Jump to content

Post consigliati

Salve a tutti

chiedo un supporto tecnico e morale :)

Da cinque anni ho una Lancia Flavia JS con impianto GPL Romano fatto installare da me ex novo.

Non vi nascondo che contrariamente alla Peugeot che avevo prima con impianto simile, questo invece mi ha dato un sacco di problemi.

Dopo circa due anni e 60000 km è morta la centralina ed è stata sostituita.

A 100000 km si è otturato un ugello/valvola di iniezione e li ho dovuti far pulire tutti e 4.

a 120000 km si è rotto un sensore di temperatura o pressione, non ricordo. Sostituito.

a 140000 km si è guastata l'elettrovalvola. Sostituita.

Adesso a 175000 km si è guastato il riduttore di pressione. In pratica a macchina spenta, il circuito si mette in pressione e appena c'è la commutazione, sputa fuori il tubo del sensore di commutazione andando in allarme espellendo GPL da tale tubo. Spengo il motore, riaggancio il tubo e l'auto riparte per altre 4 o 5 volte, e poi si ripresenta il problema. 

Questo difetto è simile a quando sostituì l'elettrovalvola, però l'installatore stavolta dopo aver controllato mi ha detto che è il riduttore di pressione che fa trafilare il gas il che accumulandosi mette in pressione l'impianto.

Durante la marcia, non avverto particolari problemi, solo a volte a velocità costante e col cruise inserito, sembra che perda qualche colpo a velocità costante a circa 1500-1700 giri/min, difetto assende quando vado a benzina.

Il mio impianto, in questa auto data la cilindrata elevata è del tipo maggiorato, quindi anche il riduttore è maggiorato. A qualcuno di voi è accaduto un problema simile?

L'installatore mi ha chiesto per la sua sostituzione circa 200 euro. Non vi sembra un pò eccessivo il costo del riduttore?

Grazie

 

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Già da una settimana ho riavuto la macchina dall'impiantista, riduttore pressione sostituito, un tubo dell'acqua di raffreddamento sostituito perchè indurito e pulizia filtro della elettrovalvola. Ho speso in totale 200 euro. Adesso la macchina va molto bene a gas e la commutazione è diventata impercettibile.

Link to post
Share on other sites

Pulizia f.elettrovalvola?? Mavaffanc... 3e costa e nn si pulisce...perche' nn lo prendi a calci nel cull??? 200e un furto.

Link to post
Share on other sites

Pulizia f.elettrovalvola?? Mavaffanc... 3e costa e nn si pulisce...perche' nn lo prendi a calci nel cull??? 200e un furto.

Il prezzo è buono, ha cambiato anche riduttore e tubo radiatore
Link to post
Share on other sites

ciao

se sputa il tubo certamente c'è una pressione della mad.nna...non può che arrivare dalla membrana del riduttore danneggiata da qualche problema al gruppo molla/regolatore pressione...comunque andrebba aperto il riduttore....o te lo fai tu o lo cambi

io l'ho sostituito (Zavoli maggiorato, dopo 140000 km circa) per 120€...il riduttore online si trova sui 70 80€...il kit revisione intorno ai 30 ma poi c'è la manodopera...ho preferito aggiungere un 50€ per l'installatore per avere il lavoro fatto e una fattura che mi da 2 anni di garanzia sul pezzo e lavoro.

Link to post
Share on other sites

Allora

 

Il riduttore è quello maggiorato, non conosco la marca, comunque l'impianto e l'installatore sono della Romano. Il problema della pressione elevata era legata al riduttore di pressione che non riusciva più a modulare la pressione e l'impiantista mi ha spiegato che dopo 5 anni e 170000 km può anche starci e preferisce cambiarlo anche è perchè, a suo dire, questi moderni non sono facilmente revisionabili.

Ovviamente mentre ha effettuato il lavoro ha anche pulito filtro riduttore e sostituito un tubo di gomma che era indurito.

Malgrado l'auto sia grande, la posizione di questi componenti non è facilmente agevole, quindi comunque il costo totale del lavoro, 200 euro tutto compreso, credo sia corretto.

Da notare che per qualche giorno ho usato l'auto a benzina e si è anche spenta la spia gialla che sta sempre accesa, quindi anche dalla parte elettronica l'auto sembra a posto. Ho chiesto varie volte al mio installatore ed anche al mio meccanico per la spia in questione.

Da entrambi ho ricevuto risposte simili, pur non conoscendosi, e cioè: le auto che nascono a benzina, specie dalle auto euro 5 in avanti, hanno dei settaggi della centralina molto stretti, appunto per rispettare le emissioni, quindi appena l'alimentazione cambia da benzina a gas la centralina percepisce delle differenze nella densita della miscela tali che và in allarme. E' molto complessa la regolazione di questi impianti per spegnere la spia e spesso un pieno di gas in un rifornimento non proprio pulito o la variazione stagionale delle temperature tra estate/inverno, vanificano gli sforzi. Le auto che invece nascono a doppia alimentazione invece hanno tali parametri molto più larghi quindi gli sbalzi di concentrazione/densità della miscela passano inosservati e la spia non si accende.

Io non so se è vera questa loro spiegazione tecnica, ma come logica sembra corretta.

Link to post
Share on other sites

La mia spia si è riaccesa dopo una decina di km a gpl. In passato l'ho fatta rimappare varie volte, sia in estate che in inverno. Nulla non rientra, io credo che comunque sia sempre legato alla centralina del benzina che è troppo poco tollerante alle variazioni. Il mio installatore è uno anziano, installa GPL da decenni e lui stesso mi dice che non c'è molto da fare. In un certo senso lo credo, perchè in altre occasionimi ha tolto d'impaccio da situazioni dove l'impianto non c'entrava nulla ma era l'auto ad avere problemi.

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...