Jump to content

Gpl su Audi A6 3.0 Tip Quattro > Klimo+Carnielito


Post consigliati

Ciao a tutti e complimenti per il forum, come spesso accade questi sono i posti dove si trovano le VERE informazioni...

 

Veniamo al dunque: abito a Venezia, è da un anno che voglio prendere una buona auto a benzina e aggiungerci l'impianto a gas o a metano, da allora mi informo e quasi subito mi sconsigliano il metano per tutta una serie di problemi pratici e di installazione (soprattutto su una familiare), e nel frattempo vengo a conoscenza tramite un bravo (dicono) installatore di Mestre dell'esistenza degll'impianto JTG della Icom.

 

Il personaggio mi spiega tutta la storiella: la ICOM ha comprato il brevetto dagli olandesi, l'ha perfezionato a tal punto che più in là con la tecnologia gpl non si potrà molto andare, tanto che entro un mese (siamo nel 2004) anche Subaru (e forse anche Volvo) l'avrebbe adottato come primo impianto. E in effetti così è stato.

 

A questo punto il mio animo ecologista che mi spingeva sul metano si accorda con quello tecno perfezionista (e anche con una valutazione di comodità, non posso negarlo) e decido che il JTG a gpl sarebbe stato l'impianto da montare.

 

Ora dopo molte ricerche sono in procinto di comprare una Audi A6 3.0 Tiptronic Avant Quattro, prendo copia del libretto, vado dal personaggio che un anno fa era stato così avveniristico, gli dico le mie intenzioni e gli lascio tutte le info perchè mi dica se l'impianto si può montare.

Anzi, lui mi chede di lasciargli il libretto perchè deve fare delle ricerche sul motore, sulla gestione dell'iniezione e sulla fasatura per capire se e quale impianto è conveniente montare.

 

Stamattina non riesco a parlare direttamente con lui, ma il suo collega che ci ha parlato mi riferisce che il gpl si può montare e che la macchina è compatibile con il Landi Omegas.

 

Ora, preso dallo sconforto ho passato la giornata a leggermi un centinaio di pagine del forum e mi sembra di aver capito due cose:

-solo le auto con iniezione diretta in camera di combustione (tipo l'FSI) non hanno (per ora) la possibilità di montare un impianto a gas di alcun tipo (ma sono sicuro che si inventeranno entro breve un iniettore "doppio corpo" con le due entrate benza e gpl...)

-di tutte le altre solo quelle con i condotti di aspirazione in plastica soffrono problemi di scoppio degli stessi per colpa del ritorno di fiamma causato dal residuo di gas, che è ovviamente strutturale ed inevitabile in un impianto ad iniezione gassosa, ma che invece è assente nell'iniezione liquida.

 

Allora se ho capito bene, a parte problemi di omologazione di cui non sono a conoscenza, e qui mi potreste venire in aiuto tutti voi, se sulla Audi A6 3.0 Tiptronic Avant Quattro si può montare un Landi Omegas ad iniezione gassosa, si può sicuramente montare anche un JTG Icom ad iniezione liquida!

 

Allora chiedo a chi di voi può darmi risposta sicura (tipo Klimo o Carnielito ecc.): posso montarci il JTG Icom ad iniezione liquida?

 

Ecco il numero motore:

OE00220EST347J

E1*98/14*0051*

 

Cilindrata 2976

Kw 162,00

Anno immatr. 04/11/2002

 

Direttiva 2001/1/CE

 

Per la cronaca 45.000 Km reali, sempre manutenuta a dovere.

 

Ancora più importante: dato che è chiaro che il JTG va fatto installare da persone competenti, serie e che hanno l'attrezzatura e la voglia di usarla a dovere, mi pare ovvio che non posso più contare sul personaggio di cui sopra, perciò potete darmi qualche nome di BRAVO installatore nelle vicinanze di Venezia, mi pare di capire che il fuoriclasse per il JTG sia Klimo, e che a routa lo segua Carnielito.

