Jump to content

Landirenzo per TSI


Post consigliati

  • Risposte 72
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ok, mi tocca cambiar macchina e cercarne una compatibile con il sistema Vialle.

 

Ho telefonato a Baldi e Govoni e si sono informati per il mio modello. Non e' compatibile, per un po' c'e stato sul mercato ma non funzionava e l'hanno ritirato. Il modello successivo (bzb) l'hanno sospeso questo mese perche' aveva problemi di avviamento e lo stanno aggiornando. Resta il CDAA (2009) Euro 5 che pare funzioni.

 

Ora anche BRC sta iniziando con le iniezioni dirette, domani chiamo, sul loro sito han gasato un GOLF GTI del 2006, sulla brochure che scarici c'e' scritto che e' compatibile con le iniezioni dirette.

 

Provo a chiamare domani,

 

Cheppalle,...

 

guarda che Bigas, paradossalmente, fa un impianto sequenziale fasato che pur non essendo il massimo del risparmio di benzina, funziona benissimo con l'iniezione diretta di benzina, senza dar nessun problema. Di certo ci son sequenziali fasati migliori, ma da quel che mi risulta, come impianti gpl, su quelle macchine, è il Bigas e non altri ad andar bene e non dar nessun tipo di problema.

Sia chiaro comunque che ti consiglierei di contattarli direttamente perchè non tutte le macchine a iniezione diretta son gasabili (vedi le alfa ad esempio).

 

Corolla

Link to post
Share on other sites

 

già i motori tsi vanno di mexxa + ci mettete il gpl salta in aria tutto

poi secondo me uno che si compra un motore turbo benza e lo gasa nn ha capito un cacchio dalla vita...

Ah si? e quelli come me che hanno preso un Tjet, lo hanno gasato e ci hanno fatto decine di migliaia di KM senza problemi cosa sono ? tuttti dei pistole??

Link to post
Share on other sites

la macchina è la tua e naturalmente ne puoi far quel che vuoi. Un sequenziale fasato su una macchina del genere è una cosa che non sta ne in cielo ne in terra, in quanto è un pò come mettere su un euro 4 un impianto aspirato. Se si prende una macchina di quel tipo o la si tiene a benzina o la si gasa con un impianto adeguato, che nel caso è solo ed esclusivamente quel Vialle LPDI che inietta direttamente il GPL in camera di combustione sfruttando l'impianto di alimentazione originario della macchina (e non sovrapponendo all'iniezione diretta di benzina un iniezione indiretta di gpl gassoso con un impianto i cui iniettori di certo non brillano per velocità e affidabilità già su macchine con motori tradizionali, figuriamoci su un motore evoluto come il TSI (altrimenti in Volkswagen avrebbero gasato i TSI anzichè continuare a proporre i vecchi 1600 e 1400 a iniezione indiretta di benzina...

 

Lascia perdere quindi...

 

Poi vedi tu, ma non dire che non ti è stato ampiamente detto. E qui nulla c'entra la mia avversione per Landi, in quanto non ci va bene nessun sequenziale fasato se vuoi un lavoro fatto bene.

 

Corolla

 

guarda che Bigas, paradossalmente, fa un impianto sequenziale fasato che pur non essendo il massimo del risparmio di benzina, funziona benissimo con l'iniezione diretta di benzina, senza dar nessun problema. Di certo ci son sequenziali fasati migliori, ma da quel che mi risulta, come impianti gpl, su quelle macchine, è il Bigas e non altri ad andar bene e non dar nessun tipo di problema.

Sia chiaro comunque che ti consiglierei di contattarli direttamente perchè non tutte le macchine a iniezione diretta son gasabili (vedi le alfa ad esempio).

 

Corolla

Scusa Corolla, nella pagina precedente avevi detto che un sequenziale fasato su un iniezione diretta non andava bene in nessun caso; ora dici che Bigas fa un sequenziale fasato che funziona benissimo sia pur non essendo risparmioso.

