Jump to content

GPL e Diesel


Post consigliati

  • Risposte 114
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

infatti anche in quell'impianto del link di prima quel sensore nello scarico è un sensore di temperatura.

in quell'impianto non mi piace tanto il fatto che iniettando troppo sopra nel collettore (addiruttura nel tubo) possa portarsi troppe schifezze.

il metano forse creerebbe meno problemi da punto di vista dell'autodetonazione.

 

comunque il problema è solo tecnico, bifuel o dualfuel importa poco.

più che altro la normativa euro come incentivo all'acquisto dell'impianto rendendo utilizzabili ancora auto di soli 10 anni.

Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti!!!

Sono nuovo del forum e trovo questa discussione estremamente interessante. Preciso subito di non essere ne un tecnico ne un ingegnere ma semplicemente un appassionato spinto da forte curiosità. Mi chiedo: se con la mia auto a gasolio percorro in media su ciclo misto 18 km/l  effettivi, con la trasformazione in dual fuel (ipotizzando percentuali del 60% gas e 40% Diesel) quali sarebbero i miei consumi? E le prestazioni subirebbero una variazione? Esistono prove reali in grado di mostrare i risultati ottenuti?

Grazie a tutti. 

Link to post
Share on other sites

Buongiorno Forumisti,  

argomento interessante, ho letto tutti i Vostri post e sarò entusiasta di leggere eventuali novità in merito alle percentuali gas/gasolio (95/5) annunciate da Ghost.eyes, considerando che bisogna attendere qualche settimana voglio fare un in bocca al lupo agli addetti ai lavori.

Buona giornata

Salvatore

Link to post
Share on other sites

È troppo sperimentale. Tu faresti da cavia?

Su una vecchia diesel spenderesti più di impianto che di macchina.

Ci vogliono molti chilometri di prove prima di vendere con coscienza un impianto nuovo.

Comunque speriamo.

Link to post
Share on other sites

Allo stato attuale il rapporto costo di installazione dell'impianto - risparmio carburante è, oggettivamente, poco vantaggioso.

Qualora ci fossero degli incentivi statali sicuramente la situazione sarebbe più che favorevole.

Ovviamente tutto questo lavoro da parte dei progettisti ha un costo e quindi capisco che all'inizio c'è tutta la buona intenzione di vendere un buon prodotto e rientrare quanto prima con le spese ma potrebbero venire incontro anche i potenziali acquirenti (automobilisti)col prezzo di vendita perchè sennò la convenienza economica è molto limitata e dubito che ci possa essere una cospicua richiesta.

Buona serata

Salvatore

Link to post
Share on other sites

Già il 50% è un ottimo risultato.

Alla prossima puntata.

2000 euro alla fine dei conti potrebbe anche essere accettabile. Ma è proprio il limite massimo.

Dovrebbe costare qualcosa in meno.

Vista la riduzione dei consumi ci vogliono sempre almeno 45000 km. Non pochi ma più o meno come per un benzina.

Se si riuscisse ad evitare i blocchi il sistema potrebbe avere successo.

Ma questi impianti si installano facendo una mappatura su strada oppure ogni motore ha una sua mappa dedicata?

La percentuale di gasolio è variabile oppure 80/20 vale sempre?

Link to post
Share on other sites

Allora le prove hanno dato esito positivo , siamo riusciti a portare il rapporto di miscela dual fuel all' 80% GPL e 20% gasolio in tale situazione abbiamo riscontrato che il risparmio in termini economici si sposta dal 20-25% a oltre il 50%, nei test condotti in rapporto a un consumo medio per il gasolio di 15-16 km litro , aggiungendo il GPL si è passati a un consumo medio di 20 km litro , per percorrere 140 km con il gasolio ( a 15 km litro) ci vogliono circa 9 litri di gasolio per diciamo 1,50 al litro sono 13,50 euro , per percorrere gli stessi km ci vogliono 2 litri di gasolio e 5 litri di GPL ( 2x1,50=3 euro 5x0,68= 3,40 euro tot 6,40 euro).