Devo dire che se Klimo avesse voglia di prendersi il lavoro sarei solo che contento... ma dovrei trovare il modo di contattarlo... se qualcuno mi potesse aiutare in tal senso!

Stesso discorso vale anche per Carnielito o chiunque altro se la senta di farlo.

 

Insomma: per favore datemi qualche contatto per far installare il JTG, please.

 

Altra domanda: è comunque meglio far montare un sistema di lubrificazione delle valvole, così non ci si pensa più? (Faccio notare per esperienza che ogni cacchiata che si rompe in un'audi ti giochi un bel po' di stipendio, perciò forse prevenire è meglio...)

 

Grazie in anticipo per ogni risposta vorrete darmi, prometto che anche se sono nuovo, dopo aver montato l'impianto vi farò sapere come funzionerà.

Francesco.

Link to post
Share on other sites

Ti sconsiglio di montare il JTG perchè di difficile calibrazione anche da uno sbravo se il motore fa i capricci. Ti consigli un impianto gassoso che "camminano" sempre infatti senza fare nessuna taratura sulla centralina, montandolo e basta, l'auto viaggiava comunque. I vantaggi del JTG non sempre valgono la candela... non capita di rado di sentire che certe auto hanno buchi o strappi.

Per la lubrificazione montalo pure il flashlube, male non fa.

Link to post
Share on other sites

A quel che vedo, sono semmai i "gassosi" ad avere talvolta problemi di tarature, dato che hanno una propria centralina aggiuntiva che deve accordarsi con quella originale. Il JTG usa quella originale, senza doverla "interpretare" con un altro software. La taratura si effettua variando la misura degli ugelli sugli iniettori, operazione breve e indolore..:-) Peraltro la qualità dell'installazione è ancor più importante che coi gassosi: punto di foratura del collettore, lunghezza dei tubicini che vi si innestano...ma altri forumisti son più esperti di me in materia! In generale l'impianto sembra ai massimi livelli come prestazioni e consumi (io ce l'ho su una clk 2300). Però qualche leggero buco, tipo una singola mancata accensione, ogni tanto lo fa anche sulla mia, in modo del tutto casuale... pare che sia un problema di regolatore di pressione, ma l'ottimo Klimo ha promesso novità in merito. Del resto è un impianto ancora giovane, io l'ho montato un anno fa ed era uscito si e no da un paio di mesi.. Il suo vantaggio in termini di rendimento e poca invasività (niente polmone, niente centraline) secondo me rimane.

Ciao!

Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti e complimenti per il forum, come spesso accade questi sono i posti dove si trovano le VERE informazioni...

-------------------------------

 

ehila' veneXian ! ostregheta.... ;) :blink:

te si' 'ndà màsa en gondoeta!

 

chi l'e' 'n veronese tuto màto che ìl te dise !

 

:D ;) :lol:

 

-------------------

Veniamo al dunque: abito a Venezia, è da un anno che voglio prendere una buona auto a benzina e aggiungerci l'impianto a gas o a metano, da allora mi informo e quasi subito mi sconsigliano il metano per tutta una serie di problemi pratici e di installazione (soprattutto su una familiare),

---------------

 

e' tutto il contrario, su una famiGLIare c'e' piu' spazio quindi si installa ancora meglio.

 

---------------------

e nel frattempo vengo a conoscenza tramite un bravo (dicono) installatore di Mestre dell'esistenza degll'impianto JTG della Icom.

 

Il personaggio mi spiega tutta la storiella: la ICOM ha comprato il brevetto dagli olandesi, l'ha perfezionato a tal punto che più in là con la tecnologia gpl non si potrà molto andare, tanto che entro un mese (siamo nel 2004) anche Subaru (e forse anche Volvo) l'avrebbe adottato come primo impianto. E in effetti così è stato.

-----------------

 

ma.............ULTRALOL ! ultrauaz..... :rolleyes: .............

