Jump to content

Montare un relè sugli anabaglianti


ronnin

Post consigliati

Grazie ancora per la pazienza Thema! :blink: In questi giorni mi attivo e compro il materiale necessario....

Il mio vero problema è che devo fare sempre i lavori a rate, lavorando a piccoli passi un oretta il pomeriggio finchè non fa buio e condizioni meteo permettendo..... :blink: poi devo lasciare sempre la macchina in maniera tale che se serve ai miei genitori la possono utilizzare.... Immaginate i disagi.....

Link to comment
Share on other sites

  • Risposte 95
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Perdonami dunlop, ma non è esatto... portandomi questi esempi mi fai capire tu che non sai cosa sia l'autolivellamento, non il contrario.

Se parli di "regolazione sullo 0" non stai parlando di fari autolivellanti, ma di fari MANUALI comandati elettronicamente (quelli con la "rotellina" a scatti), che è ben diverso.

Gli autolivellanti di cui parlo io (li conosco bene perchè li ho sulla mia), sfruttano un sistema di compensazione della pressione degli ammortizzatori, in modo che -non appena carichi o scarichi l'auto- automaticamente e senza alcun tuo possibile intervento per impedirglielo/decidere al posto suo il motorino dei fari li ri-livella...

Poi ovvio, se i fari sono meccanicamente orientati male, non è che fanno miracoli, anzi non correggono nulla dato che compensano solo il moviento del veicolo e non l'errato orientamento... :(

 

Guarda , il discorso dei fari autoalivellanti non l'ho minimamente toccato , ed è inutile che giri attorno al discorso ; ho parlato esattamente di regolazione manuale !!

Ebbene si , perche la regolamentazione europea riguardo il tema d'illuminazione ( ECE R48 ) parla chiaro ; si puo' chiedere l'omologazione e quindi " teoricamente " in regola , anche con la regolazione "elettrica " dei fari, purche questa sia regolata in maniera tale che in posizione di massimo abbassamento , l'inclinazione rientri nei limiti previsti dal comma 6.2.6.1

 

Ti riporto l'intero regolamento europeo

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUri...001:0067:IT:PDF

Linko , sia l'art 72 del NCDS sia i 2 articoli europei , che si abbinano a quello italiano.

 

"Normativa montaggio fari allo xeno.

 

Art.72

 

Comma 1

Dispositivi di equipaggiamento dei veicoli a motore e loro rimorchi.

I ciclomotori, i motoveicoli e gli autoveicoli devono essere equipaggiati con:

Lettera A

Dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione.

Ecc..

 

Comma 11. L'omologazione rilasciata da uno Stato estero per uno dei dispositivi di cui sopra (dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione ) può essere riconosciuta valida in Italia a condizione di reciprocità e fatti salvi gli accordi internazionali.

 

 

Qui entra in gioco la normativa ECE R48 che rende obbligatorio l' uso dei lavafari e del dispositivo autolivellante dei fari per lampade allo xeno .

 

Tale normativa indica con precisione quale deve essere l' inclinazione, l'asse, il tipo di lampade, ecc.

 

Inoltre riporta :

 

6.2.6.2.1

Nel caso sia necessaria una livellazione dei fari ( per avere la stessa posizione originale ) il sistema di livellaggio deve essere automatico .

 

6.2.6.2.2.

Però, i fari con regolazione manuale sono permessi nel caso siano in grado di mantenere una posizione fissa che permetta alle lampade di essere livellate come da paragrafo 6.2.6.1.1.

( dove si spiega, come devono essere messe le lampade nei fari , con l’inclinazione necessaria, ecc ... )

 

ne discende che il dispositivo autolivellante non è obbligatorio , l' importante e' che i fari siano regolati in modo adeguato e che l'inclinazione possa essere regolata alle diverse condizioni di carico del veicolo, attenendosi alle specifiche della normativa. "

 

Montando dunque lavafari, autolivellamento e kit xenon, può essere benissimo richiesta l'omologazione presso la motorizzazione civile (e se l'impianto è ben fatto, il lavafari lavora come dovrebbe e l'auto ha la regolazione elettronica, l'omologazione la passate al 100%, non ci sono cavoli)

 

Da quando le auto con kit di serie , hanno sul libretto di circolazione , l'omologazione scritta ? non cè nessuna omologazione scritta , quindi non cè l'obbligo di un eventuale aggiornamento sulla carta di circolazione , semplicemente perche il dispositivo è da considerarsi un ENTITA' TECNICA INDIPENDENTE OMOLOGATA in sostituzione, al pari di un silenziatore di scarico, un fanale,un pneumatico,ecc.

