Jump to content

Acquamist e GPL....


Post consigliati

Salve a tutti quanti...

 

qualcuno di Voi ha mai sperimentato, abbinato all'alimentazione a GPL, qualcosa di simile al Coolingmist?

 

Mi risulta che il sistema dell'iniezione ad acqua (lo so! lo so! Adesso salterà fuori che l'acqua è incomprimibile, che piega le valvole, e altre cose del genere che non c'entrano nulla con l'iniezione ad acqua, la quale si trasforma in vapore istantaneamente già nel collettore di aspirazione), diffusissimo nell'ambito delle corse e degli aerei sovralimentati della seconda guerra mondiale, abbia delle benefiche proprietà in termini di raffreddamento del motore (sfrutta in sostanza quello che è l'effetto Thompson) e fa render meglio i motori incrementandone le prestazioni e l'affidabilità.

 

Purtroppo da quel che ho visto si ha esperienza solo in ambito di motori sovralimentati e con tuning estremi o gare.

 

Cito delle fonti:

 

http://www.lancerevoclub.com/acqua.htm

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Motore_ad_iniezione_d%27acqua

 

http://www.youtube.com/watch?v=TxQfaz2cMKg

 

 

 

 

E veniamo al dunque di noi gasari.... qualcuno ha mai sperimentato qualcosa di simile sulla propria macchina a Gas semplicemente per ovviare ai problemi del maggior surriscaldamento dovuto all'impiego del GPL anzichè della benzina?

 

A me pare una buona idea.

 

 

Ricordo a tutti coloro che storcono il naso:

 

A) l'acqua liquida è incomprimibile mentre il vapore acqueo o l'acqua nebulizzata non lo è...

 

:blink: stiamo parlando di iniezione di una miscela di acqua e metanolo in minime quantità, sotto forma di aerosol, e non di un rubinetto di cucina che riempie il motore come una bottiglia....

 

C) non ditemi che altrimenti le case costruttrici lo avrebbero adottato da tempo perchè nelle politiche aziendali vige la regola di non innovare e di vendere per cambiare dopo 4 anni...non so se mi spiego....

 

Che sia la scoperta dell'acqua calda?

 

 

Quindi, gentilmente, se avete contributi ed esperienze da portare, coraggio, siete i benvenuti.

 

 

 

Grazie

Link to post
Share on other sites

Salve a tutti quanti...

 

qualcuno di Voi ha mai sperimentato, abbinato all'alimentazione a GPL, qualcosa di simile al Coolingmist?

 

Mi risulta che il sistema dell'iniezione ad acqua (lo so! lo so! Adesso salterà fuori che l'acqua è incomprimibile, che piega le valvole, e altre cose del genere che non c'entrano nulla con l'iniezione ad acqua, la quale si trasforma in vapore istantaneamente già nel collettore di aspirazione), diffusissimo nell'ambito delle corse e degli aerei sovralimentati della seconda guerra mondiale, abbia delle benefiche proprietà in termini di raffreddamento del motore (sfrutta in sostanza quello che è l'effetto Thompson) e fa render meglio i motori incrementandone le prestazioni e l'affidabilità.

 

Purtroppo da quel che ho visto si ha esperienza solo in ambito di motori sovralimentati e con tuning estremi o gare.

 

Cito delle fonti:

 

http://www.lancerevoclub.com/acqua.htm

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Motore_ad_iniezione_d%27acqua

 

http://www.youtube.com/watch?v=TxQfaz2cMKg

 

 

 

 

E veniamo al dunque di noi gasari.... qualcuno ha mai sperimentato qualcosa di simile sulla propria macchina a Gas semplicemente per ovviare ai problemi del maggior surriscaldamento dovuto all'impiego del GPL anzichè della benzina?

 

A me pare una buona idea.

 

 

Ricordo a tutti coloro che storcono il naso:

 

A) l'acqua liquida è incomprimibile mentre il vapore acqueo o l'acqua nebulizzata non lo è...

 

:blink: stiamo parlando di iniezione di una miscela di acqua e metanolo in minime quantità, sotto forma di aerosol, e non di un rubinetto di cucina che riempie il motore come una bottiglia....

