Jump to content

GPL - LE "TANGENTI" ANTICONVENIENZA


Post consigliati

Esatto !!!

se cerchi nel forum troverai anche che

i serbatoi arrivano anche dalla polonia

dove li puoi acquistare via web a men o della metà di quanto ti mette in conto

un'installatore ....

è uno scandalo !!!

bisogna fare come in India nel periodo di Gandhi

 

per mettereli in "ginocchio"

semplicemente rifiutavano - rigettavano ciò che generava profitto per gli inglesi ....

 

basta clienti "finali" tirati in continuo per i capelli !!!

 

e "opportunisti" con sedi nei paradisi fiscali che si "abbuffano" a più non posso

 

perchè nessuna "carica" istituzionale fa niente...

( "amica" degli "opportunisti" ? )

 

 

in Tunisia hanno quasi iniziato una guerra civile solo perchè si sono azzardati

ad aunentare di pochi centesimi il pane

 

quà in Italia sembra che se uno a caso improvvisamente ti piglia a pedate nei c.......

 

sia giusto così , vada bene così , normale..... , è il "progresso" ....

 

 

progresso de kè ? progresso dell'imbecillimento ?

 

GZ

 

 

Le tangenti le abbiamo già pagate quando un impianto costava 1400€ al netto dell'incentivo statale di 500€...chissà come mai adesso costa 1400 euro senza incentivo...Se ci fosse ancora, allora un impianto costerebbe 900€??
Link to post
Share on other sites
  • Risposte 30
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

d'accordo in tutto con ulgat tranne sui freni che nei diesel, grazie al freno motore molto più efficace che sui benzina, li ritengo meno sollecitati...

:o ..tmik, non ti "riconosco" più! :blink: ..a me risulta l'esatto opposto, visto che i diesel non hanno il corpo farfallato che in rilascio crea depressione nei collettori ed aumenta il freno motore, tant'è che i pochi diesel che ho guidato in vita mia, mi hanno sempre stupito per la quasi totale assenza di freno motore (tipo quando provo una moto a 2T abituato come oramai sono al corposo freno motore dei 4T)... :huh:

Link to post
Share on other sites
"Infatti" ho aperto questa discussione perchè sono "Pro GPL" e evidenziare il fatto che si dovrebbe aumentarne la convenienza !!! ma se il risparmio alla fine consiste nei 1400 euro dell'impianto o qualche centinaio di euro in più vale la pena ?

:) ..io non ho dubbi!! ..ne vale sempre la pena ;), in primis per il fattore ambientale, spesso trascurato da molti, ma che non si dovrebbe mai tralasciare (e che per me, nel caso specifico, costituisce il grosso della "soddisfazione" visto che con le manutenzioni straordinarie al valvolame che necessita il mio "frullino", una metà abbondante del risparmio me la fumo dal mecca\installa ^_^) e poi anche per il fatto che per come si potrebbero mettere le cose nel futuro prossimo venturo, non è da escludere che broda e nafta siano destinate ad impennate dei prezzi di gran lunga superiori a gpl\metano... B)

 

... quà in Italia sembra che se uno a caso improvvisamente ti piglia a pedate nei c....... sia giusto così , vada bene così , normale..... , è il "progresso" .... progresso de kè ? progresso dell'imbecillimento ? GZ

:D ..come non essere d'accordo con te :rolleyes: ..d'altronde basta dare anche solo un'occhiatina fugace alle recentissime et perduranti "vicende politiche" italiche :ph34r: per evincere con assoluta certezza che l'antico detto "francia o spagna, purché se magna" è rimasto assolutamente valido et pienamente esplicativo dell'atavico disinteresse patrio per le cose inerenti il "buongoverno" (di Rinascimentale reminiscenza..) e/o quelle inerenti il progresso collettivo piuttosto che quello del "proprio campanile"... :rolleyes:

Link to post
Share on other sites
"Infatti" ho aperto questa discussion perchè sono "Pro GPL" e evidenziare il fatto che si dovrebbe aumentarne la convenienza !!! ma se il risparmio alla fine consiste nei 1400 euro dell'impianto o qualche centinaio di euro in più vale la pena ?

Se ti capita una macchina sfigata o capiti in mano a del personale sfigato , non ne vale la pena con qualunque alimentazione .

Perchè non deve valere la pena ?? Vale la pena comprare un diesel se si sa a priori che l'utilizzo che se ne farà , molto probabilmente porterà le tangenti anticonvenienza e consumi non così rilevanti ??