Forse stai parlando di due cose diverse e non ho ben capito io.

grazie

;)

Link to post
Share on other sites

la macchina è la tua e naturalmente ne puoi far quel che vuoi. Un sequenziale fasato su una macchina del genere è una cosa che non sta ne in cielo ne in terra, in quanto è un pò come mettere su un euro 4 un impianto aspirato. Se si prende una macchina di quel tipo o la si tiene a benzina o la si gasa con un impianto adeguato, che nel caso è solo ed esclusivamente quel Vialle LPDI che inietta direttamente il GPL in camera di combustione sfruttando l'impianto di alimentazione originario della macchina (e non sovrapponendo all'iniezione diretta di benzina un iniezione indiretta di gpl gassoso con un impianto i cui iniettori di certo non brillano per velocità e affidabilità già su macchine con motori tradizionali, figuriamoci su un motore evoluto come il TSI (altrimenti in Volkswagen avrebbero gasato i TSI anzichè continuare a proporre i vecchi 1600 e 1400 a iniezione indiretta di benzina...

 

Lascia perdere quindi...

 

Poi vedi tu, ma non dire che non ti è stato ampiamente detto. E qui nulla c'entra la mia avversione per Landi, in quanto non ci va bene nessun sequenziale fasato se vuoi un lavoro fatto bene.

 

Corolla

 

guarda che Bigas, paradossalmente, fa un impianto sequenziale fasato che pur non essendo il massimo del risparmio di benzina, funziona benissimo con l'iniezione diretta di benzina, senza dar nessun problema. Di certo ci son sequenziali fasati migliori, ma da quel che mi risulta, come impianti gpl, su quelle macchine, è il Bigas e non altri ad andar bene e non dar nessun tipo di problema.

Sia chiaro comunque che ti consiglierei di contattarli direttamente perchè non tutte le macchine a iniezione diretta son gasabili (vedi le alfa ad esempio).

 

Corolla

Scusa Corolla, nella pagina precedente avevi detto che un sequenziale fasato su un iniezione diretta non andava bene in nessun caso; ora dici che Bigas fa un sequenziale fasato che funziona benissimo sia pur non essendo risparmioso.

Forse stai parlando di due cose diverse e non ho ben capito io.

grazie

;)

 

Grazie Tajima,

 

effettivamente le due cose sembrano in contrasto e di parecchio fra di loro. Quindi ammetto che mi sono espresso male, facendo tutto nero o tutto bianco.

Onde evitar dubbi il mio pensiero, su un iniezione diretta di benzina il cui proprietario ha intenzione di trasformarla a gpl è la seguente.

 

1) Vai esclusivamente sul Vialle LpDI se esiste, in quanto hai ancora l'iniezione diretta del carburante in camera di scoppio.

2) Tienitela a benzina per evitare di rovinar la macchina (i casi degli iniettori bruciati sui JTS alfaromeno sono emblematici.

3) Se proprio devi e la macchina lo consente (i TSI del gruppo volkswagen ad esempio), se decidi di "rovinar" il motore mettendoci un impianto sequenziale fasato (cosa che si può mettere ma a costo di pesanti compromessi in termini di alimentazione e funzionamento) il Bigas fa un prodotto che non da problemi e che funziona bene (io comunque, pensando di gasar una macchina in seguito, avrei preso un iniezione indiretta di benzina evitando accuratamente un iniezione diretta, se non decidendo di tenermela così com'è o con la certezza di poterci installare quel Vialle LpDI che è l'unico impianto che si può mettere in italia (Prins sta facendo qualcosa ma non in italia.

 

Spero di aver chiarito meglio il mio pensiero adesso

 

Ciao

 

Corolla

Link to post
Share on other sites

ora va meglio.

;)

La macchina (Skoda Yeti 1.2 TSI) l'ho presa perchè mi piaceva (e piace) tantissimo ed aveva un ottimo rapporto qualità prezzo e venivo da una buonissima esperienza con un fabia gasata landi omegas con 80.000 km a gpl senza alcun problema particolare (sporcamento del corpo farfallato).

La mia percorrenza media annua (circa 15.000 km) nonchè il divario di prezzo tra la versione benzina e la versione diesel (oltre 2000 euro all'epoca) mi hanno spinto verso l'acquisto della versione benzina "sperando" in una possibile futura trasformazione (già il Vialle Lpdi veniva installato all'estero).

