Jump to content

Affidabilità alternatore revisionato


Post consigliati

L'altro ieri  mentre ero a Milano mi compare la scritta sul display " batteria non carica . Manutenzione impianto ricarica" e spia batteria accesa . Carro attrezzi e per fortuna trovandomi a Milano l'ho fatta portare dal mecca che l'ha sempre seguita con il vecchio proprietario . Diagnosi  alternatore guasto . Il mecca ,come già mi aveva detto quando ci siamo sentiti la prima volta prima che io acquistassi l'auto , l'aveva già sostituito circa due anni e mezzo fa . Ora visto che l'originale a Milano costa la modica cifra di 680 neuri le soluzioni proposte sono due 1) Riparazione/ revisione 2) Ne recupero uno  io e lui lo monta. Anche se lui mi ha detto che non monta pezzi procurati da i clienti , ma visto che lui non ha contatti freschi in Germania e non ha tempo fa un'eccezione. Io ho trovato l'originale in usa 330 neuri totali spedito con dazio e dogana inclusi. Tempo di arrivo 15 giorni . Secondo voi una alternatore , che non so se è originale o no , ma mi sembra non originale una volta riparato è ancora affidabile ? Giorno 2 saprò qualcosa ma se la riparazione del pezzo passa i 170 euro lo metto nuovo

Link to post
Share on other sites

Di solito gli cambiano semplicemente i cuscinetti e le spazzole (che si consumano per lo strofinamento in quanto sono quelle che prelevano la corrente dal rotore che appunto è in rotazione)

 

 

Se il resto è buono e il problema è appunto solo l'usura delle spazzole, potrebbe durarti tanto quanto è durato da nuovo

 

Però lo dovrebbe valutare chi fa il lavoro, com'è messo l'alternatore in generale

 

Un lavoro del genere vale un 50€ 

 

 

 

 

 

schema_alternatore.jpg

 

Alternatore%202.gif

Link to post
Share on other sites

Marcord, negli alternatori per auto non c'è magnete, ma un semplice elettro magnete sul rotore, il cui pilotaggio consente di controllare la produzione di energia. Che viene prelevata dallo statore, proprio perché le correnti sono elevate.

Ciò che si guasta di solito é il ponte a diodi o l'elettronica di controllo, ormai molto sofisticata.

Due guasti in 3 anni fanno pensare ad un problema nel cablaggio. Farei controllare in particolare gli isolanti del circuito di comando del motorino d'avviamento e tutta la parte a corrente elevata.

Link to post
Share on other sites

Eccomi . Devo dire che l'elettronica presente su quest'auto è paragonabile a quella di un piccolo jet  :( . Inoltre per la mole di servizi elettrici che ha la batteria è di soli 70 Ah. Secondo me il ricambio che era stato messo prima era di concorrenza . Non vorrei dire cavolate ma penso che questi ricambi per auto americane presi in Germania non siano granché. Sulla Chrysler avevo sostituito la pompa acqua quando avevo fatto la distribuzione e la pompa l'avevo presa in Germania . Dopo due anni si è spaccata la girante ed ho dovuto cambiarla di nuovo ,ma li ero riuscito io a fare il lavoro e con 80 euro di materiale ne ero uscito. Se lo cambio questa volta solo originale

Link to post
Share on other sites

Marcord, negli alternatori per auto non c'è magnete, ma un semplice elettro magnete sul rotore, il cui pilotaggio consente di controllare la produzione di energia. Che viene prelevata dallo statore, proprio perché le correnti sono elevate.

Ciò che si guasta di solito é il ponte a diodi o l'elettronica di controllo, ormai molto sofisticata.

Due guasti in 3 anni fanno pensare ad un problema nel cablaggio. Farei controllare in particolare gli isolanti del circuito di comando del motorino d'avviamento e tutta la parte a corrente elevata.

 

 

Boh ... a me l'elettrauto voleva cambiare le spazzole a quello di un 530d e60 ...

 

Tra l'altro su internet ci sono un sacco di kit di revisione alternatori auto costituiti appunto da spazzole + cuscinetti

 

http://www.ebay.it/sch/i.html?_from=R40&_trksid=p2050601.m570.l1313.TR0.TRC0.H0.Xspazzole+alternatore.TRS0&_nkw=spazzole+alternatore&_sacat=0

Link to post
Share on other sites

Un mio amico accettò la soluzione proposta dall'elettrauto di fiducia consistente nel revisionare l'alternatore.

Salvò la pelle per un pelo perché, senza alcun avviso,la batteria, che non veniva caricata nel viaggio,lo piantò sulla A1 poco prima di una galleria dove non avrebbe potuto mettere i lampeggianti,né abbassare i finestrini elettrici,nulla!

Si fece trainare dall'auto soccorso,lo mise nuovo e cazzio' l'elettrauto non più di fiducia....

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Sfiga di Mer.............aaaaa . L'alternatore si può revisionare ma non trova il regolatore, che è quello che è defunto . Ordinato dagli usa originale nuovo a 380 tutto incluso spedizione dazio dogana iva ecc. Ne avevo trovato uno originale a 314 ma l'ha venduto . Peccato. Qui a Milano volevano 570 +iva . Ladri

Link to post
Share on other sites

Che cosa ti avevo detto? Fai controllare BENE il cablaggio. E verifica se l'alternatore é troppo vicino ai collettori di scarico. Se si, fai montare un lamierino di schermatura dal calore eccessivo.

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...