Abbiamo un risparmio del 50% .

L'impianto non è sperimentale in quanto si tratta dell'evoluzione di un impianto già esistente e che ha dato buoni risultati e che viene commercializzato intorno ai 2000 euro per un quattro cilindri , l'evoluzione del nuovo impianto si aggira intorno a quella cifra, che è sicuramente meno che acquistare un'auto nuova , considerando anche il fatto che si può montare su tutte le auto ( poi ognuno dovrà vedere se gli conviene) inoltre le flotte di autovetture o furgoni, possono ottenere un risparmio notevole!

L'impianto oltre ad essere affidabile ( essendo già in commercio) nella sua evoluzione permette un'usura del motore nettamente inferiore a quella di un normale motore a gasolio, ( nella sua controparte a benzina si ha un usura ridotta del 50%).

Inoltre i costi di gestione dell'impianto sono inferiori rispetto a un " normale" impianto.

La settimana prossima fornirò ulteriori dettagli!

Siamo già contenti dell' 80% GPL 20% gasolio, ma voglio arrivare alla soglia 95/5.

Stiamo lavorando per questo per arrivare a un risparmio maggiore del 50% , cosa impensabile per un benzina ma alla nostra portata per un Diesel.

Ciao.

 

 

L'unico dubbio che mi sorge è che se l'auto va solo a gasolio occorrono 9 litri di carburante mentre se va in ddf ne occorrono 7litri?

Non capisco e ammetto che non ho le competenze quindi la mia è semplicemente una riflessione matematica ma probabilmente ci saranno altri fattori in ballo.

Buona giornata 

Salvatore

Link to post
Share on other sites

 

Allora le prove hanno dato esito positivo , siamo riusciti a portare il rapporto di miscela dual fuel all' 80% GPL e 20% gasolio in tale situazione abbiamo riscontrato che il risparmio in termini economici si sposta dal 20-25% a oltre il 50%, nei test condotti in rapporto a un consumo medio per il gasolio di 15-16 km litro , aggiungendo il GPL si è passati a un consumo medio di 20 km litro , per percorrere 140 km con il gasolio ( a 15 km litro) ci vogliono circa 9 litri di gasolio per diciamo 1,50 al litro sono 13,50 euro , per percorrere gli stessi km ci vogliono 2 litri di gasolio e 5 litri di GPL ( 2x1,50=3 euro 5x0,68= 3,40 euro tot 6,40 euro).

Abbiamo un risparmio del 50% .

L'impianto non è sperimentale in quanto si tratta dell'evoluzione di un impianto già esistente e che ha dato buoni risultati e che viene commercializzato intorno ai 2000 euro per un quattro cilindri , l'evoluzione del nuovo impianto si aggira intorno a quella cifra, che è sicuramente meno che acquistare un'auto nuova , considerando anche il fatto che si può montare su tutte le auto ( poi ognuno dovrà vedere se gli conviene) inoltre le flotte di autovetture o furgoni, possono ottenere un risparmio notevole!

L'impianto oltre ad essere affidabile ( essendo già in commercio) nella sua evoluzione permette un'usura del motore nettamente inferiore a quella di un normale motore a gasolio, ( nella sua controparte a benzina si ha un usura ridotta del 50%).

Inoltre i costi di gestione dell'impianto sono inferiori rispetto a un " normale" impianto.

La settimana prossima fornirò ulteriori dettagli!

Siamo già contenti dell' 80% GPL 20% gasolio, ma voglio arrivare alla soglia 95/5.

Stiamo lavorando per questo per arrivare a un risparmio maggiore del 50% , cosa impensabile per un benzina ma alla nostra portata per un Diesel.

Ciao.

 

 

 

L'unico dubbio che mi sorge è che se l'auto va solo a gasolio occorrono 9 litri di carburante mentre se va in ddf ne occorrono 7litri?

Non capisco e ammetto che non ho le competenze quindi la mia è semplicemente una riflessione matematica ma probabilmente ci saranno altri fattori in ballo.