Il jtg avra' (dicesi UNA) caratteristica positiva ma tutto il resto e' meno. Soprattutto il termini di tecnologia: il jtg e' il piu' arretrato, non il piu' avanzato. Sappi che il jtg non ha una sua centralina elettronica gas dedicata con relativo software di taratura (come tutti gassosi sequenziali fasati) ma si basa su tecnologie e regolazioni macchinose, a-pratiche, che richiedono lungo tempo e abilita' come pochi, ed interamente *meccaniche*.

-----------------

 

A questo punto il mio animo ecologista che mi spingeva sul metano si accorda con quello tecno perfezionista (e anche con una valutazione di comodità, non posso negarlo) e decido che il JTG a gpl sarebbe stato l'impianto da montare.

--------------

bravo pollo lagunare...

 

----------------------

Ora dopo molte ricerche sono in procinto di comprare una Audi A6 3.0 Tiptronic Avant Quattro, prendo copia del libretto, vado dal personaggio che un anno fa era stato così avveniristico, gli dico le mie intenzioni e gli lascio tutte le info perchè mi dica se l'impianto si può montare.

Anzi, lui mi chede di lasciargli il libretto perchè deve fare delle ricerche sul motore, sulla gestione dell'iniezione e sulla fasatura per capire se e quale impianto è conveniente montare.

 

Stamattina non riesco a parlare direttamente con lui, ma il suo collega che ci ha parlato mi riferisce che il gpl si può montare e che la macchina è compatibile con il Landi Omegas.

----------------------

ottimo, chissa' perche' hanno cambiato idea.... fattelo montare, ma a metano.

 

---------------------------------------------

Ora, preso dallo sconforto ho passato la giornata a leggermi un centinaio di pagine del forum e mi sembra di aver capito due cose:

-solo le auto con iniezione diretta in camera di combustione (tipo l'FSI) non hanno (per ora) la possibilità di montare un impianto a gas di alcun tipo (ma sono sicuro che si inventeranno entro breve un iniettore "doppio corpo" con le due entrate benza e gpl...)

-----------------

 

scordatelo.

 

-------------------------------------------

-di tutte le altre solo quelle con i condotti di aspirazione in plastica soffrono problemi di scoppio degli stessi per colpa del ritorno di fiamma causato dal residuo di gas, che è ovviamente strutturale ed inevitabile in un impianto ad iniezione gassosa, ma che invece è assente nell'iniezione liquida.

---------------

E meno male che hai letto.... hai capito male.

non inevitabile, ma succede, SOLO, negli impianti tradizionali aspirati, NON in quelli iniettati!

 

-----------------------------------------------

Allora se ho capito bene, a parte problemi di omologazione di cui non sono a conoscenza, e qui mi potreste venire in aiuto tutti voi, se sulla Audi A6 3.0 Tiptronic Avant Quattro si può montare un Landi Omegas ad iniezione gassosa, si può sicuramente montare anche un JTG Icom ad iniezione liquida!

---------------------

 

se uno vuole fare da cavia... c'e' anche il vaccino contro la aviaria....

 

 

----------------------------------

Allora chiedo a chi di voi può darmi risposta sicura (tipo Klimo o Carnielito ecc.): posso montarci il JTG Icom ad iniezione liquida?

----------------

 

Te lo posso dire anch'io: certo che puoi! (provare), ma ti conviene?

 

----------------------------------------------------

 

Ecco il numero motore:

OE00220EST347J

E1*98/14*0051*

 

Cilindrata 2976

Kw 162,00

Anno immatr. 04/11/2002

 

Direttiva 2001/1/CE

 

Per la cronaca 45.000 Km reali, sempre manutenuta a dovere.

 

Ancora più importante: dato che è chiaro che il JTG va fatto installare da persone competenti, serie e che hanno l'attrezzatura e la voglia di usarla a dovere, mi pare ovvio che non posso più contare sul personaggio di cui sopra, perciò potete darmi qualche nome di BRAVO installatore nelle vicinanze di Venezia, mi pare di capire che il fuoriclasse per il JTG sia Klimo, e che a routa lo segua Carnielito.

