Jump to content

Honda HR-V


Post consigliati

  • 6 months later...

Ho da poco acquistato la Hr_v versione 130 cv allestimento ADAS executive, un auto che solo perchè in promozione ha un prezzo passabile ma non economico, ma dotata di tutto. Sul fronte dei consumi, se si rispettano i suggerimenti dellla guida Eco, praticamente non tirare le marce oltre i 2000-2500 rpm ma poi senza problemi in 6^, percorre 100 km con 5,7 litri, dato del computer confermato dai rilievi sui rifornimenti effettuati sempre a pieno su una percorrenza di 6500 km in due mesi e mezzo. Quindi buono come consumo. Ho deciso di installare l'impianto della BRC dedicato, perchè ho sempre avuto auto a Gpl e trovo giusto risparmiare economicamente ed anche sulle emissioni. La discussione sulla durabilità del sistema valvole e sedi valvole sulle Honda c'è da sempre. Allorchè acquistai, nel 1997, la civic 1400, incurante di tali pregiudizi feci installare un impianto lovato prima di immatricolarla, con il rischio di perdere la garanzia della casa che all'epoca non ipotizzava alimentazioni diverse dalla benzina. Morale, vendetti l'auto che aveva 190.000 km, avendola usata con pochissimo rispetto per il fuori giri del motore e senza mai aver avuto un problema. Si è fermata con altri 20.000 km perchè il nuovo proprietario fu tamponato da un camion. Unica accortezza era di verificare e registrare il gioco valvole ogni due tagliandi che ho sempre eseguito presso concessionaria Honda. Confido nella qualità honda anche oggi.

Modificato da Pinacio
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Pinacio said:

Ho da poco acquistato la Hr_v versione 130 cv allestimento ADAS executive, un auto che solo perchè in promozione ha un prezzo passabile ma non economico, ma dotata di tutto. Sul fronte dei consumi, se si rispettano i suggerimenti dellla guida Eco, praticamente non tirare le marce oltre i 2000-2500 rpm ma poi senza problemi in 6^, percorre 100 km con 5,7 litri, dato del computer confermato dai rilievi sui rifornimenti effettuati sempre a pieno su una percorrenza di 6500 km in due mesi e mezzo. Quindi buono come consumo. Ho deciso di installare l'impianto della BRC dedicato, perchè ho sempre avuto auto a Gpl e trovo giusto risparmiare economicamente ed anche sulle emissioni. La discussione sulla durabilità del sistema valvole e sedi valvole sulle Honda c'è da sempre. Allorchè acquistai, nel 1997, la civic 1400, incurante di tali pregiudizi feci installare un impianto lovato prima di immatricolarla, con il rischio di perdere la garanzia della casa che all'epoca non ipotizzava alimentazioni diverse dalla benzina. Morale, vendetti l'auto che aveva 190.000 km, avendola usata con pochissimo rispetto per il fuori giri del motore e senza mai aver avuto un problema. Si è fermata con altri 20.000 km perchè il nuovo proprietario fu tamponato da un camion. Unica accortezza era di verificare e registrare il gioco valvole ogni due tagliandi che ho sempre eseguito presso concessionaria Honda. Confido nella qualità honda anche oggi.

Il motore 1.5 ha la regolazione automatica delle valvole (punterie idrauliche) ?

Ha la catena di distribuzione?

Tienici aggiornati sull'andamento dell'impianto GPL.

Link to post
Share on other sites

DIPENDE MOLTO dal tipo di percorso che si fa' con una macchina : 200.000 in autostrada non sono quelli percorsi in citta' , temperature DIVERSISSIME e quindi imparagonabili ... è proprio vero : ci vorrebbe il contatore di accensioni motore da quando è stata fabbricata , non solo il contachilometri ... 

Honda e Toyota erano sono e rimarranno i marchi piu' qualitativi ma ... sedi valvole in lega di alluminio , una chicca ottima per vari discorsi noiosi , si ritorce contro per il gpl ... ho visto vecchie COROLLA a 240.000 andare a gpl ma fisiologicamente hanno problemi col gpl , flashlube è tipo ADBLUE per intenderci ... un additivo a parte da rabboccare ma sinceramente SE non stiri il collo al motore non si avranno grossi problemi ... CERTO : registrare piu' frequentemente le valvole ripara alla grandissima da problemi di ogni genere , mica fondono le testate le honda ... personalmente montando un impianto gpl iniezione liquida , eliminerei ogni dubbio su problemi a lungo termine ... bisogna solo verificare SE sono affidabili questi impianti come non lo erano in passato ,specie il mio ex ICOM jtg ...

Moscerino carissimo , ad oggi le care Punto che abbiamo sono ORO per costi di gestione RIDICOLI al confronto delle nuove ... SE non hai esigenzxe particolari tienitela , IO a breve credo entro l'anno dovro' cambiarla , come ti scrissi la mia posizione impone questa estetica di auto migliore (ho tetto e cofano scoloriti anche) purtroppo sono il primo che non bada alle apparenze ma se anche non faccio il venditore , il mio "ambiente" storcera' il naso anche con la mia futura Duster gia' lo so' ...

credo se mi piacesse mi comprerei la tipo ma la vecchia turbo e gpl ... onestamente non mi fa' impazzire esteticamente , la honda hr-v è bella mi piace molto ma è piccola per ME , credo onestamente la Tipo sia piu' economica e capiente e si rivendera' meglio ...

