Jump to content

Conferma problema sede valvole Suzuki Swift 1.3


Post consigliati

Azzz..... mi spiace per il tuo problema.... ma non potresti pensare di rettificare i piattelli anche se vanno sotto il valore minimo?

Questo ti permetterebbe una ulteriore regolazione ad arriveresti vicino ai fatidici 150K km.

Ciao

 

Ciao Project, sulla fresatura dei piattelli ci avevo già ragionato, ma appunto non è stato possibile: appunto sotto un certo spessore non si riesce ad andare...

 

In ogni caso, devo cambiare auto a inizio anno nuovo (la famiglia si allarga), per cui coglierò la palla al balzo: a questo punto sono anche stufo di "combattere" contro questo problema, quindi passo la mano.

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 192
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Beh dai, se ogni 50 mila devi fare la regolazione, hai ancora 50mila di buono, poi puoi venderla, dal momento che ti serve un'auto grande, e ti liberi del potenziale onere di dover rifare la testa, anche se è una magra consolazione

 

150mila km ed essere costretti a rifare la testa sono effettivamente pochi, anche se bisogna dire che c'è tantissima gente che non ci arriva mai a quel chilometraggio, perché facendo pochi km/anno la vende prima

 

Infatti farò così: tanto ne farò altri 10-15mila, poi dovrei venderla ad un conoscente che è interessato e fa quasi sempre percorsi non autostradali.

 

La prossima avrà motore che non risente (almeno sulla carta) della combustione del gpl, ma vedremo... Potrei anche passare ad un medio td, anche se mi piacerebbe un altro benzina+gpl.

Link to post
Share on other sites

Peccato, in famiglia abbiamo un Jimny e l'idea di gasarlo mi era passata in testa....

 

Variatore d'anticipo?

 

In via teorica dovrebbe essere d'aiuto....

 

Uhm, è già un motore dotato di variatore di fase lato aspirazione e non credo che, comunque, l'installazione di un variatore d'anticipo sortirebbe effetti benefici in tal senso.

Link to post
Share on other sites

però il compratore mi ha riferito pochi mesi dopo di aver fatto il controllo gioco valvole e spesi 240 euro pe la regolazione.

in teoria forse sto motore può reggere 200 mila km a gpl, ma non credo di più.

In ogni caso io l'ho data via perchè l'impianto mi aveva rotto le balle...sistemato poi dal compratore.

e se la prossima auto la vuoi a gpl controlla prima che il motore lo regga...e non ti fidare di quello che dicono i meccanici...a me aveva detto che non c'era nessun problema per l'm13....

 

Ricordo bene tutta la storia e confermo il prezzo della regolazione...

 

La prossima sarà BMW/Saab/Mercedes a seconda di cosa troverò di interessante.

Link to post
Share on other sites

Imho l'iniezione liquida non risolve il problema valvole, che è data dal mix materiali inadeguati + temperatura dei gas di scarico più elevata a gas rispetto alla benzina. L'unico vantaggio al limite è quello di abbassare la temperatura della miscela aria/gas aspirata, per via della vaporizzazione del gpl nei collettori, quindi potrebbe aumentare un po' il rendimento, ma dubito ci siano effetti sulla temperatura dei gas di scarico

 

Però rimane il fatto che la sua la prima regolazione del gioco l'ha fatta poco dopo i 120mila, mentre la mia la prima dopo 27mila km e la seconda dopo 41mila (contestualmente alla prima regolazione installato anche il FL), per cui una qualche differenza deve averla fatta, visto che mi pare che i suoi percorsi fossero in massima parte autostradali/superstradali, ovvero i più deleteri per l'uso a gpl...

 

Mi scuso con tutti per i post multipli di risposta, ma la funzione "Multi-citazione" pare non funzionare.

Link to post
Share on other sites

Imho l'iniezione liquida non risolve il problema valvole, che è data dal mix materiali inadeguati + temperatura dei gas di scarico più elevata a gas rispetto alla benzina. L'unico vantaggio al limite è quello di abbassare la temperatura della miscela aria/gas aspirata, per via della vaporizzazione del gpl nei collettori, quindi potrebbe aumentare un po' il rendimento, ma dubito ci siano effetti sulla temperatura dei gas di scarico

 

Però rimane il fatto che la sua la prima regolazione del gioco l'ha fatta poco dopo i 120mila, mentre la mia la prima dopo 27mila km e la seconda dopo 41mila (contestualmente alla prima regolazione installato anche il FL), per cui una qualche differenza deve averla fatta, visto che mi pare che i suoi percorsi fossero in massima parte autostradali/superstradali, ovvero i più deleteri per l'uso a gpl...

 

Mi scuso con tutti per i post multipli di risposta, ma la funzione "Multi-citazione" pare non funzionare.