 

Per il discorso assorbimento, l'ameraggio corrispondente ai tuoi 120W sono 10A precisi se consideriamo la corrente ideale di 12V, qualche Ampère di meno ovviamente (9,2 - 8,6 A) se la tensione di esercizio sale ai 13-14 V come giustamente dicevi con l'alternatore in funzione... quindi ovviamente 20A sono largamene più del necessario per tutto il circuito, ti do assolutamente ragione :lol:

Beh largamente , se sfanali in movimento arrivi a circa 17A...

 

Rischioso non per la protezione da sovraccarichi e cali di tensione, ma sicurezza alla guida in senso lato:

hai, come tu stesso dici TUTTO l'impianto illuminante (2 anabbaglianti e 2 abbaglianti) protetto a monte sotto un unico fusibile.

Se per qualsiasi motivo (acqua, schizzi di fango, un cortocircuito nella lampadina di uno dei due fari) il fusibile dovesse saltare, ti ritrovi improvvisamente al buio, senza nè anabbaglianti nè abbaglianti...

questo intendevo, avendo 4 fusibili diversi la probabilità di ritrovarsi totalmente al buio (magari in marcia, proprio quando servono) è NETTAMENTE minore...

non per caso è il sistema adottato anche dalle case costruttrici (non so se esista una norma vigente che le obbliga a questo livello di sicurezza sinceramente... sarebbe interessante documentarsi)

Se hai un Cto nella lampada , dubito che il fusibile riesca a salvarla ...

cmq l'importante è che abbia capito ron...

Link to comment
Share on other sites

Grazie ancora per la pazienza Thema! :P In questi giorni mi attivo e compro il materiale necessario....

Il mio vero problema è che devo fare sempre i lavori a rate, lavorando a piccoli passi un oretta il pomeriggio finchè non fa buio e condizioni meteo permettendo..... :( poi devo lasciare sempre la macchina in maniera tale che se serve ai miei genitori la possono utilizzare.... Immaginate i disagi.....

Di nulla figurati, è un piacere...

Purtroppo lo so ron, è un male comune per ogni fai-da-te non professionista o che non ha un box/garage al coperto dove lavorare o poter lasciare all'occorrenza l'auto "smontata"... poi ci stiamo avvicinando anche alle giornate più corte dell'anno come luminosità... giustamente come dici non c'è nè il tempo nè le condizioni metereologiche favorevoli per queste cose :P

 

Tienici aggiornati sul lavoro mi raccomando!! ;)

 

 

Guarda , il discorso dei fari autoalivellanti non l'ho minimamente toccato , ed è inutile che giri attorno al discorso ; ho parlato esattamente di regolazione manuale !!

Ebbene si , perche la regolamentazione europea riguardo il tema d'illuminazione ( ECE R48 ) parla chiaro ; si puo' chiedere l'omologazione e quindi " teoricamente " in regola , anche con la regolazione "elettrica " dei fari, purche questa sia regolata in maniera tale che in posizione di massimo abbassamento , l'inclinazione rientri nei limiti previsti dal comma 6.2.6.1

 

[...]

ne discende che il dispositivo autolivellante non è obbligatorio , l' importante e' che i fari siano regolati in modo adeguato e che l'inclinazione possa essere regolata alle diverse condizioni di carico del veicolo, attenendosi alle specifiche della normativa. "

Infatti l'ho tirato fuori io il discorso degli autolivellanti... ti stavo contestando il fatto che consideravi inefficace anche l'autolivellamento, quando in realtà funzionano egregiamente con gli Xenon...

per il comma 6.2.6.1, verissimo... ma non tutti (anzi, ben pochi di quelli montati ai primi albori del livellamento elettrico) i sistemi montati di serie sulle auto rispettano quella normativa, dato che l'inclinazione abbinata all'aumento della linea di orizzonte del faro dovuto alla diffusione degli xenon faceva sì che tale dispositivo non rientrasse nei limiti minimi di correzione...

Del tutto risolto questo problema con le auto moderne comunque, anche se effettivamente c'è chi ci gira ad auto carica senza correzione... ma a questo dovrebbero pensare i vigili.

 

La sanzione al riguardo c'è, va solo applicata, e a livello etico/morale stiamo alla stregua di chi li monta illegalmente e/o senza regolarli a mio parere, dato che l'effetto sulle persone è identico... :lol:

Diverso il discorso che facevo io comunque, dato che abbinando il sistema di proiezione ad un regolatore autolivellante, qualsiasi aftermarket con omologazione genuina è e deve essere ammesso senza problemi...

