Jump to content

Sostituzione serbatoio GPL OEM BiFuel


Post consigliati

Da un punto di vista burocratico dovrebbe essere lo stesso. Purtroppo ogni MCTC provinciale fa come vuole e quindi verifica nella tua provincia.

 

Da un punto di vista tecnico io adoro la massima "lascia stare il can che dorme".

;-)

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 89
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

la sostituzione bombola immagino preveda obbligatoriamente la sostituzione multivalvola,...alla fine è più facile che si rovini quella che la bombola...

io cambierei solo la bombola facendo un po di preventivi e scegliendo tra i più bassi, è un' operazione banale per un installatore. Se poi cederanno il riduttore o gli iniettori li cambierai....alla fine anche se (sgrat) ti cedono in vacanza giri per un po a benzina

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Come emerso da altri post (http://www.omniauto.it/forum/index.php?showtopic=56149, http://www.omniauto.it/forum/index.php?showtopic=56605 ), credo che sia importante informare tutti i possessori e potenziali di auto bifuel (ossia con impianto della casa OEM), al di là di situazioni puntuali, essendo una evenienza trasversale.

Per completezza cito l'articolo, che invito a leggere per intero (fonte http://www.sicurauto.it/esperto-di-sicurauto/news/sostituzione-serbatoio-gpl-lodissea-di-un-lettore-costretto-a-rottamare-lauto.html )

"Alcune  Case non concedono il nulla osta per il montaggio di serbatoi equivalenti quindi si è costretti ad utilizzare solo quelli originali oppure smontare l'impianto. In altri termini, le Case fanno di tutto per impedire le alternative meno dispendiose al fine di non  perdere questa fonte di guadagno. Lo stesso installatore ci ha inoltre precisato che quasi nessun possessore di auto omologata bi-fuel sia a conoscenza di questa procedura-capestro e quando apprendono i costi e le limitazioni restano tutti esterrefatti. Esattamente quanto afferma il nostro lettore. Di fronte a questa amara ed assurda realtà che rappresenta il trionfo della più ottusa e costosa burocrazia  anche noi restiamo assolutamente sbalorditi. Ci chiediamo come sia stato possibile architettare una  normativa così penalizzante (peraltro ignorata e taciuta al momento dell'acquisto del veicolo) che colpisce una fascia di automobilisti particolarmente  interessata al contenimento dei costi di gestione. Questa problematica fa il paio con quella relativa alle bombole metano in composito di cui SicurAUTO.it si è già ampiamente occupato e dimostra come l'attuale, anacronistica normativa sulle auto bi-fuel andrebbe profondamente rivista, soprattutto per renderla meno onerosa per l'utente."

 

Uhm... come si fa a capire se il serbatoio ricade in questa casistica? La mia astra é stata gasata da Opel circa 1 mese dopo l'acquisto, con un kit  a loro dire "opel", che altro non é che un normale kit Landi Omegas e che doveva quindi mantenere la garanzia. Imho si tratta di un kit aftermarket: ribadisco che l'auto é stata immatricolata a benzina e poi, dopo circa 1 mese, convertita a gpl e quindi sottoposta a collaudo dopo circa 2 mesi dall'immatricolazione.

 

Ciao

GigioTD

Link to post
Share on other sites

Da quello che ho capito io al momento e con riferimento agli uffici UMC della mia provincia ed ai centri revisioni auto che ne fanno capo - ma credo la situazione sia analoga nel resto del Paese:

 

- se si sostituisce il serbatoio con uno identico, pur NON necessitando di collaudo presso UMC, siccome siamo nel paese dello "scarica barile" e dove nessuno si assume responsabilità, anche se il lavoro è fatto a "regola d'arte", per superare la revisione decennale occorre che sia stato fatto collaudo presso UMC

 

- sinceramente NON credo faccia alcuna differenza se l'auto è nata con impianto GPL o meno, ovvero la differenza è che se il serbatoio è particolare e NON commerciale, o si spende un botto per sostituirlo con uno identico o si spende un botto cmq per richiedere alla casa madre "nulla osta" per sostituirlo con uno analogo

 

- parrebbe sia in discussione nelle stanze del potere una revisione alla legislazione attuale od un interpretazione autentica affinchè in futuro se la sostituzione del serbatoio avviene con uno identico o con identica omologazione, per superare la revisione è sufficiente dichiarazione ad hoc rilasciata dall'installatore

 

Vediamo gli eventi.

