Jump to content

Chiarimenti su taratura auto e software Landi Omegas non plus


Post consigliati

Ciao! ...ora ti rispondo qui, poi al limite ci spostiamo su tecnica, e continuiamo di la ... Tu hai un'iniezione semisequenziale, quindi 2 iniettate simultanee alla volta, iniettiamo ai cilindri 1-4 poi 2-3 quindi tempi d'iniezione bassi, qui servono iniettori veloci e non eccessivamente grandi, gli iniettori Landi Med tappino bianco non vanno assolutamente bene, zero nel senso più assoluto, primo perchè vanno montati da 110 Kw in sù, secondo perché il tuo motore essendo semisequenziale non ci si deve basare sulle regole date quasi sempre per iniezioni sequenziali. Quindi togli immediatamente gli iniettori bianchi e metti i neri, quelli medi, devi adattare la mappa per un semisequenziale quindi: modifica riferimenti mappa ripartisci in maniera ottimale i riferimenti dei tempi d'iniezione facendo lavorare il minimo senza carichi a benzina sulla terza riga orizzontale della mappa, poi fai in modo che l'ultima riga sia sui 9-10 ms, metti il tempo minimo di apertura iniettore gas a 1,5 ms. A questo punto puoi tentare un'autotaratura, se non la prende parti dalla mappa base e regola tutte le righe manualmente, cosa non proprio semplice però non c'è altra soluzione

 

Riparto dalla cortese risposta che mi ha scritto Signo per chiedere informazioni come dal titolo della discussione. Ho problemi a tarare in maniera ottimale una Mercedes del 94 con motore 111940 (100kw) iniezione Bosch semisequenziale, che avendo solo 50.000km volevo sfruttare ancora qualche tempo; ho fatto installare nel marzo di quest’anno da un autorizzato Landi Renzo un Omegas con riduttore doppio stadio e iniettori med grandi (tappo bianco) tipo boxer (2+2). La taratura fatta dall’installatore non andava bene e visto che cerano componenti che non mi piacevano come messi, tipo la centralina fissata sulla cornice del radiatore e tubetti gas rispettivamente molto differenti nelle lunghezze, mi sono ricablato l’impianto spostando centralina e iniettori, consapevole di poter perdere la garanzia, e ho iniziato a cercare di capire qualcosa in particolare su iniettori e taratura. Ho sostituito anche la sonda Lambda che dava valori sballati ed ora sono riuscito ad ottenere con una taratura manuale una macchina “abbastanza guidabile” ma vorrei cercare di farla diventare “piacevolmente guidabile”

Le mie domande :

1. Mi confermate se ho capito bene, cioè che la barra laterale alle celle della mappa del software Omegas (2.4.3) funziona che quando va verso il +30 significa che la centralina benzina sente che la miscela è magra e cerca di aumentare i tempi di iniezione, e viceversa sul -30 miscela ricca quindi riduzione tempi ?

2. Sull’installazione del software Omegas 2.8. ci sono 2 firmware per la centralina, uno 16.0 (LRE184_LAN#01600.plr) datato 2006 che ho attualmente e un 21.0 (LRE184_LAN#02100.plr) del 2008; quest’ultimo è un aggiornamento valido per tutte le centraline o solo in particolare per alcuni motori?

3. Il file di taratura “Mercedes 200 TE 94 111940 Lb.irc” che mi ha messo l’installatore è di origine Landi Renzo ? Esiste una scheda di montaggio Landi a iniezione sequenziale per questo vecchio modello?

4. Se per ridurre la portata agli iniettori med grandi senza dover ricomprarne 4 nuovi metto se riesco dentro il contenitore iniettore una rondellina con foro da 2.4-2.5 mm corrispondente ai med “medi” oppure un raccordo calibrato di 2.5 mm la cosa potrebbe funzionare?

5. Se dovessi cambiare i 4 med grandi (aggiungo “purtroppo” perchè funzionanti e seminuovi) con 4 di minore portata e volessi montarli singoli (uno ogni bocca d’aspirazione) se esistono cosa mi consigliate di compatibile con la centralina Omegas , ho visto che può gestire anche keihin e Matrix oppure mi conviene rimanere sui med quindi niente “singoli”?

