Jump to content

Temperatura del metano


Post consigliati

Salve a tutti, ho un quesito da porvi ed è il seguente: collegandomi alla centralina del metano, leggo che la temperatura del riduttore, con temepratura dell'acwua di raffreddamento motore a 90°C, è di circa 80°C mentre la temperatura dell'unità di iniezione e poco supreiore a 30°C. Come è possibilòe che ci sia una differenza tra temperatura risuttore e temperatura metano in fase gassosa di circa 50°C?

 

Sicuro di una risposta colgo l'occasione per estendere un saluto genera

Link to post
Share on other sites

Possibilissimo, dipende dal tempo di permanenza del metano nel riduttore, dunque dalla portata del metano

Se se il riduttore fosse chiuso a valle, il metano avrebbe la stessa temperatura dell'acqua (equilibrio)

Link to post
Share on other sites

Ok fino qui.....e allora qunto deve essere la temperatura del metano?

 

Dubito ci sia un giusto o sbagliato. Sicuramente una volta che il metano è alla pressione corretta (leggermente superiore alla pressione ambiente, ma questo lo "decide" il riduttore), più bassa è meglio è, per motivi di rendimento termodinamico, però non deve essere nemmeno inferiore allo zero per evitare congelamenti del riduttore stesso (motivo per il quale viene riscaldato).

 

A buon senso 30° mi pare ok, praticamente in linea con la temperatura dell'aria aspirata (con cui si miscela)

 

Domanda: ti poni queste domande perché hai malfunzionamenti o così per curiosità?

Link to post
Share on other sites

no nessuna discussione....in pratica la macchina, un punto 1.8 16V 130 CV, in fase di fermata si spegne, e verificando con scantool ho visto che i correttori lunghi delle 2 bancate sono al 25% il che mi fa pensare ad ua carburazione errata. Ho instalato un impianto ametano OMVL DREAM XX, ho il software, ma non ho ancora capito la logica di modifica dei parametri sulla mappa numerica......e confido nel forum

Link to post
Share on other sites

Se i correttori lavorano al 25% è sballata...

 

25% dovrebbe significare che lavori grasso...

 

Non conosc il tuo software, io ammasserei tutti i valori delle celle del 10% e vedrei cosa dice la centralina

Link to post
Share on other sites
  • 4 months later...

Si.

Salvati la mappa originale, abbassi tutti i correttori e vedi come va.

 

Non conosco il SW, ma se l'elettronica è la solita e il programma è simile al landi, e se è sbloccato in tutto, troverai anche parametri come "smagrimento in rientro da cutoff" ecc.

 

Se la regolassi in modo corretto (correttori lenti OK, e veloci idem) e ti desse ancora il problema di perdere troppi giri nel ritorno al minimo (dai 1400-1600giri dovrebbe uscire dalla fase di cutoff, e rientrare al regime di minimo con una certa regolarità, non piombando ai 900rpm e/o zoppicando), smagrisci il rientro da cutoff di un 30-40% per 30-50iniettate, o finchè comunque il problema si risolve.

 

Col potter -che ha una gestione motore arcaica nonostante sia Euro2- mi si ingolfava a caldo, tornando al minimo, non s'è mai spento, ma vibrava tutto precipitando sui 5-600rpm prima di tornare ai 900 del minimo.

 

Smagrendo il rientro da cutoff ho eliminato il problema.

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...