 

Da quando le auto con kit di serie , hanno sul libretto di circolazione , l'omologazione scritta ? non cè nessuna omologazione scritta , quindi cè l'obbligo di un eventuale aggiornamento sulla carta di circolazione , semplicemente perche il dispositivo è da considerarsi un ENTITA' TECNICA INDIPENDENTE OMOLOGATA in sostituzione, al pari di un silenziatore di scarico, un fanale,un pneumatico,ecc.

Eh no Dunlop, non è così... l'omologazione per l'uso degli Xenon per quell'auto è scritta eccome, semplicemente non è riportata a libretto...

Il discorso delle auto con "xenon di serie" è come dire che, dato che i fari della Toyota sono omologati, allora li posso montare senza problemi legali (ammesso che ci si riesca meccanicamente ed a livello di carrozzeria a fare una cosa simile) anche alla mia auto, classificando tutta l'opera come "ricambio in sostituzione"... la cosa ovviamente non è possibile a livello burocratico, se non grazie a determinate procedure burocratiche...

 

Guarda, ti cito parte dello stesso articolo che mi hai scritto poco sopra:

Art. 78. Modifiche delle caratteristiche costruttive dei veicoli in circolazione e aggiornamento della carta di circolazione.

 

I veicoli a motore ed i loro rimorchi devono essere sottoposti a visita e prova presso i competenti uffici della Direzione generale della M.C.T.C. quando siano apportate una o più modifiche alle caratteristiche costruttive o funzionali, ovvero ai dispositivi d'equipaggiamento indicati negli articoli 71 e 72 [continua....]

E, facendo riferimento all' Articolo 72, sono specificamente elencati i seguenti:

Dispositivi di equipaggiamento dei veicoli a motore e loro rimorchi.

 

I ciclomotori, i motoveicoli e gli autoveicoli devono essere equipaggiati con:

a ) dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione;

b ) dispositivi silenziatori e di scarico se hanno il motore termico;

c ) dispositivi di segnalazione acustica;

d ) dispositivi retrovisori;

e ) pneumatici o sistemi equivalenti.

 

E, dunque, non facenti parte dell' entità tecnica indipendentemente omologata che citavi tu (discorso valido entro certi aspetti in campi che non riguardano la sicurezza dell'auto, come ad esempio i componenti del sistema di raffreddamento e lubrificazione, il blocco propulsore, gli accessori interni e varie altre tipologie...)

 

Il discorso vale anche per gli esempi che mi hai fatto sotto ovviamente!!

Un silenziatore nuovo, se diverso dall'originale, comporta ri-omologazione.

Un fanale diverso dall'originale comporta anch'esso ri-omologazione, come anche se monti pneumatici diversi dalle misure di fabbrica (questo è ancora più palese, essendo anche esplicitamente segnalati a libretto).

 

Ovvio che se sostituisci un fanale rotto o una marmitta spaccata con un ricambio identico, non devi far nulla di tutto ciò... ma in questo caso non stai sostituendo una semplice lampadina fulminata con un'altra alogena identica, il discorso cambia... ;)

 

Bisogna per questo fare attenzione alle modifiche che comportano aggiornamento del libretto di circolazione (alcune, non tutte) e modifiche che comportano omologazione del nuovo elemento installato/sostituito (in generale tutte quelle riguardanti telaio e sicurezza...)

 

Per evitare dubbi, ti cito anche un comunicato preso diretamente dalla Motorizzazione Civile di Napoli:

"Ogni proiettore ottiene l'omologazione insieme alla sorgente luminosa (alogena o allo Xeno) con la quale deve funzionare.

 

Se la sorgente luminosa viene sostituita con una non omologata e non prevista all'omologazione del proiettore, questa omologazione decade e insieme ad essa anche il permesso di circolazione del veicolo (§19 STVZO, comma 2, frase 2, Nr. 1). "

 

Le lampade dei fari, le lampade di segnalazione e tutte le altre lampade che sono state approvate dalla ECE recano sempre un marchio E (E1, E2 .). Queste lampade riportano anche il numero del certificato di omologazione, ad esempio E1-2C3.

Attenzione però alla normativa E13 che invece non garantisce gli stessi standard di qualità.

(Ed è proprio quest'ultima normativa che alcuni vantano per le lampade Xenon che vendono...cioè quella che non è specifica per i xenon per intenderci).

