Jump to content

Uggelli nei collettori per gpl aspirato?


Post consigliati

 

 

Dovresti spiegare cosa intendi per miscelatore promiscuo.

Il miscelatore promiscuo è la prima tipologia di miscelatore, è stata usata nei carburatori. È un semplice ugello innestato in un foro praticato nel venturi del carburatore...
Ho letto i tuoi post e sei uno sperimentatore , lo sono anche io , quindi se vuoi innovare ti consiglio una iniezione liquida di GPL , su un mono iniettore è molto semplice, se poi vuoi eliminare la benzina o tenerla solo per l'accensione, puoi ottenere veramente ottimi risultati, puoi portare il rapporto di compressione anche a 20:1, con risultati sbalorditivi.

Finalmente, tra sperimentatori ci si capisce... la tua idea è molto interessante, hai provato personalmente l'iniezione liquida su monoiniettore?

Link to post
Share on other sites

 

 

 

Dovresti spiegare cosa intendi per miscelatore promiscuo.

Il miscelatore promiscuo è la prima tipologia di miscelatore, è stata usata nei carburatori. È un semplice ugello innestato in un foro praticato nel venturi del carburatore...
Ho letto i tuoi post e sei uno sperimentatore , lo sono anche io , quindi se vuoi innovare ti consiglio una iniezione liquida di GPL , su un mono iniettore è molto semplice, se poi vuoi eliminare la benzina o tenerla solo per l'accensione, puoi ottenere veramente ottimi risultati, puoi portare il rapporto di compressione anche a 20:1, con risultati sbalorditivi.

Finalmente, tra sperimentatori ci si capisce... la tua idea è molto interessante, hai provato personalmente l'iniezione liquida su monoiniettore?

No ho fatto l'iniezione liquida su multipoint, sostituendo gli iniettori originali con iniettori icom, ma sul mono iniettore l'iniettore è quasi identico all'icom, mentre nel multipoint l'iniettore è alimentato da sopra bisogna mettere un iniettore alimentato lateralmente come appunto l'icom o il vialle , mentre nel mono iniettore l'iniettore è alimentato lateralmente , quindi un problema in meno si può agire in due maniere o usare l'iniettore originale alimentandolo a benzina o a GPL , o aggiungere un iniettore tipo icom o vialle ( dipende dall'impedenza del mono).

Senza usare centraline aggiuntive.

In pratica si mette una pompa dentro al serbatoio GPL ( vialle) o esternamente bisogna vedere, e si comanda l'iniettore con gli impulsi dell'iniettore originale , bisogna vedere la portata,senza centraline o polmoni.

Gli iniettori del mono si trovano a due lire su aliexpress.

È più semplice a farsi che a dirsi.

Link to post
Share on other sites

L'iniezione liquida non la conosco bene... Praticamente al posto di far arrivare la benzina all'iniettore originale, gli faccio arrivare il gpl liquido in pressione? Come faccio ad alimentarlo sia a gpl che a benzina per le partenze? La centralina originale dell'auto va rimappata?

Link to post
Share on other sites

L'iniezione liquida non la conosco bene... Praticamente al posto di far arrivare la benzina all'iniettore originale, gli faccio arrivare il gpl liquido in pressione? Come faccio ad alimentarlo sia a gpl che a benzina per le partenze? La centralina originale dell'auto va rimappata?

È facile si tratta solo di mettere delle elettrovalvole ( come si fa su un aspirato) commutatore aeb 722 , elettrovalvole che commutano o a benzina o a GPL.

Nel serbatoio del GPL una pompa del vialle, o una pompa esterna ( in questo caso bisogna fare il ritorno sulla multivalvola della bombola.....il concetto è che il GPL deve circolare altrimenti gasifica.

 

L'impianto a benzina va tenuto solo come scorta nel caso che si finisca il GPL , le auto a GPL liquido possono partire sempre a GPL in quanto non ha bisogno di calore per entrare in funzione.

