Jump to content

Post consigliati

Strano avevo postato una risposta ma non è stata caricata, comunque da accertamenti fatti una 170 cavalli, paga da 350 ai 438 euro dipende da che classe è ,dalla regione, e se ha l'impianto a gpl, comunque ripeto,per trasformare una macchina gasata monofuel ci vogliono , dai 300 ai 400 euro , per auto normali , compreso il collaudo, poi il problema dell'autonomia è reale anche se meno sentito del metano, Alfano l'anno scorso ha firmato un decreto che autorizzava l'adozione di stazioni gpl automatizzate come in alcune nazioni europee, self service, ma ancora ovviamente non si sa nulla, per quanto riguarda la b*****a, la sluzione all'italiana si trova, ma è :wub: :wub: :wub:.

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 43
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

le faccine non erano per love ma per dolori le avevo scambiate per stelline.

 

Di la verità che erano rivolte ad Alfano...  :lol:

 

Comunque è vero, scandaloso che non ci siano i distributori gpl self-service, ho rifornito sia in Francia che UK e sono ancora vivo, non è che ci voglia una scienza, né è più pericoloso che rifornire altro. Ci fosse il GPL self-service avrebbe maggiormente senso la conversione monofuel.

Link to post
Share on other sites

potendo avrei fatto fare la mia monofuel (ma con i 15 l di benzina a costo di spendere qualcosa in più...) 400€ l'anno di bollo...valore dell'auto...boh 1000?

Link to post
Share on other sites

 

 

sicuro che un 170 cavalli paga solo 220 euro??

 

 

Ne pagherei io 230 per i miei miseri 120 asini, se dovessi pagare il bollo (quindi se non fosse a gas).

Con 170cv il risparmio fiscale da monofuel dovrebbe essere già rilevante, però la domanda che mi faccio è: ne vale la pena, tra spesa iniziale di trasformazione e, soprattutto, "disagio" dato dal perdere la possibilità di poter commutare a benzina in caso di necessità? (necessità = difficoltà a rifornire per motivi geografici o di orario, avaria dell'impianto gpl, ...)

 

 

 

perchè,secondo te una volta fatto il collaudo nessuno rimonta il serbatoio ??? :D :D :D :D  ssshhh....non diciamo a nessuno però.....

a parte questo,si può montare un serbatoio o della zafira o della touran o della up,che sono meno di 15 litri,e a benzina fai ancora le ripartenze e in caso di emergenza.....

Link to post
Share on other sites

E' più complicato montare un serbatoietto da 15 litri perchè devi adattarlo, ed è comunque illegale quindi ........

, poi a rigor di logica la normativa è di per sè stupida, se io trasformo un auto a GPL è perchè voglio andare a GPL , e dalla mia esperienza posso affermare che se non in casi rari l'utente medio non terra mai più di 15 litri nel serbatoio della benzina, alcuni rischiano di bruciare la pompa perché hanno il serbatoio quasi vuoto, altri poi mettono un interruttore sulla pompa per staccarla e usarla solo in caso di estrema necessità,quindi la storia del serbatoietto di cui parla anche la legge europea del novembre 2014, è una c*****a stratosferica,in definitiva chi monta un impianto a GPL o cng ,dovrebbe avere uno sconto del 75% sul bollo e tutti sarebbero in regola, l' avevano capito in Piemonte, dove prima chi montava un impianto a GPL era esentato dal bollo a vita , ora solo per cinque anni,mentre in Lombardia chi ha un auto monofuel il bollo non lo paga proprio e di conseguenza nemmeno il superbollo,l'Italia .........

Link to post
Share on other sites

Ma il problema è che la regola "monofuel"  è stata introdotta per favorire qualche industria amica. Davvero credete che ai nostri cari legislatori freghi qualcosa della salute pubblica? Suvvia... :lol:

Link to post
Share on other sites

E' più complicato montare un serbatoietto da 15 litri perchè devi adattarlo, ed è comunque illegale quindi ........

, poi a rigor di logica la normativa è di per sè stupida, se io trasformo un auto a GPL è perchè voglio andare a GPL , e dalla mia esperienza posso affermare che se non in casi rari l'utente medio non terra mai più di 15 litri nel serbatoio della benzina, alcuni rischiano di bruciare la pompa perché hanno il serbatoio quasi vuoto, altri poi mettono un interruttore sulla pompa per staccarla e usarla solo in caso di estrema necessità,quindi la storia del serbatoietto di cui parla anche la legge europea del novembre 2014, è una c*****a stratosferica,in definitiva chi monta un impianto a GPL o cng ,dovrebbe avere uno sconto del 75% sul bollo e tutti sarebbero in regola, l' avevano capito in Piemonte, dove prima chi montava un impianto a GPL era esentato dal bollo a vita , ora solo per cinque anni,mentre in Lombardia chi ha un auto monofuel il bollo non lo paga proprio e di conseguenza nemmeno il superbollo,l'Italia .........

 

Infatti è quello che non capisco di questa cosa del monofuel: perché favorire (fiscalmente) le auto monofuel e non le bi-fuel? Chi ha il gas va a gas, altrimenti è un pirla (imho), ovviamente salvo quando finisci il gas in momenti sbagliati (tipo la domenica o la notte) o in caso di problemi.

Personalmente ho provato a fare una settimana da monofuel, non per scelta, ma per rottura pompa della 500. La sfiga ha voluto fosse tra natale e capodanno, dunque al freddo: me la sono cavata, ma avviamenti da incubo. Forse (ma non ne sono sicuro) con l'iniezione diretta liquida potrebbe andare meglio, non avendo un riduttore da scaldare, ma li ci sono ben altri problemi. Per me il monofuel a gas è un nonsenso.

