Jump to content

Nuovo impianto GPL su Porter Piaggio


Post consigliati

:D ..d'accordissimo su quanto esponi in merito al "potter" ;) ma sul DDD anche a mio modesto parere sei una "felice vittima" di una beata illusione ^_^ e se non erro, delle misure comparative di opacità e consumi con e senza DDD a parità di tutto il resto, mi pare che tu non ne abbia più fatte... :unsure:

 

d'altro canto non voglio insistere più di tanto, vista poi la sempre più diffusa voglia di soluzioni magiche ai problemi (ed il successo di pubblico del maghetto "omonimo" o dei sempre più "minchionnes" quadratici medi che vanno dall'astrologa o dal prete per prendere decisioni nel mondo reale, lo confermano appieno :rolleyes:) in fin dei conti la tua buonafede mistica rispetto al DDD è poca cosa invero... B)

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 390
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

Guarda, le misurazioni le ho effettuate io come dio comanda, o meglio, come Legge comanda...

 

Motore caldo, sgasate pre-test per eliminare gli accumuli dovuti al fermo al minimo, opacimetro a pari livello (non è stato usato tra una misutazione e l'altra).

Forse riesce ad illudere anche l'opacimetro, è un buon risultato... :D

Link to post
Share on other sites

Montato il contagiri.

Ho notato che il 3cilindri mi ha fregato, non solo mi è rimasta la guida da Diesel, ma l'ho anche peggiorata...la coppia in basso e il rumore da trattore mi ha portato a cambiare a regimi bassissimi per un 1.0 benzina, se voglio accelerazioni "sprintose" tendo a cambiare intorno ai 3000, se sono tranquillo sotto i 2000...

Ehm... :D

Link to post
Share on other sites

Cambiato termostato (l'impiantista l'ha preso in Piaggio -58€- e modificato "perchè il potter scalda tanto", e poi ad agosto con 35° andando in montagna girava a 50°) perchè nonostante la coperta sul radiatore non riusciva ad andare in temperatura ora che ci son mattine a 6-8°, figurarsi 'st inverno con -10, magari.

 

Montato con apertura a 82° invece che a 88 (perchè è vero che il potter scalda, ma non è detto debba sia un problema insormontabile), dalla prima prova va in temperatura leggermente in modo più rapido (2km contro i 15 di prima solo se rimanevo in colonna dal 10° in poi...), ergo consumerò meno in assoluto e soprattutto meno benza, spero in un passaggio a GPL entro il km dall'avviamento mattiniero.

 

Divertente il dialogo col ricambista "mi serve un termostato per un Piaggio Porter, motore 1.0 iniezione 3 cilindri, cod.CB42" "non abbiamo pezzi piaggio, deve andare in concessionaria, è un mezzo particolare e monta ricambi piaggio, non li fanno altre case", "allora passiamo al prossimo ricambio, sempre un termostato, per Daihatsu Hijet, motore1.0 iniezione 3 cilindri, cod. CB42" "un momento" -smanetta al PC- "Si, ce l'ho in casa, eccolo, 27€, scontato, uhm, 22€"

Seguito il sistema cervellotico per lo spurgo (riempire radiatore, riempire vaso espansione, avviare, scaldare, ventola accesa per 2 volte, spegnere, far raffreddare, rabboccare radiatore), domani lo ri-controllo.

 

E, finalmente, potrò sbrinare i vetri... :D

Link to post
Share on other sites

Si beh, pare sia normale...

Di Daihatsu Hijet in italia ne circoleranno forse 10, e son tutti pre anni 90 (importati con dazi stratosferici prima che Piaggio facesse la joint venture con daihatsu, non li prendeva quasi nessuno), ergo non montano il mio motore e sono pressochè sconosciuti.

 

Il bello è che il termostato in questione è montato da un pacco di altri mezzi, tra cui Feroza, Matiz ecc.

 

Non ne faccio una questione di qualità del ricambista, che in realtà ha una conoscenza vastissima dei mezzi circolanti in italia (ha aperto da 40anni tipo, ne sa), ma di assurdità del mercato.

Nei cataloghi, tralaltro, non esistono o quasi pezzi per il Porter, vai sulla pagina Daihatsu e trovi quasi tutto.

E a parte poca roba di trasmissione, è lo stesso mezzo.

 

PS:Il termostato funziona!

Son salito per funghi (quanti ce n'erano!!) al Forte Cherle, sopra Folgaria, salita a regimi allegri, poi discesa partendo con motore tiepido, temperatura sempre stabile.

 

Non so a quanto, ma è a metà della prima parte dello strumento, 70° presumo.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

E' ufficiale, il termostato funziona, ieri su neve teneva la temperatura anche scendendo.

 

Oggi giretto per canili con un collega, ho seccato un pieno di GPL in 5ore...mai fatto un uso così "intenso" kmetricamente parlando, non ha fatto una piega.

 

Rimesse le NGK BPR6EY-11 gappate a 0.8 dopo una prova fallita con delle platino usate, va meglio.

 

Mi sa che resterò su 'ste candele...costano poco e finora son le migliori provate.