Il passaggio a gas con possibile perdita prestazionale non mi spaventa più di tanto perchè il mio stile di guida molto sobrio non mi fa, già ora, apprezzare tutte le virtù del TSI VW.

Per cui quando si è prospettato, ATTRAVERSO IL MIO INSTALLATORE - AMICO E AFFIDABILISSIMO, il montaggio del Landi ad un prezzo di oltre 1000 euro in meno rispetto al Vialle (montato eventualmente da persone da me non conosciute) e avendo ricevuto tutte le rassicurazioni del caso (ripeto è una persona di fiducia) mi sono orientato verso questa soluzione.

ti ricordo inoltre che la VW italia si affida alla LandiRenzo quale partner per la trasformazione dei propri veicoli (non TSI al momento, o si?) senza far decadere la garanzia originaria. Ciò, secondo me, implica cmq una conoscenza specifica di tali motori da parte della Landi che forse - in questo caso - potrebbe risultare più affidabile.

grazie

Massimo

Link to post
Share on other sites

 

ti ricordo inoltre che la VW italia si affida alla LandiRenzo quale partner per la trasformazione dei propri veicoli (non TSI al momento, o si?) senza far decadere la garanzia originaria. Ciò, secondo me, implica cmq una conoscenza specifica di tali motori da parte della Landi che forse - in questo caso - potrebbe risultare più affidabile.

grazie

Massimo

 

Caro Massimo,

se l'installatore è una persona su cui nutri fiducia completa e il gpl dalle tue parti è sempre pulito, se monta solo Landi Renzo e te lo monta bene, molto probabilmente sarà un lavoro accettabile (meglio di un Vialle montato da un cane ;)).

Sul discorso degli accordi commerciali tra VW italia e Landi non si basan di certo sulla qualità e sulla compatibilità degli impianti (altrimenti avrebbero già gasato da tempo i motori a iniezione diretta di benzina che già da anni sono in circolazione) con i moderni motori VW nutro seri dubbi.

Ricordati infatti che se fosse come dici il 1600 e il 1400 aspirato benzina (Golf e Polo), sarebbero andati in pensione da un pezzo.

Per sequenziale fasato e sequenziale fasato, mi sarei rivolto a Bigas per questa trasformazione (pur storcendo il naso).

In attesa di sistemi similari al Vialle, che pare stiano prendendo piede (vedi Prins ma solo all'estero).

 

Corolla

Link to post
Share on other sites

lo stesso discorso dell'affidabilità o del kit specifico l'ho fatto anche io con la Honda Jazz della mia morosa.

 

Montato brc perche brc gasa Honda.

 

Quando è arrivato il kit, nelle spiegazioni di montaggio era riportato il codice motore e le indicazioni sui cablaggi del vecchio 1.4, non di quello attuale, quindi di dedicato c'è sempre ben poco, in questo caso meno che mai...

 

La verità è che queste centraline, grazie all'intervento umano in fase di taratura sono talmente flessibili, che esiste "quasi" solo un prodotto generico....

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Ho montato l'impianto e ritirato l'altra sera;

finora percorsi solamente un'ottantina di km ma impressioni molto positive specie dal punto di vista prestazionale.

Prestazioni assolutamente identiche tra benzina e GPL.

Qualche buchetto di erogazione quando si cerca di riaccelerare con marcia elevata partendo da regimi bassi ma ci può stare.

Dato che il motivo per cui si installa un impianto GPL è il risparmio 80 km sono pochi per capire ma ad occhio sembra che il consumo di benzina in autostrada intorno ai 2500 giri sia davvero trascurabile.

Ci mette tanto, nonostante la temperatura primaverile, per passare a GPL da motore freddo (stamani circa 1.5 km)

.

Partendo da fermo (100% benzina) si continua ad andare a benzina finchè non si rilascia l'acceleratore.

C'è bisogno di qualche piccolo adeguamento dello stile di guida per ottimizzare i consumi.

Prezzo finale 1550 euro tutto compreso.

 

 

Vi tengo aggiornati.

Link to post
Share on other sites

scusa, siamo in un thread che si chiama "Landirenzo per TSI"; come lo dovrei chiamare quello nuovo?

mi sembra abbastanza pertinente il titolo

;)

Nel frattempo fatti 150 km. 100 circa autostrada e 50 città.

