Jump to content

Hyundai Santa Fe 2.4 e 2.7


Post consigliati

Hola ragazzi,

proseguo con i resoconti e faccio una premessa iportante a scanso di equivoci: non mi sento assolutamente "imparato" (anzi!), e sono aperto a tutti i consigli. Quando riferisco il commento che fa un installatore/meccanico, lo riporto come tale e solo per cronaca, sempre col beneficio del dubbio. Non sposo alcuna tesi, quindi (questo soprattutto per "anziani" ed esperti come Mystr e Dbev), i vostri consigli sono benaccetti e mi fido. Se chiedo ovviamente conferma non è con vena polemica o perché dubito delle parole di alcuno, ma perché "non so" (non ho la vostra esperienza, non me ne intendo troppo di motori e mi sono avvicinato a questo mondo da poco: nessuno nasce imparato, no?).

 

Prima di tutto due DOMANDONE IMPORTANTI:

A) Mystr mi spaventi un po' quando dici che i consumi a benzina aumentano spaventosamente dopo l'installazione dell'impiano a metano. A cosa è dovuto questo fenomeno esattamente? Ed è sicuro o solo un'eventualità? Come si può ovviare, nel caso?

:lol: Dici di far tarare la partenza a metano. Bene, cosa intendi esattamente? Ora la situazione è questa: appena l'auto viene avviata, in automatico va sul metano. inizialmente lampeggia e parte con l'alimentazione a benzina fino a quando l'acqua non si riscalda a dovere (circa 60 secondi o anche meno e qualche leggera sgasata in marcia bastano).

C'è la possibilità di farla partire direttam a metano bypassando questo riscaldamento forse? E la cosa conviene o rischia di far danni al motore?

Ho letto il manuale dell'Omegas e provato già la partenza a gas (che in teoria andrebbe usata quando è esaurita la benzina) che si aziona premendo a quadro acceso per 5 sec circa il tastino di commutazione benzina/metano e accendendo il motore subito dopo. Abusare di questa pratica può comportare danni o problemi che qualcuno sappia?

 

Dopo le domandone ed il noioso ma doveroso "cappelletto" ;-) vado con gli aggiornamenti del mio caso a scopo di pubblica utilità:

 

0) (Hehe) L'auto al momento mi sembra veramente sistemata a puntino. Non ha problemi né nel passaggio benzina/metano e viceversa, né in senso di marcia, a livello di minimi, accensioni, e altro. Anzi, ho provato un paio di volte ad accelerare come si deve e devo dire che non ho avverito un calo di potenza così drammatico anzi (e io sono uno che colpiede non ci va certo leggero). Sì, bè, devo ancora provarla in salita, certo... ;-)

Sì, avverto il peso (quel centinaio di kg, ma data la vettura non ne risente troppo, se non in frenata, anche perché le bombole sono tutte sotto, e ben distribuite (due dietro e due davanti). La sento "più seduta", ma ho ancora il gommone di scorta nel baule, che provvederò al più presto a sostituire con la famigerata valigetta AirBox. Vi aggiornerò poi sui consumi appena fatto il primo pieno reale (aspetto prima che si consumi del tutto il gas).

Tra parentesi: andare in giro sapendo di inquinare minimamente è veramente bello e dà gran soddisfazione. :-)

 

1) Flash Lube

Mi ha detto che la casa (Landi) gli ha detto che con la mia vettura non serve (cosa che non mi convince del tutto, date le temperature notoriam elevate e ai vertici della categoria di quel V6). Anzi, lui mi ha detto che troppo olio può rovinare gli iniettori. Può succedere davvero? Ora vi chiedo (in particolare a Mystr, sempre con l'umiltà di cui sopra): voi al posto mio cosa fareste? lo mettereste ugualmente? A me sembrava sincero, quindi al max "ignorava".

non vorrei rovarmi come qualcuno del forum con problemi improvvisi fra qualche decina di migliaia di km...