 

P.S. Sarebbe interessante se ognuno scrivesse (come ho fatto io) alla UMC della sua provincia così da confrontare le risposte.

Link to post
Share on other sites

- sinceramente NON credo faccia alcuna differenza se l'auto è nata con impianto GPL o meno, ovvero la differenza è che se il serbatoio è particolare e NON commerciale, o si spende un botto per sostituirlo con uno identico o si spende un botto cmq per richiedere alla casa madre "nulla osta" per sostituirlo con uno analogo

 

 

Dunque, ammesso che chi ha scritto l'articolo su Sicurauto ne capisse davvero qualcosa, io leggo questo:

"L'operazione è soggetta a collaudo presso l'Ispettorato Motorizzazione ed ha un costo, tra materiale, mano d'opera e tasse ministeriali, che varia da un minimo di circa 500 euro ad oltre 1000 euro a seconda del tipo di serbatoio. Tali costi si riferiscono agli impianti montati in post-vendita. Tuttavia, se la vettura risulta omologata bi-fuel all'origine le cose si complicano notevolmente."

 

Quindi sembra... e ribadisco sembra, che la differenza la faccia proprio il fatto che l'installazione sia fatta prima o dopo l'immatricolazione.

Dai... non ditemi che devo rottamare il mio mezzo, é davvero follia. :(

 

Ciao

GigioTD

Link to post
Share on other sites

 

- sinceramente NON credo faccia alcuna differenza se l'auto è nata con impianto GPL o meno, ovvero la differenza è che se il serbatoio è particolare e NON commerciale, o si spende un botto per sostituirlo con uno identico o si spende un botto cmq per richiedere alla casa madre "nulla osta" per sostituirlo con uno analogo

 

 

Dunque, ammesso che chi ha scritto l'articolo su Sicurauto ne capisse davvero qualcosa, io leggo questo:

"L'operazione è soggetta a collaudo presso l'Ispettorato Motorizzazione ed ha un costo, tra materiale, mano d'opera e tasse ministeriali, che varia da un minimo di circa 500 euro ad oltre 1000 euro a seconda del tipo di serbatoio. Tali costi si riferiscono agli impianti montati in post-vendita. Tuttavia, se la vettura risulta omologata bi-fuel all'origine le cose si complicano notevolmente."

 

Quindi sembra... e ribadisco sembra, che la differenza la faccia proprio il fatto che l'installazione sia fatta prima o dopo l'immatricolazione.

Dai... non ditemi che devo rottamare il mio mezzo, é davvero follia. :(

 

Ciao

GigioTD

 

 

Sembra ma NON è così....SE il serbatoio è "commerciale" e viene sostituito con uno analogo, quindi NON con uno che ti fanno pagare di per se qualche centinaia di euro NON cambia nulla...solito prezzo serbatoio, solita manodopera solite tasse e diritti UMC

Link to post
Share on other sites

 

 

- sinceramente NON credo faccia alcuna differenza se l'auto è nata con impianto GPL o meno, ovvero la differenza è che se il serbatoio è particolare e NON commerciale, o si spende un botto per sostituirlo con uno identico o si spende un botto cmq per richiedere alla casa madre "nulla osta" per sostituirlo con uno analogo

 

 

Dunque, ammesso che chi ha scritto l'articolo su Sicurauto ne capisse davvero qualcosa, io leggo questo:

"L'operazione è soggetta a collaudo presso l'Ispettorato Motorizzazione ed ha un costo, tra materiale, mano d'opera e tasse ministeriali, che varia da un minimo di circa 500 euro ad oltre 1000 euro a seconda del tipo di serbatoio. Tali costi si riferiscono agli impianti montati in post-vendita. Tuttavia, se la vettura risulta omologata bi-fuel all'origine le cose si complicano notevolmente."

