Jump to content

E se Marchionne non avesse ..........


MultiJet170

Post consigliati

Ragazzi,

 

provate a immaginare se Marchionne non avesse acquisito la Chrysler ................ oggi, con la crisi che sta attanagliando l'Europa e di conseguenza anche per questo le immatricolazioni languono, ebbene, cosa sarebbe rimasto di FIAT ?

 

Ecco, questo dovrebbero pensare i detrattori, i prevenuti, gli esterofili più in generale e finalmente riconoscere la lungimiranza del numero 1 del gruppo Torinese.

 

Bravo Sergio !!!! :) :)

Link to comment
Share on other sites

Ma dai...

 

Infatti qui ad Ancona i freemount e le Thema hanno invaso il paese.

 

Poi guarda i parcheggi sono piene di Flavia, così bella....

 

La verità è che se la Fiat avesse acquisito un altro qualsiasi marchio avrebbe fatto le stesse vendite.

 

DI freemount qualcuno si vende, di Dodge Journey ne vedevi con il contagocce, sono la stessa auto...

Link to comment
Share on other sites

Ma dai...

 

Infatti qui ad Ancona i freemount e le Thema hanno invaso il paese.

 

Poi guarda i parcheggi sono piene di Flavia, così bella....

 

La verità è che se la Fiat avesse acquisito un altro qualsiasi marchio avrebbe fatto le stesse vendite.

 

DI freemount qualcuno si vende, di Dodge Journey ne vedevi con il contagocce, sono la stessa auto...

 

Per le vendite di auto hai ragione, ma io mi riferivo agli utili realizzati in USA da Chrysler, ebbene, senza quegli utili per FIAT sarebbe stato il disatro, mentre grazie a quelli fatti oltre oceano, il gruppo può continuare ad andare avanti in attesa che l'Europa possa ripartire. Oggi, purtroppo, in settori come l'auto, sopravvivi solamente se hai dimensioni planetarie.

Link to comment
Share on other sites

Ma dai...

 

Infatti qui ad Ancona i freemount e le Thema hanno invaso il paese.

 

Poi guarda i parcheggi sono piene di Flavia, così bella....

 

La verità è che se la Fiat avesse acquisito un altro qualsiasi marchio avrebbe fatto le stesse vendite.

 

DI freemount qualcuno si vende, di Dodge Journey ne vedevi con il contagocce, sono la stessa auto...

Veramente Freemont dimostra come dalla stessa base (pur coi suoi lati positivi) si possano fare due auto completamente diverse per vivibilità. Mi riferisco in pratica agli interni diversi, la Journey dentro faceva abbastanza cagare.

 

Detto questo il problema è appunto non quante auto Chrysler si vendono in Europa, ma quante auto del gruppo, di TUTTO il gruppo FIAT e Chrysler comprese, si vendano nel mondo. E se FIAT è ancora in piedi lo deve per buona parte alle vendite Chrysler nel mercato NAFTA. Non è un caso che Peugeot ed Opel siano alle pezze: l'Europa è in recessione paurosa.

Contano anche le dimensioni aumentate di tutto il gruppo, soprattutto quando vuoi trattare collaborazioni coi giappi o i cinesi.

 

Probabilmente è stata una mossa azzardata, ma pare abbia funzionato fortunatamente.

Link to comment
Share on other sites

Ma dai...

 

Infatti qui ad Ancona i freemount e le Thema hanno invaso il paese.

 

Poi guarda i parcheggi sono piene di Flavia, così bella....

 

La verità è che se la Fiat avesse acquisito un altro qualsiasi marchio avrebbe fatto le stesse vendite.

 

DI freemount qualcuno si vende, di Dodge Journey ne vedevi con il contagocce, sono la stessa auto...

Veramente Freemont dimostra come dalla stessa base (pur coi suoi lati positivi) si possano fare due auto completamente diverse per vivibilità. Mi riferisco in pratica agli interni diversi, la Journey dentro faceva abbastanza cagare.

 

Detto questo il problema è appunto non quante auto Chrysler si vendono in Europa, ma quante auto del gruppo, di TUTTO il gruppo FIAT e Chrysler comprese, si vendano nel mondo. E se FIAT è ancora in piedi lo deve per buona parte alle vendite Chrysler nel mercato NAFTA. Non è un caso che Peugeot ed Opel siano alle pezze: l'Europa è in recessione paurosa.

Contano anche le dimensioni aumentate di tutto il gruppo, soprattutto quando vuoi trattare collaborazioni coi giappi o i cinesi.

 

Probabilmente è stata una mossa azzardata, ma pare abbia funzionato fortunatamente.

 

Esattamente, oggi, una mossa sbagliata e sei fottuto, il maledetto mercato non perdona.

Link to comment
Share on other sites

Ironia della sorte ... Oggi Chrysler con i suoi + 30% di media mensili ormai da un anno da Marchio da salvare è diventato il marchio che dà liquidità al gruppo. Lo stesso lancio della 500 da iniziale flop è diventato un successo (Se ne vendono praticamente più che in Europa).

 

Quello che hanno fatto i gruppi tedeschi decenni fa e asiatici poi : Investire per penetrare tutti i mercati, se uno cala c'è la probabilità che l'altro tiri. Cosa che la precedente gestione FIAT non aveva voluto fare arroccata nei suoi privilegi garantiti dal nostro politicame ....

Link to comment
Share on other sites

Comunque io rimango dell'idea che Marchionne sia un approfittatore, non un incapace, ma quello che ha smosso in italia non mi piace, questo è tutto.

 

Che la 500 si venda in America non mi stupisce, la sanno fare marketing a livelli seri...

 

Lo stesso Gianni Agnelli, 15 0 20 anni fa in un intervista affermo che in quel momento il miglior produttore di auto al mondo fosse la Toyota, ma che per fortuna non le sapevano vendere...

 

Io non mi auguro che la Fiat chiuda, ma che diventi un marchio lodabile da tutti i punti di vista....

Link to comment
Share on other sites

Comunque io rimango dell'idea che Marchionne sia un approfittatore, non un incapace, ma quello che ha smosso in italia non mi piace, questo è tutto.

 

Che la 500 si venda in America non mi stupisce, la sanno fare marketing a livelli seri...

 

Lo stesso Gianni Agnelli, 15 0 20 anni fa in un intervista affermo che in quel momento il miglior produttore di auto al mondo fosse la Toyota, ma che per fortuna non le sapevano vendere...

 

Io non mi auguro che la Fiat chiuda, ma che diventi un marchio lodabile da tutti i punti di vista....

 

Verissimo, vedrai quando attaccheranno seriamente il mercato USA con Alfa, prevedo scintille, magari con un iniziale floppettino come per la 500, sai, gli Americani inizialmente, sono sempre un po' diffidenti verso ciò che viene da fuori, poi si lasciano "trasportare". :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...