Jump to content

AUTO AD ARIA COMPRESSA


Post consigliati

girate girate girate!!!

 

Leggete e poi se avete qualche minuto in più visitate il sito del produttore!!!

 

> Guy Negre, ingegnere progettista di motori per Formula 1, che ha

 

> lavorato alla Williams per diversi anni, nel 2001 presentava al

 

> Motorshow di Bologna una macchina rivoluzionaria:la "Eolo" (questo il

 

> nome originario dato al modello), era una vettura con motore ad aria

 

> compressa, costruita interamente in alluminio tubolare, fibra di

 

> canapa e resina,leggerissima ed ultraresistente.

 

> Capace di fare 100 Kmcon 0,77 euro, poteva raggiungere una

 

> velocita' di 110 Km/he funzionare per piu' di 10 ore consecutive

 

> nell'uso urbano.

 

> Allo scarico usciva solo aria, ad una temperatura di circa -20?, che

 

> veniva utilizzata d'estate per l'impianto di condizionamento.

 

> Collegando Eolo ad una normale presa di corrente, nel giro di circa 6

 

> ore il compressore presente all'interno dell'auto riempiva le

 

> bombole di

 

aria

 

> compressa, che veniva utilizzata poi per il suo funzionamento.

 

> Non essendoci camera di scoppio ne' sollecitazioni termiche o

 

> meccaniche la manutenzione era praticamente nulla, paragonabile a

 

> quella di una bicicletta.

 

> Il prezzo al pubblico doveva essere di circa 18 milioni delle vecchie

 

> lire, nel suo allestimento piu' semplice.

 

> Qualcuno l'ha mai vista in Tv?

 

> Al Motorshow fece un grande scalpore, tanto che il sito www.

 

> eoloauto.it venne subissato di richieste di prenotazione: chi vi

 

> scrive fu uno dei tanti a mettersi in lista d'attesa, lo stabilimento

 

> era in costruzione, la produzione doveva partire all'inizio del

 

> 2002: si trattava di pazientare ancora pochi mesi per essere

 

> finalmente liberi dalla schiavitu' della benzina, dai rincari

 

> continui, dalla puzza insopportabile, dalla sporcizia, dai costi di

 

> manutenzione, da tutto un sistema interamente basato

 

> sull'autodistruzione di tutti per il profitto di pochi.

 

> Insomma l'attesa era grande, tutto sembrava essere pronto, eppure

 

> stranamente da un certo momento in poi non si hanno piu'

 

> notizie.

 

> Il sito scompare, tanto che ancora oggi l'indirizzo www.

 

> eoloauto.it risulta essere in vendita. Questa vettura rivoluzionaria,

 

> che, senza aspettare 20 anni per l'idrogeno (che costera' alla fine

 

> quanto la benzina e ce lo venderanno sempre le stesse compagnie)

 

> avrebbe risolto OGGI un sacco di problemi, scompare senza lasciare

 

> traccia.

 

> A dire il vero una traccia la lascia, e nemmeno tanto

 

> piccola:

 

> la traccia e' nella testa di tutte le persone che hanno visto, hanno

 

> passato parola, hanno usato Internet per far circolare informazioni.

 

> Tant'e' che anche oggi, se scrivete su Google la parola "Eolo",

 

> nella prima pagina dei risultati trovate diversi riferimenti a questa

 

> strana storia. Come stanno oggi le cose, previsioni ed

 

> approfondimenti: Il progettista di questo motore rivoluzionario ha

 

> stranamente la bocca cucita, quando gli si chiede il perche' di questi

 

> ritardi continui. I 90 dipendenti assunti in Italia dallo stabilimento

 

> produttivo sono attualmente in cassa integrazione senza aver mai

 

> costruito neanche un'auto.

 

> I dirigenti di Eolo Auto Italia rimandano l'inizio della produzione

 

> a data da destinarsi, di anno in anno. Oggi si parla, forse della

 

> prima meta' del 2006...

 

> Quali considerazioni si possono fare su questa deprimente vicenda?