L'impressione - perchè al momento solo di questo posso parlare, di impressioni - è che sui brevi tragitti cittadini il risparmio si riduca di molto e per il minimo a benzina e anche perchè l'impianto passa a GPL solo nel momento in cui si rilascia l'acceleratore.

Il Top si raggiunge su strade a scorrimento veloce intorno ai 90 -100 km/h in cui si va, praticamente, al 98-99% a gpl.

Al momento stimo dalle tacchette dell'indicatore (che comunque lasciano il tempo che trovano) che il consumo di benzina si attesti intorno al 15%.

Un problema che mi si è presentato spesso è lo spegnimento in ripartenza da fermo: potrebbe essere solamente un problema di correzione del dosaggio corretto del piede su acceleratore e frizione o magari un problema più serio di erogazione. Ma tanto sulle centraline non si interviene ;)

spero in settimana di finire il primo serbatoio di GPL per capire i reali consumi.

A presto per gli aggiornamenti e a disposizione per domande

Link to post
Share on other sites

ieri ho finito il primo pieno di gas.

rettifico le dimensioni del serbatoio: sono 34 lt effettivi.

percorsi 445 km (70% autostrada e extraurbano - 30% urbano).

è vero che sono circa 13 km/lt ma purtroppo non è solo GPL.

Il problema è capire qual è stato il consumo di benzina in questo percorso.

a occhio contando le tacchette dell'indicatore di benzina direi 4 max 5 litri di benzina.

 

quindi facciamo l'ipotesi di 4,5 lt:

 

29 euro di Gpl (a 0.85); 4,5 lt di benzina (a 1.80 ) 8 euro.

 

totale per 445 km 37 euro.

 

Ciò significa che ogni 1000 km sono 83 euro di spesa.

 

A benzina con i consumi da CDB a 14.5 km/lt sarebbero 125 euro di spesa.

 

Differenza 400 euro ogni 10.000 km a parità di condizioni atmosferiche e di percorrenza.

 

Col Vialle il risparmio sarebbe stato di circa (14.5 km/lt -20%= 11.6 km/lt) 500 euro ogni 10.000 km.

 

Scusate i conti grossolani. Vi tengo aggiornati.

Link to post
Share on other sites

 

Col Vialle il risparmio sarebbe stato di circa (14.5 km/lt -20%= 11.6 km/lt) 500 euro ogni 10.000 km.

 

Scusate i conti grossolani. Vi tengo aggiornati.

 

 

In pratica ti stai rendendo conto da solo che col Vialle, rispetto al landi che ti darà comunque problemi, superati i 20mila km di percorrenza avresti risparmiato rispetto all'impianto che hai messo (per non parlare poi della manutenzione Vialle inesistente rispetto a ciò che hai installato).

 

Ho capito bene????

Link to post
Share on other sites

 

 

Col Vialle il risparmio sarebbe stato di circa (14.5 km/lt -20%= 11.6 km/lt) 500 euro ogni 10.000 km.

 

Scusate i conti grossolani. Vi tengo aggiornati.

 

 

In pratica ti stai rendendo conto da solo che col Vialle, rispetto al landi che ti darà comunque problemi, superati i 20mila km di percorrenza avresti risparmiato rispetto all'impianto che hai messo (per non parlare poi della manutenzione Vialle inesistente rispetto a ciò che hai installato).

 

Ho capito bene????

 

La differenza di risparmio tra Vialle e Landirenzo è, nell'ipotesi formulata, di circa 100 euro ogni 10.000 km.

La differenza di prezzo tra Vialle ed il Landirenzo è più di 1000 euro.

Il pareggio lo avrei avuto superati i 100.000 km.

Se i numeri vengono confermati sarebbe la scelta economicamente più corretta .

Tecnicamente il Vialle è nettamente superiore ma avrei avuto qualche altro problema (ingombro maggiore del bagagliao, ad esempio)

Link to post
Share on other sites

ingombro maggiore??? mi suona strano...comunque avevo capito male...speriamo che tu abbia ragione sui numeri e che ti vada sempre bene, sia per riduttore che per iniettori, oltre che per centralina e cablaggio.

 

Ciao

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...