 

2) Bombole: ho scoperto che delle 4 bombole montate due sono Faber, una Dalmine e una di un'altra marca che non ricordo.

 

3) Lubrificante: lui sostiene che l'olio ceramico non serva a nulla, anzi, rischi alla lunga di "ingrassare" troppo. Dice di averlo provato più volte (anche lui va a metano ovviamente) ma che non dà i risultati che molti pensano, anzi. Piuttosot - dice lui - meglio un buon olio sintetico (anche se a differenza di quanto leggo qui sostiene che alla fine sono tutti uguali quando escono di fabbrica: poi ci appiccicano l'etichetta e li chiamano in un modo diverso). Credo che sia in buona fede, perché non avrebbe che convenienza a vendermi qualceh fusto d'olio o a cambiarmelo, no? A questo punto invece cosa suggerite voi? Di mettere lo stesso il ceramico? O un sintetico di quelli che mi hai consigliato tu Mystr?

 

4) Candele iridio: al prossimo cambio le faccio mettere.

 

5) Variatore (last but not least!): sto facendo il giro di telefonate tra i vari produttori di variatori in questo sito indicati. Vi aggiornerò in merito. Speriamo. L'unica cosa che mi pare di aver capito (mi si corregga se sbaglio) è che il variatore normalmente è fatto appositamente per una vettura e non può essere tranquillametne trasferito...ovvero non è lo stesso prendere il variatore costruito su misura per un "generico V6" e adattarlo a un altro, senza rischio di inconvenienti.

 

 

Comunque sia, ragqazzi, è così bello andare in giro felici e gasati... :wacko:

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 68
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

P.S.

Dimenticavo un riferimento importante per tutti: il prezzo.

In totale ho sborsato (al netto dell'incentivo di 650 euro) 1950 euro, con regolare ricevuta.

Non ho riferimenti precisi ma a me sembra un tantino caro, anche se è pur vero che il motore è un V6

Margine di trattativa ho provato, ma niente da fare, considerato anche che mi ha fatto veramente il lavoro a tempo di record per permettermi di usufruire dell'incentivo.

Link to post
Share on other sites

 

Prima di tutto due DOMANDONE IMPORTANTI:

A) Mystr mi spaventi un po' quando dici che i consumi a benzina aumentano spaventosamente dopo l'installazione dell'impiano a metano. A cosa è dovuto questo fenomeno esattamente? Ed è sicuro o solo un'eventualità? Come si può ovviare, nel caso?

 

Ma che dici? io dicevo della diffrenza di consumo tra partire a gas e a benzina.... :ph34r: occhio fra qualche mese a controllare quanto spendi di benzina, perche' CALA..... :huh:

 

 

:lol: Dici di far tarare la partenza a metano. Bene, cosa intendi esattamente? Ora la situazione è questa: appena l'auto viene avviata, in automatico va sul metano. inizialmente lampeggia e parte con l'alimentazione a benzina fino a quando l'acqua non si riscalda a dovere (circa 60 secondi o anche meno e qualche leggera sgasata in marcia bastano).

C'è la possibilità di farla partire direttam a metano bypassando questo riscaldamento forse? E la cosa conviene o rischia di far danni al motore?

Ho letto il manuale dell'Omegas e provato già la partenza a gas (che in teoria andrebbe usata quando è esaurita la benzina) che si aziona premendo a quadro acceso per 5 sec circa il tastino di commutazione benzina/metano e accendendo il motore subito dopo. Abusare di questa pratica può comportare danni o problemi che qualcuno sappia?

 

Dubito che a meno che tu non abiti dalle parti di lampedusa quando l'accendi la mattina adesso ci metta solo 60sec per passare a metano, se e' cosi' ottimo, comunque per me impostare la partenza a gas e' un must, concettualmente, perche' e' raro che a freddo commutino in 60sec, e a caldo invece quanto ci mette?

la partenza a gas va impostata via soft e poi gestita manualmente, in sostanza sblocca il selettore, che diventa libero. a fredo devi avviare a benzina e poi dopo un minutino passare a gas ma non partire o schiacciare troppo finche' non e' in temperatura minima (40°).

a caldo invece avviare pure a gas, sempre che non si riscontrino problemi oggettivi.

