Jump to content

Toyota Auris Hybrid+GPL


Post consigliati

Drammatico rifornimento...

Ben 62,81€ per 37,5l... di benzina

...

Al rifornimento avevo raggiunto i 52.676km (40.000km a GPL), 15.863km dall'ultimo pieno di verde fatto a fine agosto.

...

15.863/(37,5-3,5-2)= 500km/l

 

Da quel ... giorno del penultimo pieno benzina, la media a GPL é stata di 18,68km/l che sommato al 500km/l ottiene: 18km/l

 

Come costi invece sono 10 a 1: cioè per gli ultimi 15.732km ho speso 660€ di GPL e questi 60€ di benzina, per un totale di 21,50km/€.

 

Andando a GPL ho risparmiato almeno 400€ rispetto ad andare a benzina.

 

Prezzo medio del GPL 0,7874€/l e di 1,675€/l per la benzina

Quantità consumate: 842l di GPL e 38l di benzina.

 

Ultima nota negativa: con il prezzo attuale del GPL (più o meno sta a 0,86€/l), spenderò 60/70€ in più se non cala....

Nuovo rifornimento benzina: 63,8€ per 38l di verde.

Al rifornimento ho raggiunto i 66.400km (55.000 c.a. a gpl), 13.700km dal pieno precedente.

13.700/38=360km/l

 

Dal penultimo pieno la media a GPL é stata di 20,3km/l che sommato al 360km/l ottiene: 19,20km/l complessivo.

 

Come costi sono stato 10 a 1,2 cioé ho speso 521€ di GPL e 64€ di benzina, per una media di 23,41Km/€.

 

Ho risparmiato altri circa 300€ rispetto ad andare solo a benzina.

 

Prezzo medio del GPL 0,7673€/l e di 1,679€/l per la benzina.

Quantità consumate: 679l di GPL e 38l di benzina.

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 442
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ciao Messo alla luce di tutti questi dati per favore fa un bel riassunto di quanto hai speso fino ad oggi e di quanto hai risparmiato.

 

Ti ringrazio

Felice Gemelli

Autogas Twins 

Link to post
Share on other sites

facciamomi i conti in tasca..... :)

 

 

l'impianto è stato installato nel giugno 2012 quando l'auto aveva poco più 12.000km e circa un anno dalla sua immatricolazione.

dati precisi per fare un calcolo li ho da quando l'auto ha 27.800km (aprile 2013); in realtà ho anche i costi precedenti ma fino a quel rifornimento mi è capitato di dover andare forzatamente misto benzina-gpl e quindi prendo quel riferimento per semplicità di calcolo.

l'ultimo rifornimento l'ho fatto quando l'auto aveva 67.500km: in 16 mesi ho percorso 39.700km (circa 2.500km al mese).

in questo lasso di tempo mi è comunque capitato di andare a benzina restando a secco di gpl per un totale di circa 110km; quindi ho percorso netti a GPL 39.600km.

la quantità di gpl consumato è stato di 2.060l per una media di 19,22km/l e una spesa di 1.581€, cioè 4€ per percorrere 100km.

il prezzo del gpl in questo lasso di tempo è stato molto variabile, con una forbice da 0,629€/l a oltre gli 0,88€/l e una media di 0,767€/l (aggiungo che la crisi economica ha tenuto il prezzo uguale o addirittura più basso nel 2014 rispetto a pari periodi del 2013).

 

per quanto riguarda la benzina per gli avviamenti ho consumato circa 100l per una media di 396km/l e speso circa 160€, cioè 0,4€ per 100km (preciso però che un 1/3 di questa benzina è stata fatta all'estero con prezzo vantaggioso e non si tratta di esclusiva benzina per gli avviamenti in quanto andrebbero scomputati i 110km di cui sopra).

 

in totale ho quindi speso 1.740€, cioè 4,4€ ogni 100km o anche 22,8km/€.

