribuzione è più ampia, anche per il metano, ed è quindi più facile poter fare rifornimento. A questo proposito è interessante anche notare che oggi il bocchettone per il rifornimento si trova dietro lo sportellino che cela anche il tappo del serbatoio della benzina.

 

In aggiunta, per i Clienti della Volkswagen la vettura a GPL o metano verrà consegnata direttamente in Concessionaria già dotata dell'impianto e della necessaria omologazione, e per gli interventi in garanzia si potrà rivolgere a un qualsiasi centro autorizzato Landi Renzo spa o ai Service Partner Volkswagen abilitati. Ulteriori comodità che danno valore a questa nuova proposta della Volkswagen in Italia.

Link to comment
Share on other sites

Con il Caddy Ecofuel la Volkswagen Veicoli Commerciali segna un altro punto importante nella progettazione di veicoli ecologici e orientati al risparmio. Con il Caddy Ecofuel la Volkswagen Veicoli Commerciali dà un contributo convincente e competitivo al settore dei veicoli alimentati con combustibili alternativi.

 

I serbatoi del gas naturale da 26 chilogrammi sono posizionati nel sottoscocca e garantiscono un'autonomia di circa 430 chilometri. Le ampie sezioni trasversali delle tubazioni e delle valvole consentono di fare rifornimento in modo rapido e silenzioso. La sosta alla stazione di servizio è quindi paragonabile a quella di un veicolo alimentato a benzina. La sistemazione dei serbatoio nel sottoscocca lascia invariati la spaziosità dell'abitacolo, che può essere sfruttata con la massima versatilità, e il volume di carico. In questo modo è possibile configurare l'abitacolo del Caddy Ecofuel con sette posti a sedere, come sulla versione a benzina.

 

Esternamente, il Caddy Ecofuel non si distingue da un Caddy ad alimentazione tradizionale. Il veicolo è dotato di un motore quasi monovalente. Ciò significa che il motore è ottimizzato per essere alimentato a gas naturale ma che, se il carburante non è sufficiente per raggiungere la stazione di rifornimento di gas naturale più vicina, può essere alimentato anche a benzina. Il passaggio all'alimentazione tradizionale avviene automaticamente quando il serbatoio del gas è vuoto (pressione residua pari a 10 bar) ed è visualizzata sul display mediante un indicatore del livello di carburante separato.

 

Il motore ha un rapporto di compressione elevato, pari a 13,5:1, per garantire un rendimento ottimale con l'alimentazione a gas. In modalità di alimentazione a benzina si "compensa" la compressione elevata agendo sul punto di accensione e sulla posizione della valvola a farfalla. La potenza erogata dal motore da 2.0 litri alimentato a gas naturale è di 80 kW /109 CV. L'avviamento a freddo avviene in modalità di alimentazione a benzina, quello a caldo in modalità di alimentazione a gas. Se il conducente si dovesse dimenticare di fare il pieno di benzina, avrebbe comunque a disposizione cinque "avviamenti di emergenza" da effettuare in modalità di alimentazione a gas, nonostante il motore freddo.

 

Attualmente, un chilogrammo di gas naturale in Germania costa circa 75 centesimi. Il Caddy Ecofuel consuma in media sei chilogrammi di gas per 100 chilometri. Di conseguenza, il costo per 100 chilometri è pari a circa 4,50 euro. Attualmente, sul territorio nazionale tedesco il rifornimento di gas naturale è garantito da circa 700 stazioni di servizio. Inoltre, alcuni comuni ed alcuni fornitori di energia incentivano l'acquisto di veicoli a gas naturale con apposite offerte finanziarie.

 

Caratteristiche tecniche del Caddy Ecofuel:

Motore a ciclo Otto montato in posizione trasversale anteriore, con quattro cilindri in linea, due valvole per cilindro, albero a camme in testa azionato da una cinghia dentata, conforme alla normativa Euro 4 sulle emissioni dei gas di scarico

Cilindrata: 1984 ccm

Alesaggio per corsa: 82,5 / 92,8 mm

Potenza: 80 kW (109 CV) a 5400 giri/min.

Compressione: 13,5

Coppia massima: 160 Nm a 3500 giri/min.

Velocità massima: 169 km/h

Accelerazione da 0 a 100 km/h: 13,5 secondi

Consumi: 6,7 kg/100 km

Link to comment
Share on other sites

 

[...]

 

La Touran EcoFuel monta un motore quattro cilindri 2 litri di cilindrata che sviluppa una potenza di 109 CV.

 

[...]

 

 

Ciao a tutti,

non riesco a spiegarmi il fatto che le motorizzazioni delle auto a metano, quelle prodotte dalla Casa, sono sempre sottodimensionate!!!!

Possibile che alla VW sono riusciti a fare un Touran 2.0 di solo 109 cavalli!? Perche non farlo da 130/140 cv im modo da renderlo più agile e sicuro nei sorpassi? E' un bestione di circa 1500 kg!!!!

 

Un altro esempio è la Volvo S60 2.4 a benzina che ha 170 cv mentre la versione a metano, Bi-Fuel, ha 140 cv. Anche se in questo caso 140 cv sono suffucienti per la S60 non capisco perchè non hanno utilizzato il motore da 170 cv, sicuramente più allegro!

 

C'è un motivo tecnico? E' un motivo economico (è per risparmiare B) :lol: )?

 

 

Ciao

 

VirEn

Link to comment
Share on other sites

Non è assolutamente un motivo tecnico.

 

E, forse, nemmeno un motivo economico.

 

Probabilmente, è una remora psicologica.

Link to comment
Share on other sites

Guest mystr

e' il portafoglio, non vogliono investire.

Riprova e' la multipla a metano che aveva le valvole molli di serie..... nemmeno quelle avevano cambiato...

 

Il motore della zafira metano e' un 1.6 da 100+ cavalli, il che significa che si puo' fare. infatti ha un r.d.c. di 12,8:1

 

 

La volvo e' penosa...

Link to comment
Share on other sites

Ma anche la Zafira non è che sia un mostro di potenza, solo 105 cv per un'auto che pesa 1430kg (fonte Quattroruote)!

Perchè non utilizzare il 1.8 da 140 cv?

 

Qualche mese fa volevo acquistare la Multipla a metano (forte degli sconti Fiat e incentivo dello Stato) e mi ha fermato proprio il numero di cavalli: troppo pochi per un'auto del genere soprattutto per uno come me a cui piace la montagna ;)

 

Peccato che le Case non investono nelle auto a metano.

 

Saluti

 

VirEn

Link to comment
Share on other sites

Aspettate l'uscita della Astra SW che pesa circa 300kg meno della Zafira. Oppure c'è il Combo sempre con lo stesso motore.

 

La Ford Focus C-Max con impianto di serie ha il 1800 da 126CV.

Link to comment
Share on other sites

Moltissime cose stanno scritte nella discussione sulle auto con impianti di serie.

 

Nell'ultimo messaggio ho inserito tutti i rapporti peso/potenza che ho trovato.

Link to comment
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...