Jump to content

Subaru Forester - a regime minimo passa a benzina


Post consigliati

Ciao a tutti, la mia prima esperienza con auto a gpl risale ai primi anni 80, con un impianto Lovato da me installato su una Fiat 128, che mi diede grandi soddisfazioni. Ho avuto poi altri 3 veicoli con alimentazione gpl, l'ultimo dei quali mi sta facendo impazzire . L'impianto è un Egi-Multipoint (Koltec-Necam) installato di fabbrica su una Subaru Forester 2000 anno 2003 . Ho dovuto di recente sostituire il serbatoio sostenendo la "modica spesa" di 1.100 euro, azzerando così il risparmio per i prossimi due anni. A questa batosta si è aggiunto il problema di regolazione del minimo che cercherò di descrivere :

All'avviamento la commutazione a gas avviene senza problemi, dopo alcuni minuti se il motore scende al di sotto dei 2000 giri c'è il passaggio a benzina, analogamente a quanto avviene con l'esaurimento del gpl. . Ho già eseguito i seguenti interventi :

- sostituzione filtro elettrovalvola gpl

- pulizia e sostituzione guarnizioni riduttore e distributore

- pulizia corpo farfallato

- registrazione valvole

premetto che a benzina il motore gira perfettamente (sonda lambda sostituita 25.000 km fa).

Ho effettuato la taratura delle pressioni dei 2 stadi del riduttore applicando un manometro prima sul tappo presente sul riduttore stesso, poi sul distributore tramite una derivazione da me realizzata in corrispondenza del trasduttore di pressione.

Staccato e tappato il tubo in gomma proveniente dal collettore di aspirazione ho avviato il motore e atteso la commutazione a gas.

In questa condizione ho regolato la pressione primaria a 1,4 - 1,5 bar come indicato nella procedura di revisione in mio possesso.

Stesso discorso sul secondario dove però sono riuscito a raggiungere solamente 0,3 bar e fronte dei 0,97 - 0,98 indicati.

Ho il dubbio che sia questo il problema, ovvero pressione insufficiente rilevata dal sensore di pressione che fa commutare a benzina la centralina. Ulteriore conferma il fatto che portando la pressione primaria a 2,0 - 2,5 bar sono riuscito ad ottenere fino a 0,5 bar sul secondario, in questa condizione il passaggio a benzina è molto meno frequente, ma non credo sia la condizione corretta.

Sarei tentato di smontare nuovamente il riduttore, volevo prima sapere se qualcuno è in grado di darmi qualche dritta, ovvero :

 - valori corretti delle pressioni e condizioni operative per la misura e regolazione

 - ulteriori verifiche sul riduttore, considerato che le guarnizioni sono nuove

- eventuale possibilità di sostituire l'attuale riduttore con uno compatibile di costruzione italiana con elettrovalvola e sensore temperatura

   incorporati.

 

grazie

Franco

post-734451-0-80528500-1425371362_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

da tanto tempo non si sente parlare di questo impianto, probabilmente perchè di solito non dà problemi e perchè ormai sparito di circolazione.

Non ricordo molto, comunque credo tu stia commettendo alcuni errori nella regolazione delle pressioni.

I valori dovrebbero essere corretti (1.4 bar 1° stadio e 0.96 il 2°) ma, queste, devono essere PRESSIONI DIFFERENZIALI rispetto al collettore di aspirazione con motore regimato ed al minimo e NON valori assoluti.

 

Quindi ti serve o un manometro differenziale o due manometri (ragionevolmente precisi) per effettuare il calcolo della pressione differenziale.

 

Quello della corretta regolazione delle pressioni è il primo passo per il regolare funzionamento dell'impianto.

 

Poi pulisci bene il "banjo" e verifica la scorrevolezza perfetta del pistine interno (guarda bene le feritoie all'estremità stretta, la versione GPL le ha molto strette).

 

La retrocommutazione a benzina avviene quasi sicuramente per problemi di pressione gas o di segnale lambda non corretto.

 

In teoria (ed anche in pratica) ci dovrebbe essere la possibilità di eseguire una lettura errori, per capire la causa della retrocommutazione,  direttamente dalla spia del commutatore.