 

nel frattempo ho fatto solo e soltanto manutenzione ordinaria, cioè i classici filtro e olio motore e filtro abitacolo e una volta ogni due tagliandi cambio olio freni.

il tagliando dei 15.000 e dei 30.000km è stato fatto in Toyota mentre quello dei 45.000km proprio perché "semplice" è stato fatto in occasione della sostituzione del filtro gpl (comunque con ricambi originali) presso l'installatore ad un prezzo competitivo rispetto alle officine ufficiali.

avendo punterie idrauliche non ho (al momento......) costi per la regolazione valvole.

visto che per quanto riguarda il motore termico sono fuori garanzia, che i tagliandi prevedono solo cambio olio e filtri (la prima cosa "seria" prevista sarà il cambio candele a 90.000km; non avendole non avrò cinghie e frizioni da sostituire e la frenata rigenerativa consumerà meno le pastiglie...) e comunque ritengo 15.000km pochi soprattutto con il tipo di utilizzo che ne faccio, ho deciso di prolungare i tagliandi ad almeno i 20-25.000km, compreso quello che era prescritto a 60.000km.

 

anche se non rientrano nella "conseguenze della trasformazione, fanno parte dei costi di gestione della macchina, quindi segnalo che oltre a tali spese ci sarebbe il cambio gomme estate/inverno, che faccio da me avendo acquistato a suo tempo un secondo paio di cerchi; il bollo che pago ridotto ai soli 99cv termici pari a 190€ pur avendo un 1.800cc che sviluppa 136cv e assicurazione che ognuno paga in base alle proprie garanzie e parametri di rischio (io in prima classe e qualche garanzia in più rispetto al minimo di legge pago sui 400€) e i parcheggi a pagamento che a bergamo non pago per l'esenzione alle auto ibride.

 

per quantificare il costo che avrei sostenuto in carburante per percorrere gli stessi chilometri ma a sola benzina, avrei bisogno di sapere quanto avrei pagato al litro la benzina; non avendo sufficienti pieni prendo in prestito i circa 40 rifornimenti fatti da un altro utente iscritto a spritmonitor.de nello stesso periodo, pari a 1,796€/l; essendo questo superiore al prezzo del mio ultimo rifornimento, in via prudenziale prenderò in considerazione quest ultimo cioè 1,679€/l.

posso supporre che la mia media a benzina sarebbe potuta essere verosimilmente sui 25km/l, per complessivi € 2.660, cioè 6,71€ per 100 km o 14,9km/€.

 

nel periodo ho ottenuto un risparmio virtuale di € 920, pari a circa il 35%.

 

in prima analisi potrebbe sembrare un risparmio "deludente" in quanto i km da percorre per ammortizzare l'impianto sono ancora parecchi ed eventuale manutenzione straordinaria dovuta all'impianto gpl allungherebbe ulteriormente il periodo per rientrare nei costi, quasi da non giustificare la trasformazione a gpl; ma questo è dovuto in primis ai miei bassi consumi, migliori alle mie aspettative, il che è vero che allungano il punto di pareggio ma nello stesso tempo abbassano il mio costo al km.

 

ne consegue che per iniziare il vero risparmio dovrò superare i 75.000km a gpl, calcolando che comunque avevo intenzione di portare l'auto alla sua morte non mi sembra un traguardo irragionevole, anche perché ne avrei già parcorsi più di 50.000km, quindi ancora un annetto circa.

 

ovviamente una guida più aggressiva aumenterebbe i consumi, che resterebbero comunque molto buoni, ma avvicinerebbe il punto di pareggio.

 

per onor di cronaca non è stato tutto perfetto, anche io ho avuto qualche piccolo problemino nei primi 15.000km (ecco perché sono dovuto andare a volte misto gpl-benzina e i calcoli di cui sopra li ho fatti non dal momento dell'installazione) comunque nulla di grave:

- pochi giorni dopo aver installato l'impianto ho avuto problemi al bocchettone di carica, la sfortuna ha voluto che fosse agosto mi trovavo fuori italia e quindi ci ho convissuto quasi un mese; problema però che è stato risolto dall'installatore in 30 secondi.

