Jump to content

Come siamo messi con gli impianti jtg?


Post consigliati

Salve gente sono nuovo del forum anche se sono possessore di auto a gpl e metano da diversi anni. Ho montato sempre impianti indiretti. Sono qui per porvi la fatidica domanda, come vanno ad oggi gli impianti gpl ad iniezione liquida o iniezione diretta? Si è fatto qualche passo avanti per quelle famose rogne con le pompe alta pressione? Che impianti consigliate? Grazie a tutti per le risposte

Link to post
Share on other sites

Parrebbe siano sempre messi male, se non peggio, a livello tecnologico e aziendale, parlo dell'azienda menzionata.

Anche gli altri comunque non è che abbiano sfondato sul mercato, dunque ci andrei molto cauto. Qualche esempio di cliente soddisfatto qui sul forum c'è, a dire il vero, ma con Vialle

Link to post
Share on other sites

A mio sapere non ci sono vantaggi a montare un impianto a iniezione liquida.

 

Ciao

 

Beh, se hai un'auto a iniezione diretta, in teoria i vantaggi ci sarebbero eccome: il primo e più grosso riguarda la non necessità di andare con cospicui contributi benzina, necessari invece con gli impianti gassosi (sempre per motori a iniezione diretta di benzina).

 

Personalmente all'incertezza tecnologica preferisco una maggiore spesa in benzina, anche se erode parte del vantaggio dell'andare a gas

Link to post
Share on other sites

Prins sembra il solo che tiene alta la bandiera....... su pochi modelli e tutti recenti ..... direi successivi al 2010, ma non sono certo.

Sembra sparito pure BRC !

 

Il quadro di Pinkus pare corretto.

  • per gasarle si trasformano (a martellate) in indirette (anni 90 style) con ibridazioni di benzina (sennò butti gli iniettori OEM) 
  • le case che offrono gas ricorrono a motori old stile - indiretti 
  • le auto diventano tutte dirette.

O cambia qualcosa o il gas si ridurrà sempre più.

Link to post
Share on other sites

 

O cambia qualcosa o il gas si ridurrà sempre più.

 

Considerando che il futuro pare sempre meno "termico", e che il gas è geograficamente concentrato solo in alcuni paesi, non è una grave perdita, in prospettiva.

 

A dire il vero i Volkswagen attuali a metano sono diretti (TSI) e pare viaggino senza contributi a benzina, quindi in teoria l'escamotage pare l'abbiano trovato (ovviamente se lo fai come casa costruttrice puoi intervenire ad hoc sui punti di debolezza, cosa non fattibile a costi ragionevoli in aftermarket). Essendo modelli relativamente recenti bisogna attendere ancora qualche anno per verificarne l'affidabilità

Link to post
Share on other sites

non siamo messi bene. Anzi direi l''opposto.
I diretti non sono per il gpl, ed il gpl, non è previsto sia compresso a mille bar.

Lasciate perdere il gpl.
E andate sull'ibrido. Che è tutta un'altra storia. Toyota.

 

credo il gpl sia destinato a morire, e a farlo anche presto, perchè l'after market non puo' mitigare i post euro 5, 6, ecc. troppa gestione elettronica.

E non è caxxo di nessuna ditta seria e non sbrogliare le beghe delle perdite.

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

- si puo sempre gasare l'ibrido

- I TSI problabilmente hanno micro contributi benzina messi non spannometricamente ma in modo mirato, come solo una Casa può fare

- I pochi coraggiosi che usano gpl liquido per id comprimono il gpl a qualche centinaio di bar come la benzina

- concordo sul fatto che il boom del gpl è una stortura dei mercati poveri e tartassati dalle tasse, come l'Italia, con pochi soldi nei portafogli e benzina a 1.5 €/l e gpl a 1/3.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Punto 1: iniettori progettati per benzina che possono perdere se gli fate passare in afetrmarket gpl, e ho visto con i miei occhi collettori (plastica) esplosi.

Punto 2: comprimere nello stesso circuito bassa pressione benzina, a 250 o 300 bar il gpl ha i suoi svantaggi; se il gpl è caldissimo, gassifica anche se compresso, ergo vi si spegne il motore. E sono caxxi.

Punto 3: la pompa alta pressione (se non fattivamente modificata) genera perdite, e i litri di gpl che fuoriescono sono decine, vi lascio immaginare che puo' succedere.

Punto 4: montare un secondo impianto, va da se' che comporta la manutenzione di un altro impianto, a che serve complicarsi la vita ?