 

> Certamente viene da pensare che le gigantesche corporazioni del

 

> petrolio non vogliano un mezzo che renda gli uomini indipendenti. La

 

> benzina oggi, l'idrogeno domani, sono comunque entrambi guinzagli

 

> molto ben progettati.

 

> Una macchina che non abbia quasi bisogno di tagliandi ne' di cambi

 

> olio,che sia semplice e fatta per durare e che consumi soltanto

 

> energia elettrica, non fa guadagnare abbastanza. Quindi deve essere

 

> eliminata, nascosta insieme a chissa' cos'altro in quei cassetti di

 

> cui parlava Beppe Grillo tanti anni fa, nelle scrivanie di qualche

 

> ragioniere della Fiat o della Esso, dove non possa far danno ed

 

> intaccare la grossa torta che fa grufolare di gioia le grandi

 

> compagnie del petrolio e le case costruttrici, senza che

 

> l'"informazione" ufficiale dica mai nulla, presa com'e' a

 

> scodinzolare mentre divora le briciole sotto al tavolo...

 

> ...invece delle inutili catene di S. Antonio, facciamo girare queste

 

> informazioni!!!

 

> LA GENTE DEVESAPERE!!!!!!!

 

> Link utili:

 

http://www.ecotrasporti.it/eolo.html

 

http://www.eoloenergie.it/html/ita.html

Link to post
Share on other sites

A parte i problemi tecnici dovuti\ allespansione dell'aria che raffreddandosi ghiacciava l'umidità e bloccava tutto, l'energia elettrica per comprimere l'aria OGGI da dove arriva? Dalla combustione del petrolio.

 

E poichè ogni volta che una forma di energia viene trasformata in un'altra ci sono inevitabilmete delle perdite il discorso non risulta molto efficente, anzi è addirittura meno efficente dell'auto elettrica, che già di suo, nel ciclo completo produzione -> utilizzo dell'energia è poco efficente

 

Inoltre non è neppure vero che il sistema è sparito senza lasciare traccia, esiste un sistema che utilizza questa tecnologia per accumulare l'energia elettrica prodotta da pannelli fotovoltaici di giorno e poterla quindi utilizzare di notte.

Agli interessati il compito di googlare per trovarlo, dò' anche un indizio: it.discussioni.energie-alternative

Link to post
Share on other sites
  • 1 year later...

Il pessimismo non fa strada.

l'energia elettrica per comprimere l'aria arriva dalla combustione del petrolio OGGI. Ma non sarà così in futuro. La parola chiave è cominciare SUBITO a fare cambiamenti.

Un primo cambiamento importante è il fatto che quest'auto si ricarica prevalentemente di notte,

di notte le centrali elettriche hanno scarsa richiesta di energia , che va sprecata ,

un parco adeguato di queste auto potrebbe assorbire quest'energia .

Quest'auto è perfetta per la città .

Per rendere il discorso efficiente occorre solo spendere soldi in sviluppo.

 

Esiste una petizione a favore dell'auto ad aria compressa www.petitiononline.com/autariac

Link to post
Share on other sites

...forse è appena il caso di ricordare che, a parte non essere conveniente dal punto di vista energetico, quell'auto NON FUNZIONAVA (se non per qualche km): vista l'elevato range compressione-espansione necessario per avere una discreta potenza e autonomia, si ghiacciavano alcune condotte...il tutto verificato anche da giornalisti del settore...

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

e poi gente parliamoci chiaro, a chi interessa un'auto con 50 km di autonomia a velcoità che posso ottenere anche andando in bicicletta?

 

per consumare e inquinare meno basta prendere auto leggerissime con motori piccolissimi, ma se fosse davvero questo quello che vuole la gente, non ci sarebbe una così ampia scelta di dimensioni/potenze ecc.

 

poi finchè produrre energia non (o poco) inquinante ha costi ambientali superiori al reale beneficio che si ottiene, le cose non possono di certo cambiare.

Link to post
Share on other sites

e poi gente parliamoci chiaro, a chi interessa un'auto con 50 km di autonomia a velcoità che posso ottenere anche andando in bicicletta?

