Jump to content

Motore 1.4/1.6 Bmw - Peugeot - Citroen ( Prince EP6 / N12B16 )


Post consigliati

In teoria è tutto molto bello, ma in pratica il lubrificante (Bmw appunto docet) va scelto in base alle prescrizioni del costruttore: la tabellina con i vari tipi di lubrificante e le temperature ambientali relative mica l'ho scovata su internet a caso, bensì è la foto della pagina del libretto di manutenzione dell'auto. Io, semplice utente, non dispondendo di una sala prove motori per poter monitorare temperature, pressioni, accoppiamenti e quant'altro, devo basarmi su quanto il costruttore mette a disposizione sulla documentazione ufficiale.

 

E infatti è quello che ho detto, il lubrificante va (andrebbe) scelto tra quelli previsti come specifica del costruttore, salvo appunto casi particolari come il tuo.  La figura che hai riportato non avevo inteso derivasse dal manuale, in ogni caso è una cavolata pazzesca (da parte di Citroen, non tua), perché appunto fuorviante (una persona qualunque in grado di leggere un grafico potrebbe potrebbe intendere cose sbagliate). Il mio commento era rivolto a quello.

 

So benissimo comunque che non è solo la variante turbo ad avere problemi, purtroppo, ma anche gli aspirati della serie PSA/BMW, anche se forse meno problematici statisticamente parlando: tra amici e conoscenti dei vari club ricordo molti più problemi sui turbo che sugli aspirati, benché la cosa curiosa è che in entrambi i casi non tutte le vetture fossero interessate a consumi d'olio anomali, ma in modo random. La cosa curiosa anche è che pare non abbiano mai risolto del tutto, anche se i problemi con i modelli più recenti in ogni caso mi pare si fossero ridotti numericamente (parlo di Mini almeno)

 

Comunque se hai già avuto feedback positivi (o meno negativi diciamo) con il 10W40, persegui in quella direzione, tanto hai già provato e di fatto deciso in quel senso. Se è vero che il consumo d'olio si manifesta principalmente a freddo (non ho capito come hai fatto a determinarlo, o forse me lo sono perso), a quel punto potresti provare con qualcosa di ancora più viscoso a basse temperature, una prova in più male non fa

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 790
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

In breve, il fatto che consumi lubrificante principalmente a freddo è solo una mia impressione, dovuta al fatto che, appunto, le cose sono leggermente migliorate aggiungendo un litro di 10W40 al momento del rabbocco, ma si parla di un miglioramento del 10/15%, non di più.

 

Non credere che sia decisissimo a sostituire con il 10W40 al tagliando, in quanto, se continuasse a consumarne, poi dovrei coerentemente continuare con lo stesso per non fare troppe mescolanze (che in teoria non comportano nulla, ma in pratica meglio non esagerare): in box ho una decina di litri di 5W40, sia Elf che Total, preso in occasione di sconti, in quanto cambiavo olio allo scooter ogni 3000 km e ogni volta ne andava via 1,2 litri, ma poi è rimasto sostanzialmente inutilizzato.

 

Oltre a quello, ho anche altri 8 litri di 5W30, regalatomi da un amico.

 

Quindi, le opzioni sono 3:

 

- prendo 5 litri di 10W40 (ci sono vari riscontri sui forum Peugeot e Citoren che la stessa assistenza ufficiale ha tentato di limitare i consumi di olio passando a quel lubrificante sulk Vti aspirato) e se ne dovesse consumare più o meno allo stesso ritmo, ne prendo un'altra tanica da 5 litri e continuo con quello

 

- metto il 5W40 che già ho e se ne consuma la scorta è ampia

 

- metto il 5W30, coninuerà a consumarne, lo continui a rabboccare fino a che non finisco la seconda tanica e poi continuo con il 5W40, fino al tagliando dei 150mila prima del quale avrò tempo di pensarci su con calma :D

 

Diciamo che la cosa seccante è andare in giro con il litro d'olio sempre pronto, manco fosse una Trabant, ma per tutto il resto, per adesso, funziona come un cronometro.