C'è da fare un ponticello ma non ricordo dove (forse in prossimità del commutatore c'è un filo libero).

 

Se riesci a procurarti cavetto e sw (girava in ambiente dos e veniva fornito su floppy........) puoi fare una diagnosi seriale e vedere i parametri letti dalla centralina (molto meglio per capire che accade).

 

Più o meno è tutto quel che ricordo.

 

Ciaociao

Link to post
Share on other sites

Grazie per le indicazioni , per la verità i due riferimenti delle pressioni li avevo trovati sulla procedura illustrata per la revisione del riduttore in mio possesso dove viene mostrato anche il metodo per la misura , quindi se come dici sono valori differenziali a valle del riduttore dovrei avere con il motore al minimo una pressione anche maggiore di 0,97 bar ? Arrivo a stento a 0,5 .

Per quanto riguarda l'interfaccia di collegamento alla centralina sarei molto interessato a procurarmi l'occorrente , sono già in possesso de , ll'occorrente per collegarmi alla parte benzina, questo mi ha consentito di testare almeno la bontà della sonda lambda. Nella zona dove risiedo (TN) non esiste un'officina in grado di eseguire il test, nemmeno Subaru !

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Dunque, aspetta, forse i valori che leggi non sono troppo lontani da quelli corretti.
Se, come ricordo, la misura della pressione del secondario va eseguita tra il distributore (o dal tubo gas) ed il collettore aspirazione, che al minimo ipotizziamo sia a 300 mBar circa, potrebbe non essere troppo errato leggere circa 0.3 bar tra il tubo gas e la pressione atmosferica!
Ci aggiungi i circa 600/700 mBar di differenza tra pressione atmosferica e pressione collettore al minimo e più o meno ci siamo.
Quindi temo che il problema sia altrove.
Forse ho manuali da qualche parte, se trovo qualcosa sarò più preciso.
Hai guardato che le feritoie sul banjo siano pulite? se al minimo passa poco gas il segnale lambda scende e ricommuta a benzina.

Ciaociao.

Link to post
Share on other sites

Oggi ho fatto una prova che penso possa confermare il dubbio che il problema non risieda nel riduttore , ho sostituito il riduttore originale con un riduttore Romano in buone condizioni recuperato da un impianto ad iniezione gassosa montato su un' Alfa 164 . Risultato : avviamento a motore freddo senza problemi con regolare passaggio a gpl dopo alcuni minuti e minimo regolare. Percorro alcuni chilometri, arresto il motore, riavvio, passaggio a gpl regolare, lascio l'acceleratore, al momento della stabilizzazione del minimo avviene la commutazione a benzina . Identica situazione ,

Domani provvederò a ripristinare il riduttore originale, peraltro appena revisionato. Contemporaneamente controllerò le feritoie sul "banjo" , effettivamente il problema compare al momento in cui il minimo dovrebbe stabilizzarsi intorno ai 650 giri in particolare dopo l'avviamento con motore caldo.

Dimenticavo , sul distributore è montato un sensore di pressione (foto allegata) . Di quest' ultimo conosco solamente la tensione di alimentazione (5 volt) e purtroppo il prezzo che oscilla fra 140 e 160 euro . Che tipo di informazione manda alla centralina ? Potrebbe essere la causa del difetto ? Esiste un modo per testarlo senza l'apparecchiatura di diagnosi ?

 

ciao

 

 

post-734451-0-91461600-1425587933_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

son passati troppi anni ma quel sensore sull'EGI non lo ricordo.

Sul distributore dovrebbe essere montato solo lo stepper motor per il posizionamento dell'otturatore interno.

Credo che quel sensore sia stato aggiunto per dare un'informazione sulla pressione gas.

In ogni caso, come hai già rilevato, dovrebbe avere alimentazione a 5Vcc, massa e filo del segnale.

Dovrebbe essere (sul segnale) un'uscita lineare a seconda della pressione gas  ma non ti so indicare i valori (prova con un multimetro a vedere se ti sembrano coerenti e variabili con la pressione gas).

Provo a vedere se ho della documentazione ma, ammesso di trovarla, è sicuramente datata, e sui primi, quelli che ricordo, il sensore non era presente.

