Jump to content

Avviamento auto a gpl


Post consigliati

  • Risposte 86
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Idea per riduzione bollo nel senso monofuel:

Montando sulla propria auto un serbatoio della benzina della Opel Zafira eco/m che rimane sotto i 15 litri,si dovrebbero risolvere tutti i problemi.

Il serbaotio è omologato,problemi di spazio non ce ne dovrebbero essere perchè il serbatoio sarà picccolo.......

Bisogna cercarlo nei negozi di ricambi per carozzieri,

Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

karolis, non è normale che un motore a benzina mentre gira ricco ci metta 5 km a scaldare, a meno che non parti a -15...

io ho la t impostata a 30 o 35gradi (non ricordo, me lo disse l'installatore) e ci metto circa un km a commutare la mattina (partenza da circa 0 gradi), anche lasciando la macchina parcheggiata in strada col ghiaccio sul vetro ( qualche grado sotto 0) non ci mette mai piu di 1,5 km a commutare; conta che quel percoso è urbano e ovviamente non pesto. Solo una volta quando andammo a -11 ci ha messo quasi 3 km a commutare ma credo sia piu normale.

verifica se hai il termostato a donnine (ma credo che lo abbia gia fatto) e che il riduttore sia correttamente collegato in parallelo al riscaldatore abitacolo e non a valle termostato se no ci credo che non si scalda piu.40 gradi non sono tanti...

a proposito, finchè non commuta tengo il riscaldamento spento, tanto comunque uscirebbe aria fredda, anche se questo non credo influisca molto sul tempo di commutazione

Link to post
Share on other sites

Ci stavo facendo caso, casa lavoro sono 4 km, parto, e mi metto fisso a 70 80 quasi per tutto il percorso. Arrivo al lavoro ancora a benzina, e là se do una sgasata forte normalmente passa a gas e 5 secondi dopo spengo perché mi si è aperto il cancello :D

 

Comunque la mia è sempre stata così, vari termostati varie testate vari radiatori. Il posizionamento del riduttore non è il massimo (molto lontano dalla testata e in alto), però è montato correttamente, non dopo il termostato. Insomma si scalda anche a termostato chiuso :)

Link to post
Share on other sites

uscendo da casa ho un pezzetto da fare a bassa velocità con un paio di stop, poi esco dal paese accelerando piano piano dall'ultimo stop, diciamo che quando arrivo ai 70 commuta...

Anche la mia è sempre stata così, nel frattempo ho sostituito il termostato (aveva 115k km e non mi fidavo piu ma non credo fosse partito).

Il riduttore è posizionato invece in basso, aprendo il cofano si trova sul longherone a sinistra della vecchia panda, all'incirca a 10 cm dal radiatore. Teoricamente però piu è in alto prima dovrebbe ricevere acqua calda. Però a parità di efficienza del vaporizzatore e a seconda anche del sensore di temperatura sul riduttore: se è sballato...

Link to post
Share on other sites

Io, per non essere dipendente dal softwere di gestione del GPL ho ponticellato il termostato del gas, parto a benzina (in inverno) e dopo circa una quindicina di secondi con il motore al minimo, do una piccola accelerata e commuto manualmente a gas.

Questo con temperature di circa 8- 10 C°.

In estate parto direttamente a gas.

Ovviamente accelero molto lentamente per non chiedere troppo gpl evaporato al riduttore di pressione.

Nessun problema e nessuna puzza di gas.

Ciao a tutti.

Link to post
Share on other sites

la soluzione ponticello è indubiamente la piu semplice e permette di ridurre a piacere il tempo di funzionamento a benzina...sarebbe piu corretto non mettere una resistenza sempre collegata ma comandarla dal posto guida con un interruttorino e relè, così la usi solo fino ad una certa temperatura (eviterei di stare pochi secondi a benzina a -5 gradi).

Ovvio che è una forzatura però si infinocchia bene il sw senza smanettarci. che auto hai per curiosità?

Link to post
Share on other sites

Sinceramente non me ne intendo molto, però guardando su wikipedia il propano ha una temperatura di ebollizione di -42°C mentre il butano di -0,4°C (penso a pressione atmosferica), quindi se le macchina a gpl girano a benzina a freddo, non è perché il gas rimane liquido (non evapora), ma i motivi suppongo siano da cercare altrove.

 

Me ne vengono in mente 2:

1. passando da liquido a gassoso, il gpl estrae calore all'ambiente (calore latente di evaporazione), dunque si rischia di "gelare" l'evaporatore, che per questo motivo va preriscaldato a temperatura adeguata (non so se vi è mai capitato di forare un accendino bic, in pochi secondi diventa gelato da non tenerlo in mano)

2. benché gassoso, il gpl "freddo" (es. 5°C) non ha pressione sufficiente per il funzionamento normale dell'impianto: la tensione di vapore potrebbe essere troppo bassa, in particolare quella del butano, componente rilevante del gpl, perché molto vicino alla temperatua di evaporazione. Se non c'è abbastanza pressione probabilmente gli iniettori potrebbero non funzionare bene (portata insufficiente)

 

Se i miei ricordi di fisica non mi ingannano, maggiore è la percentuale di propano, minori dovrebbero essere i problemi di avviamento a freddo

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...