 

C) non ditemi che altrimenti le case costruttrici lo avrebbero adottato da tempo perchè nelle politiche aziendali vige la regola di non innovare e di vendere per cambiare dopo 4 anni...non so se mi spiego....

 

Che sia la scoperta dell'acqua calda?

 

 

Quindi, gentilmente, se avete contributi ed esperienze da portare, coraggio, siete i benvenuti.

 

 

 

Grazie

 

 

 

 

 

Buon segno. molti visitatori ma nessuno che abbia scritto nulla. Avete visto quei video e i link immagino.

 

E avete dei dubbi giustamente, ma non viene scartata a priori questa idea...

 

;)

Link to post
Share on other sites

 

 

Buon segno. molti visitatori ma nessuno che abbia scritto nulla. Avete visto quei video e i link immagino.

 

E avete dei dubbi giustamente, ma non viene scartata a priori questa idea...

 

:blink:

 

 

domani gli do' un occhiata...

Link to post
Share on other sites

http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=5514416

 

Trovo piuttosto significativo l'intervento n° tre del Cattani.

 

 

Io trovo più interessante leggere anche gli altri interventi, compresi quelli del Cattani.

 

In altre parole i casi considerati riguardavano situazioni estreme, con materiali e tecnologie a disposizione ben differenti da quelli odierni.

 

Facendo un paragone con gli impianti a GPL, pensate un pò alle differenze nel giro di pochi anni quando si è passato da un impianto di tipo aspirato a quelli via via a iniezione Full Group, Semisequenziale, e Sequenziale...

 

Il Gas in questi impianti è stato sempre più ben gestito.

 

Immaginate un sistema di iniezione ad acqua, abbastanza magro. che segua questo andamento, da abbinare all'introduzione del GPL, con un apposito rail gestito elettronicamente che dialoga come per l'impianto a gas con la centralina della macchina, non per sviluppar semplicemente dei mostri di potenza, con immissioni di H20 pericolose perchè generano quegli effetti indesiderati di cui parli.

 

Io credo che come tutte le cose, come tutte le innovazioni bisognerebbe provare.

 

Un altra cosa: mi sembra comunque che gli aerei siano un pò più importanti in termini di manutenzione delle macchine.

 

E se tali sistemi non funzionavano, mi spiegate un pò come mai sono stati usati così diffusamente, in ambito aereonautico, anche nel dopoguerra, come emerge dal forum precedente?

 

 

La domanda a questo punto è? Si può fare??? Non si può fare? Nessuno ha mai tentato qualcosa del genere?

 

Secondo me ne vale la pena. Non sarebbe una rivoluzione tecnologica, ma un ottimizzare quelle esistenti.

 

Dopotutto è da poco che il Gas sta prendendo piede così capillarmente. Perchè non provare a innovare?

 

Qualche rischio si deve correre dopotutto per affinar le nuove idee.

 

Io son convinto che non sia necessario rivedere così capillarmente e costosamente il motore per farlo funzionare con l'iniezione ad acqua.

 

Tuttavia ammetto che nessuno si è posto il problema.

 

Ma con l'aumento del costo dei carburanti mi sembra che tutte le strade da percorrere, se con un minimo di validità, siano da percorrere.

 

E se la cosa funziona, da perfezionare.

 

Comunque grazie per il contributo dato: molto interessante: mi son letto tutto il link.

Link to post
Share on other sites

http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=5514416

 

Trovo piuttosto significativo l'intervento n° tre del Cattani.

 

 

altri due Link del suddetto forum che mi hanno colpito:

 

 

 

 

http://www.equiposfioramonti.com.ar/italiano.html

 

 

http://www.rbracing-rsr.com/waterinjection.html

 

 

e un passaggio di un altro intervento del Cattani, dello stesso topic:

 

 

Dimenticavo: si usava anche su macchine di serie:

"SAAB 99 Turbo - Introduced in 1978. It was fitted with a turbocharged version of the 2-litre engine. The body was originally a 3-door Combi coupé version but later the company produced a two-door model, which was a limited homologation exercise, to enable the production of a rally car. It was available in red, silver, and black. The Turbo S was a special model with factory-mounted water injection, giving an extra 15-20 hp. In 1978 there was a very limited edition of a little over 100 five-door 99 Turbos"

Link to post
Share on other sites

http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=5514416

 

Trovo piuttosto significativo l'intervento n° tre del Cattani.

