Jump to content

3000€ acquisto macchina e gasare dopo la garanzia - Fattibile ?


Post consigliati

Ciao a tutti,

 

sono stato incaricato da mia sorella di trovare un'auto usata di qualsiasi tipo con budget di 3000€

Chilometraggio annuale inizialmente basso (è la sua prima macchina) ma mi son detto, perchè non prendere un mezzo gasabile senza problemi nel caso l'utilizzo aumentasse ?

 

Uilizzo urbano, extraurbano e autostradale, quindi vario

Segmento B ... massimo C e con la ricerca, km "basso" di 80.000km e garanzia del rivenditore ho trovato :

- Ford Fiesta Ghia anno 2003

- Fiat Panda 1.2 Dynamic anno 2004/2005

- Fiat Stilo

- Toyota Yaris 1a serie

 

Escluderei Punto (preferirei una panda), 147 (cifra secondo me troppo bassa per trovarne una in ottimo stato).

 

La Yaris l'ho inserita perchè la reputo molto affidabile,  ma non verrebbe convertita a GPL, mi sono già scottato con una Jap e GPL.

Costo manutenzione basso e 1000/1500€ in più di benzina (prezzo medio impianto gpl) renderebbe forse vano il GPL

 

Consigli ?

Link to post
Share on other sites

La Stilo va evitata in versione 1.6 105 cv (il 1.6 103 cv invece va bene) perchè è di derivazione Opel e non va bene a gas, gli altri motori vanno bene.

Dato che è una donna alle prime armi secondo me ti sarà riconoscente se le prenderai un'auto piccola e facile da parcheggiare :D

 

La panda oltre ad avere una guida alta che alle donne in genere piace perchè "vedono di più" se non erro ha anche il servosterzo elettrico con modalità city molto utile per i parcheggi.

Io prenderei quella ;)

Link to post
Share on other sites

Perfetto, suggerisco la panda. Ci sono motorizzazioni assolutamente da evitare?

 

Per la yaris la sconsigliate per il gpl o perché le sue motorizzazioni hanno problemi di suo?

Le classiche voci di corridoio mi dicevano 250000km e non sentirli, a benzina ovviamente

Link to post
Share on other sites

Perfetto, suggerisco la panda. Ci sono motorizzazioni assolutamente da evitare?

 

Per la yaris la sconsigliate per il gpl o perché le sue motorizzazioni hanno problemi di suo?

Le classiche voci di corridoio mi dicevano 250000km e non sentirli, a benzina ovviamente

 

Mio fratello ha portato una yaris a morire a 380.000 km, di cui gli ultimi 260.000 a gpl. Era una 1.5 (piuttosto rara). Impianto lovato e flashlube

Io ho portato una honda civic 1.4 ai 280.000 km tutti a gpl, rottamata per incidente, le valvole erano ok e il registro regolazione delle medesime ne aveva ancora un po' prima di arrivare a fine corsa.

 

Per mia esperienza non sempre le jap hanno problemi a gpl, molto dipende dall'uso che se ne fa, se non la si sfrutta tanto e spesso in autostrada in genere va tutto bene.

 

Io prenderei una yaris 1.3, le toyota come affidabiliità e rapporto qualità costruttiva / prezzo non hanno molte rivali.

Link to post
Share on other sites

Mazda 2 2010 con gpl installato dalla casa.

150000km sedi di scarico bruciate e valvole tutte e 16 andate.

Attualmente in fase di rettifica con sedi e valvole in acciaio sintetizzato.

 

Mi son già bruciato con le jap, e parliamo di una marca tra le più affidabili al mondo con quel pizzico di roadster che non guasta...

 

L'opzione yaris la prendo assolutamente in considerazione ma solo per usarla a benzina.

Son tutte (anni modelli e cilindrata) con distribuzione a catena e valvole idrauliche?

Link to post
Share on other sites

Le Toyota in generale non vanno d'accordo col GPL per lo stesso problema che hai riscontrato sulla tua Mazda.

E' un peccato perchè sono delle ottime auto ma col gas non vanno d'accordo se non qualche caso.