Devo dire che se Klimo avesse voglia di prendersi il lavoro sarei solo che contento... ma dovrei trovare il modo di contattarlo... se qualcuno mi potesse aiutare in tal senso!

Stesso discorso vale anche per Carnielito o chiunque altro se la senta di farlo.

 

Insomma: per favore datemi qualche contatto per far installare il JTG, please.

 

Altra domanda: è comunque meglio far montare un sistema di lubrificazione delle valvole, così non ci si pensa più? (Faccio notare per esperienza che ogni cacchiata che si rompe in un'audi ti giochi un bel po' di stipendio, perciò forse prevenire è meglio...)

 

Grazie in anticipo per ogni risposta vorrete darmi, prometto che anche se sono nuovo, dopo aver montato l'impianto vi farò sapere come funzionerà.

Francesco.

---------------------------

senti francesco, mi sa che hai preso un abbaglio, ne' piu' ne' meno.

 

Inoltre al giorno d'oggi purrtoppo il gpl sta perdendo attrattiva per via dell'aumento ormai galoppante anche li. Io ti consiglio la scelta senza compromessi: il metano. E con una spesa, che con un impianto ben fatto, e' pari a meno di 1/3 di quella della benzina non temerai confronti.

 

Per contro l'unica controindicazione e' una parziale perdita di spazio nel bagagliaio, sempre che tu non trovi chi ti installa le bombole sotto.

 

Per la perdita di potenza non c'e' problema data l'estrema efficenza delle moderne tecnologie metano: sequenziale fasato+variatore anticipo+candele iridio.

 

Tanto piu' che con un 3.0 v6 anche 15 cavalli in meno non sarebbero un dramma.

 

Per il costo invece col jtg caschi malissimo: infatti nonostante sia palese che all'installatore costa molto meno che un sequenziale fasato, agli "entusiasti"............... ....................... che lo vogliono installare a tutti i costi, lo fanno pagare l'ira di dio, tanto che addirittura un impianto a metano non ti costerebbe che un 300 euro in piu', nonostante ne valga 700, in piu'.

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Ammetti anche tu che ogni tanto anche nei migliori lavori si averte qualche buco mentre io non li ho mai avvertiti però devo ammettere che si sente la differenza, a gas devo premere un po' di più sull'accelleratore ma è davvero inpercettibile.

Non è assolutamente vero che ci sono problemi di dialogo tra la centralina gas e ecu infatti anche se l'ecu gas è tarata male la centralina originale provvede a sistemare le cose, è lo steso principio che utilizza il jtg.

Link to post
Share on other sites

Ma per favore.... Il fatto che tu sia entusiasta del tuo jtg non ti autorizza a spararle grosse.

 

-------------

Gianduja:

-----------------------------

A quel che vedo, sono semmai i "gassosi" ad avere talvolta problemi di tarature, dato che hanno una propria centralina aggiuntiva che deve accordarsi con quella originale.

------------------------------------------------------------------------

 

non si deve accordare di niente, la cosa non e' bidirezionale, la centralina benzina decide, quella gas fa solo da *interfaccia*, e' l'utensile tecnologicamente avanzato deputato al controllo dell'impianto a gas, quello che il jtg non ha, nei seq gassosi l'impianto a gas lo si controlla con la centralina dedicata che tu padroneggi col software, col jtg i controlli li fai COL CACCIAVITE, o SMONTANDO di volta in volta il rail iniettori benzina e gas per vederci chiaro. Che regolazioni realtime puoi fare col jtg mentre viaggi colla tua auto, comodamente dal tuo portatile?, EH? forse adesso il nostro amico veneziano avra' capito meglio...

 

------------------------------------------------------

Il JTG usa quella originale, senza doverla "interpretare" con un altro software.

