Jump to content

......arriva il self-service???


Post consigliati

 

 

Ce n'è uno ad Imperia ed uno a Taggia, io sono a metà strada, in tutti i due casi ci devo andare apposta, facendomi un po' di km (non è questo il problema) e soprattutto perdere tempo per andare mettere gas apposta chissà dove, cosa che per me non esiste. Sulla strada che farei naturalmente non c'è niente. In autostrada tra Imperia e Savona il deserto, forse il primo lo si trova sulla SV-TO nel tratto montano. Domani se ho tempo/voglia allungo fino a Imperia, altrimenti benzina e amen.

 

 

 

Scusa ma ...

 

... sei "a metà strada tra imperia e taggia" ... e non vuoi "andare apposta a fare gas chissà dove" ...

 

 

 

E cosa fai ... vivi inchiodato a san lorenzo o a santo stefano ?

 

La spesa dove la fai ? ... i supermercati sono tutti a taggia (che comunque ti starà a 5 km)... il distributore del gas sta sopra al leclerc che è il centro commerciale più grande di tutto quel pezzo di costa ...

 

 

Ora, non è che voglio fare polemica su questa cosa, peraltro parecchio OT, ma no: vado a piedi, se posso e quando posso, visto che sono in psudo-vacanza, e assolutamente no, non vado sicuro al supermercato in un we al mare (peraltro c'è un minimarket sotto casa, per le cose necessarie, tipo acqua o se ti finisce la carta igienica). Al limite se devo muovermi più distante prendo la bici, visto che una delle poche cose interessanti che hanno fatto da quelle parti è quella meravigliosa ciclabile sulla ex ferrovia. Ho anche provato la navetta, non male (ti eviti lo smarronamento del parcheggio), solo che non collimava come orari. L'auto la uso già tutto l'anno

 

Per me "chissà dove" è già farsi 5-10km APPOSTA per andare a fare gas, non esiste. Motivo per il quale non metterei mai il metano, anche se ne avrei 3 non lontanissimi da casa, ma non di strada. Il gpl lo metto ai distributori che incontro lungo il mio percorso (quasi tutti hanno il gpl), tendenzialmente non faccio deviazioni per rifornire. Mi rendo conto che un tempo, ad esempio quando mio padre aveva l'auto a gpl, fosse diverso, e ci si recasse apposta a rifornire nei pochissimi dotati del gas, che poi è un po' la vita dei metanisti (salvo i fortunati che l'hanno comodo), ma non fa per me. L'auto deve essere al mio servizio, non viceversa. Se per risparmiare devo rinunciare a qualità della vita, preferisco non risparmiare.

 

Comunque, alla fine sono andato a fare gpl a Imperia, in quel postaccio lungo la strada del Nava (ovviamente code a profusione, vista la viabilità del posto), approfittando del fatto che stavo tornando a casa, dunque sono entrato a Imperia Est, piuttosto che a Imperia Ovest. Dopo essere riuscito a rifornire (perdendo sicuro almeno mezz'ora) ribadisco che in Liguria andrei sicuro a gasolio o benzina, perché dovessi farlo quotidianamente, no grazie. Che poi in Liguria l'auto per me ha poco senso in generale, infatti sono tutti in scooter, mica scemi...

 

Ed è proprio in posti come la Ligura dove penso che il self-service sia veramente utile, così come in autostrada per chi fa viaggi notturni, nel mio quotidiano invece, boh?!? Utile, ma non indispensabile. Lo reputo invece interessante per i metanisti, che potrebbero non accumularsi, con relative code, nelle ore "di punta", tipo a ridosso della chiusura dell'impianto, andando magari a fare metano con calma quando gli serve, anche la sera o il we.

