Jump to content

buttate tutto!!


Post consigliati

non ho mai visto una ca..ata simile...

Se devo andare a Roma e devo procedere a 120Km/h costanti a che mi serve sta cosa?

Poi secondo me il video è tarocco, ad un certo punto fa vedere che la macchina procede in salita e che la velocità rimane quasi costante con motore al minimo...

E' un ottimo sistema quando si guida in discesa, sempre se riesci a frenare o ti "imppappini" con quel tastino sul cambio fai un volo diretto...ma a questo punto si potrebbe anche procedere col cambio in folle!

Poi non si risparmia proprio un granchè.

Credo che si consumi di più ad accelerare per arrivare alla velocità desiderata e poi riaccelerare, ecc ecc anzichè procedere costantemente.

Se procedo costante a 80 Km/h, e mantengo questa velocità, avrò un consumo pari all'attrito per far avanzare l'auto (attriti volventi delle ruote più attrito con l'aria) più il consumo per mantenere a regime il motore; diciamo che in 5°a marcia viaggio a 2800 giri, il consumo sarà lo stesso se to in folle e accelero fino a 2800 giri, cioè irrisorio! Trascurabile rispetto agli attriti dell'auto.

L'unico "risparmio" sarebbe quello di staccare il motore e non usarlo come freno a meno che non serva, ma ciò comporta un aumento dell'usura dei freni ed una peggiore stabilità di guida.

Mettiamo poi che, a dispetto delle 3 ore di montaggio dichiarate dal tizio, questa cagata costerà un pacco di soldi, secondo me è solo un altro tentativo di "falso risparmio" come quel tubo mi pare che si chiamava tucker o il misterioso motore magnetico che girava solo con la forza di magneti e che generava pure energia elettrica....

Link to post
Share on other sites

Non so a voi, ma a me più che il consumo istantaneo quello che faceva vedere sul display del cruscotto è sembrato il contachilometri parziale.

Fateci caso alla progressione costante del "consumo": 0.1, 0.2 , 0.3 ... 1.0 (e poi la telecamera staccava)!!!!

Che ne dite, è possibile?

Link to post
Share on other sites

Non so a voi, ma a me più che il consumo istantaneo quello che faceva vedere sul display del cruscotto è sembrato il contachilometri parziale.

Fateci caso alla progressione costante del "consumo": 0.1, 0.2 , 0.3 ... 1.0 (e poi la telecamera staccava)!!!!

Che ne dite, è possibile?

 

No, il contachilometri parziale è nel display a destra, sotto al tachimetro, insieme al contachilometri totale.

Link to post
Share on other sites
  • 2 years later...

Non è per nulla una cazzata, perchè fa funzionare il motore in una zona migliore della mappa del consumo specifico.
Viaggiare ad andatura costante, con acceleratore parzializzatissimo, peggiora i consumi rispetto al mantenere la stessa media di velocità con accelerazioni e percorsi in folle, specie con motori a ciclo otto e turbodiesel...
I diesel aspirati hanno una mappa talmente piatta da rendere ininfluente la differente erogazione.

Link to post
Share on other sites

l'anno scorso feci una prova "manuale",nel senso di mettere in folle(ho il cambio auto quindi non posso spingere la frizione) ad ogni minima occasione,impegnandomi per circa 1500km e tenendo nota in modo preciso dei consumi e rilevai una diminuzione effettiva tra l'8 e il 10%.

 

abito in appennino

 

infatti è vero che l'auto fa il cut-off in rilascio(la mia lo fa anche vedere in uno dei menu del computer di bordo),ma è altrettanto vero che il motore FRENA e un bel po'....e io ho l'automatico,come ho già detto.

 

sono rimasto sorpreso perchè non me lo aspettavo,anche se ovviamente non credevo ai 50km/L.

 

cmq una roba simile la fanno come funzione risparmio,appunto,i software dei cambi delle ultime mercedes,che "veleggiano" anche in autostrada ad ogni rilascio dell'acceleratore,quindi proprio una cagata del tutto non è...