 

Beh, sull'usura valvole dipende MOLTO lo stile di guida più di tutto, fare paragoni diretti tra 2 singoli casi, magari poco paragonabili, non mi pare si possano trarre considerazioni statisticamente significative.

 

Circa il FL io sono iper-scettico (per tutta una serie di motivi troppo lunghi da spiegare e comunque sarebbe OT), e recentemente ho letto persone che non conosco, ma che pare abbiano una certa competenza riconosciuta del mondo GPL (autogastwins per non fare nomi :lol: ), affermare che è inutile

Link to post
Share on other sites

Beh, sull'usura valvole dipende MOLTO lo stile di guida più di tutto, fare paragoni diretti tra 2 singoli casi, magari poco paragonabili, non mi pare si possano trarre considerazioni statisticamente significative.

 

Circa il FL io sono iper-scettico (per tutta una serie di motivi troppo lunghi da spiegare e comunque sarebbe OT), e recentemente ho letto persone che non conosco, ma che pare abbiano una certa competenza riconosciuta del mondo GPL (autogastwins per non fare nomi :lol: ), affermare che è inutile

 

Evidentemente lo "stile di guida" è abbastanza simile, in quanto mi son trovato ad utilizzare l'auto un buona parte su percorsi autostradali a velocità costanti tra 110 e 130: se leggi i suoi vecchi post te ne potrai render conto da te.

 

Il FL non risolve sicuramente il problema, ma permette che si manifesti in modo meno rapido, tutto qui.

Link to post
Share on other sites

Risultato: gioco ridotto nuovamente a 0.15-0.20 sia su aspirazione sia su scarico... fatta per la seconda volta la regolazione del gioco: stavolta son stati utilizzati 12 piattelli (non aveva la possibilità di fresare quelli vecchi) invece che tutti e 16, con un risparmio di circa 40 euro...

 

Mi dispiace, ma se pensi che neppure le sedi sinterizzate risolvono il problema (almeno sulla mia auto), direi che ti sta andando fin troppo bene.

io ho dovuto rifare la testa a 70k km e fra poco dovrò fare una regolazione ad un paio di sedi che stanno cedendo lo stesso, già controllandole dopo 41k km. Ora sono a 61k km dalla rettifica (131k km in totale) e rifarò il controllo a 140k: ipotizzo di dover regolare dopo 70k km, ma vedremo... speriamo di tirare almeno ad 80k km visti i soldi che ho speso.

 

Risultato, l'utilizzo del flashlube elettronico è servito solo a rallentare il problema (impianto installato a 30mila km, prima regolazione fatta a 57mila, seconda a 98mila), non sono più possibili regolazioni e al prossimo giro sarà necessario rifare la testa, sedi nuove, ecc.ecc.

Rallentare l'usura é già un risultato... minimo, ma pur sempre un risultato.

 

 

Sembrerebbe invece che i nuovi 1.2 e 1.4 siano privi di problemi da questo punto di vista (così dici il meccanico e installatore a cui mi sono rivolto, ma aspetta di vedere come si comporteranno nei prossimi anni, visto che ne ha trasformati diversi).

 

Ecco, se non ricordo male, autogastwins aveva scritto tempo fa che il 1.2 opel/suzuki gli era tornato indietro con il solito problema della regolazione dopo 30-40k km.

Quindi, MAI fidarsi degli installatori.... :(

 

Ciao

GigioTD

Link to post
Share on other sites

Imho l'iniezione liquida non risolve il problema valvole, che è data dal mix materiali inadeguati + temperatura dei gas di scarico più elevata a gas rispetto alla benzina. L'unico vantaggio al limite è quello di abbassare la temperatura della miscela aria/gas aspirata, per via della vaporizzazione del gpl nei collettori, quindi potrebbe aumentare un po' il rendimento, ma dubito ci siano effetti sulla temperatura dei gas di scarico

 

Però rimane il fatto che la sua la prima regolazione del gioco l'ha fatta poco dopo i 120mila, mentre la mia la prima dopo 27mila km e la seconda dopo 41mila (contestualmente alla prima regolazione installato anche il FL), per cui una qualche differenza deve averla fatta, visto che mi pare che i suoi percorsi fossero in massima parte autostradali/superstradali, ovvero i più deleteri per l'uso a gpl...

 

Mi scuso con tutti per i post multipli di risposta, ma la funzione "Multi-citazione" pare non funzionare.

 

nn saprei quanto conta l'iniezione liquida e non saprei a che punto erano le valvole; ma secondo me erano veramente tiratissime perchè prima di darla via spesso al minimo si spegneva nonostante la mappatura in ordine ( comunque mai stat perfetta).