 

Il risparmio si riduce ai 1400€ probabilmente perchè non consideri molti fattori che ti sono stati spiegati come da te richiesto , e perchè fai solamente affidamento al calcolo dei 10km/l e vettura che avrà problemi a quello dei 18km/l e vettura no-problem , quindi sempre teoricamente e sbilanciatamente. Se a te va così o è andata così , basta che hai tropvato la pace .

Io sono a poco meno di 80oookm , in poco + di 4 anni , con una spesa di BI-FUEL di 5200€ circa , una media sui circa 80k km di poco superiore ai 15km con 1€ di bi-Fuel . 15km con 1€ per fare la patta il diesel nel nostro utilizzo ci deve fare i 21km/l fissi sugli 80k km , a benzina probabilmente sui 23km/l .

Quindi c'è anche il guadagno dato dall'alimentazione , quei centinaia di euro che sono un buono dove ci stanno dentro almeno 1 rail iniettori, revisione polmone e la bombola ai 10 anni , + il guadagno che da un diesel che teoricamente non avrà mai problemi rispetto il benzina .

Per quel che mi riguarda la mia vettura a gasolio 1600cc la ho avuta a lavoro , 18km/l di media su 100k km non è irraggiungibile ma non è scontato , tanto che con un'uso simile a quello che adottiamo con la bi-fuel i 18km/l non li vedevo in media manco da trip su brevi pecorrenze  .

poi : Stanno Arrivando Le Auto Elettriche (Toyota dice che ne ha già 5 milioni in circolazione....) ok inizieranno con le città per via dell'autonomia limitata (anche se a magazzino hanno già pronti "accumulatori" + effcienti ) ....si sa devono far spendere e sfruttare economicamente il + possibile quindi va tenuto conto che acquistare OGGI un'auto a idrocarburi nuova può significare : subire deprezzamente "accellerati" "guardacaso" dacia propone veicoli a partire da 7-9000,00 euro GZ

Non sapevo che toyota avesse venduto così tante auto elettriche , pensavo che ne avesse vendute cosi tante a Benzina ibrido . Che esborso bisogna quantificare per queste vetture elettriche all'acquisto ?? Ma ne vale la pena ??

Dici che << a magazzino hanno pronte batterie + efficnti..... >> , ma.....Guarda che l'ibrido e il puramente elettrico nell'industriale esiste da almeno 60 anni e il problema (che poi in tale settore non lo è ) è sempre stato quello , una buona batteria (con buona si intende autonomia ) pesa e costa .

Quelle montate fin ora dalle ibride o elettriche sono delle supposte di batterie che però in compenso costano un botto , ma le devi moltiplicare per 5>>50 per avere una capacità decente ai motori elettrici che montano , a seconda se elettrica o ibrida , con ovvio innalzarsi di costi e di peso del veicolo dati dal vettore miracoloso .

Oltre al fatto che ogni giorno che passa la capacità del vettore peggiora , su un puramente elettrico te ne accorgi anno per anno che passa , l'ibrido camuffa maggiormente tale pecca grazie all'idrocarburo .

 

Quindi un domani prossimo , tanto per estremizzare pensando alle tangenti anticonvenienza del gpl e tanto per restare off topic , una batteria di una vettura elettrica ti dura 5 ore . Una volta scarica la vai a cambiare nel distributore automatizzato , e quella che ti montano ti dura invece 2 ore , niente vai al primo distributore automatizzato che inconrti e ne monti un'altra sperando abbia un'autonomia tendente alle 5 ore della prima , ma ivece a quest'ultima gli si guasta un'elemento e....... rimani a piedi . :lol:

Link to post
Share on other sites
visto che i diesel non hanno il corpo farfallato che in rilascio crea depressione ..............tipo quando provo una moto a 2T abituato come oramai sono al corposo freno motore dei 4T)... :huh:
Strano , e si che i 2t hanno un "corpo farfallato" o ghigliottinato simile a quello dei 4t.
Link to post
Share on other sites
visto che i diesel non hanno il corpo farfallato che in rilascio crea depressione ..............tipo quando provo una moto a 2T abituato come oramai sono al corposo freno motore dei 4T)... :huh:
Strano , e si che i 2t hanno un "corpo farfallato" o ghigliottinato simile a quello dei 4t.