- dopo circa 10.000-15.000km accusavo retropassaggi a benzina e difficoltà a tornare a gpl che da sporadici sono in ultimo diventati molto frequenti; inizialmente sembrava il riduttore che dopo essere stato revisionato sembrava aver risolto il problema; in realtà si trattava dell'elettrovalvola difettosa.

questi problemi sono stati risolti a carico dell'installatore.

 

 

in realtà io il risparmio non lo calcolo solo tra la mia ibrida+gpl e ibrida, ma lo faccio anche rispetto alla mia precedente auto venduta solo e soltanto perché ho valutato vantaggioso venderla, anche non al prezzo massimo di realizzo, per investire sulla nuova.

 

con la mia vecchia auto, fiat 500 1,2 convertita a gpl infatti sempre per il medesimo chilometraggio avrei speso con una media di 13km/l circa € 2.500 e di bollo e assicurazione non avrei risparmiato poi molto.

tra l'altro a 90.000km (dopo circa 10.000km che l'ho venduta) gli è stata sostituita la pompa gpl a circa 350/400€.

 

IN SINTESI

a confronto: miei consumi con ibrida a benzina; miei consumi con ibrida a gpl; miei consumi con Fiat 500 gpl (13km/l); miei consumi con Fiat 500 a benzina (16km/l); una generica segmento C a metano (24km/kg), miei ipotetici consumi con ibrida a metano (37kg/km); considerando 20-25.000km/anno e metano a 0.97€/kg

 

conteggio su 39.700km

--------------------mia Auris---mia Auris GPL--mia 500 GPL----mia 500 ben-----seg. C CNG----mia Auris CNG

costo gas:---------------------------1.580------------2.340--------------------------------------1.600---------1040

costo benzina:-----2.660----------160---------------200----------------4170------------------200-----------160

manutenzione:------------------------20------------------0-------------------------------------------20------------20

totale:-----------------2.660-------1.760------------ 2.500--------------------------------------1.820--------1.220

RISPARMIO vs mia Auris: -------900---------------160------------   -1500------------------840--------1.440---- (da cui levare il costo dell'impianto)

 

proiezione su 100.000km

---------------------mia Auris-----mia Auris GPL--mia 500 GPL---mia 500 ben-----seg. C CNG---mia Auris CNG

costo gas:----------------------------3.980------------5.900---------------------------------------4.040---------2.620

costo benzina:----6.700-------------400---------------500-------------10.500-------------------500-----------400

manutenzione:--------------------------60---------------350-----------------------------------------400-----------400 (1 revisione bombole metano)

totale:----------------6.700----------4.440------------6.750--------------10.500----------------4.940---------3.420

RISPARMIO vs mia Auris:-------2.260-----------------0-----------     -3.800----------------1.760---------3.280---- (da cui levare il costo dell'impianto)

 

 

 

rimango disponibile per ulteriori precisazioni, osservazioni e/o correzioni.

Modificato da messo1984
Link to post
Share on other sites

Quello della folle al semaforo é già una tecnica. Ecco, sulle ibride non c'é il cambio e nemmeno la frizione, già naturalmente il freno motore é notevolmente inferiore ad un auto tradizionale, anzi nello specifico levando il piede dall'acceleratore il freno motore é dato dal sistema di recupero dell'energia. Con un po' di pratica si riesce a trovare facilmente il punto dell'acceleratore in cui ne si accelera ne viene attivato il sistema rigenerativo: si é proprio in una sorte di folle e l'auto é come se veleggiasse e perde velocità lentamente.

 

Una cosa non mi è chiara: quando "veleggi" il motore termico è acceso o spento? Se è acceso che fa? Gira al minimo?

 

Un paio di altre domande.

 

L'elettrico da un contributo alla marcia solo alla partenza e a velocità basse o anche in statale ed autostrada, p.es quando si accelera moderatamente? E questo eventuale aiuto si vede dalla strumentazione?

 

Ho poi letto in un tuo post successivo che hai tagliandato la macchina da Toyota. Quando l'hanno vista a gpl hanno storto il naso, ti hanno detto che non sarebbe più stata coperta dalla garanzia sulla parte termica, anche su quella elettrica.?