La regolamentazione ECE comprende due categorie: la R37 per le lampade alogene e ad incandescenza; la R99 per le lampade Xenon HID. Questi due indici confermano l’omologazione della lampada. (quindi le lampade allo xenon dovrebbero riportare la normativa ECE R99 per essere in regola).

Quindi, per essere in regola, l'impianto deve essere montato rispettando le norme europee e nazionali che hai citato, IN OLTRE ciò va abbinato ad un collaudo presso la MCTC del proiettore (se non riportata la fonte xenon come possibile all'atto dell'omologazione dello stesso, come nella quasi totalità dei casi di autovetture con tecnologia pre-xenon) riguardo l'utilizzo con sorgenti luminose differenti dall'originale (per alcune auto tale documento è già riportato in quanto si utilizzano parabole con fari allo xenon su altri allestimenti, in quel caso ovviamente ci si trova il "lavoro", seppur sia un semplice cavillo, già svolto...)

 

Se hai un Cto nella lampada , dubito che il fusibile riesca a salvarla ... tutto puo' essere ma che parta il fusibile prima della lampada mi sembra poco probabile...

Che discorso è... allora che li mettiamo a fare i fusibili scusami, tantovale eliminarli e pace :D

Se si sono sempre messi dei "punti deboli" negli impianti (di ogni genere, non solo elettrici) è proprio per evitare danni al cablaggio e per salvaguardare gli utilizzatori connessi alla stessa rete (come sono ad esempio gli altri filamenti e/o l'altra lampada...)

Son d'accordo che capita raramente di trovarsi in situazioni tali da far saltare un fusibile (vedi un infiltrazione di umidità nel faro, oppure come successe a me del fango in una strada di montagna), però nell'evenienza conviene sempre mettersi al sicuro contro la spiacevolissima esperienza di avere tutti e 4 i circuiti inutilizzabili anzichè uno o due... senza contare il fatto che resterebbero comunque inutilizzati nella centralina di derivazione...

Comunque sia, liberi di scegliere il metodo che preferite... questa è la mia personale idea ovviamente. :lol:

Link to comment
Share on other sites

semplicemente non è riportata a libretto...

 

Non mi sembra cosa da poco ; se non cè scritto niente sul libretto , e possiedo i lavafari e il livellamento presente al interno del abitacolo , mi fai capire come puo' un agente o chi per esso , dedurre che sono illegali??

Cmq meglio lasciar perdere sto discorso , perche cè troppa confusione , e le leggi sono troppo generiche , soggette a infinite interpretazioni.. come ad esempio l'obbligo dei fari lenticolari ecc ecc..

 

 

Che discorso è... allora che li mettiamo a fare i fusibili scusami, tantovale eliminarli e pace :lol:

Ma perche le protezioni magnetotermiche in ambito civile vengono installate per non far fulminare le lampadine? e i cavi-connessioni dove li mettiamo ?

Beh nella uno , con quei tralicci di cavi , forse meglio che non ci siano per niente :lol:

Link to comment
Share on other sites

Ah beh, sotto questo punto di vista, concordo in pieno... da noi a livello di controlli fanno ridere, a momenti non sanno nemmeno che sono necessari i lavafari e tutto il resto, figurati se si mettono a controllare i fari o se vanno a leggere la tipologia di omologazione sulla ballast del kit xenon :lol: :lol:

 

Ma perche le protezioni magnetotermiche in ambito civile vengono installate per non far fulminare le lampadine? e i cavi-connessioni dove li mettiamo ?

Beh nella uno , con quei tralicci di cavi , forse meglio che non ci siano per niente :lol:

Ah vabbè, se preferisci il vecchio traliccio, buttala proprio la scatola fusibili... alla prima sovratensione spappoli la lampadina e amen, ma almeno hai la soddisfazione di poter dire in giro che non hai bisogno dei fusibili...

io sinceramente -sarò paranoico- ma la riempio di fusibili, anche perchè se mi si brucia un cavo dietro al cruscotto scendono giù i santi :lol:

Link to comment
Share on other sites

Ah beh, sotto questo punto di vista, concordo in pieno... da noi a livello di controlli fanno ridere, a momenti non sanno nemmeno che sono necessari i lavafari e tutto il resto, figurati se si mettono a controllare i fari o se vanno a leggere la tipologia di omologazione sulla ballast del kit xenon :) :P

 

Infatti , è tutto un giro per far soldi , altrimenti neanche un kit riuscirebbero a vendere.. deve restare poco chiara la cosa .. per l'omologazione , basterebbe un timbro obbligatorio sul libretto , rilasciato dalla motorizzazione .. chi ce l'ha bene , chi no , multone e ritiro libretto ... come del resto avviene per i cerchi , copertoni , ecc.. scritto sul libretto , altrimenti è una presa in giro..