;) ..verissimo che anche i 2t han bisogno di una "ghigliottina" parzializzatrice del flusso in entrata, non troppo dissimile dal corpo farfallato di un 4t, ma tieni presente che nei 2t c'è anche il voluminoso carter-pompa (che comunica con la camera di scoppio tramite i travasi) che diminuisce di molto la depressione contro la quale deve "lavorare" il pistone in rilascio... B) ..ovviamente il paragone diretto è del tutto impossibile (a partire dal diverso numero di fasi) e non era mia intenzione farlo -_- ma a me è venuto in mente proprio per il fatto che quando salgo su una 2t (e quasi tutti gli amici di scorribande enduristiche rimasti legati al 2t, hanno un 300cc) le prime 2o3 staccate devo sempre stare all'okkio per la quasi totale assenza di freno motore rispetto al mio 4t (di poco "più grande" visto che è da 450cc ) che mi fa tendenzialmente arrivare "lungo"... :)

Link to post
Share on other sites
p.s.: ma quindi è da sfatare il luogo comune che (imprevisti a parte) il diesel costi più del benzina in fatto di "manutenzioni programmate" ? .... non ho mai avuto auto diesel e quindi mi piacerebbe saperlo.
Beh sarebbe sempre un modo per generalizzare il problema e come giustamente già ricordato generalizzando non si rende mai giustizia... I motori diesel sono più robusti se li tratti bene ed è proprio in quel "trattarli bene" che cambia il discorso economico perchè, ad esempio, se invece di fare un cambio olio ogni 30.000 km come magari consigliato dalla casa lo fai dopo 10-15.000km sicuramente allunghi la vita del motore e degli organi lubrificati ma spendi di più, idem per la cura del sistema di alimentazione ad alta pressione oppure l'EGR ma lo stesso discorso lo si potrebbe fare per auto a gas magari con sedi valvole delicate o zone con gpl sporco. Ci sono tante variabili da tenere in considerazione e bisognerebbe fare uno studio adeguato caso per caso altrimenti non è detto che si arrivi ad una conclusione corretta.

 

ERANO, un tempo.

 

Ora il TD meno raffinato ha comunque iniettori piezoelettrici ultra precisi e pompa alta pressione, EGR, spesso FAP e turbo, nel 99% dei casi VGT.

 

Io, che li vedo in officina, me ne tengo alla larga...soprattutto dai downsized.

 

Quando i benzina raggiungeranno lo stesso livello di sofisticazione, sempre che i TD restino a pari svluppo attuale, potremo riparlarne...ma avremo ciclo otto da 250cv/l....

Link to post
Share on other sites

Ciao,

hai conteggiato gli iniettori gpl, ma gli iniettori e la pulizzia del fap mica li conteggi per il diesel.

Ho un amico che per un pieno preso male ha sborsato 7000 eurini con una A3, diciamo che il calcolo potrebbe andare, ma difficilmente si riesce a realizzare, complice anche qualche officina nella quale si ritiengono...... (dei burloni).

Ciao

Link to post
Share on other sites
Ciao, hai conteggiato gli iniettori gpl, ma gli iniettori e la pulizzia del fap mica li conteggi per il diesel. Ho un amico che per un pieno preso male ha sborsato 7000 eurini con una A3, diciamo che il calcolo potrebbe andare, ma difficilmente si riesce a realizzare, complice anche qualche officina nella quale si ritiengono...... (dei burloni). Ciao

 

Infatti ...

 

ma è un caso straordinario quindi manutenzione straordinaria ,

anche nel GPL può capitare un depressore o una centralina difettosi ...

sicuramente non faranno 7000 euro di danni ...

eventualmente se possibile si passa a benzina e l'auto va comunque ...

 

poi se capiti all'officina dal "Ladro" .... eh allora .. o te ne intendi o...... ,

 

in quanto spesso ti guardano in faccia e pensano che sei l'allocco di turno da mettere a "90* "

e mettersi in tasca la settimana in mezza giornata ...

 

io sono contrario ai pieni di carburante , qualsiasi tipo

proprio perchè so quanto pezzi di m..... siano certi "benzinari" ...

 

....pompe truccate (USATE SEMPRE IL CONTA KM PARZIALE !!!!! )

, carburanti allungati con acqua o altre sostanze .....ecc.....

e se vedi l'autocisterna che sta arrivando o se ne sta andando

metti il minimo possibile per arrivare alla stazione successiva ....

 

anche se : anche in questo caso la soluzione e' semplicissima

 

doppio triplo filtraggio obbligatorio per legge e sensori di impurità !!!

 

pompe con limite massimo di pescaggio , e obbligo di pulizia periodica certificata con espurgo

dei residui depositati sui fondi delle cisterne ...

 

ma quando chi deve fare queste norme in realtà

è il "lustrascarpe" di turno di chi "incassa" ..

e si fa giganteske cattedrali nei deserti

.... eh allora...

 

come già citato resta da fare solo come in India con Gandhi .....