Link to post
Share on other sites

In breve, il fatto che consumi lubrificante principalmente a freddo è solo una mia impressione, dovuta al fatto che, appunto, le cose sono leggermente migliorate aggiungendo un litro di 10W40 al momento del rabbocco, ma si parla di un miglioramento del 10/15%, non di più.

 

Ma passando da un 0w30 (o anche 5w30), plausibilmente sintetico, ad un semisintetico 10w40, con il quale tu riporti un minor consumo d'olio, non capisco il passaggio logico nel dire che probabilmente il problema del consumo d'olio avvenga principalmente a freddo. Magari è così, non dico il contrario (e ci potrebbe anche stare, magari per via di tolleranze eccessive delle fasce eletastiche a freddo), ma non riesco a capire il nesso. 

In ogni caso se con un semplice rabbocco di un litro (su? 4?) noti già un miglioramento sensibile, per me è assolutamente da provare la sostituzione completa. Alla peggio torni indietro, sinceramente non vedo tutto questo problema, soprattutto se svuoti, cambi filtro e sostituisci. Olio ne hai in abbondanza in ogni caso.

 

Peraltro se con il 10w40 dovessi trovare un buon miglioramento, ma non ancora soddisfacente, io valuterei anche di spingermi oltre (tipo 15w40, 10w50), magari con un sintetico che in caso di consumo ridotto, ti dovrebbe garantire una basso degrado nel tempo, ed allo stesso tempo con i catalizzatori recenti magari eviti problemi di degrado del cat. Chiaro che se invece continua a mangiare olio, il discorso della conservazione delle caratteristiche nel tempo è un non problema

Link to post
Share on other sites

 

Zerocento la tua indicazione sulle punterie è interessante e spero tu abbia ragione; penso anch'io che i conc. ufficiali abbiano interesse a raccomandare i propri prodotti... senza poi dare delle soluzioni concrete per il problema del consumo olio.

Riguardo la tabella (che è la stessa del mio libretto) io la leggo in modo diverso... gli oli indicati con il cerchio sono quelli autorizzati, quindi per i vti 0w30 e 5w30; il fatto che siano presenti anche altre gradazioni è perchè sono autorizzati per altre motorizzazioni... ad es. il 10w40 per il 1.0-1.8-2.2.

Io ad ogni modo ho intenzione di provare altre soluzioni... sono comunque convinto che il motore della mia auto sia un pessimo motore che una casa automobilistica seria avrebbe dovuto levare dal mercato in poco tempo.

 

Scusa, eh, ma dove leggi "AUTORIZZATI"? Io leggo, molto chiaramente, "RACCOMANDATI", il che non significa "obbligatori", ma semplicemente viene consigliato il 5W30 (lo 0W30 nel libretto della mia non viene nemmeno contemplato) per ridurre il consumo, in quanto (vedi seconda tabella) è fluidissimo fino a -30° e conserva una ottimale viscosità fino a +40° (ambientali, ovviamente).

 

 

La foto che hai allegato te è incompleta... a fine pagina è scritto chiaramente il significato del simbolo "o" autorizzato. 

Con questo non voglio dire che non sia giusto quello che sostieni te ma il 10w40 è un olio non autorizzato per i motori vti e questo mi hanno confermato più volte i conc. ufficiali.

Link to post
Share on other sites

 

Io il sintetico lo metterei a prescindere, perché garantisce una maggiore resistenza all'ossidazione e alla volatilizzazione e non ispessisce rispetto ad un non sintentico, dunque maggiore durata nel tempo delle sue proprietà (certo che se poi l'auto se lo mangia, che duri o meno poco importa). Quindi concordo con la tua raccomandazione e con il principio generale che l'olio andrebbe scelto coerentemente con quello indicato dalla casa (non raccomandato, quindi secondo la tabella Citroen la prima riga, non la seconda).