 

Smontano mezzo anteriore per verificare se la pompa lavafari è ad alta pressione e verificano se i lumen sono sotto o sopra i 2000 :lol:

 

Ah vabbè, se preferisci il vecchio traliccio, buttala proprio la scatola fusibili... alla prima sovratensione spappoli la lampadina e amen, ma almeno hai la soddisfazione di poter dire in giro che non hai bisogno dei fusibili...

io sinceramente -sarò paranoico- ma la riempio di fusibili, anche perchè se mi si brucia un cavo dietro al cruscotto scendono giù i santi :lol:

 

Per traliccio intendevo dire che gli ingegneri fiat si sono sforzati troppo nel realizzare l'impianto elettrico :lol:

Sono quasi tutti cavi da 1,5 o 2,5 magari protetti sotto un 20 o 30 A , x questo dicevo che nn servono i fusibili :lol:

Link to comment
Share on other sites

Piccolo aggiornamento in merito alla mia illuminazione anteriore :(

Questo mese a momenti arrivo a 300€ di soldi spesi sulla UNO <_< spero ne valga veramente la pena cavolo.....

 

Ho appena fatto un "affare" ho acquistato 2 fari anteriori magneti marelli nativi h4 NUOVI +2 frecce sempre NUOVE di marca Elauto (la conoscete? Spero non facciano schifo, io monto Leart) alla "modica" cifra di 80€ spedite, prezzo sicuramente migliore dei 70€ che avrei dovuto pagare dal ricambista del mio paese per avere due fari di concorrenza e nemmeno uguali perchè uno era nativo h4 l'altro con l'adattatore.... Che ne dite????

Sabato se c'è bel tempo vedo di sistemare la questione relè o almeno di cominciare a metterci le mani, perchè di sera diventa sempre più pericoloso e difficile guidare in sicurezza.... Con la pioggia poi, meglio scendere e spingerla a piedi.... :lol: Spero che una volta messo tutto nuovo si veda bene la strada!

Link to comment
Share on other sites

.... Che ne dite????

Sabato se c'è bel tempo vedo di sistemare la questione relè o almeno di cominciare a metterci le mani, perchè di sera diventa sempre più pericoloso e difficile guidare in sicurezza.... Con la pioggia poi, meglio scendere e spingerla a piedi.... :D Spero che una volta messo tutto nuovo si veda bene la strada!

Grandissima notizia !!! Anch'io ho montato MMarelli sulla mia, sempre comprandoli su internet (anche se è un'auto diversa, ok, ma comunque...), ad un primo impatto sembrano molto buoni, quasi più curati dell'originale a dire il vero :lol:

Vedrai che abbinare calotte nuove + attacchi H4 di serie + impianto DEDICATO con relè... farai una luce spettacolare già con le alogene, io stesso stavo per convincermi a fare tutta la diatriba per montare gli Xenon legalmente, ma quando ho visto la luce che fa dopo il ricablaggio e la sostituzione dei fari, non mi passa più nemmeno per la testa... :D e poi snatura il veicolo, una bella luce potente ma "calda" come tradizione vuole è l'ideale per mantenere in bell'aspetto auto che cominciano ad avere gli annetti sopra le spalle come le nostre ;)

 

Con il cablaggio, vai tranquillo che è molto più facile di quello che sembra... comunque per ogni cosa scrivici che siamo tutti col fiato sospeso su questa discussione ormai :(

 

Per i 300 euro, considera che ci hai fatto veramente tanti lavori sopra... se di motore e carrozzeria è a posto, goditela tutta finchè puoi e fregatene del resto, che a passare alle scatolette di tonno moderne c'è sempre tempo ;)

 

Per traliccio intendevo dire che gli ingegneri fiat si sono sforzati troppo nel realizzare l'impianto elettrico ;)

Sono quasi tutti cavi da 1,5 o 2,5 magari protetti sotto un 20 o 30 A , x questo dicevo che nn servono i fusibili ;)

 

Anche qui stesso discorso di sopra... godiamocele queste auto finchè possiamo, che sulle nuove utilitarie di ultima generazione (specialmente toyota, peugeot e renault) senza esagerare hanno sostituito un buon 25-30% del cablaggio con circuiti stampati delicatissimi su piastre ramate... alla prima piccola ossidazione, secondo me, specialmente fra qualche anno, ne vedremo delle belle <_<