Link to post
Share on other sites
On 4/2/2020 at 22:40, Pinacio said:

Ho da poco acquistato la Hr_v versione 130 cv allestimento ADAS executive, un auto che solo perchè in promozione ha un prezzo passabile ma non economico, ma dotata di tutto. Sul fronte dei consumi, se si rispettano i suggerimenti dellla guida Eco, praticamente non tirare le marce oltre i 2000-2500 rpm ma poi senza problemi in 6^, percorre 100 km con 5,7 litri, dato del computer confermato dai rilievi sui rifornimenti effettuati sempre a pieno su una percorrenza di 6500 km in due mesi e mezzo. Quindi buono come consumo. Ho deciso di installare l'impianto della BRC dedicato, perchè ho sempre avuto auto a Gpl e trovo giusto risparmiare economicamente ed anche sulle emissioni. La discussione sulla durabilità del sistema valvole e sedi valvole sulle Honda c'è da sempre. Allorchè acquistai, nel 1997, la civic 1400, incurante di tali pregiudizi feci installare un impianto lovato prima di immatricolarla, con il rischio di perdere la garanzia della casa che all'epoca non ipotizzava alimentazioni diverse dalla benzina. Morale, vendetti l'auto che aveva 190.000 km, avendola usata con pochissimo rispetto per il fuori giri del motore e senza mai aver avuto un problema. Si è fermata con altri 20.000 km perchè il nuovo proprietario fu tamponato da un camion. Unica accortezza era di verificare e registrare il gioco valvole ogni due tagliandi che ho sempre eseguito presso concessionaria Honda. Confido nella qualità honda anche oggi.

Spero che la tua audacia venga premiata da tanti soddisfacenti chilometri, perchè oltre alle sedi valvole (e relative regolazioni) sulle iniezione diretta, c'è il consumo costante di benzina e l'incognita  iniettori benzina.

Tienici aggiornati sui consumi (percentuale benzina/gpl) e sulle tue impressioni, visto che gasare gli ID sarà sempre più una necessità.
ciao

Link to post
Share on other sites

ciao

scusate se mi intrometto ma è una info IMHO preziosa...

la Suzuki scross 1.0 del babbo è alla soglia dei 40000 km (lo so che sono pochi ma si possono trarre i primi bilanci)

motore: confermato da officina suzuki che ha punterie idrauliche= no regolazioni, comando distribuzione a catena.

consumo a gpl: circa 14 km/l +10% di benzina circa, comprensiva degli avviamenti

Unico problema all'impianto, retropassaggio random a benzina, probabilmente un connettore o sensore che faceva le bizze, non ce lo hanno detto. risolto dopo 2 volte che è stata portata in concessionario "sbattendo" i pugni sulla scrivania- tanto loro la portano dall'installatore BRC- un paio di volte spia accesa per miscela magra / grassa al minimo. Sembra risolto pure quello, da quanto ho capito con rientro al minimo a benza ma non ne sono sicuro

PS le sedi valvola su un turbo id non dovrebbero più essere un problema visto che scalda molto già a benzina e devono metterle robuste. Purtroppo il consumo benzina pesa sul bilancio finale in € ben più del 10% in volume rispetto al gpl.

Resto della vettura: si percepisce la ricerca della leggerezza in tutto l'insieme, dato che pesa meno di 1100 kg, praticamente come la punto evo 1.2...

il motore offre buone prestazioni, entra in coppia con brevissimo ritardo, credo dovuto alla mappatura pedale acceleratore, a circa 1800 giri poi spinge bene fino a 5000, poi intervento limitatore un po brusco ma ci  sta, non è per fare le corse. peccato per le sole 5 marce; cambio con buona manovrabilità, frizione leggera.

Ottima la dotazione di accessori, tra cui spiccano IMHO i fari full led molto luminosi. Non ha ADAS, riservati non so perchè al cambio automatico

I materiali dell'interno sono IMHO poco appaganti e assemblati abbastanza bene, di tipico stampo giapponese economico; sedili piccoli- forse sono abituato alle poltrone MB.

Non l'ho mai guidata "al limite" ma non mi piace per niente la risposta delle sospensioni, sempre secca e "rumorosa", inoltre sui giunti di ponti viadotti etc il retrotreno tende a "saltellare" - almeno con sole 2 persone a bordo, specie a velocità autostradali. Credo sia un compromesso per evitare troppo coricamento laterale e limitare l'effetto dell'inversione del rollio, ma non mi fa sentire per niente sicuro e invita a rallentare. Accelerazione e ripresa ottime e piu che sufficienti in quasi tutte le situazioni.

Ah, sembra che le gomme non durino molto, nonostante l'inversione...si consumano uniformemente ma IMHO troppo in fretta considerando lo stile di guida del babbo, non fermo ma nemmeno da sgommate e i percorsi misti. credo che non arriveranno a 45000 km con tutta la buona volontà.

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...