Jump to content

Re- installazione impianto GPL ed esenzione bollo quinquennale


Post consigliati

Credo di aver trovato la persona competente e di aver contribuito a chiarire una volta per TUTTE molti dubbi o leggende metropolitane in merito.

 

Copio testo ultima mail:

 

 

Buongiorno,

Non sta abusando anzi mi fa piacere qualcuno che cerca di capire.

Quanto dice il suo centro di revisione non è scritto da nessuna parte; il serbatoio è un oggetto dell’auto.

E’ come se lei sostituisse il catalizzatore con uno identico, deve fare il collaudo? NO

 

L’osservazione del centro revisione tuttavia è corretta in quanto come fanno loro a capire che è stato cambiato il serbatoio con uno nuovo?

E’ quanto è in discussione al Ministero in questi gg.

Probabilmente passerà che serve un documento che attesti il cambio, non è necessario solo leggere la nuova data di produzione e da lì i 10 anni, quale fattura dell’officina.

 

Ad oggi molte officine per dare la certezza al Centro Revisione dell’avvenuto cambio procedono con il collaudo (facendo spendere ulteriori 150€ al cliente) ma:

- non ha senso dal punto di vista formale

- la Motorizzazione non lo dovrebbe fare e alcune non lo fanno

 

Cordiali Saluti

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 51
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

Boh, trovami un impiantista che ti certifica il montaggio di un serbatoio (identico sia sostanzialmente che come omologazione) al precedente SENZA fare il collaudo, scrivendo di SUO PUGNO che il giorno x ha installato un serbatoio y con le caratteristiche a b c e magari te lo firma e sottoscrive pure!

 

Al di là della fattura, chi se la prende la responsabilità in Italia di una cosa del genere? Se fa il collaudo (seppur superficiale nella sostanza) dal punto della formalità è perfetto, perchè si toglie dalle spalle la responsabilità LEGALE della questione, lasciandosi solo quella di aver lavorato bene come "buon padre di famiglia" prevede, ecc.

 

Tenuto conto di questo, le strade imho sono 3:

 

- trovi un installatore che non procede al collaudo, facendoti pagare solo serbatoio e sua installazione (fantascienza)

 

- trovi un installatore che, visto che il collaudo non è un obbligo ma una sicurezza ulteriore per LUI, ma non per te, si accolla lui la spesa delle tasse di collaudo (52 euro, non 150) e ti fa pagare solo quanto sopra (fantascienza bis)

 

- trovi un installatore con cui ti metti d'accordo e gli paghi serbatoio, installazione e i 52 euro di tasse del collaudo (leggermente più ragionevole)

 

La percentuale delle probabilità delle suddette è: 0,01%, 0,99% e 4%, mentre nel rimanente 95% la risposta sarà "Io faccio così, se non ti va bene vai da un altro". (Così=collaudo normale con esborso di 52+98euro, ovvero i 150 citati dal tipo della Landi).

 

Da questo punto di vista, purtroppo non siamo in Germania :(

Link to post
Share on other sites

Capisco le tue perplessità che sono anche la mie però:

 

- NON mi ha risposto un call center ma il responsabile del settore della Landi SPA

 

- NON mi pare che, da quello che afferma, già ora nelle more di questo cambiamento di procedura a livello ministeriale il collaudo necessito e sopratutto si debba pagare la tassa, quindi l'installatore DEVE solo certificare che ha sostituito lil serbatoio con uno uguale ed il lavoro è stato fatto a regola d'arte...punto

 

- come se avesse sostituito iniettori (che ho fatto io) o qualsiasi altra parte dell'impianto

 

detto questo spero che da qua al 2019 la normativa sia ancora più chiara e NON ci siano tutti questi problemi.

 

Cmq l'ostacolo attuale su tutto questo rimane la revisione dell'auto ed infatti ora verificherò sentendo diversi centri se per "passare" la revisione decennale è sufficiente che il serbatoio sia stato sostituito e vi sia fattura dell'impiantista oppure debba esserci "qualcosa" sulla carta di circolazione.....ma cosa???

 

Concordo con te che NON siamo in Germania....ma forse nemmeno in Polonia, Bulgaria, Spagna, ecc. ecc.

Link to post
Share on other sites

Se lo farai in provincia di SP, conoscendo i personaggi che bazzicano la UMC, al 99.9% vorranno che gli installatori procedano al collaudo...

Link to post
Share on other sites

Se lo farai in provincia di SP, conoscendo i personaggi che bazzicano la UMC, al 99.9% vorranno che gli installatori procedano al collaudo...

Sicuramente hai ragione...proverò su Massa visto che sicuramente mi rivolgerò ad impiantista di Marina di Massa.