 

Io lo faccio dal 2005 colla mia sonica e non ho mai avuto nessun problema.

 

 

 

0) (Hehe) L'auto al momento mi sembra veramente sistemata a puntino. Non ha problemi né nel passaggio benzina/metano e viceversa, né in senso di marcia, a livello di minimi, accensioni, e altro. Anzi, ho provato un paio di volte ad accelerare come si deve e devo dire che non ho avverito un calo di potenza così drammatico anzi (e io sono uno che colpiede non ci va certo leggero). Sì, bè, devo ancora provarla in salita, certo... ;-)

 

prima la salita poi ne parliamo.... hai scarsita' di salite dalle tue parti? :huh:

 

 

 

ho ancora il gommone di scorta nel baule, che provvederò al più presto a sostituire con la famigerata valigetta AirBox.

 

Perche' non hai messo delle bombole anche li dentro? in futuro potrai aggiungerci anche una 50na di litri...

 

 

1) Flash Lube

Mi ha detto che la casa (Landi) gli ha detto che con la mia vettura non serve (cosa che non mi convince del tutto, date le temperature notoriam elevate e ai vertici della categoria di quel V6). Anzi, lui mi ha detto che troppo olio può rovinare gli iniettori. Può succedere davvero? Ora vi chiedo (in particolare a Mystr, sempre con l'umiltà di cui sopra): voi al posto mio cosa fareste? lo mettereste ugualmente? A me sembrava sincero, quindi al max "ignorava".

non vorrei rovarmi come qualcuno del forum con problemi improvvisi fra qualche decina di migliaia di km...

 

2) Bombole: ho scoperto che delle 4 bombole montate due sono Faber, una Dalmine e una di un'altra marca che non ricordo.

 

3) Lubrificante: lui sostiene che l'olio ceramico non serva a nulla, anzi, rischi alla lunga di "ingrassare" troppo. Dice di averlo provato più volte (anche lui va a metano ovviamente) ma che non dà i risultati che molti pensano, anzi. Piuttosot - dice lui - meglio un buon olio sintetico (anche se a differenza di quanto leggo qui sostiene che alla fine sono tutti uguali quando escono di fabbrica: poi ci appiccicano l'etichetta e li chiamano in un modo diverso). Credo che sia in buona fede, perché non avrebbe che convenienza a vendermi qualceh fusto d'olio o a cambiarmelo, no? A questo punto invece cosa suggerite voi? Di mettere lo stesso il ceramico? O un sintetico di quelli che mi hai consigliato tu Mystr?

 

Ma il tuo installa da dei consigli o dei diktat? che e' sua la macchina? mi pare che alla fine sei sempre tu a decidere, o no? quindi cermic e flashlube, senza esitazioni.

Per l'olio io adesso uso il 0W4o mobil1 e sono entusisata, ma forse per il v6 sarebbe meglio il 5W50, in ogni caso uno di questi 2, con dentro il cpl. quanti km ha il mostro?

 

 

4) Candele iridio: al prossimo cambio le faccio mettere.

 

bravo, prima sceglile bene.

 

 

5) Variatore (last but not least!): sto facendo il giro di telefonate tra i vari produttori di variatori in questo sito indicati. Vi aggiornerò in merito. Speriamo. L'unica cosa che mi pare di aver capito (mi si corregga se sbaglio) è che il variatore normalmente è fatto appositamente per una vettura e non può essere tranquillametne trasferito...ovvero non è lo stesso prendere il variatore costruito su misura per un "generico V6" e adattarlo a un altro, senza rischio di inconvenienti.

 

in realta' un variatore va per molti motori, e' una questione di principi generali di funzionamento, a questo punto temo che non siano stati sviluppati molti variatori per motori v6.