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Ho iniziato i lavori per farmi uno scarico in inox...

l'originale costa una fucilata, quelli di concorrenza mi convincono poco...

Ho trovato quasi tutti i materiali a poco (30€ tra tubo esterno per la "pancia" del silenziatore da 180mm, calandrato da lamiera da 1.5, lamiere per fondelli e camere, e lamiere forate da piegare a tubo per fare le 3 canne forate.

Oggi ho preso coni e controconi per adattare al diametro del tubo originale (~43mm) il kat metallico che avevo da un anno sulla Punto...altri 30€...e la lana fonoassorbente.

Manca la flangia per collegare la marmitta al collettore e quelle per collegare il flessibile al kat e il kat al silenziatore.

Solita marmittina artigianale delle mie, 3 camere di espansione e 3 passaggi in canna forata...

l'ultima che ho fatto aveva il passaggio totalmente libero, e malgrado le intenzioni di 20enne casinaro, non faceva praticamente nessun rumore.

Questa non deve farne, anche perchè sarebbe ridicolo un porter con scarico tuning... :D

 

Unica concessione alla tamarraggine, lo scarico laterale.

 

Mi son ripreso, l'ho quasi finita.

 

Un pò di pezzi di inox

Immag0283.jpg

 

Una flangia in via di fresatura...

Immag0287.jpg

 

La flangia fresata col cono per usare il flessibile ex punto TD (60mm)

Immag0288.jpg

 

Le due flangie accoppiate tra silenziatore e kat

Immag0284.jpg

Link to post
Share on other sites

I due tubi interni (fatti piegando lamiera forata da 1.5mm intorno al tubo da 42.4, son state bestemmie...)

Immag0290.jpg

 

Intorno ai tubi ho messo pagliette in inox, per riempire il tutto, poi, lana apposita per marmitte 4T.

Le pagliette sembrano una zingarata, ma se sono inox sono indistruttibili e non si cuociono come la lana di vetro, che invece sopravvive alla perfezione se messa all'esterno delle pagliette...

Immag0292.jpg

 

Questo è l'interno

Immag0291.jpg

 

E questo è il silenziatore puntato, ieri sera...

Immag0293.jpg

Link to post
Share on other sites

Oggi mi son messo di buona lena, e via.

Dal collettore al kat, il foro che si vede sul cono è una boccola filettata G 1/8 per la termocoppia.

P1060885.JPG

 

E qui, montato.

Manca solo il tubo terminale...ma era tardino...ce lo piazzo domani.

P1060886.JPG

 

Suona bene, meglio dello sfiato originale, un pò rombante e scoppiettante in decelerazione, ma a volume "giusto".

Il kat era sporco di particolato della Punto, oltre a fare le prime accelerate in stile diesel, mi ha anche evidenziato, mescolato alla condensa dell'avviamento da freddo, tutte le piccole perdite sulle saldature.

Così domani, quando lo ri-tolgo per fare il terminale, ho ben chiare tutte le perdite, e le saldo...

 

Lo prendo come l'ultimo regalo che mi ha fatto la puntina... :D

Link to post
Share on other sites

Si, non l'originale (che è finito in due parti, l'involucro metallico è da un amico a Rovigo, su un'altra TD, e la ceramica, che ha trovato pace nel 2002 dopo esser stata eradicata® a mazzate, è in qualche discarica...), e neanche il secondo originale, che ho a casa e avevo montato dal 2006 (ma è cotto), e neanche il metallico che ho montato nel 2004, che è sul camper (e lavora ancora). (si, 4kat in meno di 300'000km, mi dicono dalla regia che pare mi importi abbastanza dell'aria che respiriamo :D )

Ci ho montato un kat metallico semi-sportivo, non 100CPSI come i kat spinti che lavorano solo in pieno tiro, ma un 200, o forse 300CPSI -che sta per Cells Per Square Inch, celle per pollice quadro- che avevo messo sulla Punto a gennaio dell'anno scorso.

Ha 10'000km.

E funziona.

 

 

Ora è finito.

Ho collegato la termocoppia, son rimasto basito dalle temperature che hanno i gas di scarico ad andature di crociera, ma è normale, come ogni ciclo otto...

Mentre con il TD stavo, viaggiando sui 90-120, tra i 380 e i 420°, sono arrivato a 880 e dispari solo dopo una tirata di quelle abnormi (ricordo, pressione turbo a 1.9bar, mandata nafta al massimo permesso dalla pompa d'iniezione...) col potter già a 70 si viaggia sui 600, arriva a 700 solo tenendo i 90 su un falsopiano...

E i gas (strano ma anche no) son più caldi a benzina che a GPL.

 

Notare infatti la differente colorazione del flex -che è tutto in inox- prima e dopo l'uso sul porter...e ricordate, che anche il flex ha fatto 10'000km sul TD :D

Prima

P1060885.JPG

 

 

E, sullo scarico finito, DOPO...

 

Immag0294.jpg

 

Beh, suona meno che prima di saldarci il terminale e chiudere del tutto la culatta anteriore, a finestrini chiusi non si sente neanche, anche se ha un tono più "sbarazzino" di prima.

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...