 

Però, perdona se insisto, ma da quello che afferma il responsabile della LANDI la UMC NON la devo affatto vedere se il serbatoio sostituito è identico a quello originale :o

Link to post
Share on other sites

Il viaggio nella giungla "italia" continua.

Appena arrivato parere del "CETOC" quell'Ente cui Nissan Italia mi ha invitato a rivolgermi per "nulla osta".

Roba da matti!!!

 

post-31746-0-76867200-1468339952_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

Beh, il cetoc ha tutto l'interesse a "venderti" un nullaosta che loro richiedono alla casa costruttrice: mica è un ente statale, ma una società privata :)

 

Ciò detto, anche in privato, se riterrai affidabile l'impiantista di Marina, passa il nominativo (anche in privato se preferisci) che mi potrebbe venire comodo per il futuro :)

 

Peraltro, se dovesse dire che non ci son problemi, per cui lui cambia la bombola e rilascia ricevuta/fattura "da allegare al libretto" firmata, tu sei sostanzialmente a posto: bisogna vedere cosa ne pensa il carabiniere o il pulotto che ti fermano per controlli vari <_<  visto che, lo ribadisco, non siamo in Germania, ma in Italia.

Link to post
Share on other sites

 

Ciò detto, anche in privato, se riterrai affidabile l'impiantista di Marina, passa il nominativo (anche in privato se preferisci) che mi potrebbe venire comodo per il futuro :)

 

 

A questi punti dispero di poter risolvere la cosa in questa maniera, almeno a La Spezia.

 

TUTTI i centri revisione contattati hanno imput dall'UMC di La Spezia che SE NON vi aggiornamento della carta di circolazione (quale???) NON procedono alla revisione dell'auto :o

Link to post
Share on other sites

Ma NON demordo....il responsabile Landi dice che è assurdo...ha voluto contatto UMC che gli scrive lui.

O questo vive in un mondo tutto suo od effettivamente in questa ItaGlia qualcosa NON torna.

Vediamo che succede!!

Link to post
Share on other sites

Non so perché, ma mi aspettavo che il Ce.To.C. non avesse tariffe da Croce Rossa! :D

Ridiamoci su per non piangere... :angry:

 

Io ti consiglio di aspettare più che puoi. Prima o poi dovranno chiarire 'sta faccenda! Che così com'è non ha senso e si presta a tante interpretazioni contrastanti.

Domanda: se tu vai in concessionaria, ti fanno il collaudo? Con rilascio di cosa? Una fattura, un'etichetta per il libretto di circolazione o che cosa? Comincerei a chiedere dove hai comprato l'auto. Da lì, si capisce meglio. E' evidente che ciò che fa un concessionario, a maggior ragione può farlo un installatore specialista in GPL, se può accedere al giusto ricambio. Se non può accedere al ricambio, ci pensa la UE... son pratiche anti-competitive punite con multe salatissime.

 

Certo: la  teoria dice che se l'impiantista cambia il serbatoio Tugra Makina mod. XYZ con un Tugra Makina mod. XYZ, non c'è bisogno di scrivere nulla sul libretto, perché non si è cambiata la configurazione dell'auto oggetto di omologazione.

 

Ricordo a tutti che per "omologazione" si intende proprio questo: la vettura è omologa (=fatta allo stesso modo, con gli stessi pezzi) di un prototipo che ha ottenuto l'autorizzazione a circolare.

 

SE in fase di revisione biennale ti chiedono un documento che comprovi l'avvenuta sostituzione del serbatoio, ok: si chiama fattura, certificazione di prodotto e certificazione di corretta installazione (i due documenti che l'impiantista allega alla richiesta di ispezione e collaudo per la UMC). Se ti chiedono il collaudo in UMC, vorrei capire perché: non hai variato la vettura rispetto al prototipo di omologazione ed hai ottemperato all'obbligo di sostituzione del serbatoio!

Link to post
Share on other sites

Non so perché, ma mi aspettavo che il Ce.To.C. non avesse tariffe da Croce Rossa! :D

Ridiamoci su per non piangere... :angry:

 

Io ti consiglio di aspettare più che puoi. Prima o poi dovranno chiarire 'sta faccenda! Che così com'è non ha senso e si presta a tante interpretazioni contrastanti.

Domanda: se tu vai in concessionaria, ti fanno il collaudo? Con rilascio di cosa? Una fattura, un'etichetta per il libretto di circolazione o che cosa? Comincerei a chiedere dove hai comprato l'auto. Da lì, si capisce meglio. E' evidente che ciò che fa un concessionario, a maggior ragione può farlo un installatore specialista in GPL, se può accedere al giusto ricambio. Se non può accedere al ricambio, ci pensa la UE... son pratiche anti-competitive punite con multe salatissime.