 

Quindi sembra... e ribadisco sembra, che la differenza la faccia proprio il fatto che l'installazione sia fatta prima o dopo l'immatricolazione.

Dai... non ditemi che devo rottamare il mio mezzo, é davvero follia. :(

 

Ciao

GigioTD

 

 

Sembra ma NON è così....SE il serbatoio è "commerciale" e viene sostituito con uno analogo, quindi NON con uno che ti fanno pagare di per se qualche centinaia di euro NON cambia nulla...solito prezzo serbatoio, solita manodopera solite tasse e diritti UMC

 

 

Ma quindi secondo te come faccio a sapere se ricado nel caso fortunato (serbatoio comerciale) o meno? 

Link to post
Share on other sites

 

 

 

- sinceramente NON credo faccia alcuna differenza se l'auto è nata con impianto GPL o meno, ovvero la differenza è che se il serbatoio è particolare e NON commerciale, o si spende un botto per sostituirlo con uno identico o si spende un botto cmq per richiedere alla casa madre "nulla osta" per sostituirlo con uno analogo

 

 

Dunque, ammesso che chi ha scritto l'articolo su Sicurauto ne capisse davvero qualcosa, io leggo questo:

"L'operazione è soggetta a collaudo presso l'Ispettorato Motorizzazione ed ha un costo, tra materiale, mano d'opera e tasse ministeriali, che varia da un minimo di circa 500 euro ad oltre 1000 euro a seconda del tipo di serbatoio. Tali costi si riferiscono agli impianti montati in post-vendita. Tuttavia, se la vettura risulta omologata bi-fuel all'origine le cose si complicano notevolmente."

 

Quindi sembra... e ribadisco sembra, che la differenza la faccia proprio il fatto che l'installazione sia fatta prima o dopo l'immatricolazione.

Dai... non ditemi che devo rottamare il mio mezzo, é davvero follia. :(

 

Ciao

GigioTD

 

 

Sembra ma NON è così....SE il serbatoio è "commerciale" e viene sostituito con uno analogo, quindi NON con uno che ti fanno pagare di per se qualche centinaia di euro NON cambia nulla...solito prezzo serbatoio, solita manodopera solite tasse e diritti UMC

 

 

Ma quindi secondo te come faccio a sapere se ricado nel caso fortunato (serbatoio comerciale) o meno? 

 

 

Dovresti possedere documentazione impianto gpl con marca, modello e dati serbatoio.....da quelli vedi subito se è un serbatoio commerciale ed ancora in commercio

Link to post
Share on other sites

Ma per i 10 anni, conta la data del serbatoio (se ha una data stampigliata sopra), o la data dell'installazione? 

Circa la necessità di visita in motorizzazione, SE viene sostituito il serbatoio con uno identico (marca e modello), non ne sono così sicuro, leggendo le circolari ministeriali e della UMC di Torino. Ne abbiamo parlato in altro topic sullo stesso argomento.

 

A proposito... visto che ci sono 2-3 topic in cui si parla dello stesso argomento, non sarebbe il caso di unirli? Alla fine non si trova più nulla e si continua a ripetere le stesse cose

Link to post
Share on other sites

Ma per i 10 anni, conta la data del serbatoio (se ha una data stampigliata sopra), o la data dell'installazione? 

Circa la necessità di visita in motorizzazione, SE viene sostituito il serbatoio con uno identico (marca e modello), non ne sono così sicuro, leggendo le circolari ministeriali e della UMC di Torino. Ne abbiamo parlato in altro topic sullo stesso argomento.

 

A proposito... visto che ci sono 2-3 topic in cui si parla dello stesso argomento, non sarebbe il caso di unirli? Alla fine non si trova più nulla e si continua a ripetere le stesse cose

Ok per riunire topic.

Data stampigliata serbatoio - che nel mio caso c'è - e data nell'etichetta adesiva fornita che NON ho mai attaccato da nessuna parte.