 

il vero potere è del popolo !!! deve solo essere consapevole di averlo

qualsiasi prodotto che resta invenduto sullo "scaffale" alla fine o sparisce

o scende il prezzo .....

 

Tenete a mente che stanno arrivando le Elettriche e le "nuove" ibride

pensateci bene prima di buttare molto denaro su auto nuove a carburante ...

 

alla fine quel denaro è praticamente come buttarlo dentro il deposito dell'autodemolizione ....

 

la "svendita" è già iniziata.... a partire dalle utilitarie che attualmente costano come o meno delle usate.....

(ci sono in giro prezzi di usati ASSURDI fuori da ogni logica )

 

probabilmente le ultime auto a carburante a sparire saranno le auto di lusso

quelle d'epoca , da collezione , e le varie da campionati tipo f1 ecc....

di pari passo con i prezzi proibitivi degli idrocarburi ...

 

l'ipotesi più probabile e realistica sembra sarà quella

dell'auto elettrica dal Lunedì al Venerdì e poi per chi se la potrà permettere

quella a carburante per il Week End ....

 

GZ

Link to post
Share on other sites
p.s.: ma quindi è da sfatare il luogo comune che (imprevisti a parte) il diesel costi più del benzina in fatto di "manutenzioni programmate" ? .... non ho mai avuto auto diesel e quindi mi piacerebbe saperlo.
Beh sarebbe sempre un modo per generalizzare il problema e come giustamente già ricordato generalizzando non si rende mai giustizia... I motori diesel sono più robusti se li tratti bene ed è proprio in quel "trattarli bene" che cambia il discorso economico perchè, ad esempio, se invece di fare un cambio olio ogni 30.000 km come magari consigliato dalla casa lo fai dopo 10-15.000km sicuramente allunghi la vita del motore e degli organi lubrificati ma spendi di più, idem per la cura del sistema di alimentazione ad alta pressione oppure l'EGR ma lo stesso discorso lo si potrebbe fare per auto a gas magari con sedi valvole delicate o zone con gpl sporco. Ci sono tante variabili da tenere in considerazione e bisognerebbe fare uno studio adeguato caso per caso altrimenti non è detto che si arrivi ad una conclusione corretta.
ERANO, un tempo. Ora il TD meno raffinato ha comunque iniettori piezoelettrici ultra precisi e pompa alta pressione, EGR, spesso FAP e turbo, nel 99% dei casi VGT. Io, che li vedo in officina, me ne tengo alla larga...soprattutto dai downsized. Quando i benzina raggiungeranno lo stesso livello di sofisticazione, sempre che i TD restino a pari svluppo attuale, potremo riparlarne...ma avremo ciclo otto da 250cv/l....

 

Come citato nel precedente post

credo vedremo ancora poche evoluzioni

per i motori a scoppio ....

 

visto l'arrivo delle elettriche e le "nuove" ibride...

(Toyota ha già oltre 5 milioni di unità vendute )

GZ

Link to post
Share on other sites
d'accordo in tutto con ulgat tranne sui freni che nei diesel, grazie al freno motore molto più efficace che sui benzina, li ritengo meno sollecitati...
:o ..tmik, non ti "riconosco" più! :blink: ..a me risulta l'esatto opposto, visto che i diesel non hanno il corpo farfallato che in rilascio crea depressione nei collettori ed aumenta il freno motore, tant'è che i pochi diesel che ho guidato in vita mia, mi hanno sempre stupito per la quasi totale assenza di freno motore (tipo quando provo una moto a 2T abituato come oramai sono al corposo freno motore dei 4T)... :huh:

Dipende dal motore.

I diesel vecchio stile hanno un freno motore molto accentuato, grazie al rapporto di compressione alto e mediamente cubature maggiori rispetto agli omologhi motori a benzina montati sullo stesso mezzo, per esempio, parlando di mezzi che ho/ho avuto, Punto 1a serie, il mio TD e il fratello (64-69cv) erano dei 1.7 con 20.3:1 di RC, pari potenze su pari auto le avevano i 1.2 fire 8valvole (60-75cv), il ducato che ho è un 2.5aspirato, 23:1 di compressione, a pari cv c'era il 2.0 benzina, che frena la metà.

 

Ora fanno 1.5TD da 100 e oltre cv con RC intorno a 14-16:1, un 1.5 a benzina ha più freno grazie appunto alla farfalla...

 

Leggo di forum di camperisti puro odio per i motori moderni, il ducato 3.0JTD ha il freno motore di una panda.