-----------------

 

Il jtg non usa niente, in quanto il "JTG", NON ESISTE. Non c'e' nessun cervello, sono solo pezzi meccanici.

*e' la centralina benzina* che e' costretta ad usare i 4 pezzi meccanici estranei che costotuisono il JTG, senza lo straccio di un'interfaccia programmabile che l'aiuti. E nemmeno tu puoi regolare il "jtg", tantomeno in realtime per i motivi si cui prima.....al massimo puoi darne di cacciavite.... :rolleyes:

 

-----------------------------------------

La taratura si effettua variando la misura degli ugelli sugli iniettori, operazione breve e indolore..:-)

--------------------------------

 

Guarda sei cascato priorio male per raccontar balle.... breve ed indolore..... UNA TORTURA SPESSO SENZA VIA D'USCITA!!! (leggere il forum per credere, ohibo'!...)

 

--------------------------------------------

Peraltro la qualità dell'installazione è ancor più importante che coi gassosi: punto di foratura del collettore, lunghezza dei tubicini che vi si innestano...

--------------

 

Peraltro........................ ah, ECCO.

 

-----------------------------------------------------

ma altri forumisti son più esperti di me in materia! In generale l'impianto sembra ai massimi livelli come prestazioni e consumi (io ce l'ho su una clk 2300). Però qualche leggero buco, tipo una singola mancata accensione, ogni tanto lo fa anche sulla mia, in modo del tutto casuale... pare che sia un problema di regolatore di pressione, ma l'ottimo Klimo ha promesso novità in merito. Del resto è un impianto ancora giovane, io l'ho montato un anno fa ed era uscito si e no da un paio di mesi.. Il suo vantaggio in termini di rendimento e poca invasività (niente polmone, niente centraline) secondo me rimane.

Ciao!

----------------------

 

E tu lo chiami vantaggio la mancanza del cervello? degli strumenti creati apposta per gestire un impianto?

...Che a gente dopo mesi e mesi dall'installazione non erano ancora riusciti a passare la fase del "breve e indolore..." ormai hanno consumato il cacciavite e sono pieni di calli.... ;)

 

Inoltre col jtg non c'e' nessuma possibilita' di controllo sui consumi, dato che non c'e' la possibilita' fisca di ingrassare/smagrare la miscela, cosa che si puo' fare in REALTIME con un qualsiasi software di gassoso.....

 

Proviamo a pensare: ad un iniettato sequenziale togliamo il riduttore/evaporatore, aumentiamo la pressione... et voila', iniezione liquida (con centralina)..... costera' di piu' o di meno senza 2 pezzi costosi come il riduttore e la centralina (il pezzo piu' costoso di un kit)................ ?

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti e complimenti per il forum, come spesso accade questi sono i posti dove si trovano le VERE informazioni...

 

Veniamo al dunque: abito a Venezia, è da un anno che voglio prendere una buona auto a benzina e aggiungerci l'impianto a gas o a metano, da allora mi informo e quasi subito mi sconsigliano il metano per tutta una serie di problemi pratici e di installazione (soprattutto su una familiare), e nel frattempo vengo a conoscenza tramite un bravo (dicono) installatore di Mestre dell'esistenza degll'impianto JTG della Icom.

 

Il personaggio mi spiega tutta la storiella: la ICOM ha comprato il brevetto dagli olandesi, l'ha perfezionato a tal punto che più in là con la tecnologia gpl non si potrà molto andare, tanto che entro un mese (siamo nel 2004) anche Subaru (e forse anche Volvo) l'avrebbe adottato come primo impianto. E in effetti così è stato.

 

A questo punto il mio animo ecologista che mi spingeva sul metano si accorda con quello tecno perfezionista (e anche con una valutazione di comodità, non posso negarlo) e decido che il JTG a gpl sarebbe stato l'impianto da montare.