 

Allego un’immagine di come ho montato attualmente gli iniettori, cioè forando direttamente la testata

 

Ciao è grazie per eventuali risposte :lol:

post-26807-1255770057_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

1. Mi confermate se ho capito bene, cioè che la barra laterale alle celle della mappa del software Omegas (2.4.3) funziona che quando va verso il +30 significa che la centralina benzina sente che la miscela è magra e cerca di aumentare i tempi di iniezione, e viceversa sul -30 miscela ricca quindi riduzione tempi ?

2. Sull’installazione del software Omegas 2.8. ci sono 2 firmware per la centralina, uno 16.0 (LRE184_LAN#01600.plr) datato 2006 che ho attualmente e un 21.0 (LRE184_LAN#02100.plr) del 2008; quest’ultimo è un aggiornamento valido per tutte le centraline o solo in particolare per alcuni motori?

3. Il file di taratura “Mercedes 200 TE 94 111940 Lb.irc” che mi ha messo l’installatore è di origine Landi Renzo ? Esiste una scheda di montaggio Landi a iniezione sequenziale per questo vecchio modello?

4. Se per ridurre la portata agli iniettori med grandi senza dover ricomprarne 4 nuovi metto se riesco dentro il contenitore iniettore una rondellina con foro da 2.4-2.5 mm corrispondente ai med “medi” oppure un raccordo calibrato di 2.5 mm la cosa potrebbe funzionare?

5. Se dovessi cambiare i 4 med grandi (aggiungo “purtroppo” perchè funzionanti e seminuovi) con 4 di minore portata e volessi montarli singoli (uno ogni bocca d’aspirazione) se esistono cosa mi consigliate di compatibile con la centralina Omegas , ho visto che può gestire anche keihin e Matrix oppure mi conviene rimanere sui med quindi niente “singoli”?

 

Allego un’immagine di come ho montato attualmente gli iniettori, cioè forando direttamente la testata

 

Ciao è grazie per eventuali risposte ;)

Piano piano non rispondete tutti assieme!

 

Complimenti per i fori a mio avviso veramente ottimi in quella posizione!

Allora punto 1 confermo, è esatto quello che pensi!

Punto 2 metti il fw più aggiornato, non è per auto particolari quello va bene per tutte!

Punto 3 non vedo ne scheda ne file per quel tipo di auto

Punto 4 ...si puoi provare a farlo, prendi un tondino di alluminio da 6 mm lungo 5 mm e foralo da 2,4-2,5 dovrebbe funzionare

Punto 5 Landi non fornisce iniettori singoli, come li hai messi tu vanno benissimo, i kehihin sono sicuramente migliori dei Med ma non più in uso da Landi, inoltre il cablaggio non va bene, i matrix sono veloci ad ugelli intercambiabili, ma non vanno bene sul tuo cablaggio, inoltre sono sensibili allo sporco, quindi lascia stare.

Link to post
Share on other sites

1. Mi confermate se ho capito bene, cioè che la barra laterale alle celle della mappa del software Omegas (2.4.3) funziona che quando va verso il +30 significa che la centralina benzina sente che la miscela è magra e cerca di aumentare i tempi di iniezione, e viceversa sul -30 miscela ricca quindi riduzione tempi ?

2. Sull’installazione del software Omegas 2.8. ci sono 2 firmware per la centralina, uno 16.0 (LRE184_LAN#01600.plr) datato 2006 che ho attualmente e un 21.0 (LRE184_LAN#02100.plr) del 2008; quest’ultimo è un aggiornamento valido per tutte le centraline o solo in particolare per alcuni motori?

3. Il file di taratura “Mercedes 200 TE 94 111940 Lb.irc” che mi ha messo l’installatore è di origine Landi Renzo ? Esiste una scheda di montaggio Landi a iniezione sequenziale per questo vecchio modello?

