Jump to content

Kappa 2.0 TB 20V Temperatura acqua alta al minimo in maniera discontin


Post consigliati

con un consumo di 220 g/1000 km su un'auto di 15 anni non hai nulla a pretendere, potrebbe consumarlo dagli anelli , dal turbo,...anche perchè non è detto che guarnizione testa KO= consumo olio.

Rileggendo il tutto mi sembra una situazione surreale...pezzi cambiati a caso, da gente poco competente e probabilmente stanca di vedere la tua auto in officina...poi imbarcarsi in un procedimento civile, veramente mi chiedo perchè

o cambi auto

o se proprio vuoi tenerla tiri giù il motore e lo fai revisionare da cima a fondo, cambiando quel che c'è da cambiare

sinceramente mangiarmi il fegato per una questione di principio su un'auto dal valore commerciale NULLO, perchè quello potrebbe venir riconosciuto, senza contare di andare in giro con il costante rischio di rimanere a piedi... Mah

seguo per vedere gli sviluppi

buona fortuna

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 182
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

Quelli erano i valori dopo il lavoro, adesso viaggia sul litro/1000km

 

E' tanto, ma ha comunque un costo relativo rispetto a quello di carburante ... se hai un'auto vecchia che ha quel consumo lì in generale te la tieni così finché va perché qualsiasi intervento non vale il costo ...

 

Nel suo caso c'è tutta la questione legale e quello è un discorso a parte

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

QUESITO del giudice.

“Esaminati gli atti e i documenti di causa, effettuate le indagini ritenute di utilità previa descrizione del veicolo e degli interventi sullo stesso eseguiti, effettuate le indagini ritenute di utilità, valuti il CTU se il veicolo dell’attore presenti i vizi denunciati in ricorso anche in relazione alla situazione ante lavori (laddove possibile); se presenti, valuti il CTU la riconducibilità, o meno, degli accertati vizi ai lavori eseguiti dalle parti resistente e chiamata; valutando altresì l’incidenza economica degli eventuali vizi sul valore del veicolo, indicando in ogni caso il valore del mezzo all’attualità.


Gli strattonamenti si sono risolti quando sono restato a piedi con la macchina, perché il motore girava a 4 cilindri e la causa era una bobina che una volta sostituita è scomparso il problema. Il CTU asserisce che questa anomalia non dipendeva dal lavoro svolto quindi non imputabile all'officina. Mi domando chi doveva risolvere questa anomalia che si è presentata alla riconsegna dell'auto? Però il CTU non ha "sentenziato" nulla.

Per quanto riguarda il consumo di olio invece non ha ritenuto di prendere i miei dati scritti con tutte le verifiche dei livelli e relativi consumi ma si è "limitato" a verificare il consumo attuale e visto che questo è nei limiti del costruttore (cons max 1 litro per 1000 km) ha affermato che non c'è nessun consumo.

Il Giudiche chiedeva di verificare i vizi da me lamentati dove si può, fra cui il consumo di olio, se però non si prende un punto di partenza precedente come può il CTU asserire che non c'è consumo rispetto al passato? Non è stato chiesto di verificare se il consumo fosse conforme o meno al costruttore ma quello che affermavo e anche in relazione ai lavori antecedenti che sono stati fatti sempre dalla stessa officina.

Il mio ragionamento sull'eventuale errore di valutazione del consuno d'olio del CTU.

Prendiamo un motore nuovo dove il consumo di olio è ipoteticamente allo 0% dove 100% è fuori specifica dal costruttore.
Lo facciamo funzionare con il liquido di raffreddamento che va in ebollizione per 2000 km e riscontriamo un consumo di olio del 30% in più, rientra sempre nella specifica del costruttore ma c'è stato un deterioramento del 30%. Esatto?

Torniamo al mio motore che era più o meno al 70%, con le scaldate che ha preso nei 2000 km percorsi e anche all'anzianità che lo rende più debole di uno nuovo siamo arrivati al 90%, è sempre nella specifica del consumo massimo stabilito dal costruttore però c'è stato un deterioramento, garantito.

Il CTU prende come parametro il consumo attuale, questo è si dentro ai consumi massimi previsti ma non prendendo un punto di partenza non può affermare che non c'è stato nessun deterioramento, può solo affermare che ora il consumo di olio è quello che ha rilevato, punto.

In conclusione l'ATP è a me sfavorevole ma con le difformità che ho appena elencato. Inoltre pare che nonostante abbia percorso 2000 km con il motore che andava in continua ebollizione questo non ha portato a nessun danno rilevabile, un motore eccezionale allora!

Ora devo vedere se riesco ad intentare una causa contro l'officina per la violazione del diritto del consumatore e perché non ha risolto fin da subito il problema degli strattonamenti, non potevoi certo portare l'auto in un'altra officina perché nel caso l'anomalia dipendeva dal lavoro male eseguito non mi sarei potuto rivalere su chi ci ha messo le mani perché le aveva messe qualcun'altro, ero costretto a rivolgermi a chi ha fatto il lavoro e questo se ne è lavato le mani.

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...