 

 

Comunque sia, ragqazzi, è così bello andare in giro felici e gasati... :wacko:

 

ciao :huh:

 

 

P.S.

Dimenticavo un riferimento importante per tutti: il prezzo.

In totale ho sborsato (al netto dell'incentivo di 650 euro) 1950 euro, con regolare ricevuta.

Non ho riferimenti precisi ma a me sembra un tantino caro, anche se è pur vero che il motore è un V6

Margine di trattativa ho provato, ma niente da fare, considerato anche che mi ha fatto veramente il lavoro a tempo di record per permettermi di usufruire dell'incentivo.

 

quindi 2600 euro... si in effetti e' troppo, per quella cifra doveva esserci anche il variatore e il flashlube.

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Ok, ma partire sempre subito a metano non crea altri problemi aggiuntivi? Si è sempre parlato dell'alimentazione a metano come piuttosto "secca".

 

 

Quanto alla partenza entro i 60 secondi, in effetti si trattava di domenica (bella giornata di sole): ho notato che se si parte subito e si "innesta" il motore usandolo impiega meno tempo che a stare fermi e aspettare col motore al minimo e dando qualche sgasata (buona la prima).

 

Per la partenza a gas non ci sarebbe comunque problema: usando il trucco del tastino potrei anche farlo sempre se dite che conviene, senza bisogno di interventi via software. Quanto a questi ultimi, non i dispiacerebbe smanettare con un computer per vedere e imparare magari a valutare i parametri, ma sincerametne pensavo fosse più che altro una possibilità che possono sfruttare meglio i veicoli dotati di variatore. In proposito, consigliate o conoscete qualche software all'uopo che potete indicarmi dove reperire e magari anche qualche guida all'uso?

Non ci metto la mano sul fuoco, ma a una prima impressione, tastando qui e lì, nella gestione via software dei parametri mi sono fatto l'impressione che dei Landi siano più evoluti i Brc (ma a proposito, è vero che non hanno e non necessitano di variatore perché praticamente "incorporato" - scusate l'espressione - nell'impianto con anticipo totalmente gestibile via software?).

 

Quanto alle salite, qui in pianura padana ne siamo un po' carenti, quelle dei box a parte, devo ammetterlo. :D

Ma l'ho gasata anche per fare qualche viaggetto e andare tra mnari e monti, quindi ti farò sapere.

 

Forse non mi sono spiegato: le bombole sono anche al posto della ruota di scorta (che si trovava sotto il pianale, esternamente). Per inserirle non ha fatto tagli ma ha tolto la vaschetta interna (che non si vede perché era coperta dal piano di carico) e fatto un po' rientrare "artigianalmente" (diciamo così) il fondo per farcele stare bene alte.

Nel portabagagli non le ho fatte mettere per non ingombrare lo spazio (averlo tutto a disposizione non è male), ma vedrò come mi trovo così prima di installare ulteriori litraggi(una quarantina almeno, certo).

 

Come chilometraggio siamo a circa 22.000 credo (comprata usata da un privato che la usava pochissimo - era l'auto della moglie...). Cos'è sto cpl da mettere nell'olio?

 

Speriamo bene e ciao B)

Link to post
Share on other sites

Ok, ma partire sempre subito a metano non crea altri problemi aggiuntivi? Si è sempre parlato dell'alimentazione a metano come piuttosto "secca".

 

e' stato spiegato tutto.

 

 

Per la partenza a gas non ci sarebbe comunque problema: usando il trucco del tastino potrei anche farlo sempre se dite che conviene, senza bisogno di interventi via software.

si come no...salvo poi essere ricoverati per reumatismi al dito e/o disturbi ossessivo-compulsivi... :P

 

Quanto a questi ultimi, non i dispiacerebbe smanettare con un computer per vedere e imparare magari a valutare i parametri, ma sincerametne pensavo fosse più che altro una possibilità che possono sfruttare meglio i veicoli dotati di variatore. In proposito, consigliate o conoscete qualche software all'uopo che potete indicarmi dove reperire e magari anche qualche guida all'uso?

si, quello originale dell'omegas + interfaccia, cerca nel forum gpl, c'e' un topic sui soft.

