Jump to content

Benzine Speciali: toccasana per il motore a GPL?


BMX

Post consigliati

Ciao a tutti,

 

Ultimamente, in attesa della macchina nuova con impianto a GPL di serie mi sto ponendo INA domanda.

 

Secondo le case produttrici, le benzine speciali come VPOWER e BLU SUPER TECH mantengono il motore pulito e senza incrostazioni carboniose.

 

Mi domandavo, essendo di per se la sede valvole, anche se rinforzata, soggetta a maggior usura, conviene utilizzare questi carburanti di qualita superiore?

 

Non parlo Ai fini di potenza sia chiaro! E nemmeno ai fini economici.

 

Ma solo per capire se una ridotta formazione di residui carboniosi e una maggior pulizia può essere utile a ridurre l usura.

 

Alcuni mi hanno detto di si, altri sostengono che sono proprio le incrostaZioni a proteggere la sede valvole.

 

Ma non sarebbe meglio avere delle valvole totalmente pulite in maniera che lo scambio termico sia alla massima efficienza?

 

Tra l altro usando le benzine speciali solo in fase di avvio, visto che poi si gira a GPL non sarebbe in toccasana?

 

Anche per il solo fatto che il motore va in temperatura più facilmente?

 

Cosa ne pensate?

 

Tra l altri tra una vpower ed una blu super TECH cosa suggerite?

 

Grazie mille!

 

 

Link to post
Share on other sites

i depositi carboniosi si formano con le migliaia di km, quindi usare una benzina o un'altra per pochi km l'anno per gli avviamenti non cambia nulla, se non il conto dal benzinaio

Il motore va in temperatura piu facilmente...? ma come fai a dirlo? se anche fosse lo rileveresti solo con un ciclo particolare al banco prova, non di certo con un uso normale

Tra l'altro con queste benzine speciali rileveresti differenze prestazionali rispetto alla normale solo rimappando o comunque sulle massime prestazioni, e le differenze tra una benzina speciale ed un altra...bah non credo ne esistano; ti consiglio di fare benzina dove costa meno!

Link to post
Share on other sites

Ciao BMX,

Come dice dado... non preoccuparti.... il GPL non lascia depositi carboniosi e non incrosta il motore e le incrostazioni della poca benzina per l'avviamento sono ininfluenti.

Con il GPL hai sempre le candele pulite, l'olio si sporca molto meno anche dopo 10.000 Km è semitrasparente e non nero...

 

Buona giornata,

Ale

Link to post
Share on other sites

Il dubbio nasce dal fatto che la benZina viene comunque usata in fase di avvio e non vorrei che a lungo andare possa essere causa di formazione di incrostazioni deleterie.

 

Lo so che il GPL non lascia residui, ma non sarebbe meglio usare una benZina più pulita proprio perché in fase si avvio viene sempre usata in modo da non sporcare nulla? E magari deteriorare meno il motore?

 

Grazie mille

Link to post
Share on other sites

Il motore è progettato per lavorare al 100% a benzina, non vedo la necessità di usare una benzina X per un utilizzo dello 0'5% rispetto al totale.

 

Le incrostazioni secondo alcuni sono utili a proteggere le sedi, (in teoria la battuta è pulita, ma) quindi l'utilizzo di v-power sarebbe deleterio.

 

La v-Power dovrebbe avere un additivo pulisci iniettori, ma visto l'uso così raro anche questo particolare è inutile...

Link to post
Share on other sites

Le benzine speciali, hanno il vantaggio di avere un alto potere detergente, garantiscono un ottima pulizia del sistema idraulico, pompa benzina iniettori in primis. Dato lo scarso utilizzo della benzina lo consiglio vivamente almeno una volta ogni tre mesi appunto per mantenere ben pulito l'iniettore benzina. Determinante è avere sempre almeno un quarto di benzina, comportamento da idiota viaggiare sotto un quarto o addirittura con la spia accesa anche se si è fatto spegnere la pompa elettrica cosa rischiosissima con un impianto sequenziale.