Link to comment
Share on other sites

Beh Thema io in realtà una scatoletta di tonno ce l'ho già da 5 anni ed è tutta un'altra musica (ho modificato anche quella, e che modifiche :lol: ) altro che la qualità costruttiva della uno, questa è più che altro un bene affettivo, la macchina che mi ha visto crescere, quella sulla quale ho imparato a guidare, che mi ha accompagnato a prendere la mia prima ragazza, ecc <_< La mia uno nel complesso sta bene, ha solo due sportelli da cambiare perchè han fatto la ruggine in punti dove il carrozziere mi ha sconsigliato di intervenire, ma già me li sono procurati dalla uno della mia ragazza quando due anni fa la demolirono, sono perfetti anche se di colore diverso, poi ho anche un altro brutto punto di ruggine tra la congiunzione del parafango ed il duomo anteriore SX, per il resto è perfettissima, la frizione io la rifarei perchè la macchina non scatta più come una volta, ma visto la qualità dei meccanici che stanno dalle mie parti la terrò finchè non comincierà a slittare (fortunatamente non lo fa ancora).... Dovrò fare la distribuzione e tutto ciò che gli gira intorno e quindi a breve ci vorranno altri soldi, e sappiamo quanto poi vale alla fine... agli occhi di tutti è solo un catorcio....

Link to comment
Share on other sites

... agli occhi di tutti è solo un catorcio....

Già, agli occhi dei molti... poi ci sono i malati di mente (lo ammetto che non è normale, ma son fatto così) come me :o, quelli che oltre il "velo sugli occhi" dovuto ai legami affettivi notano che effettivamente la sostanza c'era e non c'è più.

 

Quelli che hanno la nausea delle linee morbide e guardano ai tre e due volumi duri e spigolosi come alla vera nuova linea originale, in grado di distinguersi, in grado di essere la nota stonata in mezzo allo scopiazzamento generale delle linee estetiche degli ultimi 10/12 anni... :lol:

 

Io personalmente la penso molto diversamente dalla "maggioranza", lo dico sinceramente, anche se rispetto chi ovviamente preferisce auto più moderne, ci mancherebbe :P

Resta però il fatto che, se potessi ricomprarmi la mia o una equivalente degli anni '80 nuova di fabbrica, lo farei ad occhi chiusi, perchè sarei sicuro di invecchiarmi dentro ad un auto che a livello di qualità delle rifiniture e della manutenzione da fare non mi darebbe noie se non superati 15 anni e 250mila km...

 

 

Ma frose penso questo solo perchè, avendo la fortuna/sfortuna di dover vedere le auto come realmente sono sotto tutte le plastiche, paratie, mostrine, tutto ciò ha "condizionato" molto i miei gusti

 

Mi ha fatto uno strano senso ad esempio smontare con fretta e noncuranza i pannelli delle vecchie portiere e trovare vere radiche di rosa africana, vera pelle pregiata e di marca con cuciture fatte a mano, gommapiuma chiodata su duri compensati imbottiti e insonorizzati a regola d'arte...

...e poi aprire con i guanti bianchi quelli delle nuove generazioni e trovare polistirolo sagomato, teli fonoassorbenti "usa e getta" incollati con alcune gocce di colla su 5-6 punti, cablaggi ridotti all'osso e non paralleli fra loro pur di risparmiare un pezzo di filo, componenti elettro/elettromeccanici del tutto inutili installati solo per semplificare la vita a chi deve mettere le mani sull' auto in officina (come i cruscotti dell'ultima generazione, con tante mollette a pressione e poche viti, con il risultato che il "collega" di turno ci mette 40 minuti in meno a fare il suo lavoro, lo si paga a prezzo pieno ed a chi usa l' auto tutti i giorni le plastiche inizieranno a scricchiolare per gli allentamenti dopo nemmeno 5-6 anni... e nello scricchiolare generale, scendi, vai a smontare l'accendisigari a quella vecchia lancia e scopri che solo il posacenere è sorretto da 4 viti e 2 ganci, fermo impiantato nel cruscotto come cemento...)

 

Ed ok, anche qui sono gusti e scelte commerciali che da modesto laureando non posso permettermi certo di contestare alle grandi case, però un parere personale al riguardo me lo dovrò pur fare... e qui la domanda scatta istantanea: perchè agli occhi di tutti queste auto sono ottimamente rifinite, molto ben curate, quando invece sono... come dire...

... un catorcio....