D'accordissimo, se non mi mettessero nelle specifiche riguardanti un impiego su un motore benzina, dati di impiego su un TD :)

 

In sintesi, dalla mia esperienza specifica:

 

- 5W30: se lo beve come gassosa fresca

- 5W40: se lo beve come acqua fresca

- 10W40: se lo beve come un vinello con 8° :D

 

Proverò appunto a vedere se, sostituendo tutto il lubrificante (quindi senza fare rabbocchi e mescolanze) se con il 10W40 le cose miglioreranno, ma mi dà l'idea che il problema sia principalmente nei primi minuti di riscaldamento, quindi ci vorrebbe un lubrificante ancora più viscoso a freddo, ma questo contrasta un po' con la rapida lubrificazione di catena distribuzione e delle punterie idrauliche.

 

Poi, alla fine, se si tratta di aggiungere un litro di olio ogni 3500 km, non è la morte di nessuno, ma personalmente mi secca parecchio pensare di portare a spasso un 4L a 2 tempi.

Hai mai pensato al Mobil 1 Peak Life 5w50... leggendo le specifiche ha un indice di viscosità a freddo molto elevato... però costa... mi piacerebbe capire se qualcuno l'ha provato ma non ho trovato ancora nessun riscontro.

Link to post
Share on other sites

In breve, il fatto che consumi lubrificante principalmente a freddo è solo una mia impressione, dovuta al fatto che, appunto, le cose sono leggermente migliorate aggiungendo un litro di 10W40 al momento del rabbocco, ma si parla di un miglioramento del 10/15%, non di più.

 

Non credere che sia decisissimo a sostituire con il 10W40 al tagliando, in quanto, se continuasse a consumarne, poi dovrei coerentemente continuare con lo stesso per non fare troppe mescolanze (che in teoria non comportano nulla, ma in pratica meglio non esagerare): in box ho una decina di litri di 5W40, sia Elf che Total, preso in occasione di sconti, in quanto cambiavo olio allo scooter ogni 3000 km e ogni volta ne andava via 1,2 litri, ma poi è rimasto sostanzialmente inutilizzato.

 

Oltre a quello, ho anche altri 8 litri di 5W30, regalatomi da un amico.

 

Quindi, le opzioni sono 3:

 

- prendo 5 litri di 10W40 (ci sono vari riscontri sui forum Peugeot e Citoren che la stessa assistenza ufficiale ha tentato di limitare i consumi di olio passando a quel lubrificante sulk Vti aspirato) e se ne dovesse consumare più o meno allo stesso ritmo, ne prendo un'altra tanica da 5 litri e continuo con quello

 

- metto il 5W40 che già ho e se ne consuma la scorta è ampia

 

- metto il 5W30, coninuerà a consumarne, lo continui a rabboccare fino a che non finisco la seconda tanica e poi continuo con il 5W40, fino al tagliando dei 150mila prima del quale avrò tempo di pensarci su con calma :D

 

Diciamo che la cosa seccante è andare in giro con il litro d'olio sempre pronto, manco fosse una Trabant, ma per tutto il resto, per adesso, funziona come un cronometro.

Comunque anch'io non ho notato nessuna differenza sostanziale passando a varie marche e dal 5w30 al 5w40... probabilmente è un problema che non si risolve solo con il cambio olio... a me basterebbe che il consumo non peggiori. Come 10w40 ho sentito parlare bene del Mobil ma bisognerebbe provare.

Link to post
Share on other sites

 

occhio che il 10w40 essendo semisint degrada prima, solitamente va cambiato prima del sint ( a occhio 10- 15k km max)

La tua considerazione è più che giusta, a patto che usando il 10W40 si riduca il consumo d'olio. Perchè se rimane di 1 litro ogni 3/4000km, imho,potresti addirittura non cambiarlo più. In 15.000km ne metti 4 litri freschi freschi ed a quel punto, cambi il filtro ogni 20.000 e chiuso! E sono convinto che se l'auto è usata in modo normale il motore non ne soffrirebbe.

Pensa ai diesel con FAP, che spesso girano con olio allungato dal gasolio della rigenerazione fap in percentuali non trascurabili...eppure...vanno.