Link to post
Share on other sites

Trovato qualcosa, dovrebbe esserci un filo in prossimità del commutatore, se lo metti a massa la spia dovrebbe emettere un codice guasto, vedi un pò se prende errori e se la procedura funziona.

Per cancellarli dovrebbe essere sufficiente disalimentare (almeno elimini quelli causati dalle varie prove).

Link to post
Share on other sites

Questa mattina, prima di ripristinare il riduttore originale ho provato l'auto e sono almeno riuscito ad inquadrare in modo preciso il difetto . Come ho già detto all'avviamento a freddo tutto ok, avrei potuto percorrere decine di chilometri senza problemi . Il difetto ha cominciato a manifestarsi dopo una fermata di circa 10 minuti con qualche problema nella commutazione a gas (ho dovuto farlo manualmente) ma soprattutto ritorno quasi immediato a benzina . Sembra che qualcosa risenta dell'aumento di temperatura dopo una fermata o alcuni chilometri percorsi a velocità ridotta (ciclo urbano) .Ora procedo al ripristino e vedo se riesco ad avere qualche informazione con la procedura che mi hai suggerito .

grazie e Buona giornata .

Link to post
Share on other sites

Ripristinato il riduttore originale , identico comportamento, a freddo ok, a caldo.... . Ho estratto il commutatore dalla sua sede, sono presenti 2 fili liberi, uno presumo sia quello da utilizzare per il test (foto allegata) . A tale proposito volevo chiederti quali sono le condizioni nelle quali eseguire il test : quadro acceso? commutatore in posizione gas o benzina ? Ricapitolando :

- sensore pressione aria map ok (sostituito con corrispondente)

- riduttore ok

- distributore ok (verificata ed eseguita pulizia)

che cosa rimane da verificare ? Sonda lambda e sensore di pressione gas ?

 

ciao

post-734451-0-14941600-1425649933_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

trovato un manuale:

Quadro acceso, motore spento e commutatore in posizione gas (emette i codici guasto).

Quadro acceso, motore acceso e commutatore su gas indica lo stato della regolazione lambda:

 

-Spenta > miscela magra

-Accesa fissa > miscela grassa

-Lampeggio a 3Hz open loop

-Lampeggio irregolare > alternarsi tra grasso/magro (condizione di funzionamento corretto).

 

Purtroppo non è indicato il colore del filo.

Ti conviene sentire qualche installatore che ci abbia lavorato.

In ogni caso vedi un pò se ti dà qualche codice guasto.

Link to post
Share on other sites

Hai trovato un manuale ? Questa è veramente una buona notizia, anche perché sarei  veramente interessato a capire quali sono i parametri che la centralina prende in considerazione per controllare il distributore nella fase di decelerazione e di stabilizzazione del minimo . Una novità : questa mattina ho provato a percorrere qualche decina di chilometri a benzina , notando una difficoltà di stabilizzazione del minimo dopo il rilascio dell'acceleratore, in pratica il motore rimaneva per qualche secondo sui 2000 giri prima di scendere . Apro il cofano e sento un soffio simile ad una perdita . Comincio a toccare un po' in giro e sento che il rumore cambia in prossimità di un tubetto , noto un fessura evidente e senza troppa fatica il tubo si spezza . E' un tubo di depressione che va dal collettore di aspirazione al circuito degli iniettori benzina . Per la verità era un rumore che sentivo da tempo, ma che pensavo fosse normale . Ripristino il tubo  e tutto si sistema , minimo a benzina molto più regolare. Andiamo a gpl , il passaggio avviene senza alcun problema, percorro alcuni chilometri commutando più volte da benzina a gpl, tutto regolare anche al minimo . Arresto il motore , riavvio dopo 2 ore circa , passaggio a gpl automatico , ancora problema al minimo di passaggio a benzina . Comincio a non capire. Penso che la rottura del tubo provocasse uno squilibrio delle pressioni rilevate dai sensori dell'impianto, che forse vanno tarate. Hai qualche consiglio su come procedere ?