Per altro discorso, premesso che leggo pareri discordanti vedi qua: http://motorizzazioneroma.it/veritecni1.php

post-31746-0-50158000-1468942242_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

 

Ma per i 10 anni, conta la data del serbatoio (se ha una data stampigliata sopra), o la data dell'installazione? 

Circa la necessità di visita in motorizzazione, SE viene sostituito il serbatoio con uno identico (marca e modello), non ne sono così sicuro, leggendo le circolari ministeriali e della UMC di Torino. Ne abbiamo parlato in altro topic sullo stesso argomento.

 

A proposito... visto che ci sono 2-3 topic in cui si parla dello stesso argomento, non sarebbe il caso di unirli? Alla fine non si trova più nulla e si continua a ripetere le stesse cose

Ok per riunire topic.

Data stampigliata serbatoio - che nel mio caso c'è - e data nell'etichetta adesiva fornita che NON ho mai attaccato da nessuna parte.

Per altro discorso, premesso che leggo pareri discordanti vedi qua: http://motorizzazioneroma.it/veritecni1.php

 

Scusa, credo che la data sul serbatoio sia quella di produzione e non c'entri con la scadenza di legge dei 10 anni. Un serbatoio può infatti restare in magazzino per un anno ed essere installato solo dopo: da quante ne so vale la data del collaudo (e non quella di installazione).

Nel mio caso é stato installato a maggio e collaudato il 20 giugno 2007, quindi scade il 20 giugno del 2017.

 

Ciao

Link to post
Share on other sites

 

 

Ma per i 10 anni, conta la data del serbatoio (se ha una data stampigliata sopra), o la data dell'installazione? 

Circa la necessità di visita in motorizzazione, SE viene sostituito il serbatoio con uno identico (marca e modello), non ne sono così sicuro, leggendo le circolari ministeriali e della UMC di Torino. Ne abbiamo parlato in altro topic sullo stesso argomento.

 

A proposito... visto che ci sono 2-3 topic in cui si parla dello stesso argomento, non sarebbe il caso di unirli? Alla fine non si trova più nulla e si continua a ripetere le stesse cose

Ok per riunire topic.

Data stampigliata serbatoio - che nel mio caso c'è - e data nell'etichetta adesiva fornita che NON ho mai attaccato da nessuna parte.

Per altro discorso, premesso che leggo pareri discordanti vedi qua: http://motorizzazioneroma.it/veritecni1.php

 

Scusa, credo che la data sul serbatoio sia quella di produzione e non c'entri con la scadenza di legge dei 10 anni. Un serbatoio può infatti restare in magazzino per un anno ed essere installato solo dopo: da quante ne so vale la data del collaudo (e non quella di installazione).

Nel mio caso é stato installato a maggio e collaudato il 20 giugno 2007, quindi scade il 20 giugno del 2017.

 

Ciao

 

In effetti ho qualche dubbio e ciò avvalora che è solo un mangia mangia senza nulla a che vedere con la sicurezza se così fosse.

Un serbatoio allora potrebbe essere stato prodotto anche 5 anni prima, riposto alle intemperie e poi montato e collaudato 5 anni dopo?? Ed ancora, quale la motivazione tecnica per la sua sostituzione se NON quella oggettiva legata alla sua fabbricazione? NON certo la pressione di esercizio cui è sottoposto!!

 

P.S. Comunque ho verificato e la decorrenza è collaudo o nel caso auto nativa a gpl data immatricolazione ...mi pare cambiasse qualcosa prima del 2001.

Link to post
Share on other sites

 

 

Ma per i 10 anni, conta la data del serbatoio (se ha una data stampigliata sopra), o la data dell'installazione? 

Circa la necessità di visita in motorizzazione, SE viene sostituito il serbatoio con uno identico (marca e modello), non ne sono così sicuro, leggendo le circolari ministeriali e della UMC di Torino. Ne abbiamo parlato in altro topic sullo stesso argomento.