 

Come al solito vedo che si è provveduto a regolamentare (assurdamente) anche quello che non richiederebbe alcuna regolamentazione specifica, oltre quella già presente (tipo per la benzina e gasolio). Ho messo gpl in self-service all'estero e non è che ci siano chissà quali misure di sicurezza aggiuntive, salvo che la piazzola è solitamente leggermente spostata rispetto alle altre. All'estero è presidiato perché lo sarebbe comunque, sono presidiati perché normalmente c'è un addetto per i pagamenti (non infili i soldi nella macchinetta, per capirci, ma paghi alla cassa)

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 37
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Mi è successo a Nimes, al distributore carrefour, di fare gas in self con l'ipermercato chiuso e non c'era nessuno a parte me e un altro tizio che faceva gasolio. Sicuramente il tutto era videosorvegliato, come tutti gli impianti peraltro; all'altro impianto ho invece rifornito self poi pagato al commesso in cassa.

Per il self a Beinasco boh...

per il rischio di incauti che potrebbero riempire bombole domestiche abusivamente...se le bombole avessero prezzi decenti non lo farebbe nessuno,...

Link to post
Share on other sites

Il gpl in liguria costa qualcosa in più... fermatevi al primo (e unico) distributore dopo ventimiglia e vi verrà una sincope! Costa come in Francia se non di più. A onor del vero rubano anche sugli altri carburanti.

Riguardo al gpl self in Francia, normalmente è operativo solo durante gli orari di apertura con "presidio" dell'operatore in cassa che non verrà a rifornirvi nemmeno se lo implorate :-) Impianti "serviti" mai trovati

Link to post
Share on other sites

Il Self Service in Italia non si avrà mai dato che è previsto "semplicemente" che chi voglia usufruirne deve installare un'elettronica che misuri i litri effettivamente caricati nella bombola e che dialoghi wireless col distributore per impedire la ricarica di bombole ... oltre naturalmente ad avere la card del distributore rilasciata dopo apposita istruzione .... Ma son tutti scoppiati ... ogni cosa è usata per creare burocrazia e quindi posti di lavoro ad uso politico 

Link to post
Share on other sites

Il Self Service in Italia non si avrà mai dato che è previsto "semplicemente" che chi voglia usufruirne deve installare un'elettronica che misuri i litri effettivamente caricati nella bombola e che dialoghi wireless col distributore per impedire la ricarica di bombole ... oltre naturalmente ad avere la card del distributore rilasciata dopo apposita istruzione .... Ma son tutti scoppiati ... ogni cosa è usata per creare burocrazia e quindi posti di lavoro ad uso politico 

 Scusami ma non ho capito cosa intendi ...... potresti essere più chiaro. Grazie.

Link to post
Share on other sites

mi era sfuggita questa trafila che fa passare la voglia pure ai benzinai e a me che pure faccio fai da te. Poi che senso ha fare la tessera per singolo impianto? il self tendenzialmente mi serve di più quando sono in giro piuttosto che in zona casa/lavoro. Ma poi se proprio vogliamo fare si che la gente non carichi le bombole....telecamere e tessera sanitaria per abilitare il distributore come x le sigarette; se ti quaglio so chi sei nome cognome etc...

Link to post
Share on other sites

a bhe quello sarebbe logico, però l'abilitare il distributore con la tessera sanitaria farebbe si che si sa chi ha fatto eventuali danni; il corso per avvitare l'adattatore e mettere la pistola è proprio una farsa...al benzinaio viene fatto? e soprattutto quando fai self sulle benzine ti hanno fatto un corso per non darti fuoco?

Link to post
Share on other sites

 

Il Self Service in Italia non si avrà mai dato che è previsto "semplicemente" che chi voglia usufruirne deve installare un'elettronica che misuri i litri effettivamente caricati nella bombola e che dialoghi wireless col distributore per impedire la ricarica di bombole ... oltre naturalmente ad avere la card del distributore rilasciata dopo apposita istruzione .... Ma son tutti scoppiati ... ogni cosa è usata per creare burocrazia e quindi posti di lavoro ad uso politico 

 Scusami ma non ho capito cosa intendi ...... potresti essere più chiaro. Grazie.