 

Ora dopo molte ricerche sono in procinto di comprare una Audi A6 3.0 Tiptronic Avant Quattro, prendo copia del libretto, vado dal personaggio che un anno fa era stato così avveniristico, gli dico le mie intenzioni e gli lascio tutte le info perchè mi dica se l'impianto si può montare.

Anzi, lui mi chede di lasciargli il libretto perchè deve fare delle ricerche sul motore, sulla gestione dell'iniezione e sulla fasatura per capire se e quale impianto è conveniente montare.

 

Stamattina non riesco a parlare direttamente con lui, ma il suo collega che ci ha parlato mi riferisce che il gpl si può montare e che la macchina è compatibile con il Landi Omegas.

 

Ora, preso dallo sconforto ho passato la giornata a leggermi un centinaio di pagine del forum e mi sembra di aver capito due cose:

-solo le auto con iniezione diretta in camera di combustione (tipo l'FSI) non hanno (per ora) la possibilità di montare un impianto a gas di alcun tipo (ma sono sicuro che si inventeranno entro breve un iniettore "doppio corpo" con le due entrate benza e gpl...)

-di tutte le altre solo quelle con i condotti di aspirazione in plastica soffrono problemi di scoppio degli stessi per colpa del ritorno di fiamma causato dal residuo di gas, che è ovviamente strutturale ed inevitabile in un impianto ad iniezione gassosa, ma che invece è assente nell'iniezione liquida.

 

Allora se ho capito bene, a parte problemi di omologazione di cui non sono a conoscenza, e qui mi potreste venire in aiuto tutti voi, se sulla Audi A6 3.0 Tiptronic Avant Quattro si può montare un Landi Omegas ad iniezione gassosa, si può sicuramente montare anche un JTG Icom ad iniezione liquida!

 

Allora chiedo a chi di voi può darmi risposta sicura (tipo Klimo o Carnielito ecc.): posso montarci il JTG Icom ad iniezione liquida?

 

Ecco il numero motore:

OE00220EST347J

E1*98/14*0051*

 

Cilindrata 2976

Kw 162,00

Anno immatr. 04/11/2002

 

Direttiva 2001/1/CE

 

Per la cronaca 45.000 Km reali, sempre manutenuta a dovere.

 

Ancora più importante: dato che è chiaro che il JTG va fatto installare da persone competenti, serie e che hanno l'attrezzatura e la voglia di usarla a dovere, mi pare ovvio che non posso più contare sul personaggio di cui sopra, perciò potete darmi qualche nome di BRAVO installatore nelle vicinanze di Venezia, mi pare di capire che il fuoriclasse per il JTG sia Klimo, e che a routa lo segua Carnielito.

Devo dire che se Klimo avesse voglia di prendersi il lavoro sarei solo che contento... ma dovrei trovare il modo di contattarlo... se qualcuno mi potesse aiutare in tal senso!

Stesso discorso vale anche per Carnielito o chiunque altro se la senta di farlo.

 

Insomma: per favore datemi qualche contatto per far installare il JTG, please.

 

Altra domanda: è comunque meglio far montare un sistema di lubrificazione delle valvole, così non ci si pensa più? (Faccio notare per esperienza che ogni cacchiata che si rompe in un'audi ti giochi un bel po' di stipendio, perciò forse prevenire è meglio...)

 

Grazie in anticipo per ogni risposta vorrete darmi, prometto che anche se sono nuovo, dopo aver montato l'impianto vi farò sapere come funzionerà.

Francesco.

 

 

 

ciao io ho installato il jtg circa 9 mesi ed i primi 4 mesi sono stati un inferno per via di un errore idiota,comunque adesso non ho avuto piu problemi.io ti posso parlare del mio impianto e secondo me e bene che sia la centralina originale a gestire il tutto con tutte le sue strategie mentre se e presente una centralina per il gas se non trovi il mago del software son dolori e quindi i pro ed i contro li trovi su tutti gli impianti jtg compreso .Se non sbaglio ci sono 3d sul tema delle mappature delle centraline.Anche mystr se non sbaglio ha postato delle foto del suo software ma si tratta di persone che sanno usare i programmi e dedicano molto tempo alla taratura della loro vettura.Quindi vale la regola numero uno e' importante l'installatore piu che l'impianto e se vuoi il jtg vai da klimo no?