 

Non ci metto la mano sul fuoco,

e fai bene

 

ma a una prima impressione, tastando qui e lì, nella gestione via software dei parametri mi sono fatto l'impressione che dei Landi siano più evoluti i Brc

 

No, c'e' il sequent che e' solo piu' incasinato nel settaggio di parametri banali come la lettura della temperatura o della sonda lambda o l'apprendimento della mappa, cose che nell'omegas sono semplici e autotaranti..... quelli piu' nuvi della brc hanno eliminato parte dei casini.

 

(ma a proposito, è vero che non hanno e non necessitano di variatore perché praticamente "incorporato" - scusate l'espressione - nell'impianto con anticipo totalmente gestibile via software?).

E' solo uno dei tanti modelli di variatore esistenti, ergo non puo' andare bene per tutti i motori....

 

Quanto alle salite, qui in pianura padana ne siamo un po' carenti, quelle dei box a parte, devo ammetterlo. :D

Ma l'ho gasata anche per fare qualche viaggetto e andare tra mnari e monti, quindi ti farò sapere.

si anch'io abito in p.p. , e le salite non mancano. non e' che hai un po di paura a testare? :P

 

 

Come chilometraggio siamo a circa 22.000 credo (comprata usata da un privato che la usava pochissimo - era l'auto della moglie...). Cos'è sto cpl da mettere nell'olio?

 

Speriamo bene e ciao :P

 

www.ceramicpowerliquid.com , poi ti mancano ancora ill flashlube e le iridio, dei must.

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Un breve aggiornamento volante per tutti. La prima risposta di uno dei produttori di variatori da me contattati.

Autronic: non hanno un variatore "dedicato" (il gentilissimo manager conferma che tanti sono i modelli di accensione e tanti devono essere i variatori di anticipo).

E chiude con risposta secca ma onesta e sincera dicendo tante cose che i frequentatori del sito già sanno o hanno intuito:

"Le grandi case non si preoccupano ovviamente di standardizzare su questo dettaglio: devono ottimizzare i loro costi e i rendimenti di ogni singolo motore, e oggi l'accensione è importante nell'economia delle emissioni. Quindi noi dobbiamo o trovare qualcosa di "compromesso", o fare qualcosa apposta. I numeri guidano le scelte, e la sua vettura non è tra le più frequenti".

 

"Però .... " continua "però tenga presente che gli impianti come quelli da lei installati sono di ultima generazione, e "sfruttano" le centraline a benzina. Nel senso che i segnali "rubati" tengono già in considerazione l'anticipo automatico variato per il funzionamento a benzina. La perdita di potenza relativa è quindi molto minore che in passato".

 

Bè, che dire? Magra consolazione, ma pare per ora io debba rassegnarmi.

Per ora diciamo che sono contento di avvertire un motore che sì, avverte una perdita di potenza di svariati cavalli percepibile (con l'automatico, si sente ogni volta che affondi per far scalare la marcia ed effettuare un accelerazione improvvisa), ma che comunque non è poi tale e tanta da rendere la vettura una carrozza trainata a cavalli e rimane gradevole la sensazione di sentire un motore che va "liscio come l'olio", proprio come fosse a benzina.

Link to post
Share on other sites

Richiesta consiglio: ho smanettato sul sito www.apwonline.com alla ricerca di candele all'iridio adatte a me ma tra i risultati dei prodotti del sito (vedi sotto) non mi pare di individuarle. Qualcuno che ne sa mi sa guidare nella scelta? Grazie

 

Autolite 64  Autolite Spark Plugs $1.66

Autolite AP64  Platinum Spark Plugs $2.65

Autolite APP64  Platinum Pro Spark Plugs $4.69

------------------------------------------------------------------------

Champion 322  RN11YC4 CHAMPION PLUG $1.56

Champion 3322  PLATINUM PLUG $2.20

Champion 7332  RN10PYP4 $4.75

------------------------------------------------------------------------

DENSO 150-1006  DENSO OIL FILTER $5.82

------------------------------------------------------------------------

K&N 33-2198  Replacement Air Filter $34.79

K&N HP-1004  Oil Filter $8.97

Link to post
Share on other sites

devi postare il codice originale.