? (fine della domanda :P)

 

 

Poi concordo con tutti coloro che mi parlano di consumi, di sicurezza, di ecologia, di silenziosità, di tecnologia che ci ha semplificato la vita nel riparare (o meglio, sostituire) l'auto, strumenti permettendo: "largo ai giovani" per questi campi, come si suol dire :D

 

Non sono invece d'accordo quando si nega alle auto di una volta anche quelle loro pochissime, ultimi pregi che sono rimasti come propriamente tipici, ossia la qualità costruttiva a parità di categoria (tranne qualche eccezione per le citycar, dove gli optional sono diventati dei "must", a categorie più elevate il concetto è assolutamente corretto) la consistenza e l'affidabilità dei materiali, nonostante oggigiorno si potrebbero far miracoli con le nuove leghe ed i nuovi composti, ciò non succede e la vita media utile delle auto si è drasticamente ridotta, quella dei motori dimezzata o quasi (a 200.000 km oggi un motore è considerato "finito", fate voi...)

 

Rimane l'evidenza di ciò che dico nel fatto che, se sento parlare di una Uno con 350.000km all'attivo che ancora sta messa bene non mi stupisco più di tanto... mentre se mi sento dire la stessa cosa da un proprietario di una Yaris (la cito proprio perchè la posseggo anch'io e conosco il degrado generale che subisce in 6 anni e appena 40.000 km di uso di mia madre, quindi totalmente cittadino) la mia faccia assumerebbe in sequenza queste espressioni... ---> :D :D :o :o

 

Largo ai giovani insomma, ma rispetto e tanto di cappello ai vecchi progetti che sono stati -finora- il massimo apice della raffinatezza nei particolari e nell' ingegno meccanico...

 

Vabbè, come al solito mi son lasciato trascinare dalla foga... tornando in tema, aspettiamo notizie dall zia Uno, mi raccomando !!! :P

Link to comment
Share on other sites

Thema io non so se le macchine le smonti per mestiere e di certo non sono in grado di dare un parere professionale sulla qualità costruttiva delle auto vecchie e moderne, posso solo fare un confronto tra la mia UNO che conosco quasi come le mie tasche, la mia POLO dove anche quì penso di conoscerla parecchio, ma forse non abbastanza (sono moderatore di uno dei principali forum italiani dedicati alla polo.... Ho messo mani su altre macchine tipo Fiat Bravo (vecchio tipo) punto classic, renault modus, pejot 206 e 207.... Quello che posso dire in merito a tutto questo è che le francesi le eslcuderei totalmente preferendo andare a piedi, la Fiat pur avendo migliorato di molto la qualità di costruzione, continua a perdersi in cavolate ecc.... La lancia Thema l'ho sempre apprezzata ma non ci ho mai messo mani dentro, di sicuro so per certo che non è la UNO ed essendo una macchina "grossa" non ho dubbi sulla migliore qualità costruttiva....