La mia non avendo la benzina parte sempre a GPL e può partire a freddo anche a - 30°, l'unica controindicazione è che quando è calda bisogna aspettare qualche secondo per permettere al GPL di circolare e tornare allo stato liquido.

Niente di più.

Non c'è bisogno di rimappare ( se poi uno vuole farlo ) ma il rapporto stechiometrico della benzina è 14,7:1 circa, quello del GPL è 15,5:1 il resto lo fa la sonda lambda, ovviamente dipende dal tecnico ottimizzare ulteriormente i parametri,ma sono tecnicismi , il mio intento è quello di semplificare , non di complicare le cose.

Nella mia sostanzialmente c'è una bombola con una pompa vialle all'interno, tubo di andata 4 iniettori icom 12 hom, porta iniettori icom o vialle, comandati dalla centralina della benzina, cioè gli spinotti degli iniettori sono quelli originali,

Bombola da 120 lite, quindi autonomia più che sufficiente a scongiurare di rimanere a piedi , due anni fa sono andato a Tropea " senza benzina" , poi ovviamente si può fare il bifuel con le elettrovalvole, e usare anche la benzina, gli schemi sono semplici.Molto più di quelli di impianti tradizionali, centraline, iniettori, sensori di pressione ,polmoni, tubi collegati all'impianto di raffreddamento etc in confronti questo è una passeggiata, e non c'è bisogno di correggerli i parametri della centralina ogni 2x3, gli algoritmi delle centraline originali sono fatti da tecnici di molto superiore ai costruttori di centraline aftermarket.

Link to post
Share on other sites

 

Si può agire in due maniere o usare l'iniettore originale alimentandolo a benzina o a GPL , o aggiungere un iniettore tipo icom o vialle ( dipende dall'impedenza del mono).

 

 Mi pare di aver capito che a benzina circola nell'impianto ad una pressione di 3-4 bar e quindi l'iniettore è sottoposto a questa pressione. Il gpl liquido a che pressione viene mantenuto dalla pompa? L'iniettore benzina lavorerebbe bene con la pressione del gpl?

 

Ho visto in degli schemi che nel tubo di ritorno del gpl al serbatoio va installato un regolatore di pressione, tu lo hai installato nella tua auto?

Ho letto che la pompa Vialle può girare a 5 diverse velocità in base a quanto gpl richiede il motore questa velocità viene modificata attraverso la centralina Vialle?  

Link to post
Share on other sites

Vi ricordo che la centralina benzina è progettata e programmata per funzionare con un carburante a pressione costante, cioè la pressione nel serbatoio pari a circa quella atmosferica più i 3-4 bar della pompa nel serbatoio.

 

Col GPL si ha una pressione in serbatoio che dipende dalla temperatura e dalla composizione propano/butano del gpl; può andare da 2/3 bar in pieno inverno agli oltre 15 in estate. A questa si aggiunge la sovrappressione della pompa.

 

Se non regolate la pressione del gpl agli iniettori state di fatto ipotizzando una specie di Icom monofuel.

 

Se volete realizzare un simil-Vialle dovete mettere un regolatore di pressione elettronico e una centralina che rimappa.

 

Le differenze principali tra Vialle e Icom sono:

- pompa volumetrica (ad ingranaggi) invece che a turbina

- pompa controllata elettronicamente a 5 velocità con motore trifase invece che a velocità costante con motore in corrente continua

- regolatore di pressione controllato elettronicamente invece di un regolatore meccanico che compensa solo i transitori di pressione (e non presente nelle prime versioni)

- centralina dedicata che rimappa la carburazione durante il funzionamento a gpl

 

Se non volete usare una centralina almeno dovete regolare la pressione. Altrimenti fate un altro JTG, magari più robusto ed un po' più regolare per via di una pompa migliore, ma di fondo con gli stessi difetti di funzionamento.

Link to post
Share on other sites

 

Si può agire in due maniere o usare l'iniettore originale alimentandolo a benzina o a GPL , o aggiungere un iniettore tipo icom o vialle ( dipende dall'impedenza del mono).