 

per il variatore quel commerciale e' stato onesto quanto ignorante, negli impianti ad iniezione non vi e' alcuna alterazione dell'anticipo originale benzina.

 

ciao

Link to post
Share on other sites

devi postare il codice originale.

 

Detto fatto! :)

Due codici candele sono riportati nel libretto:

 

1) Le Champion RC 10PYPB4

2) Le NGK PFR5N-11

 

Entrambe sono segnalate come platinate. Ok, quindi quali iridio? :lol:

 

Thanks in advance! :huh:

 

P.S. Forse ho novità sul fronte variatore: oggi dovrei avere una conferma. Terrò aggiornati gli interessati.

Link to post
Share on other sites

spero bene per te.

 

per le candele hai 2 scelte:

 

le IK20 o le VK20PRZ-11

 

Le seconde sono la versione iridio-platino delle originali, e probabilmente ti direranno fino alla rottamazione, ma ti danno meno prestazioni delle power IK20, che ti dureranno non meno di 60-80k km, quindi il mio consiglio sono le IK20. tanto penso che sul tuo motore non sia cosi' difficoltoso cambiare le candele.

 

acquistare su www.apwonline.com con carta postepay.

Link to post
Share on other sites

Innanzitutto grazie dei codici candele Mystr. No, putroppo nella Santa non sono di facile accesso. Pare sia piuttosto un lavoraccio.

 

E ora...BUONE NUOVE SUL FRONTE VARIATORE! :unsure:

(Per probl di lavoro non ho potuto aggiornarvi prima)

 

1) Come già avevo detto, a suo tempo ho contattato i vari fabbricanti di variatori indicati in queste pagine a scopo di trovarne uno che si confacesse alle caratteristiche del mio veicolo.

Innanzitutto vorrei indicare a chi si occupa dell'aggiornamento del forum di depennare dalla lista dei produttori di variatori riportata nel sito le ditte Eis e Applitec, che hanno gentilmente comunicato quanto segue:

- Eis:

"Le comunico che non possiamo aiutarla in merito a quanto richiesto. I variatori di anticipo non sono prodotti che trattiamo".

- Applitec:

"purtroppo la Ns.Ditta non produce variatori d'anticipo".

 

Poi, tra le risposte arrivate, la Autronic (come già detto) mi segnala che non hanno un variatore "dedicato".

 

E infine, una decina di giorni fa, la soluzione, l'illuminazione divina :unsure: , dalla Aeb:

- Aeb:

"Sulla sua auto può essere montato il variatore Cod. AEB511N ( Spider ) , programmazione base. Questo come altri nostri variatori può essere programmato, tramite un semplice programma, per potersi adattare a diversi modelli di vetture proprio per evitare di dover gestire troppi modelli differenti con conseguente disagio sia nostro che degli installatori. Esistono tuttavia modelli di vetture dove non è possibile montare nessun tipo di variatore. Se il suo installatore dovesse riscontrare problemi durante o dopo il montaggio può contattarci.

Technical Assistance A.E.B."

 

La cosa mi è stata confermata da Applitec che indipendentemente mi inviava poi una cortese risposta in cui mi suggeriva di rivolgermi alla concorrenza (la Aeb in particolare) indicandomi anche il variatore adatto.