 

Se vuoi tenerla a benzina prendi pure la yaris altrimenti se pensi al GPL prendi la Panda ;)

Link to post
Share on other sites

Mah. Una rondine non fa primavera d'accordo. Però io ho gasato una celica 1.8 vvti ultima serie. Il 150 cv per intenderci. Gasata nel 2001 dopo la garanzia a 15.000 km circa. Prima regolazione valvole ad 80.000. Poi venduta ad un ragazzo che ancora per 2 anni mi ha scritto per ringraziarmi. Lui ha cambiato un cuscinetto ruota.

E basta.

Non è che le toyota più semplicemente hanno bisogno di un ottimo installatore invece di uno semplicemente bravo?

Link to post
Share on other sites

Mah. Una rondine non fa primavera d'accordo. Però io ho gasato una celica 1.8 vvti ultima serie. Il 150 cv per intenderci. Gasata nel 2001 dopo la garanzia a 15.000 km circa. Prima regolazione valvole ad 80.000. Poi venduta ad un ragazzo che ancora per 2 anni mi ha scritto per ringraziarmi. Lui ha cambiato un cuscinetto ruota.

E basta.

Non è che le toyota più semplicemente hanno bisogno di un ottimo installatore invece di uno semplicemente bravo?

 

Se si parla di problemi di valvole e sedi non c'è installatore che tenga. 

O la usi da tranquillo, quindi evitando lunghi tratti ad alti carichi, però per me non è vita guidare con l'ansia della valvole, oppure installi il flashlube o ancora si va di contributo benzina sopra tot giri, o una combinazione di queste tre cose. Questo ovviamente SE il motore è cagionevole a gas, non ho esperienza dei motori citati.

 

Sicuramente su Fiat non ci sono problemi, motoristicamente parlando, o meglio... non ci sono salvo usare l'auto sempre a tutta (vedi autostrada). Magari ti cade la plancia in braccio, però motoristicamente la panda 1.2 è sicuramente una certezza (peraltro anche i pezzi si trovano ovunque, tipo ebay, a prezzi risibili).

 

Però c'è anche da dire che mi pare che la premessa fosse che il gas può essere un'opzione, ma non certa né sicuramente immediata, in tal caso non starei a fossilizzarmi sul cercare l'auto perfetta per il gpl

Link to post
Share on other sites

Se vuoi tenerla a benzina prendi pure la yaris altrimenti se pensi al GPL prendi la Panda ;)

Esatto, anche io sono d'accordo.

 

Sicuramente su Fiat non ci sono problemi, motoristicamente parlando, o meglio... non ci sono salvo usare l'auto sempre a tutta (vedi autostrada). Magari ti cade la plancia in braccio, però motoristicamente la panda 1.2 è sicuramente una certezza (peraltro anche i pezzi si trovano ovunque, tipo ebay, a prezzi risibili).

 

Però c'è anche da dire che mi pare che la premessa fosse che il gas può essere un'opzione, ma non certa né sicuramente immediata, in tal caso non starei a fossilizzarmi sul cercare l'auto perfetta per il gpl

 

Concordo con Pinkus: per avere una convenienza a gas devi tener presente quanti km fai all'anno, considerando che servano, ad oggi, circa 20-30.000 km per rientrare dell'investimento (nel calcolo rientrano tante variabili, rapposrto prezzo benzina/gas, costo impianto etc).

Un altro dato che potresti considerare è il costo della manutenzione ordinaria di una Panda a gas (oltre al solito cambio fitro gas ogni 15.000 km).

Ogni quanto fare un tagliando ? Sono sicuro che altri utenti possano darti info molto più precise :rolleyes:

Link to post
Share on other sites

Intanto grazie a tutti, le ho riportato le considerazioni.

Riguardo al gpl già le ho spiegato la convenienza rapportato al chilometraggio.

 

È più propensa ad una panda elevando il budget anche di altri 1000 per un semplice gusto personale

Link to post
Share on other sites

Allora andrei di pandino,...IMHO in quella categoria FIAT è ancora tra i migliori; 1.2 fire, ovvero semplice ed eterno, unico "difetto" le valvole da verificare, ma è una sciocchezza come intervento. Ricambi anche al discount...kit distribuzione a 4 soldi etc. Se non va sempre in autostrada a 150 le valvole probabilmente non si consumeranno mai, anche perchè il motore invita a guidare tirando poco le marce, a differenza dei 16v che tendono a girare alti. Senza contare che ce ne sono a bizzeffe sul mercato dell'usato.