Buona giornata 

Salvatore

Come ho spiegato a fronte di un rendimento di 15/16 litri km per il gasolio il ddf

Ha un rendimento di 20/22 km al litro ecco la differenza.

Infatti quello che gioca a favore è il rapporto di compressione!

Ne consegue che più è alto il rapporto di compressione ( ma questo lo sanno anche i bambini) più il GPL rende anche più del gasolio!

Di conseguenza in una macchina a benzina ( turbo) trasformata con il mio metodo, a GPL si può adottare ( nell'uso solo a GPL) una programmazione che porti con il turbo il rapporto di compressione oltre il 30:1.

Quindi efficienza di rendimento termico ,bassi consumi, e più potenza!

Perché ora non lo spiego!

È da dire , comunque che il diesel ddf 80/20 , ha un incremento di potenza di 30/35

cavalli.

Link to post
Share on other sites

Riaguardo all'affidabilità e alla fattibilità il principio è questo

https://m.youtube.com/watch?v=Slo27qMxdPQ&t=192s

Ma al di la di tutto questo a livello di risparmio monetario ......avete notato che l'uso del GPL riduce il PM del 90%?

Del 90% ......qui siamo alla vera rivoluzione e tutto questo questo è comprovato dalla MAN che ha condotto test ed è una casa più che affidabile.....ma allora di cosa stiamo parlando?

Capite allora che tutte le megastronzate sul diesel e sul blocco del diesel per problemi di particolato si possono risolvere ed in effetti è risolto!

E possiamo metterlo in pratica installando un impianto GPL sul diesel, se siamo veramente interessati all'inquinamento e io l'ho reso conveniente anche a livello economico!

Detto questo perché lo stato ( MIT) a cui io ho chiesto un contributo per finanziare quello che comunque sono riuscito ad ottenere senza aiuti dal governo,non mi fila ?

E se ci sono riuscito io perché non ci riescono le case automobilistiche?

Forse è che non vogliono?

Comunque sarà presto in commercio.

Fatti non pugnette!

Link to post
Share on other sites

https://corporate.man-es.com/press-media/news-overview/details/2018/09/03/man-energy-solutions-unveils-me-lgip-dual-fuel-lpg-engine

Tra l'altro

Bjarne Foldager said: “Interest in using LPG as a fuel, within and outside of the LPG carrier segment, is growing due to its sulphur-free character, widespread availability and ease of bunkering. In gas mode, the ME-LGIP engine operates on just 3% pilot oil and down to 10% load. Ultimately, we expect the engine to operate without the need for pilot oil.”

 

Bjarne Foldager ha dichiarato: "L'interesse a utilizzare il GPL come carburante, all'interno e all'esterno del segmento dei vettori GPL, sta crescendo a causa del suo carattere privo di zolfo, della diffusa disponibilità e della facilità del bunkeraggio. In modalità gas, il motore ME-LGIP funziona con solo il 3% di olio pilota e fino al 10% di carico. In definitiva, ci aspettiamo che il motore funzioni senza la necessità di olio pilota. "

Link to post
Share on other sites

Già il 50% è un ottimo risultato.

Alla prossima puntata.

2000 euro alla fine dei conti potrebbe anche essere accettabile. Ma è proprio il limite massimo.

Dovrebbe costare qualcosa in meno.

Vista la riduzione dei consumi ci vogliono sempre almeno 45000 km. Non pochi ma più o meno come per un benzina.

Se si riuscisse ad evitare i blocchi il sistema potrebbe avere successo.

Ma questi impianti si installano facendo una mappatura su strada oppure ogni motore ha una sua mappa dedicata?

La percentuale di gasolio è variabile oppure 80/20 vale sempre?

 

 

2000 euro è comunque caro,visto che alla fine,ci sono gli stessi componenti di un impianto aspirato.

centralina,riduttore e 1 iniettore.

Link to post
Share on other sites
Guest
Questo topic è chiuso a nuove risposte.

×
×
  • Create New...