 

Mi pare di aver capito che a benzina circola nell'impianto ad una pressione di 3-4 bar e quindi l'iniettore è sottoposto a questa pressione. Il gpl liquido a che pressione viene mantenuto dalla pompa? L'iniettore benzina lavorerebbe bene con la pressione del gpl?

 

Ho visto in degli schemi che nel tubo di ritorno del gpl al serbatoio va installato un regolatore di pressione, tu lo hai installato nella tua auto?

Ho letto che la pompa Vialle può girare a 5 diverse velocità in base a quanto gpl richiede il motore questa velocità viene modificata attraverso la centralina Vialle?

Allora la pompa vialle ha una velocità due portate, la ps40 e la ps70,

Rispettivamente 10/12 bar, e 12/14 bar, niente riduttore di pressione ( anche se si può mettere, niente rimappatura della centralina ( ci mancherebbe ), gli iniettori sono quelli della icom 12 hom, costruiti per lavorare a pressioni elevate, di conseguenza progettati per portate equivalenti ai 3 bar dell' impianto a benzina.

Se avessimo solo 3/4/bar che sono già quelli del GPL " senza pompa" avremo una pressione che non permetterebbe il rientro in serbatoio, con la pompa abbiamo da 7 a 14 bar , e gli iniettori icom sono " normali " e "maggiorati" .

Questo su un sistema MPI .

Sul mono iniettore bisogna ( come ho già detto) ragionare in modo diverso, se l'iniettore originale non funziona col GPL liquido , in quanto la portata è diversa bisogna mettere un iniettore sul collettore di aspirazione , ogni auto richiede alcuni calcoli.

Ovviamente non è possibile fare tutte le valutazioni in pochi post.

Io ti posso dare delle direttive di massima ma poi ci devi ragionare su , in base al tipo di macchina.

Poi Bisogna anche vedere se il mono è a bassa impedenza o ad alta etc...

Link to post
Share on other sites

Vi ricordo che la centralina benzina è progettata e programmata per funzionare con un carburante a pressione costante, cioè la pressione nel serbatoio pari a circa quella atmosferica più i 3-4 bar della pompa nel serbatoio.

 

Col GPL si ha una pressione in serbatoio che dipende dalla temperatura e dalla composizione propano/butano del gpl; può andare da 2/3 bar in pieno inverno agli oltre 15 in estate. A questa si aggiunge la sovrappressione della pompa.

 

Se non regolate la pressione del gpl agli iniettori state di fatto ipotizzando una specie di Icom monofuel.

 

Se volete realizzare un simil-Vialle dovete mettere un regolatore di pressione elettronico e una centralina che rimappa.

 

Le differenze principali tra Vialle e Icom sono:

- pompa volumetrica (ad ingranaggi) invece che a turbina

- pompa controllata elettronicamente a 5 velocità con motore trifase invece che a velocità costante con motore in corrente continua

- regolatore di pressione controllato elettronicamente invece di un regolatore meccanico che compensa solo i transitori di pressione (e non presente nelle prime versioni)

- centralina dedicata che rimappa la carburazione durante il funzionamento a gpl

 

Se non volete usare una centralina almeno dovete regolare la pressione. Altrimenti fate un altro JTG, magari più robusto ed un po' più regolare per via di una pompa migliore, ma di fondo con gli stessi difetti di funzionamento.

Lo hai fatto?Cioè parli per esperienza o per supposizione?

Io uso una pompa vialle " non a ingranaggi" ,pts40 o pts70, gli iniettori della icom 12 hom senza regolatore di pressione in quanto progettati per emulare la portata degli iniettori originali a 3 bar, normale e maggiorato, la centralina della benzina senza rimappatura a che pro poi?

Percorsi 100 mila km e consumi identici a quelli a benzina.

La vera differenza specialmente su un turbo è che puoi portare i valori del rapporto di compressione anche a più di 20:1 e oltre,

10:1 più la pressione del turbo 1/1,6.