Usandolo poco in città e per chilometraggi bassi potrebbe convenire tenerlo a benzina

Link to post
Share on other sites

vado controcorrente:

 

valutando l'utilizzo che si farà della macchina (brevi tragitti in città o lunghe percorrenze extraurbane) ti direi di valutare un diesel di piccola cilindrata, per esempio il 1.3 fiat o similari...con una panda o una punto riesci a fare volendo più di 20 con un litro reali (a gpl si e no 12) e calcolando la percorrenza al litro tra i due carburanti e il costo (il diesel costa il doppio del gpl), la differenza è minima senza considerare che d'inverno ti servono sempre quei 20/30 euro di benzina al mese solo per le accensioni e per raggiungere la temperatura di commutazione..

 

poi metti in contro l'incognita della riuscita/affidabilità impianto gpl (sia aftermarket che della casa), sembra scontato ma non lo è

 

devi ricordarti di fare rifornimento quando sono aperti i distributori

 

l'autonomia con il serbatoio toroidale, o se ne vuoi di più con il cilindrico perdi mezzo baule

 

e poi le prestazioni: c'è poco da fare, un td va di più di un aspirato di pari potenza

 

poi oh, se il diesel vi fa schifo ( come a me) il gpl è d'obbligo...ma ad un certo punto serve un po' di obiettività e una calcolatrice in mano ;-)

Link to post
Share on other sites

Beh, il 1.3 mjet che ho avuto proprio sulla Panda, è un buon motore e confermo che fa reali i 20km/l (sulla panda che pesa poco), anche in contesto urbano, a patto di guidare con sale in zucca, anche se non da nonno. Fin qui tutto bene.

 

Però c'è da dire che costa di più dell'equivalente benzina (come acquisto a parità del resto) ed eventuali problemi, che peraltro ho avuto, sono decisamente più costosi da risolvere di quelli del 1.2 fire (ho avuto anche quello), che è per sua natura robusto perché non ha niente: il mjet è iniezione diretta, vuol dire che tutto ciò che riguarda l'alimentazione lavora ad alta pressione, è dotato di EGR (che sicuramente tenderà ad incrostarsi, in particolare su utilizzo urbano), se fai pochi km alla volta (5-10km) non si scalda e quindi non lavora bene, è turbo (altro componente costoso che può rompersi), ha una distribuzione a catena, che non è necessariamente meglio, anzi (tendicatena idraulico). E' un motore per chi viaggia, non idoneo per fare pochi km alla volta, soprattutto in città, e richiede una manutenzione più attenta, perché la lubrificazione è molto importante (con il fire anche se non sei precisisimo con la manutenzione cambia poco, tollera molto di più una manutenzione poco attenta). Ah... sul 1.3 mjet la frizione è palesemente sottodimensionata e dura molto meno dell'equivalente benzina, perché sarà anche bello avere la coppia subito in basso, ma questo ha effetti negativi sulla frizione, in particolare in uso urbano. 

 

Per me, se si fanno pochi km come nel caso in esame, non c'è né gpl né diesel che tenga. Un piccolo benzina aspirato è la soluzione. La maggiore spesa di carburante non giustifica una maggiore spesa d'acquisto e soprattutto il rischio di buttare un sacco di soldi in caso di problemi. Il 1.2 fire lo puoi acquistare usato con molta più tranquillità rispetto all'incognita di come è stato utilizzato dai proprietari precedenti. Il vantaggio del benzina è che, nel caso in cui l'utilizzo cambi nel tempo, è possibile aggiungere un impianto a gpl, che è da valutare giustamente con la calcolatrice alla mano, ma difficilmente è problematico su quel motore, perché non richiede chissà quale bravura nell'installazione e messa a punto. 

 

In sostanza se l'utilizzo è basso/moderano non mi fossilizzerei sui consumi, che nell'economica complessiva di un'auto contano il giusto ma sono spesso sopravvalutati, alla fine consumare 1000 euro di benzina o 500 euro di gasolio all'anno (numeri messi a caso, ma verosimili per un utilizzo inferiore ai 10mila km/anno) non è quello che ti fa la differenza.

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...