Link to post
Share on other sites

Anche se non sono convinto che serva, nel dubbio io da 2-3 rifornimenti carico V-power (che tralaltro con i prezzi attuali della benzina non è poi così sconveniente, non essendo salita proporzionalmente). Mal che vada non serve ad una mazza, e ho speso qualcosa in più, che però nell'economia totale è ridicolo visto il consumo medio di benzina (nel mio caso 1/2 litro ogni 100km, circa). Ho fatto un pieno di V-power il 15 luglio, per metà è ancora li...

 

Più che altro mi chiedevo se queste benzine fossero più stabili nel tempo, dal momento che a volte faccio il pieno, dunque lo stoccaggio nel serbatoio dura qualche mese

Link to post
Share on other sites

....

Più che altro mi chiedevo se queste benzine fossero più stabili nel tempo, dal momento che a volte faccio il pieno, dunque lo stoccaggio nel serbatoio dura qualche mese

..per esperienza con le moto da off-road, le brode "plus" sono anche un po' più durature proprio perché meno volatili B) e lo dico, oltre che "a sensazione" andando con benza vecchia, perchè lo vediamo proprio coi nostri occhi quando si tratta di ripulire dalla merdazza i carburatori delle moto 2T dopo un anno di sosta, che restano più "umidi" e facilmente pulibili quando si fa la miscela con delle brode "prestige"... ;)

Link to post
Share on other sites

Le benzine speciali, hanno il vantaggio di avere un alto potere detergente, garantiscono un ottima pulizia del sistema idraulico, pompa benzina iniettori in primis. Dato lo scarso utilizzo della benzina lo consiglio vivamente almeno una volta ogni tre mesi appunto per mantenere ben pulito l'iniettore benzina. Determinante è avere sempre almeno un quarto di benzina, comportamento da idiota viaggiare sotto un quarto o addirittura con la spia accesa anche se si è fatto spegnere la pompa elettrica cosa rischiosissima con un impianto sequenziale.

;) ..parole sante! ..da scrivere nel granito!! B)

Link to post
Share on other sites

Quindi alla fine mettere magari quei 20 euro di vpower proprio una cattiva idea non e'

 

Meglio shell oppure ENI?

 

Io leggevo che blu super pulisce bene

 

Penso siano molto simili....

Link to post
Share on other sites

Ma quindi la storia delle incrostazioni valvole che proteggono il tutto?

 

Se uno usa queste benzine ovviamente non avrà alcuna incrostazione... Quindi possibili danni!???

..a mio avviso, non sono tanto le incrostazioni di residui carboniosi sulle battute valvole ad avere un effetto protettivo (..anzi, se vanno ad inficiarne la tenuta, potrebbero peggiorare di molto la situazione, magari causando delle "bruciature" per blow-by anche se la valvola non è "puntata"), quanto piuttosto il particolato fatto di IPA (idrocarburi policiclici aromatici) che si produce invariabilmente andando a benza (e più o meno allo stesso modo con tutte le brode) e che è invece quasi del tutto assente dai prodotti di combustione di gpl e metano... ;)

 

..infatti, per quanto mi risulta, è proprio questa la differenza che rende meno "lubrificanti" per il valvolame i combustibili gassosi (ovvero la talvolta citata "secchezza", che chiaramente è solo un modo di dire..) ed è su questo principio che si basa il funzionamento degli additivi tipo FL o VC, che essendo composti da prodotti di raffinazione un pelo più pesanti (e.g. cherosene), aggiungono del particolato in camera di scoppio (che viene poi bruciato nel catalizzatore) che funge da "cuscinetto ammortizzante" nelle battute, proprio come faceva la (ben più efficiente ma estremamente tossica) benza rossa addittivata di PTE (i.e. piombo tetraetile) dei "bei tempi andati"... ^_^

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...