 

per consumare e inquinare meno basta prendere auto leggerissime con motori piccolissimi, ma se fosse davvero questo quello che vuole la gente, non ci sarebbe una così ampia scelta di dimensioni/potenze ecc.

 

poi finchè produrre energia non (o poco) inquinante ha costi ambientali superiori al reale beneficio che si ottiene, le cose non possono di certo cambiare.

 

 

Quoto pienamente.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

A parte i problemi tecnici dovuti\ allespansione dell'aria che raffreddandosi ghiacciava l'umidità e bloccava tutto, l'energia elettrica per comprimere l'aria OGGI da dove arriva? Dalla combustione del petrolio.

 

E poichè ogni volta che una forma di energia viene trasformata in un'altra ci sono inevitabilmete delle perdite il discorso non risulta molto efficente, anzi è addirittura meno efficente dell'auto elettrica, che già di suo, nel ciclo completo produzione -> utilizzo dell'energia è poco efficente

 

Inoltre non è neppure vero che il sistema è sparito senza lasciare traccia, esiste un sistema che utilizza questa tecnologia per accumulare l'energia elettrica prodotta da pannelli fotovoltaici di giorno e poterla quindi utilizzare di notte.

Agli interessati il compito di googlare per trovarlo, dò' anche un indizio: it.discussioni.energie-alternative

 

Bravo Steu si vede che hai capito il problema , tutte le proposte di auto a idrogeno e aria compressa non ha senso se vengono fatte con l energia dal petrolio , ma hanno senso solo se vengono fatte con il solare e le fonti di energia rinnovabili

Link to post
Share on other sites

 

 

Bravo Steu si vede che hai capito il problema , tutte le proposte di auto a idrogeno e aria compressa non ha senso se vengono fatte con l energia dal petrolio , ma hanno senso solo se vengono fatte con il solare e le fonti di energia rinnovabili

 

 

ma secondo te i pannelli solari crescono sugli alberi?

 

ragazzi, è inutile girarci intorno, tutto quello quotidianamento usato per vivere anche se non deriva, dipende comunque da fonti di energia non rinnovabili.

tutto.

le industrie, quello che viene prodotto dalle industruie, i pannelli solari, le celle a combustibile, i macchinari per costruire le fabbriche che fabbricheranno gli inverter che permetteranno ai sistemi eolici (a loro volta prodotti da qualcuno con qualche energia) di produrre energia (che deve comunque essere sufficienete) per le fabbriche che a loro volt aproducono pannelli solari.

 

il giro è sempre quelo.

Link to post
Share on other sites

No i pannelli non vengono dai alberi ci mancherebbe altro , e solo che se vogliamo cambiare stile di vita per tutelare la nostra salute e quella delle persone a noi care bisogna produrre questo tipo di gas con energie rinnovabili e non con le centrali a carbone e nucleari poiche come ha detto benissimo steu il bliancio energetico e in passivo , praticamente produci l idrogeno per non inquinare ma l energia che usi per fare la fai inquinando percui non ha nessun senso farlo .

 

I pannelli solari costano molto anche per una disinformazione globale che hanno fatto nei anni e in Italia lo sappiamo bene .

 

Le ditte come sempre saranno le ultime a mettersi a norma perche hanno un grande assorbimento di corrente e non e facile per loro fare questo tipo d investimenti mentre per una casa o un condominio le spese sono molto ma molto piu inferiori !! te lo garantisco io

Link to post
Share on other sites

No i pannelli non vengono dai alberi ci mancherebbe altro , e solo che se vogliamo cambiare stile di vita per tutelare la nostra salute e quella delle persone a noi care bisogna produrre questo tipo di gas con energie rinnovabili e non con le centrali a carbone e nucleari poiche come ha detto benissimo steu il bliancio energetico e in passivo , praticamente produci l idrogeno per non inquinare ma l energia che usi per fare la fai inquinando percui non ha nessun senso farlo .

 

I pannelli solari costano molto anche per una disinformazione globale che hanno fatto nei anni e in Italia lo sappiamo bene .