Te lo domando perchè sono stato a fare un giro in concessionaria e il venditore mi ha detto che alla scadenza della garanzia dei 3 anni ad ogni tagliando successivo è possibile avere un check sulle batterie a 35 euro + iva per ogni anno fino al decimo. In caso di esito nefasto queste ti vengono sostituite in garanzia.

Questa sarebbe una bella tranquillità, non vorrei però che non fosse applicabile se montato l'impianto gpl (in realtà il commerciale mi ha detto che questa garanzia è solo per l'Italia per avvicinare la gente all'ibrido essendo la durata della batteria la principale preoccupazione che emerge all'atto dell'acquisto di un'elettrica)

 

Grazie

Link to post
Share on other sites

Quando si "veleggia", se la velocità è inferiore agli 80km/h il motore termico è spento, se superiore il motore termico è acceso e gira per trascinamento ed in questo caso il consumo di carburante è basso (fai conto che il CdB istantaneo segna 99km/l).

 

I due motori lavorano in sinergia ed il tutto viene gestito autonomamente dalla macchina.
Volendo si può utilizzare la modalità sport, in cui l'auto spegne il termico meno frequentemente, soprattutto alle basse velocità ed è quindi più pronto in caso di bisogno di potenza.

Per sapere l'orientamento dei flussi di energia si può cambiare il display (io ce l'ho dentro al display del CdB, gli altri modelli lo visualizzano nel touch della radio), quindi capire se sto ricaricando la batteria, utilizzando il motore termico, quello elettrico o entrambi o per l'appunto come nel caso del "veleggio" se non ci sono flussi.
Io lo utilizzo poco, perché ad esempio il motore termico so che è attivo quando sento il "tac" dell'elettrovalvola e il commutatore si accende.

 

A passo d'uomo ad esempio, se la batteria è carica si viaggia di elettrico, se è scarica si accende il termico.

Non solo in città ma anche in statale sono tante le volte che si viaggia in elettrico.
Avevo letto la centralina gpl e con il mio utilizzo, che posso dire di fare per lo più statale, quasi il 50% del tempo il termico era spento.

Anche in autostrada il motore elettrico interviene, anche se di meno rispetto alla città o alle statali: si nota soprattutto nelle accelerate e nei rallentamenti, ma anche tenendo un'andatura costante.

In questo secondo caso (anche con cruise control attivo) poiché la strada non è perfettamente piana, ci saranno sempre dei momenti in cui ci saranno flussi dalla e per la batteria.

Tenendo velocità sui 120km/h da tachimetro sarà possibile avere consumi da 20km/l (a benzina) anche grazie ad un motore termico a ciclo Atkinson, progettato per essere poco assetato.

Andando più veloci dei 120km/h, probabilmente sia perché il motore elettrico interviene di meno, sia perché il termico (come è normale che sia) rende meno inizia a bere, si hanno consumi maggiori pur restando migliori di una tradizionale auto a solo motore termico a ciclo 8, ovviamente a benzina e di pari categoria.

 

Ne al tagliando dei 15.000 ne a quello dei 30.000 mi hanno detto niente in concessionaria Toyota sull'impianto a gpl, secondo me nemmeno se ne sono accorti.

Anzi te ne racconto un paio: una volta andando in una concessionaria ufficiale (quella di BS), facendo finta di voler vendere la mia macchina con 1 anno e 1/2 modello top di gamma super accessoriata (di listino intorno ai 26.000€) e prenderne una nuova, la mia macchina me la valutava una cifra ridicola (tipo 8-9.000€ quando loro nel piazzale ne avevano una usata meno accessoriata della mia che proponevano a 18.000, praticamente più di una nuova del modello nuovo che all'epoca era appena uscito...) perché assolutamente il gpl avrebbe rovinato il motore, non funziona, nessuno la vuole, cosi era invendibile, anzi proprio per questo l'impianto l'avrebbero levato e per loro sarebbe stato solo una spesa. E ovviamente portando un auto usata non mi potevano fare grossi sconti sul nuovo. :wacko: Da un'altra parte invece quando un mio conoscente era andato a far un preventivo per la sua, mi hanno chiamato perché gli e la mostrassi perché erano incuriositi. So invece di un'altra concessionaria che sulle ibride volendo il gas lo montano direttamente loro al momento dell'acquisto, garantendotelo.