 

 

altri due Link del suddetto forum che mi hanno colpito:

 

 

 

 

http://www.equiposfioramonti.com.ar/italiano.html

 

 

http://www.rbracing-rsr.com/waterinjection.html

 

 

e un passaggio di un altro intervento del Cattani, dello stesso topic:

 

 

Dimenticavo: si usava anche su macchine di serie:

"SAAB 99 Turbo - Introduced in 1978. It was fitted with a turbocharged version of the 2-litre engine. The body was originally a 3-door Combi coupé version but later the company produced a two-door model, which was a limited homologation exercise, to enable the production of a rally car. It was available in red, silver, and black. The Turbo S was a special model with factory-mounted water injection, giving an extra 15-20 hp. In 1978 there was a very limited edition of a little over 100 five-door 99 Turbos"

------------

Condivido in pieno

Link to post
Share on other sites

http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=5514416

 

Trovo piuttosto significativo l'intervento n° tre del Cattani.

 

 

altri due Link del suddetto forum che mi hanno colpito:

 

 

 

 

http://www.equiposfioramonti.com.ar/italiano.html

 

 

http://www.rbracing-rsr.com/waterinjection.html

 

 

e un passaggio di un altro intervento del Cattani, dello stesso topic:

 

 

Dimenticavo: si usava anche su macchine di serie:

"SAAB 99 Turbo - Introduced in 1978. It was fitted with a turbocharged version of the 2-litre engine. The body was originally a 3-door Combi coupé version but later the company produced a two-door model, which was a limited homologation exercise, to enable the production of a rally car. It was available in red, silver, and black. The Turbo S was a special model with factory-mounted water injection, giving an extra 15-20 hp. In 1978 there was a very limited edition of a little over 100 five-door 99 Turbos"

------------

Condivido in pieno

 

 

il punto è che i sistemi di iniezione ad acqua che ho visto purtroppo sono fatti per macchine turbo e per di più elaborate in maniera esasperata, e quindi hanno da quel che ho capito delle mandate esagerate per le esigenze di macchine normali. Oppure per i macchinoni americani. Troppa acqua ritengo che non sarebbe utilizzabile in maniera ottimale, creando i presupposti per avere problemi anzichè benefici.

 

Però siamo solo nel campo delle ipotesi.

 

Qualcuno ha sperimentato qualcosa di simile che tu sappia, emulatore???

Link to post
Share on other sites

Essendo fatto per simili elaborazioni esasperate, spesso e volentieri si tratta di motori che vengono smontati e rettificati da cima a fondo dopo ogni gara / esibizione. Una situazione quindi estremamente lontana dalla realtà di tutti i giorni.

 

E' un pò come i freni da camion da gara raffreddati ad acqua compressa.

Link to post
Share on other sites

Essendo fatto per simili elaborazioni esasperate, spesso e volentieri si tratta di motori che vengono smontati e rettificati da cima a fondo dopo ogni gara / esibizione. Una situazione quindi estremamente lontana dalla realtà di tutti i giorni.

 

E' un pò come i freni da camion da gara raffreddati ad acqua compressa.

 

 

nemmeno così esasperate da quel che ho visto. Ad ogni modo non sono sempre motori che vengono smontati e rettificati da cima a fondo dopo ogni gara/esibizione. Vai a vedere su youtube quante situazioni ci siano messe in rete per aumentar la pressione del turbo a valori improponibili.

 

Lo scopo sarebbe ben diverso nel caso.

 

e quanto ai freni da camion da gara, mi sembra che il paragone non sia da fare.

 

per i motori di cui parli, lo smontaggio, la rettifica e il rimontaggio, andrebbero fatti anche senza l'iniezione ad acqua, con la differenza che da quei motori sarebbe possibile spremer molti meno cavalli per aver uguale affidabilità.