 

Io per il mio ho costruito questo:

Link to post
Share on other sites
visto che i diesel non hanno il corpo farfallato che in rilascio crea depressione ..............tipo quando provo una moto a 2T abituato come oramai sono al corposo freno motore dei 4T)... :huh:
Strano , e si che i 2t hanno un "corpo farfallato" o ghigliottinato simile a quello dei 4t.
;) ..verissimo che anche i 2t han bisogno di una "ghigliottina" parzializzatrice del flusso in entrata, non troppo dissimile dal corpo farfallato di un 4t, ma tieni presente che nei 2t c'è anche il voluminoso carter-pompa (che comunica con la camera di scoppio tramite i travasi) che diminuisce di molto la depressione contro la quale deve "lavorare" il pistone in rilascio... B) ..ovviamente il paragone diretto è del tutto impossibile (a partire dal diverso numero di fasi) e non era mia intenzione farlo -_- ma a me è venuto in mente proprio per il fatto che quando salgo su una 2t (e quasi tutti gli amici di scorribande enduristiche rimasti legati al 2t, hanno un 300cc) le prime 2o3 staccate devo sempre stare all'okkio per la quasi totale assenza di freno motore rispetto al mio 4t (di poco "più grande" visto che è da 450cc) che mi fa tendenzialmente arrivare "lungo"... :)

 

Certo paragone impossibile . Ma si può aggiungere per le resistenze del freno motore anche , e per esempio teniamo le moto da regolarità , che se a tali (bellissimi)"salta-fossi" gli si mettono dei rapporti stradali al cambio , è chiarissimo cosa succede al freno motore .

Link to post
Share on other sites
... per esempio teniamo le moto da regolarità, che se a tali (bellissimi)"salta-fossi" gli si mettono dei rapporti stradali al cambio, è chiarissimo cosa succede al freno motore.

;) ..giusta osservazione anche questa, ma per gli usi tipici che ne facciamo assieme ai miei compari di "scorribande fuoristradiste", ti assicuro che niuno si sogna di allungare i rapporti (pena disagi improponibili nelle mulattiere più impestate) ed anzi più d'uno ha messo una corona con uno o due denti in più (se non addirittura un pignone con un dente in meno), in quanto piuttosto che di velocità di punta nei noiosissimi trasferimenti su asfalto (che di norma facciamo agli 80-90 massimo, anche per non rovinare troppo tasselli e mousse), noi enduristi amatoriali preferiamo marce cortissime e ravvicinate per tirarci fuori d'impaccio senza "fumarsi" un pacco frizioni a semestre, nei non rarissimi casi in cui ci infiliamo in posti più adatti alle moto da trial che a quelle da enduro... ^_^

Link to post
Share on other sites

Da un po' ho tolto la dedra, e spesso utilizzo una punto 1.3 mjt in famiglia

 

parlando di freno motore,

 

posso affermare che sia la dedra 1.8 sia la toyota aygo 1.0 hanno molto più freno motore di una punto 1.3 mjt dove alzando il piede questa continua ad andare.

 

nel fare un confronto tra i costi bisogna considerare che magari per auto piccoline un piccolo diesel permette di avere un'andatura extraurbana più confortevole rispetto ai pari potenza benzina e gpl, consentendo di mantenere una cavalleria inferiore.

 

Nel mio esempio con la punto 1.3 mjt 70hp si riescono ad affrontare pendenze senza essere costretti a scalare un paio di marce come con punto prima serie 75 o seconda serie 85 16v la aygo 70hp , quindi alla fine la guida può risultare più confortevole nonostante la minore cavalleria. Alcune volte non scala neppure dove era necessario scalare con la dedra 1.8 130hp che raggiungeva la coppia max in quinta a quasi 140kmh.

in poche parole, andando piano, in extraurbano, 70hp di un diesel di ultima generazione, che viaggia bello in coppia, possono risultare ben più gratificanti di un 90 hp benzina che raggiunge la coppia ad oltre 4000rpm

 

La resa chilometrica del piccolo mjt, a patto di mantenere velocità di codice è fantastica. Se si spinge sale di più rispetto al benzina-gpl.

 

Il discorso del confort si ribalta però in ambito urbano sopratutto ad andatura tranquilla, dove con i benzina si può viaggiare sottocoppia, e comunque riesce a riprendere con gradualità, mentre col mjt se si viaggia sottocoppia, appena raggiunge i 1800 rpm parte all'improvviso sballottolando per bene gli occupanti.

 

Pestando invece col piede destro i decantati consumi del mjt decadono vistosamente, rendendo più conveniente il ben più gradevole allungo del benzina (ah come ululava la dedra a 6500rpm...)

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...