Di problemi sulla garanzia non me ne sono fatti, nel senso che sulla parte termica sapevo già che sarebbe decaduta (come per una qualsiasi altra auto), comunque avendola presa usata la garanzia sarebbe stata di un solo anno (ma anche i due classici non è che siano chissà quanto...) e sostanzialmente di problemi risaputi e ricorrenti su questo motore non ce ne sono.

Stessa cosa dicasi per la batteria, quelle con problemi ce ne sono state veramente poche: immagina quanti tassisti, che ne fanno l'uso più gravoso, con l'auto con magari 200.000/250.000 avrebbero dovuto cambiarla, e invece.

Per come la penso io e che ti ha confermato il tuo venditore, la pratica della garanzia a 43€ anno, è solo un altro modo di spillare soldi al cliente e per accapararsi quelli tentennanti e ancora titubante (come potresti essere tu) su questa tecnologia.

E' vero che da un lato ti assicura una pseudo garanzia, comunque loro giocano sul fatto che è un componente affidabile e quindi difficilmente avrà problemi e ti "costringeranno" a fare anche gli altri tagliandi da loro.

Io invece penso che i tagliandi, soprattutto ora che sono fuori garanzia, li faccio alle scadenze che decido io in base al mio tipo di utilizzo, magari non a 15.000km ma a 20.000km e nel meccanico che voglio io e perché no magari qualcuno me lo faccio io.

Per metterla in soldoni fino ai 10 anni di vita della macchina risparmierò: 50€ (ma minimo, se vai a vedere prevedono quasi tutti il solo cambio olio e filtri) a tagliando, circa 400€, altri 250€ di garanzia un tagliando in meno che faccio per l'allungo dei chilometri e sono altri 200€, più o meno 1.000€ che non è poco (la batteria dovrebbe costarne circa 2.000€).

Se verso il decimo anno di vita le batterie iniziassero ad avere un decadimento delle prestazioni, comunque non sarebbe un dramma, sarebbe come avere un auto tradizionale a gpl e con quasi 10 anni e all'avvicinarsi dei 200.000km magari potrebbe non essere un problema rilevante o il peggiore dei problemi.

 

Poi ognuno è libero di investire i propri soldi come vuole e meglio crede.
Certo se avessi maggiori disponibilità economiche probabilmente la farei anche io la garanzia, farei i tagliandi da loro, magari non montavo l'impianto e chi lo sa magari non avrei nemmeno preso questa macchina. Per ora però non mi sto pentendo di aver fatto queste scelte.
 

Link to post
Share on other sites

I ringraziamenti sono d'obbligo per la lunga ed esauriente risposta.

 

Oggi volta ache apro Omniauto il tuo è uno dei post che leggo più volentieri, per la scelta pioneristica che hai fatto nel gasare un ibrido e per i dettagli della vita della tua Auris cui ci rendi partecipi.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

CIAO messo,

da propietario di una Prius V2, dopo un anno di utilizzo con rammarico ho deciso di non installare l'impianto gpl principalmente perché il mio '' punto di pareggio'' sarebbe stato molto in lá, con una percorrenza di soli 17000km/anno con una media totale di 4.6lt%.

 

 

Tu hai giá avuto modo di eseguire il controllo delle valvole e a quale costo?

 

Grazie Gigi

Link to post
Share on other sites

Concordo, lo "svantaggio" dei bassi consumi é che allontanano di parecchio il punto di pareggio; la scelta della non installazione nel tuo caso mi pare proprio una cosa sensata.

 

Purtroppo per le valvole non posso aiutarti il 1,5cc ha punterie meccaniche il 1,8cc idrauliche.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • 3 weeks later...

CIAO messo,

da propietario di una Prius V2, dopo un anno di utilizzo con rammarico ho deciso di non installare l'impianto gpl principalmente perché il mio '' punto di pareggio'' sarebbe stato molto in lá, con una percorrenza di soli 17000km/anno con una media totale di 4.6lt%.