Link to post
Share on other sites

E tenere in "ordine" l'impianto di raffreddamento ? Un cambio liquido di raffredamento ogni tanto (Almeno dopo i primi 30-40.000km) e una pulizia del radiatore al lavaggio ?

Link to post
Share on other sites

E tenere in "ordine" l'impianto di raffreddamento ? Un cambio liquido di raffredamento ogni tanto (Almeno dopo i primi 30-40.000km) e una pulizia del radiatore al lavaggio ?

Il circuito di raffreddamento non c'entra nulla con l'usura valvole...

Link to post
Share on other sites

E tenere in "ordine" l'impianto di raffreddamento ? Un cambio liquido di raffredamento ogni tanto (Almeno dopo i primi 30-40.000km) e una pulizia del radiatore al lavaggio ?

Il circuito di raffreddamento non c'entra nulla con l'usura valvole...

 

Quoto, ne avevamo anche parlato in un altro topic. Il raffreddamento della testa incide poco o niente con il raffreddamento delle valvole, per motivi di trasmissione del calore (basse superfici di scambio e materiali diversi -> basso coefficiente di scambio). Poi nella reatà avendo i gas di scarico un calore specifico molto basso, come tutti i gas, il calore che portano è in realtà limitato, dunque non è nemmeno un problema di dissipare parecchio calore (che in realtà va via principalmente con i gas di scarico), ma proprio di alta temperatura localizzata in alcuni punti. A titolo di esempio la valvola nella zona del piattello può trovarsi a temperature anche di 800-900° (alti regimi/carichi), mentre magari la punta dello stelo (lato camma) è solo a un paio di centinaio di gradi

 

Detto questo, il consiglio di Umbiberto è sicuramente da seguire a prescindere (che sia a gas, benzina, diesel), per mantenere in perfetta efficienza l'impianto di raffreddamento, dunque il motore

Link to post
Share on other sites

C'entra c'entra eccome ... dato che si deformano "plasticamente" causa maggior temperatura di lavoro e un po di caldo in meno aiuterebbe ... o credete ancora che la causa sia che benzina "lubrifichi" e il GPL no ?

Link to post
Share on other sites

C'entra c'entra eccome ... dato che si deformano "plasticamente" causa maggior temperatura di lavoro e un po di caldo in meno aiuterebbe ... o credete ancora che la causa sia che benzina "lubrifichi" e il GPL no ?

 

No, è un problema di calore senza alcun dubbio (tralaltro sopra sono stato esagerato con le temperature, perché abituato a vedere temperature EGT di auto un po' "pompate" in condizioni di altissimi carichi, ad esempio in pista, comunque il succo non cambia), ma la quasi certezza è che un po' più di efficienza nel sistema di raffreddamento del motore, aiuta poco per il discorso valvole, mentre invece è fondamentale per mantenere il cielo dei cilindri entro le temperature di progetto, soprattutto se di leghe d'alluminio.

 

Se c'è un gradiente termico molto elevato tra il piattello e l'estremità opposta dello stelo, che sono in continuità di materiale quindi in teoria nella situaizone ideale per la trasmissione del calore, figuriamoci quanto poco calore puoi trasmettere tra lo stelo e la sua guida

 

In estrema sintesi: se le valvole durano poco perché di materiali inadeguati, anche tenendo l'impianto di raffreddamento in perfetta efficienza, le valvole durano poco lo stesso.

 

Con questo non voglio dire che il consiglio non sia importante, perché comunque esiste anche tutto il resto (testa e monoblocco)

Link to post
Share on other sites

Si vai tranquillo si attaccano al piano magnetico ...attento però a non restare nelle vicinanze durante la piallatura potrebbe verificarsi un lancio del piattello! :lol:

 

Una lastrina di ferro, sul piano magnetico, davanti alle pastiglie, e passa lapaura! :D

 

 

Post vecchio, ma da metalmeccanico esperienziato, e che ha più volte rettificato sul lapidello gli spessori delle punterie di vari autoriparatori della zona in cui lavoro, direi:

1)non è detto:gli spessori sono in molti casi stellitati e l'estrema resistenza della stellite all'usura può farla letteralmente saldare alla mola se si carica troppo la passata...ovviamente si salda e salta via, portandosi via la superficie della mola. Caricare troppo può voler dire anche far pasate superiori al centesimo.

2)Se si pianta, il rischio che salti anche il lamierino è elevato, dato che per forza di cose vanno usati lamierini di spessore ridicolo che non chiudono correttamente e in pieno il circuito magnetico del piano...

3)occhio che in alcuni casi gli spessori non sono perfettamente piani, ma hanno una bombatura centrale (centesimi) che è fatta apposta per far si che vengano fatti ruotare dalla camma e avere un usura uniforme della stessa...spianarli li ferma nella punteria, e se la punteria non ruota, l'usura localizzata è assicurata.

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...