Ciao

 

esattamente come faccio io.

e alla soglia dei 300.000 km senza aprire motore e trasmissione , direi che funziona :)

Link to post
Share on other sites

non so se il sistema vti funziona ad olio e se per questo ha richieste particolari...

OT anche io come volcane sono a 275k km di cui 150k a gpl, tutto ok, nessun problema di consumi olio se non quei 300 400 cc ogni cambio olio

Link to post
Share on other sites

non so se il sistema vti funziona ad olio e se per questo ha richieste particolari...

OT anche io come volcane sono a 275k km di cui 150k a gpl, tutto ok, nessun problema di consumi olio se non quei 300 400 cc ogni cambio olio

 

Effettivamente anch'io (errando) supponevo funzionasse ad olio come VTec e Multiair, ma da una brevissima (e quindi potenzialmente approsimativa) indagine parrebbe di capire che sia meccanico, non idraulico, ovviamente a controllo elettronico. In questo caso il discorso della viscosità dell'olio è irrilevante per il funzionamento del valvetronic, a parte la sua lubrificazione come qualsiasi altro organo meccanico.

Link to post
Share on other sites

Comunque io anderi di sintetico 5w40, sulla c klasse del babbo il consumo olio è praticamente sparito da quando è passato dal 5w30 al 5w40...non me la sento di metterci il 10w40 che è semi sint...alla fine comprando in offerta la differenza è 10-12€ ogni 4 litri...

Link to post
Share on other sites

Comunque io anderi di sintetico 5w40, sulla c klasse del babbo il consumo olio è praticamente sparito da quando è passato dal 5w30 al 5w40...non me la sento di metterci il 10w40 che è semi sint...alla fine comprando in offerta la differenza è 10-12€ ogni 4 litri...

 

Purtroppo da olio a olio l'indice di viscosità varia parecchio, anche a parità di gradazione SAE, tra marche, tipi e soprattutto tra sintetici e non.

 

A proposito, non garantisco sull'affidabilità delle informazioni, ma ho trovato sul web qualcuno che si è preso la briga di riunire in tabella le caratteristiche di alcuni oli commerciali. Potrebbe dare qualche spunto...

 

Forum175.jpg

 

Ed anche...

 

Forum172.jpg

Link to post
Share on other sites

Dalle tabelle l'olio che sto usando Shell Helix Ultra 5w40 ha un indice di viscosità piuttosto alto ma io non ho notato miglioramenti... forse non è un indice che ha incidenza sul consumo olio in rif. al problema del vti (mancano i dati del Total così raccomandato ma si possono trovare). Siccome continua a pensare che il consumo è elevato per chi fa poca strada e viaggia a basse temperature di utilizzo e motore freddo trovo interessante il valore della viscosità a 40° e il Mobil 1 5w50 ha un valore altro, come in generale è alto il valore dei 10w40.

Link to post
Share on other sites

Si, in realtà se si legge un po' in giro, pare che non sia così automatica l'equazione olio più fluido = maggiori consumi, come potrebbe essere intuitivo. Per dire c'è gente che con il Mobil1 5w50, che dovrebbe essere generalmente poco viscoso, ha consumi maggiori che con un semisint qualsiasi 10w40, che sulla carta è più fluido, soprattutto con motori datati. Vai a capire... forse veramente ogni motore è una storia a se. Il 5W50 comunque lo avrei consigliato in caso in cui la "cura" del 10w40 non fosse andata come sperato.

 

Altro parametro interessante è l'HTHS, che dovrebbe indicare la "resistenza" del velo d'olio in condizioni di altissimo stress (termico e meccanico), quindi verrebbe da pensare che valori più elevati dovrebbero indicare maggiore adesione del velo d'olio e minor consumi, ma anche li... mica detto. 

 

Infine, se il consumo è dovuto a fenomeni di volatilizzazione (ma non penso che questo sia il caso), è anche importante la stabilità dell'olio alla temperatura

Link to post
Share on other sites

Non credo che quel 1.6 aspirato stressi particolarmente l'olio, probabilmente è affetto da difetti di produzione/progettazione non indifferenti che si possono provare ad ovviare con oli diversi da quelli approvati

Link to post
Share on other sites

 

In ogni caso se con un semplice rabbocco di un litro (su? 4?) noti già un miglioramento sensibile, per me è assolutamente da provare la sostituzione completa. Alla peggio torni indietro, sinceramente non vedo tutto questo problema, soprattutto se svuoti, cambi filtro e sostituisci. Olio ne hai in abbondanza in ogni caso.