 

L'unico senso che vedo per il monofuel è evitare che la gente metta un impianto a gas "fittizio" giusto per non pagare il bollo e magari pure il superbollo, cosa che avrebbe senso per auto particolarmente potenti, ma in quel caso basterebbe fare come si fa qui in Piemonte: esenzione bollo (a gas) solo sotto una certa potenza (in Piemonte sono 100kW), se ti compri l'auto potente, quindi con vantaggi ambientali ridotti, il bollo lo paghi.

Link to post
Share on other sites

Il monofuel ha senso solo per auto potenti,e con serbatoio tale che garantisca una lunga autonomia,per il gassoso ci sono due case che hanno un riduttore con inserite delle candelette che serve solamente la mattina di inverno,per l'avviamento a freddo-issimo altrimenti sono storie, io personalmente per me è per i miei clienti avevo risolto modificando un riscaldatore ad acqua, in pratica è una specie di filtro commercializzato da una casa costruttrice di impianti a GPL dove passa il gas e in un altra sezione l'acqua,io ho chiuso il circolo dell'acqua riempiendolo di olio,poi ho fissato uno switch termico normalmente chiuso,70° ,collegato a un relè da un diodo led nell'abitacolo,

Come un diesel, tu accendeva il quadro le candelette scaldavano l'olio,nella sezione dove non passava il gas, che a sua volta si scaldava,quando arrivava a 70° e con due candelette era veloce,lo switch termico staccava le candelette e spegneva il led, poi un diodo zener sul sensore di temperatura del gas sul riduttore faceva credere alla centralina che la macchina fosse calda e abilitiva l'avviamento a gas, il gas era caldo e per tutto il giorno stavi a posto, poi tramite un interruttore potevi staccare tutto il circuito e di giorno e d'estate quando non c'è ne bisogno, funzionava come un normale impianto con l'avviamento a gas,e anche qui è più facile a farlo che a spiegarlo, per il liquido d' inverno l'avviamento è solo un po' più lungo solo alla mattina, circa 10_15 secondi di motorino di avviamento quando fuori ci sono da -2 a 4/5 gradi, oppure come nei vecchi impianti un cicchetto di GPL allo stato gassoso, con un circuitino che non sto a spiegare, e poi via di loquido.

Comunque è una realtà che molti possessori di auto d'epoca alcune delle quali di grossa cilindrata e cavalleria,non hanno digerito la presa per i fondelli di vedersi ripristinare il bollo fino al compimento dei trent'anni,e hanno deciso di trasformare le loro auto a gas o se lo erano già farle diventare monofuel.

Poi vuoi mettere avere una macchina comoda potente di grossa cilindrata che dura una vita, a benzina che la compri con poco e la trasformi monofuel ,un'auto di qualità durevole giri comodo ,viaggi da Dio spendi poco di bollo,e vai a GPL,

Poi ci sono i casi estremi, ho trasformato un MB SL 500, e un suo amico mi ha chiamato ieri voleva trasformare monofuel

GPL un .....udite udite Porsche Carrera ......ma dai?????? Un altro voleve a trasformare una Maserati, tutto ha un limite.....,poi il Carrera tra l'altro non si può gasare perché non si può installare la bombola nel cofano anteriore

Mahh....

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Ciao hanno bloccato di nuovo le trasformazioni monofuel, mettendomi di fatto in mezzo a una strada, ma penso che visti gli attuali sviluppi forse ci sarebbe la possibilità di fare una class action contro il ministero dei trasporti, in base all'allegato.che ne dite?

Proprio questi sono i dirigenti che mi hanno bloccato il monofuel e che lo impediscono in tutta italia.

Link to post
Share on other sites

Che ci siano dei dubbi, anche fondati, che i filtri antiparticolato "spostino" il problema (in basso, come dimensione) era noto.

Il Dukic Day Dream, guardando sul web, fa molto sorridere, e ricorda molto il famosissimo "tubo Tucker" (nota bufala). Cito dal loro sito "I dispositivi  Anti Particolato Tre”D”  CarVan, Car, Van, Econotruck,  grazie al loro effetto di polverizzazione molecolare ottenuta da una speciale combinazione di campi elettromagnetici che interagiscono nel tratto brevettato  sulle molecole del carburante, ottimizzano e migliorano la combustione". Arrivato a venerdì sera non ho voglia di cercare il brevetto, ma temo che ne salterebbero fuori delle belle...

Hanno anche provato a tirare fuori cause un po' azzardate, a quanto sembra, ma vabbè, ognuno con i proprio soldi fa un po' ciò che vuole

 

Sul Dukic Day Dream ci vorrebbe anche l'opinione di @cristanim, ma temo non funzioni il "mention" su questo forum

 

A parte questa parentesi, non mi è molto chiara la correlazione del DDD con il monofuel, di cui non ho mai capito a fondo la necessità (tranne per motivi fiscali), ma che comunque ritengo che chiunque voglia metterlo in atto sulla propria auto per qualche motivo suo debba poterlo fare.

Link to post
Share on other sites

La relazione non è diretta ma implica il fatto che in queste indagini sono state evidenziate le molto discutibili interpretazioni dei suddetti indagati che agiscono in maniera arbitraria riguardo al monofuel ,che come hai detto è un diritto che poi uno ne voglia usufruire o no è un altro discorso, ma in maniera più grave riguarda l'altro argomento che è molto serio e per tagliare la testa al toro qui non si parla di opinioni ma di fatti, scarica il PDF dal link e vedrai che è cosi www.stefanomontanari.net › images › pdf non lo posso caricare perchè e troppo grande.

Fatti non pugnette.

Link to post
Share on other sites
Guest
Questo topic è chiuso a nuove risposte.

×
×
  • Create New...