 

 

http://www.nt24.it/portal/2014/03/decreto-31-marzo-2014-modifiche-al-dpr-34003-distributori-di-gpl/

 

Più chiaro di così

Link to post
Share on other sites

 

 

Il Self Service in Italia non si avrà mai dato che è previsto "semplicemente" che chi voglia usufruirne deve installare un'elettronica che misuri i litri effettivamente caricati nella bombola e che dialoghi wireless col distributore per impedire la ricarica di bombole ... oltre naturalmente ad avere la card del distributore rilasciata dopo apposita istruzione .... Ma son tutti scoppiati ... ogni cosa è usata per creare burocrazia e quindi posti di lavoro ad uso politico 

 Scusami ma non ho capito cosa intendi ...... potresti essere più chiaro. Grazie.

 

 

http://www.nt24.it/portal/2014/03/decreto-31-marzo-2014-modifiche-al-dpr-34003-distributori-di-gpl/

 

Più chiaro di così

 

...... è si...... facevano prima a dire che il GPL è erogato solo dal GASARO di turno .....

Link to post
Share on other sites

Ho letto, basterebbero un paio di modifiche per rendere la cosa fattibile...tessera unificata per tutti gli impianti, mi sta bene legata alla targa e alla data della bombola installata ma identica in tutta Italia; transponder con dati auto in prossimità della presa di carico del gpl che attiva la pistola, impossibile da staccare pena la rottura dello stesso.

Peccato che gia solo per unificare queste cose ci vorranno anni. Intanto continuo a rifornire di giorno e in autostrada se proprio non trovo faccio 100 km a benzina mal che vada. poi con tutti sti riconoscimenti....carta di credito x pagare, tessera x riconoscerti e transponder è facile che alla fine qualcosa non funziona al momento buono e ti tiri le balle anziche rifornire.

senza contare che alcuni impianti piu piccoli dubito tireranno fuori tutti sti soldi per mettere il self in questo modo

Link to post
Share on other sites

Appunto ..... cosa ti costano queste cosucce ? Vuoi non spendere 2-300€ ? Per cosa ? Per fare GPL Self service ? Ma bastaaaaa ..... all'estero come fanno il pieno ? Infilano la pistola tengono premuto il pulsantone e basta .....Leggete di gente saltata in aria mentre si riforniva di GPL per caso ? Al limite ti obblighino a fare un corso ..... se poi fai il pieno self service che non l'hai fatto ti arriverà la multa.

Link to post
Share on other sites

Ma infatti così interpretata rimarrà una legge sulla carta.

Tra l'altro per il self benzina non ci si fa troppe pippe...pistole che non aspirano un gran che i vapori, se vuoi puoi mettere la benzina in un sacchetto della spesa (fatto da un conoscente rimasto a piedi x strada, aveva solo quello in auto :blink: :o ), puoi anche buttarla sulla pompa e dare fuoco. La verità è che è un mondo di ladri e non interessa a nessuno se il tapino di turno salta in aria mentre ricarica una bombola, ma interessa che non si evadano le tasse sul gpl domestico, visto quanto fanno pagare una bombola da cucina.

Personalmente se devo spendrere anche solo 50€ per tutto sto giro di accrocchi non faccio nulla, vado dal solito benzinaio che mi fa il pieno, quando è chiuso se proprio ne ho bisogno faccio qualche km a benzina o allungo passando in tangenziale dove c'è un gpl/metano aperto h24 7/7 365 giorni l'anno

Link to post
Share on other sites

Ho chiesto al mio solito distributore di gpl perché avevano montato il "coso" del pagamento self e perché non l'avevano attivato.

La risposta è stata, in fondo, semplice:

"Il rifornimento non sarà a self service, ma solo il pagamento".

In pratica, estenderanno il servizio (a memoria, dalle 6 alle 22), ma chiudendo la cassa per il periodo 6-8, 13-15 e 20-22.

Chi vuole il gas arriva con l'auto, paga con la macchinetta a self service e poi il ragazzo attacca la pistola e lo rifornisce.

 

Mah... :huh:  :rolleyes:

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...