 

Peraltro se con il 10w40 dovessi trovare un buon miglioramento, ma non ancora soddisfacente, io valuterei anche di spingermi oltre (tipo 15w40, 10w50), magari con un sintetico che in caso di consumo ridotto, ti dovrebbe garantire una basso degrado nel tempo, ed allo stesso tempo con i catalizzatori recenti magari eviti problemi di degrado del cat. Chiaro che se invece continua a mangiare olio, il discorso della conservazione delle caratteristiche nel tempo è un non problema

 

 

Mah, il miglioramento, appunto rabboccando un litro di 10W40 su poco meno di 4 totali di 5W30 c'è stato, rispetto al rabbocco con il 5W40, ma appunto è stato davvero lieve: non so se cambiando tutto con del 10W40 migliorerebbe ancora più sensibilmente.

 

Quello che temo è che l'efficienza residua del cat sia ridotta all'atto della revisione, ma forse la scorsa volta (novembre 2014) fu solo una questione di carburazione sballata dagli iniettori non corretti.

 

Boh, potrei tentare con il 10W40: mal che vada (lo continua a mangiare allo stesso ritmo o poco meno) lo rabbocco con il 5W40 e pazienza.

 

 

La foto che hai allegato te è incompleta... a fine pagina è scritto chiaramente il significato del simbolo "o" autorizzato. 

Con questo non voglio dire che non sia giusto quello che sostieni te ma il 10w40 è un olio non autorizzato per i motori vti e questo mi hanno confermato più volte i conc. ufficiali.

 

 

E allora direi che "autorizzato" è legato solo al mantenimento della garanzia ufficiale, ma non è una discriminante tecnica.

 

Peraltro, se vai a vedere le specifiche del lubrificate (sia del 5W30 che dello 0W30), noterai che sono per motori turbodiesel, per cui la cosa è ancora più oscura.

 

 

Hai mai pensato al Mobil 1 Peak Life 5w50... leggendo le specifiche ha un indice di viscosità a freddo molto elevato... però costa... mi piacerebbe capire se qualcuno l'ha provato ma non ho trovato ancora nessun riscontro.

 

 

Mah, 50-60 euro per 4 litri d'olio sono un po' tanti: se poi lo beve/mangia come fa attualmente, è un bel buttare soldi.

Purtroppo da qualche anno non è più in vendita l'olio Carrefour 5W50 (prodotto guardacaso da Exxonmobil) altrimenti avrei provato volentieri...

 

Comunque anch'io non ho notato nessuna differenza sostanziale passando a varie marche e dal 5w30 al 5w40... probabilmente è un problema che non si risolve solo con il cambio olio... a me basterebbe che il consumo non peggiori. Come 10w40 ho sentito parlare bene del Mobil ma bisognerebbe provare.

 

 

Il limite di consumo (immagino che però venga riconosciuto entro il periodo della garanzia, dopo ciccia) che PSA dichiara è di 0,5 litri/1000 km, ovvero 1 litro ogni 2000 km... Io non ci sono lontanissimo, considerando una media di 3500 km :(

 

Il cambio della viscosità del lubrificfante è imho impossibile che azzeri il problema, ma un po' magari lo riduce... Non ho dati oggettivi, ma ho idea che i gommini guidavalvole siano direttamente responsabili della questione, ma approfondirò la questione solo se il consumo arriverà a livelli abnormi.

 

non so se il sistema vti funziona ad olio e se per questo ha richieste particolari...

La fasatura variabile non è idraulica come sulle Honda, per cui nessun problema da quel punto di vista.

 

Ringrazio cmq tutti per i contributi, tra cui in particolare Pinkus per gli interessantissimi riferimenti alle tabelle postate!

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...