Se poi non hai il turbo puoi portare il rapporto di compressione al limite abbassando la testa, ovviamente quando vai a benzina devi andare " calmo" se no hai problemi di autoaccensione, in queste discussioni la benzina per i la vuole mantenere deve solo essere un supporto di emergenza, altrimenti non ha senso, si fa un GPL sequenziale e stop.

Qui si sta parlando di sistemi che usino la benzina solo per vere emergenze.

Link to post
Share on other sites

È molto interessante questo discorso sull'iniezione liquida di gpl, ma riprendo giusto un attimo il discorso dell'aspirato per capire una cosa.

 

No.Il GPL aspirato prima della farfalla viene controllato dalla farfalla, se metti gli ugelli dopo la farfalla non puoi controllare la quantità di GPL immessa,solo il landi IGS aveva questo metodo ma era controllato da una pseudo farfalla a due pistoni, il gioco non vale la candela.

Inoltre dovresti spiegare cosa intendi per miscelatore promiscuo.

Anche io pensavo che nell'impianto aspirato la farfalla regolasse sia l'apporto di aria al motore e anche il gpl, ma non mi spiego perché il mio installatore ha installato il miscelatore tra i collettori di aspirazione e la farfalla... sopra la testata del motore ci sono i collettori di aspirazione, sopra questi c'è il miscelatore, e sopra il miscelatore c'è il corpo farfallato con farfalla ed iniettore benzina.... Allego una foto di ciò che ho appena descritto...

post-769891-0-35500200-1523709123_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

È molto interessante questo discorso sull'iniezione liquida di gpl, ma riprendo giusto un attimo il discorso dell'aspirato per capire una cosa.

No.Il GPL aspirato prima della farfalla viene controllato dalla farfalla, se metti gli ugelli dopo la farfalla non puoi controllare la quantità di GPL immessa,solo il landi IGS aveva questo metodo ma era controllato da una pseudo farfalla a due pistoni, il gioco non vale la candela.

Inoltre dovresti spiegare cosa intendi per miscelatore promiscuo.

Anche io pensavo che nell'impianto aspirato la farfalla regolasse sia l'apporto di aria al motore e anche il gpl, ma non mi spiego perché il mio installatore ha installato il miscelatore tra i collettori di aspirazione e la farfalla... sopra la testata del motore ci sono i collettori di aspirazione, sopra questi c'è il miscelatore, e sopra il miscelatore c'è il corpo farfallato con farfalla ed iniettore benzina.... Allego una foto di ciò che ho appena descritto...
Non so cosa dirti non è che si capisca molto l'unico BRC che corrisponde al tipo da te menzionato è il Flying

post-772367-0-87084300-1523715324_thumb.gif

Link to post
Share on other sites

 

 

No.Il GPL aspirato prima della farfalla viene controllato dalla farfalla, se metti gli ugelli dopo la farfalla non puoi controllare la quantità di GPL immessa,solo il landi IGS aveva questo metodo ma era controllato da una pseudo farfalla a due pistoni, il gioco non vale la candela.
Inoltre dovresti spiegare cosa intendi per miscelatore promiscuo.

Anche io pensavo che nell'impianto aspirato la farfalla regolasse sia l'apporto di aria al motore e anche il gpl, ma non mi spiego perché il mio installatore ha installato il miscelatore tra i collettori di aspirazione e la farfalla... sopra la testata del motore ci sono i collettori di aspirazione, sopra questi c'è il miscelatore, e sopra il miscelatore c'è il corpo farfallato con farfalla ed iniettore benzina.... Allego una foto di ciò che ho appena descritto...
Non so cosa dirti non è che si capisca molto l'unico BRC che corrisponde al tipo da te menzionato è il Flying

 

 

Scusatemi, mi sono sbagliato!! Oggi ho controllato meglio la mia auto ed in realtà il miscelatore è installato sopra la farfalla! (e sotto all'iniettore benzina). Quindi il gpl, assieme all'aria, viene dosato in base all'apertura della farfalla.

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

 

 

Si può agire in due maniere o usare l'iniettore originale alimentandolo a benzina o a GPL , o aggiungere un iniettore tipo icom o vialle ( dipende dall'impedenza del mono).