 

Il punto è: fregandosene di avere elaborazioni esasperate (all'origine della fragilità intrinseca di quei motori) che effetti avrebbe una iniezione ad acqua dedicata, fatta esclusivamente per raffreddare ulteriormente il motore, e ottimizzare la combustione?

 

I gasari hanno scopi diversi da coloro che praticano il tuning. Ma se un principio valido e comprovato per il tuning venisse portato e messo a puntino su macchine normali?

 

Qualcuno ha provato o è disposto a provare che vi risulti?

Link to post
Share on other sites

Essendo fatto per simili elaborazioni esasperate, spesso e volentieri si tratta di motori che vengono smontati e rettificati da cima a fondo dopo ogni gara / esibizione. Una situazione quindi estremamente lontana dalla realtà di tutti i giorni.

 

E' un pò come i freni da camion da gara raffreddati ad acqua compressa.

 

 

nemmeno così esasperate da quel che ho visto. Ad ogni modo non sono sempre motori che vengono smontati e rettificati da cima a fondo dopo ogni gara/esibizione. Vai a vedere su youtube quante situazioni ci siano messe in rete per aumentar la pressione del turbo a valori improponibili.

 

Lo scopo sarebbe ben diverso nel caso.

 

e quanto ai freni da camion da gara, mi sembra che il paragone non sia da fare.

 

per i motori di cui parli, lo smontaggio, la rettifica e il rimontaggio, andrebbero fatti anche senza l'iniezione ad acqua, con la differenza che da quei motori sarebbe possibile spremer molti meno cavalli per aver uguale affidabilità.

 

Il punto è: fregandosene di avere elaborazioni esasperate (all'origine della fragilità intrinseca di quei motori) che effetti avrebbe una iniezione ad acqua dedicata, fatta esclusivamente per raffreddare ulteriormente il motore, e ottimizzare la combustione?

 

I gasari hanno scopi diversi da coloro che praticano il tuning. Ma se un principio valido e comprovato per il tuning venisse portato e messo a puntino su macchine normali?

 

Qualcuno ha provato o è disposto a provare che vi risulti?

------------------------

 

Io ho provato e va benissimo, motore piu' rotondo, consumi piu' bassi

Link to post
Share on other sites

Essendo fatto per simili elaborazioni esasperate, spesso e volentieri si tratta di motori che vengono smontati e rettificati da cima a fondo dopo ogni gara / esibizione. Una situazione quindi estremamente lontana dalla realtà di tutti i giorni.

 

E' un pò come i freni da camion da gara raffreddati ad acqua compressa.

 

 

nemmeno così esasperate da quel che ho visto. Ad ogni modo non sono sempre motori che vengono smontati e rettificati da cima a fondo dopo ogni gara/esibizione. Vai a vedere su youtube quante situazioni ci siano messe in rete per aumentar la pressione del turbo a valori improponibili.

 

Lo scopo sarebbe ben diverso nel caso.

 

e quanto ai freni da camion da gara, mi sembra che il paragone non sia da fare.

 

per i motori di cui parli, lo smontaggio, la rettifica e il rimontaggio, andrebbero fatti anche senza l'iniezione ad acqua, con la differenza che da quei motori sarebbe possibile spremer molti meno cavalli per aver uguale affidabilità.

 

Il punto è: fregandosene di avere elaborazioni esasperate (all'origine della fragilità intrinseca di quei motori) che effetti avrebbe una iniezione ad acqua dedicata, fatta esclusivamente per raffreddare ulteriormente il motore, e ottimizzare la combustione?

 

I gasari hanno scopi diversi da coloro che praticano il tuning. Ma se un principio valido e comprovato per il tuning venisse portato e messo a puntino su macchine normali?

 

Qualcuno ha provato o è disposto a provare che vi risulti?

------------------------

 

Io ho provato e va benissimo, motore piu' rotondo, consumi piu' bassi

 

 

che soluzione hai adottato???

Link to post
Share on other sites

Essendo fatto per simili elaborazioni esasperate, spesso e volentieri si tratta di motori che vengono smontati e rettificati da cima a fondo dopo ogni gara / esibizione. Una situazione quindi estremamente lontana dalla realtà di tutti i giorni.