Tornando al confronto UNO-POLO posso dirti che per quanto riguarda la uno per esempio, non mi puoi progettare un cruscotto che progettare la cornice che sta a mo di predisposizione al posto dello sportellino del cassettino porta oggetti che per toglierlo per installarci lo sportellino o spacchi tutte le viti o smonti l'intero cruscotto, dato che le viti stanno messe da dietro e non puoi smontarle se prima non togli il cruscotto intero da vicino alla macchina :lol: non puoi fissarmi con 3 mega viti un misero supporto per il posacenere, e mettere una delle 3 viti all'interno della sede del quadro strumenti che devo smontare se mi serve togliere il supporto posacenere, con tutto quelle che ne consegue (incasinamenti tra cavi corti e cordina del conta km) e dopo tutto questo far reggere il posacenere su due miseri ganci di plastica come il burro (infatti uno mi si è spezzato).... Non puoi progettare la console centrale in modo che per smontarla e per togliere due viti di cacca nella parte superiore devo smontare l'intero cruscotto o bucare col trapano il cassettino.... Dai, come le progetti le macchine!!!! Non puoi fare un impianto elettrico senza relè sui fari, con fili sottilissimi e con connettori di collegamentto fatti proprio a schifo che si riempiono di fango,si ossidano ecc.... Io son stato costretto a cambiare la console perchè mi si è rotto un pezzo microscopico di plastica scadentissima che comandava la rotellina per chiudere le bocchette centrali.... Vogliamo parlare del sistema di ventilazione? O di come sono fatte le carrozzerie che se non le tieni in garage si corrodono alla velocità della luce??? La mia UNO l'ho comprata nuova ed ora sta per compiere 21 anni, è stata tenuta maniacalmente e fatta la manutenzione quasi più del dovuto, solo per quello sta ancora quì, altrimenti l'avrei buttata molti anni fa.... Sulla Polo è tutto diverso, ogni cosa è montata e progettata con cura, si che sia un pezzo a vista che un pezzo imboscato, se lo osmonti (e sai come smontarlo) lo rimonti senza problemi (non come la uno che si sfilettano quelle femmine insignificanti in plastica tra l'altro introvabili dove si avvitano le viti.... I connettori della Polo che per smontarli ci vuole un ingegnere sono fatti in maniera tale che è impossibile si venga a creare un falso contatto o che si stacchi un filo o che entri dell'acqua, ecc... Fate un confronto tra una polo di 20 anni ed una uno di pari età.... Non c'è paragone.... E non mi si venga a raccontare che la VW costa di più rispetto alla fiat, perchè quando dovevo comprarla io, dopo un'accurata scelta tra le auto di questo segmento ero arrivato a 3.... l'opel corsa che mi costava 14.800€ la fiat punto che mi costava 15000€ (entrambe con allestimento medio e 1.3 mtj) e la polo che l'ho pagata 15600€ che però quei 600€ in più li vale tutti..... C'è chi dice che i pezzi di ricambio costano una fortuna, si originali costano un po', ma in Fiat un ricambio originale non costa molto meno eh?! :D Si parla tanto di sicurezza e che le macchine di adesso ti accartocci e fai migliaia di € di danni anche se vai piano, ma esci vivo e spesso anche illeso.... La uno si accartoccia lo stesso, ma ti fai male..... vogliamo parlare di come eseguono i tagliandi??? è vero che questo dipende tutto dall'onestà dell'officina in cui la porti.... Il costo della manodopera almeno quì da me in VW è di 40€ all'ora, ed è un suicidio lo so.... In fiat però ne vogliono 35.... capirete che il gioco non vale la candela....

Quello che posso dirvi è che anche la VW ultimamente sta adottando la politica del risparmio per adeguarsi alla concorrenza e stare nelle spese (diciamo così), ma anche se non è più quella di 20 anni fa è sempre una spanna sopra alla fiat e a molte altre case costruttrici....

Ok, vogliamo parlare di economicità di riparazione della uno rispetto alla polo, beh su questo non posso batter ciglio, ho comprato due fari ed ho speso 80€ (10 dei quali sono per le spedizioni) mentre due fari della Polo costano anche più di 200€, ma purtroppo sulle nuove auto è così ed un faro di una punto non costa di meno nuovo ed originale.....

 

Con questo mio lungo discorso che immagino che in molti non abbiano letto per ovvi motivi :D non voglio che voi pensiate che sia un sostenitore di VW, ma io ho preferito comprare una macchina che valeva i soldi che stavo spendendo.... E quando la fiat farà una macchina buona del segmento che mi interessa al momento dell'acquisto, io sarò il primo a comprarmela e a preferirla alle straniere......

Scusatemi ancora per la lunghezza, mi piacerebbe sentire come la pensate voi in merito a quanto ho scritto! :o

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi vi chiedo aiuto.... Vorrei capire se son stato fregato :D

Mi sono arrivati i fari... Io li ho cmprati per "magneti marelli" e la confezione è magneti marelli.... Sul faro però non è specificata da nessuna parte la marca, o meglio non c'è scritto da nessuna parte "magneti marelli".... Solo sul retro del faro, sulla plastica c'è scritto "SIEM"....

 

Cosa c'entra SIEM con MAGNETI MARELLI???? Vorrei capire prima di lasciare il FB al venditore :D

Link to comment
Share on other sites

Mmmmh dici??? Ma non ci dovrebbe essere anche stampigliata la marca "magneti marelli"? Io per esempio ho la calotta magneti marelli e sopra di essa c'è proprio scritto MagnetiMarelli.... Ho il terribile dubbio che Magneti e Siem siano due marche diverse.... :D Anche io sulle gemme delle frecce originali ho scritto SIEM, ma non penso si riferiscano a Magneti Marelli, visto che i miei fari originali sono CARELLO marchiati Fiat.... Sono molto perplesso.... Se mi hanno fregato un FB negativo non glie lo toglie nessuno! :D

Link to comment
Share on other sites

Li hai presi da ebay? anche io li ho presi per "Magneti Marelli" ma la dicitura è solo sulla scatola, per il resto c'è solo la scritta Siem sul faro, parlando con il ricambista mi ha detto che è giusto così... cmq i fari sembrano molto buoni, vediamo quanto durano...

Link to comment
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...