Mi pare di aver capito che a benzina circola nell'impianto ad una pressione di 3-4 bar e quindi l'iniettore è sottoposto a questa pressione. Il gpl liquido a che pressione viene mantenuto dalla pompa? L'iniettore benzina lavorerebbe bene con la pressione del gpl?

 

Ho visto in degli schemi che nel tubo di ritorno del gpl al serbatoio va installato un regolatore di pressione, tu lo hai installato nella tua auto?

Ho letto che la pompa Vialle può girare a 5 diverse velocità in base a quanto gpl richiede il motore questa velocità viene modificata attraverso la centralina Vialle?

Allora la pompa vialle ha una velocità due portate, la ps40 e la ps70,

Rispettivamente 10/12 bar, e 12/14 bar, niente riduttore di pressione ( anche se si può mettere, niente rimappatura della centralina ( ci mancherebbe ), gli iniettori sono quelli della icom 12 hom, costruiti per lavorare a pressioni elevate, di conseguenza progettati per portate equivalenti ai 3 bar dell' impianto a benzina.

Se avessimo solo 3/4/bar che sono già quelli del GPL " senza pompa" avremo una pressione che non permetterebbe il rientro in serbatoio, con la pompa abbiamo da 7 a 14 bar , e gli iniettori icom sono " normali " e "maggiorati" .

Questo su un sistema MPI .

Sul mono iniettore bisogna ( come ho già detto) ragionare in modo diverso, se l'iniettore originale non funziona col GPL liquido , in quanto la portata è diversa bisogna mettere un iniettore sul collettore di aspirazione , ogni auto richiede alcuni calcoli.

Ovviamente non è possibile fare tutte le valutazioni in pochi post.

Io ti posso dare delle direttive di massima ma poi ci devi ragionare su , in base al tipo di macchina.

Poi Bisogna anche vedere se il mono è a bassa impedenza o ad alta etc...

 

 

 

Rieccomi ragazzi, ho avuto un periodo impegnativo e ho sospeso il progetto ma a breve riprenderò questo lavoro di innovazione impianto e motore per gpl. Grazie Gost.eyes per l'aiuto, ho letto che molti utenti hanno avuto grosse rogne con questi impianti liquidi, tra pompe che riscaldano il serbatoio o che si bruciano, parti dell'impianto che perdono pressione facendo fuoriuscire gpl, ecc... Tu da quanto tempo ci giri? quanti km hai percorso con la stessa auto senza avere problemi? Hai avuto problemi? ho letto che anche il fatto che il gpl abbia composizione diversa da distributore a distributore possa essere un problema per gli impianti liquidi, tu come ti trovi? Sarebbe molto interessante installare questa tecnologia su un monopoint, ma sono molto spaventato da tutti i problemi che possano dare... Il consumo litri/km è invariato rispetto all'uso benzina? 

Link to post
Share on other sites

 

 

 

Si può agire in due maniere o usare l'iniettore originale alimentandolo a benzina o a GPL , o aggiungere un iniettore tipo icom o vialle ( dipende dall'impedenza del mono).

 

Mi pare di aver capito che a benzina circola nell'impianto ad una pressione di 3-4 bar e quindi l'iniettore è sottoposto a questa pressione. Il gpl liquido a che pressione viene mantenuto dalla pompa? L'iniettore benzina lavorerebbe bene con la pressione del gpl?

Ho visto in degli schemi che nel tubo di ritorno del gpl al serbatoio va installato un regolatore di pressione, tu lo hai installato nella tua auto?

Ho letto che la pompa Vialle può girare a 5 diverse velocità in base a quanto gpl richiede il motore questa velocità viene modificata attraverso la centralina Vialle?

Allora la pompa vialle ha una velocità due portate, la ps40 e la ps70,

Rispettivamente 10/12 bar, e 12/14 bar, niente riduttore di pressione ( anche se si può mettere, niente rimappatura della centralina ( ci mancherebbe ), gli iniettori sono quelli della icom 12 hom, costruiti per lavorare a pressioni elevate, di conseguenza progettati per portate equivalenti ai 3 bar dell' impianto a benzina.