 

A proposito... visto che ci sono 2-3 topic in cui si parla dello stesso argomento, non sarebbe il caso di unirli? Alla fine non si trova più nulla e si continua a ripetere le stesse cose

Ok per riunire topic.

Data stampigliata serbatoio - che nel mio caso c'è - e data nell'etichetta adesiva fornita che NON ho mai attaccato da nessuna parte.

Per altro discorso, premesso che leggo pareri discordanti vedi qua: http://motorizzazioneroma.it/veritecni1.php

 

Scusa, credo che la data sul serbatoio sia quella di produzione e non c'entri con la scadenza di legge dei 10 anni. Un serbatoio può infatti restare in magazzino per un anno ed essere installato solo dopo: da quante ne so vale la data del collaudo (e non quella di installazione).

Nel mio caso é stato installato a maggio e collaudato il 20 giugno 2007, quindi scade il 20 giugno del 2017.

 

Ciao

 

 

Si, ma non confondiamo quello che accade con gli aftermarket con gli OEM, è una differenza fondamentale da quanto è emerso in questo (anzi... questi) topic.

 

Parrebbe infatti che sta visita in motorizzazione non sia così necessaria come si creda, SE viene utilizzato lo stesso identico componente installato dalla casa costruttrice e previsto nel fascicolo d'omologazione. In questo caso, quale data fa fede? Mi verrebbe da dire dalla data d'installazione (l'installatore in ogni caso deve rilasciare attestazione di installazione a regola d'arta, cosa che fa comunque, perché richiesta proprio dalla stessa motorizzazione in caso di visita)

Link to post
Share on other sites

 

 

 

Ma per i 10 anni, conta la data del serbatoio (se ha una data stampigliata sopra), o la data dell'installazione? 

Circa la necessità di visita in motorizzazione, SE viene sostituito il serbatoio con uno identico (marca e modello), non ne sono così sicuro, leggendo le circolari ministeriali e della UMC di Torino. Ne abbiamo parlato in altro topic sullo stesso argomento.

 

A proposito... visto che ci sono 2-3 topic in cui si parla dello stesso argomento, non sarebbe il caso di unirli? Alla fine non si trova più nulla e si continua a ripetere le stesse cose

Ok per riunire topic.

Data stampigliata serbatoio - che nel mio caso c'è - e data nell'etichetta adesiva fornita che NON ho mai attaccato da nessuna parte.

Per altro discorso, premesso che leggo pareri discordanti vedi qua: http://motorizzazioneroma.it/veritecni1.php

 

Scusa, credo che la data sul serbatoio sia quella di produzione e non c'entri con la scadenza di legge dei 10 anni. Un serbatoio può infatti restare in magazzino per un anno ed essere installato solo dopo: da quante ne so vale la data del collaudo (e non quella di installazione).

Nel mio caso é stato installato a maggio e collaudato il 20 giugno 2007, quindi scade il 20 giugno del 2017.

 

Ciao

 

In effetti ho qualche dubbio e ciò avvalora che è solo un mangia mangia senza nulla a che vedere con la sicurezza se così fosse.

Un serbatoio allora potrebbe essere stato prodotto anche 5 anni prima, riposto alle intemperie e poi montato e collaudato 5 anni dopo?? Ed ancora, quale la motivazione tecnica per la sua sostituzione se NON quella oggettiva legata alla sua fabbricazione? NON certo la pressione di esercizio cui è sottoposto!!

 

P.S. Comunque ho verificato e la decorrenza è collaudo o nel caso auto nativa a gpl data immatricolazione ...mi pare cambiasse qualcosa prima del 2001.

 

Se ci pensi, lo stesso problema ce l'hai con le auto: tu non le revisioni 4 anni dopo la *costruzione*, ma 4 anni dopo l' *immatricolazione*, che può avvenire anche molti anni dopo la produzione senza per questo invalidare la sicurezza.

Insomma: un serbatoio inizia a "consumarsi" (mi vien da ridere, ma il concetto é quello) solo dopo che viene installato e non mentre é in magazzino.

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...