Punto 5: la benzina ha un coefficiente di potenza, il gpl ne ha un'altro inferiore, ergo serve comprimere più gpl nel condotto bassa pressione, e che facciamo emuliamo le centraline illegali per aumentare la pressione nel rail, ingannando la centralina e i segnali del sensore, ergo stiamo consumando 1,6 volte gpl, a che serve ? Mi sembra proprio una bellissima presa in giro, galantemente commerciale, una grande bolla di sapone, che BRC ha preso in considerazione, indietreggiando su questa tecnologia.

 

Punto 6: Opel Antara, la nuova, va solo in elettrico, con 400 Km di automia. Altrimenti diesel. Il gpl è una truffa. Solo indiretti su auto max euro 3, e basta. Oppure da OEM, gli aftemarket oggi, se non hanno skill da ingengneri non possono permettersi di fare caxate pazzesxhe, W l'armata pothionski.

 

Punto 7: il gpl non lo considero più, col bollo sconti inesistenti, mentre ibrido sul bollo sconti reali.

 

Punto 8: l'artigianeria di determinati installatori, che ti lasciano interdetti come spellano e collegano i fili, ti deve fare preoccupare, ti deve far pensare che un'auto la guida il padre di famiglia, e non è passabile il concetto di lasciarti far fottere un'auto, solo perchè l'insta ha attorcigliato e stirato quei fili annastrati, perchè non arrivava magari la lunghezza.

 

Punto 9: non pensate che la potenza sia la stessa a gpl liquido, state iniettando fino al 40/50 % di gpl in più nel rail, e voi non lo sapete, state compromettendo lo stesso rail in pressione, la pompa HP, gli iniettori, la tenuta degli o-ring, e tutto il resto. basta un trafilo di un iniettore e boom, vi troverete il collettore di aspirazione esploso.

 

Punto 10: se non vi basta, lasciate stare, e fate quello che volete.

 

Il futuro non è il gpl. E non è neanche Renzi.

Link to post
Share on other sites

Leggo cose un pò sconcertanti...

Sinceramente ho un gpl JTG sull'auto, ha enormi problemi di pompa ed io che sono smanettone ci ho messo delle pezze da solo... tuttavia leggo di centinaia di bar...

 

Il gpl è liquido a 5-7 bar in inverno, in estate si arriva a 12... la sovrappressione di cui si parla serve per farlo salire di 2-3,5 bar non di più e il serbatoio interviene con la valvola di sicurezza a 27bar.

Le auto a iniezione liquida diretta di benzina lavorano sui 5 bar sul primario e 120-150 bar sul secondario non di più, questo perchè la benzina è molto "più sottile" del gasolio dove i bar sono esagerati!

Se gli iniettori sono scoppiati non lo hanno fatto per via del gpl ma perchè erano difettosi, perchè la pressione rimane quella, non di più ne di meno, può variare diciamo quel 5% rispetto ai dati di casa.

 

Io ho visto impianti Prins installati e impianti BRC a iniezione diretta...

sinceramente vanno da dio (su auto Hyundai, una ix35 e una Veloster), zero potenza persa, anzi nei bassi regimi (dove tutti i motori, soprattutto gli aspirati soffrono) un miglioramento.

Però il contrario della medaglia è... MA QUANTO CE LI FANNO PAGARE!

Prins che di qualità ne ha tanta ha un prezzo esagerato... BRC è poco di più di un impianto gassoso ma su auto selezionate (non tutte quindi).

 

Problema di sicurezza... Ma vi rendete conto che si gira con un'auto a benzina in pressione, la benzina è ancora più incendiaria del gpl, in pratica, prendendo un'espressione che ricordo di un film di will smith "io Robot"... siamo su una bomba con le ruote... sempre, gpl o senza, quindi direi che questo sia da non tenere in considerazione altrimenti conviene girare in bici ahahaha

 

L'ibrido... giusta osservazione... peccato che quello che ti fanno pagare le batterie e il sistema di trazione sia talmente poco a buon mercato che non sempre è gestibile, in ogni caso è una buona alternativa, impegnandosi si riesce a fare più di 20 km/litro.

Però io ho una coupe hyundai sportiva... fa 10 km/litro, 8,5-9 a gpl... in pratica faccio i 20km con il costo di un litro di 1 litro di benzina.

Per adesso, visto che è ancora in ottima salute dopo 18 anni di vita, mi tengo l'auto e vado avanti fino a che le batterie non saranno a prezzi più umani e con un "pieno" riuscirò a fare più di 80-100 km.