Se avessimo solo 3/4/bar che sono già quelli del GPL " senza pompa" avremo una pressione che non permetterebbe il rientro in serbatoio, con la pompa abbiamo da 7 a 14 bar , e gli iniettori icom sono " normali " e "maggiorati" .

Questo su un sistema MPI .

Sul mono iniettore bisogna ( come ho già detto) ragionare in modo diverso, se l'iniettore originale non funziona col GPL liquido , in quanto la portata è diversa bisogna mettere un iniettore sul collettore di aspirazione , ogni auto richiede alcuni calcoli.

Ovviamente non è possibile fare tutte le valutazioni in pochi post.

Io ti posso dare delle direttive di massima ma poi ci devi ragionare su , in base al tipo di macchina.

Poi Bisogna anche vedere se il mono è a bassa impedenza o ad alta etc...

 

Rieccomi ragazzi, ho avuto un periodo impegnativo e ho sospeso il progetto ma a breve riprenderò questo lavoro di innovazione impianto e motore per gpl. Grazie Gost.eyes per l'aiuto, ho letto che molti utenti hanno avuto grosse rogne con questi impianti liquidi, tra pompe che riscaldano il serbatoio o che si bruciano, parti dell'impianto che perdono pressione facendo fuoriuscire gpl, ecc... Tu da quanto tempo ci giri? quanti km hai percorso con la stessa auto senza avere problemi? Hai avuto problemi? ho letto che anche il fatto che il gpl abbia composizione diversa da distributore a distributore possa essere un problema per gli impianti liquidi, tu come ti trovi? Sarebbe molto interessante installare questa tecnologia su un monopoint, ma sono molto spaventato da tutti i problemi che possano dare... Il consumo litri/km è invariato rispetto all'uso benzina?

Ciao io ho due auto a GPL liquido con una ho fatto 70.000km e con l'altra 50.000

Mai un problema non importa la composizione del GPL , le pompe della vialle sono normali pompe che si trovano anche in Cina o in Italia al prezzo di circa 40 45 euro,

Problemi zero consumo dai 9 ai 10 km al litro tirandoci considerato che ho due turbo,adesso siccome ho in progetto di mettere il GPL sul diesel ( JTD ) sto facendo dei test sulla temperatura allo scarico, e a fronte di una temperatura dell'acqua di 70° la temperatura allo scarico va dai 350° ai 600° quindi considerato che con la stessa macchina quando era a benzina Le temperature allo scarico andavano dai 600° ai 900° 950° ho ottenuto una diminuzione di 300° 350° e considerando che ho tolto l'intercooler , penso che se riesco a trovare un metodo per raffreddare l'aria in ingresso dovrei riuscire a portare le temperature allo scarico nei limiti del diesel!

Penso di agire o con l'iniezione ad acqua , o usando il ritorno del GPL che un tempo era usato nei condizionatori, per raffreddare con un radiatorino l'aria in entrata!

In questo modo penso di poter usare nel diesel un 5% di Gasolio e un 95% di GPL riuscendo cosi a ottenere un notevole incremento di percorrenza al litro di GPL .

Nelle mie auto ho rifatto le guarnizioni della testata dovute al fatto che mi si è rotto lo scambiatore acqua /olio e ho cotto la guarnizione, ho tolto un millimetro dalla testata e non SI VERIFICA NESSUNA ACCENSIONE SPONTANEA , AUTOACCENSIONE!

Penso di essere sulla strada buona!

Ho già montato gli ugelli sul JTD , e mi appresto a montare la bombola del GPL, per me ormai l'iniezione liquida di GPL su qualsiasi autovettura a benzina è un discorso superato, nel senso che funziona senza problemi già da 3 anni , e non l'ho fatto solo sulle mie!

Quindi adesso mi dedichero al Diesel!

Per il resto se hai Bisogno di scambiare opinioni e esperienze sono qui!

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...