 

Certo: la  teoria dice che se l'impiantista cambia il serbatoio Tugra Makina mod. XYZ con un Tugra Makina mod. XYZ, non c'è bisogno di scrivere nulla sul libretto, perché non si è cambiata la configurazione dell'auto oggetto di omologazione.

 

Ricordo a tutti che per "omologazione" si intende proprio questo: la vettura è omologa (=fatta allo stesso modo, con gli stessi pezzi) di un prototipo che ha ottenuto l'autorizzazione a circolare.

 

SE in fase di revisione biennale ti chiedono un documento che comprovi l'avvenuta sostituzione del serbatoio, ok: si chiama fattura, certificazione di prodotto e certificazione di corretta installazione (i due documenti che l'impiantista allega alla richiesta di ispezione e collaudo per la UMC). Se ti chiedono il collaudo in UMC, vorrei capire perché: non hai variato la vettura rispetto al prototipo di omologazione ed hai ottemperato all'obbligo di sostituzione del serbatoio!

Nissan Italia e Concessionaria rimandano ad installatori Landi e per eventuale nulla osta a CETOC.

Per il resto ritengo siano seghe mentali del Funzionario UMC di La Spezia cui ovviamente i "centri revisione" della provincia devono sottostare.

Ora provo a verificare con UMC di Massa...altra regione.

Link to post
Share on other sites

Io ri-cito questo documento Ministeriale http://www.motorizzazioneroma.it/veicoli/circ16766giugno13.pdf

 

Sui bi-fuel in origine potrebbe benissimo essere corretta l'opinione di Landi circa la non necessità di visita: qui c'è scritto che i veicoli bi-fuel devono usare gli stessi componenti "gas" previsti dalla casa (TUTTI: iniettori, riduttore, ecc.). Si possono utilizzare componenti diversi SOLO se previsti nel fascicolo di omologazione (non esistono deroghe a questo!) e SOLO dopo visita presso UMC. Unica deroga è il serbatoio, che può essere non previsto dal fascicolo di omologazione, previo nulla-osta e ovviamente visita. Da questo deduco che si se si sostituiscono i componenti con identici agli originali, serbatoio compreso, NON è prevista visita, così come succedere per qualunque altro componente originale (o omologato come tale) previsto dalla casa (fari, marmitta, ammortizzatori, freni, ecc.)

 

Il caso di impianti aftermaket è ben diverso, perché in principio non essendoci un fascicolo d'omologazione, puoi fare ciò che vuoi, in particolare con il serbatoio, ma va "certificato" dalla motorizzazione

Link to post
Share on other sites

Da quello che ho capito io al momento e con riferimento agli uffici UMC della mia provincia ed ai centri revisioni auto che ne fanno capo - ma credo la situazione sia analoga nel resto del Paese:

 

- se si sostituisce il serbatoio con uno identico, pur NON necessitando di collaudo presso UMC, siccome siamo nel paese dello "scarica barile" e dove nessuno si assume responsabilità, anche se il lavoro è fatto a "regola d'arte", per superare la revisione decennale occorre che sia stato fatto collaudo presso UMC

 

- sinceramente NON credo faccia alcuna differenza se l'auto è nata con impianto GPL o meno, ovvero la differenza è che se il serbatoio è particolare e NON commerciale, o si spende un botto per sostituirlo con uno identico o si spende un botto cmq per richiedere alla casa madre "nulla osta" per sostituirlo con uno analogo

 

- parrebbe sia in discussione nelle stanze del potere una revisione alla legislazione attuale od un interpretazione autentica affinchè in futuro se la sostituzione del serbatoio avviene con uno identico o con identica omologazione, per superare la revisione è sufficiente dichiarazione ad hoc rilasciata dall'installatore

 

Vediamo gli eventi.

 

P.S. Sarebbe interessante se ognuno scrivesse (come ho fatto io) alla UMC della sua provincia così da confrontare le risposte.

Link to post
Share on other sites

La MC di Torino ha emanato una comunicazione interna (per il personale e le agenzie, dunque ritengo anche gli installatori) riguardo la questione, che ho linkato qualche pagina prima, che richiama esplicitamente il documento del Ministero di cui parlavo nel mio precedente post. Dunque dovrebbero per lo meno essere "eruditi" sull'argomento. Non ho però informazioni dirette. Avessi tempo per cazzeggiare (e non escludo che prima o poi lo farò) sarei curioso di sentire la MC o almeno il mio installatore, che è uno che ne sa, visto il volume di installato

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...