 

ciao grazie

post-734451-0-79732700-1425921978_thumb.jpg

post-734451-0-59442000-1425922216_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

Comincio a rassegnarmi all'idea di avere un' auto a benzina . Ho provato a mettere a massa prima uno e poi l'altro filo non collegato , non cambia nulla . Ieri mi sono recato presso un'officina autorizzata Subaru in zona Bassano del Grappa, dove almeno ho trovato la disponibilità a mettere le mani anche sull'impianto gpl , mettendomi al corrente del fatto che i ricambi non sono di facile reperibilità (cosa che già sapevo). La macchina è andata a gpl , seppure con qualche esitazione, per tutto il viaggio di andata e ritorno, circa 140 km . Qualche cosa è cambiato, in peggio naturalmente, nel senso che dopo una fermata di due ore circa di passare a gpl non c'è più verso. Ho provato più volte con il commutatore, ma nella maggior parte dei casi non si ha nemmeno l'accensione dei led sul livello che dovrebbero indicare che il sistema è pronto per lo switch .Ho l'impressione che qualche cosa, e non so cosa , mi stia sfuggendo. Ho provato ad ingannare il sensore di temperatura con una resistenza di valore adeguato già utilizzata in una delle precedenti prove ma non cambia nulla .

 

ciao

Link to post
Share on other sites

:) Come si suol dire , la notte porta consiglio . Riflettendo un attimo sulle prove effettuate mi è venuto in mente che prima che la macchina si "piantasse" nel funzionamento a gas avevo provato a spostare leggermente il sensore di posizione della farfalla (TPS) . Di qui l'idea di provare a tornare indietro, o meglio , essendo in possesso dell'interfaccia di diagnosi e del manuale di officina, ho provveduto al riposizionamento fino a leggere " 0 " sul valore % di apertura farfalla . La macchina, o meglio l'impianto a gpl e "risorto" . Ho trascorso l'intera mattinata provando a gpl l'auto nelle condizioni più svariate con il risultato che ora il passaggio a benzina lo decido io ed il passaggio a gpl in avviamento avviene senza alcun problema . Di qui la conclusione che il segnale TPS nella regolazione delle fasi transitorie di accelerazione-decelerazione svolge un ruolo fondamentale ,in particolare nel funzionamento a gpl , anche se penso che anche il funzionamento a benzina dovrebbe trarre vantaggio da questa regolazione.

Credo di avere individuato un problema in un certo modo presente dal momento dell'acquisto . Oggi darò un' ultima occhiata alle pressioni sulle quali ho più volte smanettato .

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Complimenti, bel lavoro.

Sì il segnale del TPS è molto importante nell'EGI probabilmente andava al di fuori del range ammesso e retrocommutava.

Peccato non essere riusciti a fare una diagnosi, probabilmente avrebbe chiarito il problema senza tanti sbattimenti.

Comunque, al solito, vale la regola che la vettura a benzina deve essere in ordine e con TPS spostato, tubetti rotti ecc non sono il massimo.........

Ogni tanto controlla le punterie, ho avuto quella vettura per un bel pò e gli scarichi si stringono (almeno sulla mia era del 2001 aspirata).

Se mi dai una posta elettronica e se ti interessa vedo se riesco a mandrti il manuale EGI (visto che lo ho trovato.....).

 

Ciaociao

Link to post
Share on other sites

In effetti ho sottovalutato che un piccolo malfunzionamento a benzina, in qualche caso minimamente percettibile, può causare un non funzionamento a gpl . E' stata comunque un' occasione per approfondire, anche grazie alle tue indicazioni, la conoscenza dell'impianto , impianto che in effetti non necessita di particolari operazioni di messa a punto . Se poi riesci a farmi avere copia del manuale, te ne sarei veramente grato.

Tornando alla causa del mio problema cercherò di capire nei prossimi giorni se il TPS funziona correttamente ( se non sbaglio dovrebbe dare una risposta lineare e ripetitiva durante l'intera fase di apertura e chiusura della farfalla senza la presenza di "buchi" ), quindi se la regolazione è stata sufficiente o se è il caso di sostituire il sensore in quanto difettoso.

Grazie ancora per l'aiuto .

Ciao

franco.agnoli@tin.it

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...