Perchè se vado da firenze a pisa... le batterie muoiono poco dopo metà percorso... :(

Quindi o si è in città o fuori dai centri fortemente urbani l'ibrido è ancora poco appetibile se non si trova l'occasione giusta e oggi iniziano timidamente ad esserci ;)

 

Cmq se ti interessa JTG... Auguri... quando va è una bomba ma solo "quando va"... almeno i vecchi modelli.

Io cerco di farlo andare perchè la mia oramai ce l'ha, altrimenti avrei cercato "altro".

 

Per l'improvvisazione di molti installatori... che dire... questo vale per tutte le cose, anche l'officina che fa il tagliando alla carciofo è pericolosa o che mette l'olio motore non giusto ma quello più economico in assoluto (fatto pagare per oro liquido) perchè gli conviene è pericoloso.

Purtroppo le officine hanno persone capaci che sanno il fatto loro ma ci sono anche quelle che hanno meccanici che hanno preso l'abilitazione con i punti della "miralanza" (ve la ricordate?) o con le stelline del vecchio brodo star (o della barilla)...

(inizio ad essere vecchio se mi ricordo di queste cose ahahahah)

Link to post
Share on other sites

 


Per adesso, visto che è ancora in ottima salute dopo 18 anni di vita, mi tengo l'auto e vado avanti fino a che le batterie non saranno a prezzi più umani e con un "pieno" riuscirò a fare più di 80-100 km.

Perchè se vado da firenze a pisa... le batterie muoiono poco dopo metà percorso... :(

 

Se parliamo di auto elettriche (le batterie nelle ibride non muovono autonomamente l'auto, se non in partenza e cmq la carica totale dura circa 2-3 km), lasciando da parte Tesla, hanno autonomia sempre superiore ai 250-300 km ormai: il problema è solo uno, ovvero che al prezzo di un'auto elettrica nuova me ne compro minimo tre usate e ci faccio pure fare un'impianto da 2500 euro l'una :) Se usata, il numero si riduce a due, ma la sostanza non cambia.

Link to post
Share on other sites

IMHO l'elettrico puro è utopia...discorso diverso un ibrido plug in,....ma anche li costi astronimici per ora...

la cosa piu conveniente economicamente è e sarà ancora per un bel po un usato benzina da gasare.

Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

Riuppo per segnalare che, in una discussione amichevole avuta qualche mese fa con dipendente BRC, mi diceva che l'LDi andava benissimo ma han lasciato perdere per problemi di GPL sporco al centro/sud che non riuscivano a filtrare.

Alle mie perplessità mi faceva notare che essendo liquido i filtri tradizionali non vanno.

Ho pensato immediatamente ai filtri per diesel moderni ma mi son ben guardato dal dirglielo, per non far l'antipatico... <_< 

 

Guardando sul sito Vialle l'ultimo aggiornamento di 20 giorni fa sui modelli trasformabili la lista è lunghissima, sembrano quasi tutti inclusi....se quando cambierò la mia tra 5 anni dovesse essere necessario ci farei un pensierino: contributo benzina al 20% spalmato su 10 anni che tengo l'auto credo superi i 1000-1500 in più necessari per l'impianto  :rolleyes:  :rolleyes:

Link to post
Share on other sites

IMHO i problemi piu grossi del gpl liquido sono 2

-Miscela del gpl non costante durante le stagioni e nemmeno tra un benzinaio e l'altro, che sballa la carburazione molto andando a lavorare a pressione di centinaia di bar e tempi di apertura di MICROsecondi. Cosa non gestibile dalla centralina benzina perchè richiederebbe correzioni immediate e fuori range che farebbero andare in recovery immediatamente

- Vapour lock del gpl nel commutatore benzinag/gpl o peggio ancora nella pompa alta pressione; se gassifica lì dentro sono bestemmie per riavviare il motore, senza contare il rischio cavitazione di una pompa

 

Per il momento si può tamponare trasformando auto con kit "dual fuel" indiretti, con iniezione indiretta di gpl e contributo benzina, che mi dicono si sia ridotto dal 30% al 10% circa nelle ultime release sw.

 

Mi ero informato su Kia sportage GPL, la vecchia c'era, la nuova...pare che BRC - non gli ultimi azzeccagarbugli- ci abbiano rinunciato. Nessuno mi ha detto perchè ma posso immaginare, tra clienti inbufaliti, azioni legali e costi di garanzia esorbitanti.

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...