Link to post
Share on other sites

 

ciao io ho installato il jtg circa 9 mesi ed i primi 4 mesi sono stati un inferno per via di un errore idiota,comunque adesso non ho avuto piu problemi.io ti posso parlare del mio impianto e secondo me e bene che sia la centralina originale a gestire il tutto con tutte le sue strategie mentre se e presente una centralina per il gas se non trovi il mago del software son dolori e quindi i pro ed i contro li trovi su tutti gli impianti jtg compreso .Se non sbaglio ci sono 3d sul tema delle mappature delle centraline.Anche mystr se non sbaglio ha postato delle foto del suo software ma si tratta di persone che sanno usare i programmi e dedicano molto tempo alla taratura della loro vettura.Quindi vale la regola numero uno e' importante l'installatore piu che l'impianto e se vuoi il jtg vai da klimo no?

 

(VOGLIO IL QUOTEEEEEEEEEEEE !!!!!!!!!!! :rolleyes: non se ne puo' proprio piu')

 

Ascolta anche tu: non si puo' dire che si vuole che sia la centralina originale a gestire tutto.... *E'* la centralina originale a gestire tutto; la centralina gas gestisce *solo* l'impianto a gas, ma su ordini della centra benzina!

 

e poi che se non trovi un mago del software sono dolori........... adiamo, e' esattamente il contrario, se non trovi un mago del jtg sono dolori, suvvia, basta.

Link to post
Share on other sites

ciao mystr su diciamo che se non trovi uno bravo sono sempre dolori per qualsiasi cosa anche per una banale riparazione , purtroppo il mondo e pieno di gente che sbaglia mestiere non trovi? p.s finalmente ho comprato le candele da apw arrivate appena posso le cambio e posto le foto dell'impresa ho preso le doppio platino non posso montare le iridium e apena posto le foto capisci il perche ciao

Link to post
Share on other sites

 

Ora, preso dallo sconforto ho passato la giornata a leggermi un centinaio di pagine del forum e mi sembra di aver capito due cose:

-solo le auto con iniezione diretta in camera di combustione (tipo l'FSI) non hanno (per ora) la possibilità di montare un impianto a gas di alcun tipo (ma sono sicuro che si inventeranno entro breve un iniettore "doppio corpo" con le due entrate benza e gpl...)

-di tutte le altre solo quelle con i condotti di aspirazione in plastica soffrono problemi di scoppio degli stessi per colpa del ritorno di fiamma causato dal residuo di gas, che è ovviamente strutturale ed inevitabile in un impianto ad iniezione gassosa, ma che invece è assente nell'iniezione liquida.

 

prova a sintetizzare l'idea che mi son fatto io, semplice appassionato di meccanica e tecnologia.

 

- nei motori moderni la gestione elettronica è molto complessa, spesso le varie centraline, iniezione, climatizzatore, cambio automatico, controllo trazione e stabilità ecc dialogano tra di loro ed interagiscono: quando si attacca il clima il minimo si alza, quando il cambio automatico decide di cambiare dice all'iniezione di ammorbidire l'erogazione, per una cambiata fluida, se il cambio è robotizzato sequenziale taglia proprio l'alimentazione per fare la cambiata senza uso della frizione, il controllo trazione taglia l'alimentazione quando su fondo viscido c'è perdita di aderenza ecc ecc quindi è importante che la ciontralina principale, quella dell'iniezione, continui a fare il suo lavoro.

E' evidente che impianti con centralina gas indipendente sinao rognosi da sistemare e ci siano sempre condizioni in cui non si comportano correttamente.