 

Le ditte come sempre saranno le ultime a mettersi a norma perche hanno un grande assorbimento di corrente e non e facile per loro fare questo tipo d investimenti mentre per una casa o un condominio le spese sono molto ma molto piu inferiori !! te lo garantisco io

 

 

è quello che ho detto io 2 post sopra ;)

 

eccetto l'ultima frase.

per un privato il costo è elevato a meno che il privato non stia costruendo la casa ex novo.

 

se metti di fronte ad una persona la scelta "spendi leggermente di più e inquini meno" e la scelta "spendi leggermente di meno ma inquini di più", la gente sceglierebbe la seconda.

e non per disinifomazione, ma perchè la gente pensa a senso unico.

 

non è un difetto. è la società.

Link to post
Share on other sites

Infatti la societa pensa cosi perche a causa di una ferrea disinformazione pensano solo alle loro tasche e non guardano oltre al loro naso !! se guardassero piu avanti con una mentalita piu aperta la cosa non e difficile da capire !! purtroppo rifacendomi al tuo discorso ci sono anche persone che invece di pensare di risparmiare carburante comprando una macchina a gpl si comprano i fuoristrada solo per farsi vedere .

 

Questa societa non e in grado di capire se una cosa è utile ed essenziale da una cosa superfluea !! ( NON tutti pero per foruna e questo forum ne e la prova )

Link to post
Share on other sites

Infatti la societa pensa cosi perche a causa di una ferrea disinformazione pensano solo alle loro tasche e non guardano oltre al loro naso !! se guardassero piu avanti con una mentalita piu aperta la cosa non e difficile da capire !! purtroppo rifacendomi al tuo discorso ci sono anche persone che invece di pensare di risparmiare carburante comprando una macchina a gpl si comprano i fuoristrada solo per farsi vedere .

 

Questa societa non e in grado di capire se una cosa è utile ed essenziale da una cosa superfluea !! ( NON tutti pero per foruna e questo forum ne e la prova )

 

 

sarò sincero, l'impianto a gas l'ho fatto solo per sparagnare! ;)

Link to post
Share on other sites

:lol: :lol:

Infatti la societa pensa cosi perche a causa di una ferrea disinformazione pensano solo alle loro tasche e non guardano oltre al loro naso !! se guardassero piu avanti con una mentalita piu aperta la cosa non e difficile da capire !! purtroppo rifacendomi al tuo discorso ci sono anche persone che invece di pensare di risparmiare carburante comprando una macchina a gpl si comprano i fuoristrada solo per farsi vedere .

 

Questa societa non e in grado di capire se una cosa è utile ed essenziale da una cosa superfluea !! ( NON tutti pero per foruna e questo forum ne e la prova )

 

 

sarò sincero, l'impianto a gas l'ho fatto solo per sparagnare! :lol:

 

WWW la sincerità allora :lol: :lol: :) io invece lo fatto per risparmiare e gasare l ambiente .

E mi diverto quando la gente comune guarda noi gasati come dei eretici !

 

;) :lol: :lol: :lol:

Link to post
Share on other sites
  • 1 year later...

:D :D

Infatti la societa pensa cosi perche a causa di una ferrea disinformazione pensano solo alle loro tasche e non guardano oltre al loro naso !! se guardassero piu avanti con una mentalita piu aperta la cosa non e difficile da capire !! purtroppo rifacendomi al tuo discorso ci sono anche persone che invece di pensare di risparmiare carburante comprando una macchina a gpl si comprano i fuoristrada solo per farsi vedere .

 

Questa societa non e in grado di capire se una cosa è utile ed essenziale da una cosa superfluea !! ( NON tutti pero per foruna e questo forum ne e la prova )

 

 

sarò sincero, l'impianto a gas l'ho fatto solo per sparagnare! :D

 

WWW la sincerità allora :D :D :D io invece lo fatto per risparmiare e gasare l ambiente .

E mi diverto quando la gente comune guarda noi gasati come dei eretici !

 

:D :D ;) :P

ed ecc le facce di chi va a benz o gasolio quando al dustributore incontrano i gasati....

 

:lol: :o

 

ed ecco la faccia del gasato B)

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...