 

La cosa strana era solo questa: il servizio tecnico della Aeb, contattato dal mio installatore in fase di montaggio del mio impianto attuale (NG2-2), pare gli avesse detto non esistere variatori disponibili per la mia auto. non ho motivo reale di non fidarmi, infatti l'installatore stesso quando l'ho contattato per comunicargli la probabile esistenza di un variatore adatto, si è mostrato sorpreso e scocciato insieme (sorpreso perché li aveva già sentiti e la risposta era stata negativa, scocciato perché così - mi ha detto - gli stavano facendo fare una figuraccia da cioccolataio, dato che a lui avevano risposto diversamente).

 

Ma il mistero è stato risolto (con un pizzico di fortuna per me) dalla successiva telefonata dell'installatore alla Aeb. In sostanza pare che proprio la scorsa settimana, poco dopo che il mio impianto è stato installato a dovere (pensa che sfiga!) i signori della Aeb si sarebbero decisi (probabilmente su ordine) a fare la mappatura del variatore per la Santa Fe. E questo spiegherebbe perché quando il mio installatore ha telefonato alla Aeb gli abbiano detto che il variatore non era disponibile per la mia auto: in effetti ancora non c’era!...Pazzesco smq! Tutto nel giro di una settimana dopo che io ho fatto fare l'impianto!!!

 

Comunque meno male che adesso c’è, anche se mi tocca pagargli un nuovo intervento e nuova manodopera!

 

2) E ora veniamo a un'altra questione. L'assistenza tecnica Aeb, nuovamente contattata da me per chiedere se sia opportuno settare l'anticipo del variatore al massimo, ha così risposto:

"Il variatore d'anticipo AEB 511N ( Spider ) ha la possibilità di essere settato per funzionare da 6 a 15 gradi di anticipo, generalmente sulle auto alimentate a metano, si danno 12 gradi di anticipo, che è la configurazione base con la quale escono i nostri variatori di default. Normalmente questa configurazione è la più indicata. Su alcune auto la centralina può memorizzare errori dando molto anticipo, quindi in questo caso basterà settare gli switch nella posizione 6 o 9 gradi."

 

 

Inutile dire che il variatore in oggetto è già stato da me prenotato (slurp!) e fra due settimane porterò "la bimba" a farsi operare dall'installatore (speriamo il trauma di un secondo intervento in pochi giorni non sia troppo forte :D ).

 

Gradirei le vostre opinioni sulla questione "settaggio del variatore e regolazione al max anticipo" di cui sopra. E in particolare di Mystr (credo che tu sia un fanatico della regolazione al max, right?).

 

3) Infine chiedo lumi su un ulteriore questione, in particolare a chi se ne intende di installazione o installa da sé: l'installatore (che mi sembra individuo semplice ma schietto e piuttosto orgoglioso del proprio lavoro) si è detto un po'dispiaciuto per non aver fatto ill lavoro conmprensivo di variatore (mi toccherà anche ripagargli manodopera oltre al costo dello stesso!) in un'unica soluz: avrebbe preferito, perché si è detto un po’ contrariato e non solo per “la figura” che gli hanno fatto fare: afferma che un conto è fare i cablaggi in sede di installazione dell’impianto e tarare il tutto installando direttam anche il variatore, un conto è installare il variatore successivamente, dopo; secondo lui il risultato non è identico, la differenza si sentirebbe e inoltre parlava di un problema di cablaggi che andrebbero risistemati e riadattati che non ho ben compreso.

Insomma lo infastidiva parecchio questa idea di non aver potuto far tutto per bene subito (si vede che è uno scrupoloso che ci tiene).