Le soluzioni a questi problemi sono state 2: Icom ha scelto di eliminarla totalmente, delegando tutta la messa a punto alla 'meccanica' e sbandierandolo come un impianto meno 'invasivo'; in realtà poichè i moderni impianti iniezione dalla Euro 1 in avanti non sono più ad anello aperto, ma c'è la sonda lambda che controlla il risultato della combustione, e negli Euro 4 per via delle normative antiinquinamento più severe i sensori di controllo sono 2, uno a monte ed uno a valle del catalizzatore, risulta evidente che se la messa a punto meccanica del JTG non è perfetta, le correzioni che deve fare la centralina per ottimizzare la combustione del gas risultano poi sbagliate quando si viaggia a benzina.

L'altra soluzione, quella utilizzata ad esempio dalla BRC nel Sequent FAST e quella di far lavorare comunque la centralina benzina, ma con un modulo intermedio che adatta i tempi di iniezione benzina alle necessità del gas.

Per quanto riguarda Subaru, hanno avuto parecchi problemi, al punto che le ultime notizie (della rete) danno per quasi certo l'abbandono di Icom ed il passaggio ad AG. Fatto certo è he c'è chi è andato per comprare una bifuel e gli hanno consegnato una solo benzina, con l'utorizzazione a montare qualsiasi impianto iniezione sequenziale.

Link to post
Share on other sites

le notizie che ho io sono diverse e cioe che subaru vuole solo installa affidabili e bravi il mio che monta icom lavora per due concessionarie, secondo me giustamente puntano alla qualita dell'installazione, e poi la mia che e euro tre gira perfetta

Link to post
Share on other sites

 

Proviamo a pensare: ad un iniettato sequenziale togliamo il riduttore/evaporatore, aumentiamo la pressione... et voila', iniezione liquida (con centralina)..... costera' di piu' o di meno senza 2 pezzi costosi come il riduttore e la centralina (il pezzo piu' costoso di un kit)................ ?

 

ciao

 

Tra l'altro io separerei il discorso assenza di centralina dal iniezione liquida o gassosa, nulla vieterebbe di fare un'iniezione liquida con centralina e credo si teoricamente possibile anche un iniezione gassosa senza.

 

Per quanto riguarda la cosiddetta invasività, anche se stupida, esiste sempre una scatola da collegare tra centralina inezione ed iniettori, l'unico componente che manca è l'evaportatore, in compenso hai in più una pompa per il GPL, che ha creato un sacco di problemi

Link to post
Share on other sites

le notizie che ho io sono diverse e cioe che subaru vuole solo installa affidabili e bravi il mio che monta icom lavora per due concessionarie, secondo me giustamente puntano alla qualita dell'installazione, e poi la mia che e euro tre gira perfetta

 

forse non mi sono spiegato, le Legacy bifuel arrivavano ai concessionari con l'impianto già montato quindi gli impiantisti come il tuo si occupavano solo della manutenzione.

Link to post
Share on other sites

allordunque.... le centraline gas hanno lo stesso compito che hanno i calibratori (pezzi di metallo) del jtg, ovvero convertire i tempi/flussi di benzina in tempi/flussi di gas.

 

Quindi i problemi a cui sono sottoposti sono i medesimi.

 

Solo che balza all'occhio a chiunque che un calibratore software anziche' meccanico e' incommensurabilmente piu' flessibile.

 

con la regolazione della mappa software (anche autotaratura) e' possibile ottenere una conversione dei tempi di iniezione benzina 1:1 in qualsiasi regime di funzionamento del motore.

 

Inoltre e' possibile porre rimedio ad altri fattori quali errata lunghezza dei tubi, errato ingresso nel collettore.

cose a cui e' impossibile porre rimedio col jtg una volta installato.

 

Ovvero vedi che se commuti da benzina a gas e viceversa vedi che i tempi di iniezione delle centra benza rimangono gli stessi, ovvero la centra benza ottiene a gas esattamente il risultato che si aspetta.

 

piu' di cosi'...

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...