 

E' un pò come i freni da camion da gara raffreddati ad acqua compressa.

 

 

nemmeno così esasperate da quel che ho visto. Ad ogni modo non sono sempre motori che vengono smontati e rettificati da cima a fondo dopo ogni gara/esibizione. Vai a vedere su youtube quante situazioni ci siano messe in rete per aumentar la pressione del turbo a valori improponibili.

 

Lo scopo sarebbe ben diverso nel caso.

 

e quanto ai freni da camion da gara, mi sembra che il paragone non sia da fare.

 

per i motori di cui parli, lo smontaggio, la rettifica e il rimontaggio, andrebbero fatti anche senza l'iniezione ad acqua, con la differenza che da quei motori sarebbe possibile spremer molti meno cavalli per aver uguale affidabilità.

 

Il punto è: fregandosene di avere elaborazioni esasperate (all'origine della fragilità intrinseca di quei motori) che effetti avrebbe una iniezione ad acqua dedicata, fatta esclusivamente per raffreddare ulteriormente il motore, e ottimizzare la combustione?

 

I gasari hanno scopi diversi da coloro che praticano il tuning. Ma se un principio valido e comprovato per il tuning venisse portato e messo a puntino su macchine normali?

 

Qualcuno ha provato o è disposto a provare che vi risulti?

------------------------

 

Io ho provato e va benissimo, motore piu' rotondo, consumi piu' bassi

 

 

che soluzione hai adottato???

 

 

trovato qualcosa di interessante...non si tratta di acquamist ma di un prodotto paragonabile.

 

Vi posto il link: ci sono dei kit anche per le macchine non turbocompresse.

 

http://www.coolingmist.com/detailmain.aspx?pid=CMGSFSNA

 

 

Purtroppo come kit è caruccio...quindi penso che dovrò aspettare.

 

Comunque sia è una risposta concreta a quello che stavo cercando.Se avete altre informazioni postatele. Esperienze, altri kit, eccetera. Tutto è gradito.

Link to post
Share on other sites

------------------------

 

Io ho provato e va benissimo, motore piu' rotondo, consumi piu' bassi

 

 

che soluzione hai adottato???

 

 

trovato qualcosa di interessante...non si tratta di acquamist ma di un prodotto paragonabile.

 

Vi posto il link: ci sono dei kit anche per le macchine non turbocompresse.

 

http://www.coolingmist.com/detailmain.aspx?pid=CMGSFSNA

 

 

Purtroppo come kit è caruccio...quindi penso che dovrò aspettare.

 

Comunque sia è una risposta concreta a quello che stavo cercando.Se avete altre informazioni postatele. Esperienze, altri kit, eccetera. Tutto è gradito.

 

Ho avuto una risposta dalla coolingmist.

Al momento, benchè abbiano in listino prodotti per auto non turbo, non hanno soluzioni di iniezione ad acqua da abbinare al GPL (il target di mercato è per il momento il tuning).

Tuttavia non escludono per il futuro che sia possibile aver kit dedicati.

 

Vedremo.

 

Nel frattempo se riesco me lo faccio artigianalmente.

Link to post
Share on other sites

Ragazzi, mi hanno risposto dalla Aquamist.

 

esiste un prodotto che fa al caso mio e si tratta dell'Aquamist 2S.

 

Purtroppo costa 677 sterline, escluso di IVA e di Serbatoio. Quindi per il momento non lo prendo.

 

Come esperienza sulle auto circolanti mi è stato risposto che in Inghilterra ne hanno montati parecchi su Opel Corsa e Ford Fiesta (quindi macchine di piccole dimensioni)

 

Ad ogni modo mi hanno anche spiegato che hanno un fiorente mercato in medio oriente,in Africa proprio perchè il sistema permette ai motori di ovviare alle temperature elevate e riduce sensibilmente inquinamento e consumi.

 

Appena mi entrano un pò di soldi extra, se scendono i costi, penso proprio di provare a installarmelo.

 

Per il momento andiamo avanti a Flashlube...

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...