Jump to content

Ci risiamo!!! Nuovi incentivi per GPL e Metano


Post consigliati

  • Risposte 71
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

ma io sono l'unico che si è deciso adesso a fare l'impianto gpl e se ne sbatte degli incentivi che tanto drogano e basta????

 

No, appena installato l'impianto la settimana scorsa

Link to post
Share on other sites

Da questo stesso sito

 

Dopo l'interruzione degli incentivi statali per le auto a GPL e a metano, sembrava inevitabile un certo calo di interesse per questo tipo di alimentazione. Al contrario, l'aumento progressivo e quasi inesorabile del prezzo di benzina e gasolio, ne sta aumentando l'appeal, anche attraverso applicazioni di impianti after-market. Ma quali sono le auto trasformate a gas più popolari in Italia? Ce lo indica il Consorzio Ecogas, attraverso una specifica top ten che si riferisce allo scorso anno.

 

PUNTO E PANDA REGINE DELLA CLASSIFICA

In totale, nel 2011 sono state trasformate a gas 124.380 automobili, di cui 100.164 a GPL e 14.216 a metano. Dalla classifica, elaborata dal Consorzio Ecogas attraverso i dati del CED - Ministero dei Trasporti per il periodo gennaio-dicembre 2011, emergono dati piuttosto interessanti, con conferme e sorprese. Regina delle vendite è la precedente Fiat Punto, con 8.731 convertiti a GPL e 1.952 a metano; a seguire, la Fiat Panda (6.067 gli esemplari con il nuovo impianto), e poi, più distanti, Lancia Ypsilon e Fiat Grande Punto (3.522 auto). Seguono Ford Fiesta, Volkswagen Golf (che però è al quarto posto tra le vetture più trasformate a metano, con 432 veicoli), Renault Megane, Mercedes Classe A e Fiat 600.

 

PIU' USATI IN CITTA'

Dalla lettura dei dati, emerge ovviamente come le auto di maggior diffusione, soprattutto con qualche anno di età sulle spalle come la Punto di generazione precedente, siano ovviamente anche le più trasformate. Si nota anche come siano le vetture di piccola cilindrata quelle che, numericamente, vengono trasformate di più, evidentemente anche per motivi di circolazione e di accesso nel traffico cittadino: le vetture di dimensioni maggiori della top ten non vanno oltre il segmento C (Golf e Megane), e anche una compattissima "veterana" del mercato come la Fiat Seicento (poi diventata “600”) è stata oggetto di oltre 1.400 trasformazioni a GPL e metano. Sarà ora interessante verificare se l'alimentazione alternativa diventerà nel 2012 ancora più popolare.

 

Dimostrazione che gli incentivi non servono una mazza, è sufficiente il risparmio (detto niente)

Link to post
Share on other sites

io ho fatto l'impianto l'anno scorso 1 mese prima che uscissero gli incentivi.

Quando poi son tornato dall'istallatore per chiedere lumi, il prezzo che mi avrebbe fatto sarebbe stato identico se non superiore...e ho altre fonti anche di altri installatori con gli stessi feedback.

 

Morale?Ditela voi...per me per incentivare il gpl abbassi solo il costo del carburante e li si che fai risparmiare veramente il cliente finale.

Link to post
Share on other sites

il gpl ha già circa 1/3 delle accise di benzina e gasolio,quindi......

e poi.....ma perchè bisogna per forza incentivare???

se uno è talmente cretino da non capire che a gpl/metano spende meno,caxxi suoi.....che paghi la benzina 1,80 e il gasolio 1,70.

Link to post
Share on other sites

se uno è talmente cretino da non capire che a gpl/metano spende meno,caxxi suoi.....che paghi la benzina 1,80 e il gasolio 1,70.

 

:D quoto alla grande!

 

la vergogna però è che a questo punto i soldi se li prendono chi installa e non il proprietario della macchina.

Le richieste di incentivi a questo punto le dovrebbero fare i proprietari!

Link to post
Share on other sites

se uno è talmente cretino da non capire che a gpl/metano spende meno,caxxi suoi.....che paghi la benzina 1,80 e il gasolio 1,70.

 

:D quoto alla grande!

 

la vergogna però è che a questo punto i soldi se li prendono chi installa e non il proprietario della macchina.

Le richieste di incentivi a questo punto le dovrebbero fare i proprietari!

Stanco di leggere belinate MISTER K ha scritto :

In realtà la vergogna è che esistano installatori (i meno seri) che appropfittano dell'ingenuità dei clienti.

In questa stessa discussione qualcuno ha persino affermato (peraltro si tratta di soggetti che di solito sono ben informati e aggiornati), che per l'applicazione dell'incentivo, in particolare quello al quale partecipa l'installatore con una quota di 150 è necessario fare riferimento al prezzo massimo nazionale pena rischio di contestazioni da parte dell'ente erogatore al momento dell'erogazione del contributo...................non è vero E' SOLO UNA PENOSA E VIGLIACCA BUGIA! Infatti l'installatore è libero di fare il prezzo che vuole al ribasso e i soldi dell'incentivo anticipati al cliente gli verranno rimborsati cmq (dopo mesi e mesi, ma questo è un altro discorso). Certamente se io ho un prezzo che è già inferiore di 150 o più probabilmente di oltre 150 al listino massimo nazionale, allora vuol dire che lo sconto già l'ho fatto e non andrò certo a regalare un ulteriore sconto di 150 di tasca mia..........sennò è meglio che chiudo.

Aggiungo che un installatore serio in presenza dell'incentivo da recuperare applicherà giustamente un aumento di una 50ina di euro al suo solito prezzo per la gestione della pratica e la copertura dei costi per la riscossione...............Tutto qui.

Concordo naturalmente sul fatto che l'onere di chiedere ed anticipare l'incentivo dovrebbe essere a carico del proprietario del veicolo.

Morale della favola:

Se un installatore monta normalmente su una data vettura a 1750 un impianto il cui prezzo massimo nazionale è indicato in 2000 euro, vuol dire che sta già facendo uno sconto di 250: quindi 1750 meno 350 di incentivo più 50 di costi di gestione pratica e recupero incentivo danno un totale di 1450, 1250 nel caso di incentivo di 500 euro.

SVEGLIA GENTE! rivolgetevi algli installatori seri..................esistono! basta guardarsi intorno!

Link to post
Share on other sites

Oggi mentre ascoltavo la radio in auto ho sentito una pubblicità inusuale qui a Torino...

pubblicizzavano l'impianto Romano a 1250euro con 5anni di garanzia!!

 

credevo(per mia ignoranza) che Romano Autogas qui dalle nostre parti non fosse diffuso!!!ho fatto un salto sul sito ed in Piemonte ci sono officine autorizzate ovunque!!

 

La garanzia dei 5 anni è molto attraente :lol: :lol:

Link to post
Share on other sites

Oggi mentre ascoltavo la radio in auto ho sentito una pubblicità inusuale qui a Torino...

pubblicizzavano l'impianto Romano a 1250euro con 5anni di garanzia!!

 

credevo(per mia ignoranza) che Romano Autogas qui dalle nostre parti non fosse diffuso!!!ho fatto un salto sul sito ed in Piemonte ci sono officine autorizzate ovunque!!

 

La garanzia dei 5 anni è molto attraente :lol: :lol:

 

A Torino tutti fanno il Romano a 1250, che poi è lo stesso prezzo che ti fanno per tutti gli altri impianti (BRC e Landi esclusi). Questo almeno a gennaio, quando ho fatto il giro per impiantisti per gasare la mia

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...