 

Ciao a tutti, al prossimo aggiornamento! :lol:

Link to post
Share on other sites

ciao Ivanhoe, ho anch'io installato quel tipo di variatore che AEB ti ha consigliato però ho dovuto usare la macchina senza averlo attivato per 15 giorni in quanto l'installatore non aveva il software aggiornato per poterlo attivare. Dopo l'aggiornamento che ha effettuato in Landi gli è stato dato il software per attivarlo e viene settato col PC. 10 minuti compreso prova vettura. Il cablaggio era gia stato approntato in fase di installazione. La resa del variatore è esageratamente positiva in quanto la macchina fino ai 3000/3500 giri rende come a benzina nel salire di giri :unsure: :unsure:

Link to post
Share on other sites

congratulazioni ivanhoe! :unsure: finalmente alla tua hyundai viene fatto onore. Inoltre cio' rappresenta un passo avanti per la tecnologia in quanto c'e' un variatore disponibile per un v6 e per un furistrada hyundai di fabbriazione recente (chissa' se questo a quancosa a che fare col fatto che sta per uscire la nuova santa fe?) la hyundai e' uno dei leaders mondiali e tira benissimo anche in italia, alla aeb ne tengono conto....

 

Per l'installatore mi dispiace che ti faccia tutte quelle difficolta', accertati che faccia un buon lavoro.

In realta' non e' vero che e' piu' difficile tarare la macchina da metano->metano+variatore che da 0, perche' la macchina e' gia' tarata per il metano.

 

15° per il metano sono pochini, sicche', dato che il default e' poprio 12, biogna partire da 15 direttamente, e se si verificassero problemi, andare scalando.

 

Eh si...io sono per la taratura max.... io sono attualmente a 21° ma se andasse a 25 ce lo metterei, ma il mio motore ha un rapporto di compressione di 9:1, quindi si capisce che bisogna pompare l'anticipo.

il tuo che rapporto di compressione ha?

 

Comunque a cose fatte a dovere dovresti recuperare non meno di una dozzina di cavalli, tutti ai bassi regimi....sei contento?

 

Prima di metterlo su fai una prova in salita, per poter fare la differenza poi.

 

Ho cercato sul mauale pdf dei variatori aeb ma non c'e' lo spider 511-N, e neanche il puma, quindi il manuale dev'essere un po vecchioto....chissa' se carnielito ne ha uno + nuovo....

 

alla voce 511 e basta da il modello mouse:" Installare il variatore Mouse Codice 511 su vetture dotate di sistema d'accensione - iniezione con sensore di Punto

Morto Superiore e di giri di tipo ad Effetto Hall e ruota fonica con 58 denti."

 

Altra cosa importante: come prima installazione tratura meglio settarlo in modo che resti sempre inserito, sia al minimo che in fase di decelerazione, casomai si cambia dopo.

 

Una volta che te l'ha installato, comunque, se ti doti anche del sw e dell'interfacci puoi settare il variatore come ti pare e poi tararti da solo l'impianto a gas....

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti.

Grazie Dream e Mystr per le impressioni positive che anticipate sugli effetti che avrà il variatore. ;)

 

E grazie Mystr di incoraggiamento e dritte.

Proverò a insistere per la regolazione dell'anticipo al max ma anche sul settarlo in modo che resti sempre inserito come suggerisci (ma mi spieghi perché allora qualcuno lo setta in maniera diversa se c'è questa possibilità?), sperando che l'installatore non mi faccia troppe difficoltà per entrambe le cose.

Per inciso, il rapporto di compressione del mio V6 2.7 è di 10,0 : 1

Quindi devo arguire che se tu sei per la regolazione dell'anticipo al max non condividi l'affermazione del tecnico Aeb secondo cui "su alcune auto la centralina può memorizzare errori dando molto anticipo"?

 

Senz'altro farò la prova in salita sia prima che dopo (questo weekend vado ai monti, senza vario). :)

 

Infine una cosa che mi preme: per il sw, imparare a smanettare col variatore non mi dispiacerebbe assolutamente, ma..ehm..come procurarsi il sw?!?!?

 

Aloha!

Link to post
Share on other sites

Ciao,

i nuovi variatori hanno una nuova particolarità, non perdono l'anticipo, mentre i vecchi a 3000 giri cominciavano a calare di anticipo, i nuovi mantengono l'anticipo non costante ma inserito fino a 7000 giri, se provate si sente la differenza, nella mia quando supero i 6000 sembra che funzioni a benza.

Ciao

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...