 

chiaro che non si rovina di certo la frizione ma il cuscinetto reggispinta sì e il sistema andrebbe implementato(non ricordo se lo è già) con la funzione che toccando il freno la frizione disinnesti.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Il principio non è sbagliato: il motore assorbe per funzionamento proprio (accelerazione delle parti mobili: pistoni, bielle, valvole) una potenza (=carburante) proporzionale al quadrato del regime di rotazione. Quindi viaggiare a lunghi tratti con motore al minimo certamente riduce i consumi di carburante.

In 6.a marcia -a pari velocità- si consuma meno che in 5.a, perché il motore gira più lentamente.

Tralascio ogni considerazione in merito alle usure; invece, penso che la sicurezza del veicolo (specialmente in curva) non ne guadagni, anzi.

In autostrada, comunque, sarebbe un continuo tira-molla, dato che a 120 km/h la decelerazione dovuta alla resistenza del vento è sensibile.

 

Una macchina ibrida a trazione esclusivamente elettrica (con motore termico -quando in funzione- a regime costante) consentirebbe di avere comunque il doppio vantaggio di ottimo rendimento del motore termico e di uso dell'energia per trazione senza sprechi per muovere pistoni e bielle (specialmente a regimi elevati).

Ma qui andiamo verso soluzioni più complicate (e, alla fine dei conti, presumo anche più costose).

 

Fai da te? Piedino leggero, senza frenate o accelerate brusche.

Specialmente le frenate: bruciare carburante per accelerare la macchina e poi usare l'energia cinetica per consumare e scaldare i freni non fa bene al portafoglio.

Viva i semafori sincronizzati.

Link to post
Share on other sites

Il principio non è sbagliato: il motore assorbe per funzionamento proprio (accelerazione delle parti mobili: pistoni, bielle, valvole) una potenza (=carburante) proporzionale al quadrato del regime di rotazione. Quindi viaggiare a lunghi tratti con motore al minimo certamente riduce i consumi di carburante.

In 6.a marcia -a pari velocità- si consuma meno che in 5.a, perché il motore gira più lentamente.

Tralascio ogni considerazione in merito alle usure; invece, penso che la sicurezza del veicolo (specialmente in curva) non ne guadagni, anzi.

In autostrada, comunque, sarebbe un continuo tira-molla, dato che a 120 km/h la decelerazione dovuta alla resistenza del vento è sensibile.

 

Una macchina ibrida a trazione esclusivamente elettrica (con motore termico -quando in funzione- a regime costante) consentirebbe di avere comunque il doppio vantaggio di ottimo rendimento del motore termico e di uso dell'energia per trazione senza sprechi per muovere pistoni e bielle (specialmente a regimi elevati).

Ma qui andiamo verso soluzioni più complicate (e, alla fine dei conti, presumo anche più costose).

 

Fai da te? Piedino leggero, senza frenate o accelerate brusche.

Specialmente le frenate: bruciare carburante per accelerare la macchina e poi usare l'energia cinetica per consumare e scaldare i freni non fa bene al portafoglio.

Viva i semafori sincronizzati.

sono perfettamente d'accordo per il "Fai da te" ;) ;) ;)

Link to post
Share on other sites

Entro  dopo parecchio nella discussione perché posso dire con l' esperienza della attuale mia ibrida che il sistema funziona, nel senso che nel mio caso il motore si spegne direttamente, mentre l' energia durante le frenate o rallentamenti viene recuperata almeno in gran parte per la ricarica delle batterie, e questo contribuisce a NON consumare le pastiglie freni: tutto questo contribuisce a diminuire sostanziosamente i consumi e, per chi vuole, non impedisce la trasformazione a gas per aver ulteriore diminuzione dei costi carburante.

Ovviamente tutto questo è un po' più della soluzione di mettere in folle durante i rallentamenti proposta, dove il problema più grosso è far funzionare il motore al minimo invece che in cut-off dove il consumo è nullo.

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...