 Più che il chilometraggio annuo dovresti guardare quello totale, ovvero quanta strada pensi di fare prima di cambiare l'auto.

 

Perchè 10k km anno per un totale di 150k è lo stesso che farne 50k per 3 anni.

Se ritieni economicamente conveniente installare il gpl nel secondo caso lo è anche automaticamente nel primo.

Link to post
Share on other sites

La scorsa settimana sono stato provare, nell'open day, una yaris ibrida.

 

Aldilà dell'impatto con il cambio automatico (cambiare per me è uno dei piaceri della guida) la macchina è estremamente godibile, sufficientemente silenziosa e non si avverte il passaggio elettrico / termico.

 

Il grande display è molto scenografico ma la grafica potrebbe essere più chiara, ovvero le indicazioni dovrebber essere sfruttabili a colpo d'occhio, visto che il video non è sulla linea visiva di guida.

Invece stilizzazione dell'apparato di trazione con flussi che cambiano colore, grafici a barre per i consumi. cose carine ma che quando sei in moto ci metti qualche secondo per mettere a fuoco e leggere le informazioni. Non il massimo dell'ergonomia.

 

Messo, non ho potuto pasticciare più di tanto, la prova è durata 5 minuti, ma tu che hai l'auris la grafica è personalizzabile?

E i consumi istantanei sono visualizzabili anche in formato numerico (e non solo a barre) magari sul display principale del cruscotto o solo su quello della consolle centrale?

Link to post
Share on other sites

quadro strumenti Auris 2010

795g.jpg

 

Sul display della plancia della mia Auris 2010 (che era optional) ha solo funzioni di navigatore e gestione dell'autoradio.

Per tutti gli altri modelli, vecchi e nuovi, sul display vengono visualizzate anche le informazioni del CdB oltre ai vari grafici sui consumi, ricariche, ecc ecc....

Sul mio modello, all'interno del tachimetro c'è un piccolo display, le cui varie schermate (gestibili da volante) mostrano soltanto una alla volta le seguenti informazioni: autonomia residua, consumo istantaneo, consumo medio, velocità media, tempo di utilizzo, stato di carica delle batterie, un piccolo schemino con l'orientamento dei flussi.

 

Il display montato sulla plancia è per l'appunto scenografico, che colpisce soprattutto a chi lo vede per la prima volta, a mia mamma di sapere il consumo medio ogni 5 minuti non penso interessi un gran chè.
Per chi invece queste cose interessano, pur mostrando tante informazioni, non lo ritengo lo strumento principale da consultare, anche per i motivi che dicevi tu.

Indispensabile invece, anche per l'argomento consumi, oltre che essere di semplice e veloce consultazione è l'indicatore che sta al posto del contagiri.

Quest ultimo restituisce in maniere istantanea quanta energia stai richiedendo al motore.
Nello specifico è suddivisa in 3 zone: power, eco (che a sua volta è suddivisa in altre due parti) e charge.

Ovviamente power è quando richiedi tanta potenza al motore e charge quando stai ricaricando le batterie.

Più interessante è la zona eco, in cui per l'appunto si hanno consumi buoni, ma stando nella metà bassa l'auto tenderà ad andare anche in elettrico, nella metà alta ad andare con il termico.
Ai fini dei consumi per ottenere consumi migliori bisogna far stare la lancetta sulla tacca a metà della zona eco, per "veleggiare" invece deve stare sulla tacca che divide la zona eco da charge.

 

La Yaris penso che abbia un CdB nel quadro strumenti con le indicazioni classiche e deleghi al display in plancia tutte altre altre informazioni.

Penso quindi che possa indicare anche il consumo istantaneo, ma credimi che è un dato fine a se stesso, io come informazione di base ho il consumo medio.

 

 

 

Quadro strumenti e display multifunzione Yaris 

3481141777bbdc05738e80c978fe9d98.jpg

 

5490b6122ecba6d3bb01bf9ed85498c2.jpg

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...