4. Se per ridurre la portata agli iniettori med grandi senza dover ricomprarne 4 nuovi metto se riesco dentro il contenitore iniettore una rondellina con foro da 2.4-2.5 mm corrispondente ai med “medi” oppure un raccordo calibrato di 2.5 mm la cosa potrebbe funzionare?

5. Se dovessi cambiare i 4 med grandi (aggiungo “purtroppo” perchè funzionanti e seminuovi) con 4 di minore portata e volessi montarli singoli (uno ogni bocca d’aspirazione) se esistono cosa mi consigliate di compatibile con la centralina Omegas , ho visto che può gestire anche keihin e Matrix oppure mi conviene rimanere sui med quindi niente “singoli”?

 

Allego un’immagine di come ho montato attualmente gli iniettori, cioè forando direttamente la testata

 

Ciao è grazie per eventuali risposte ;)

Piano piano non rispondete tutti assieme!

 

Complimenti per i fori a mio avviso veramente ottimi in quella posizione!

Allora punto 1 confermo, è esatto quello che pensi!

Punto 2 metti il fw più aggiornato, non è per auto particolari quello va bene per tutte!

Punto 3 non vedo ne scheda ne file per quel tipo di auto

Punto 4 ...si puoi provare a farlo, prendi un tondino di alluminio da 6 mm lungo 5 mm e foralo da 2,4-2,5 dovrebbe funzionare

Punto 5 Landi non fornisce iniettori singoli, come li hai messi tu vanno benissimo, i kehihin sono sicuramente migliori dei Med ma non più in uso da Landi, inoltre il cablaggio non va bene, i matrix sono veloci ad ugelli intercambiabili, ma non vanno bene sul tuo cablaggio, inoltre sono sensibili allo sporco, quindi lascia stare.

 

 

 

 

Grazie mille Signo , sei stato veramente chiaro.

non ho ricevuo altre risposte perchè da quello che ho capito di "Signo" in giro che hanno la tua conoscenza e cortesia ce ne sono pochi. :D

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Beh se sapessi di cosa state parlando ( :blink: ) sarei intervenuto volentieri!! :blink:

ANDGEK compilmenti per come hai posizionatro gli iniettori, e ovviamente complimenti anche a SIGNO.

Ciao.

Link to post
Share on other sites

Pur non sapendo di cosa state parlando (se è possibile mettete un link al post precedente) vorrei intervenire sul posizionamento degli iniettori.

A parte il fatto che forare la testata mi sembra un rischio inutile e molto difficoltoso senza smontarla, mi chiedo se sia comunque la soluzione migliore.

In certi manuali per installatori postati in qualche messaggio precedente si diceva di rispettare anche una certa inclinazione degli ugelli. forando la testata mi sembra che l'inclinazione sia quasi obbligata e poi una testata è molto più spessa di un collettore (anche se il tuo è di alluminio) per cui sarebbe teoricamente possibile incontrare materiale meno omogeneo.

Insomma a me sembra un soluzione poco raccomandabile?

Riguardo i tuoi problemi con mercedes semi sequenziali o full-group (non l'ho mai capito) qualcosa l'avevo avuta anche io con una c180 però col motore successivo con collettori in plastica. Erano legati a un problema di tempi di iniezione molto bassi che gli iniettori med non riuscivano a raggiungere.

Link to post
Share on other sites

Per forare la testata ho dovuto usare un trapano angolare, e mentre foravo tenevo acceso un'aspirapolvere proprio dove usciva il foro: quindi problema trucioli zero.

la testata di questo motore ha una sporgenza con delle conformazioni che sembrano fatte apposta per mettere un'iniettore o ugello per il gas. (vedi foto allegata, la stella è dove ho forato con inclinazione a circa 60°)

L'idea di come posizionare gli inettori comunque me l'ha data un recente documento Bosch dove pubblicizzano un loro nuovo sistema di iniezione metano, che io ho applicato al gpl. (vedi foto Allegata)

Logicamente se avessi avuto un' auto nuova in garanzia non l'avrei mai fatto, ma avendo la macchina 16 anni non mi sono fatto tanti problemi

Comunque la macchina va evidentemente meglio (ho dovuto rifare la taratura manuale) , l'unico problema è che per mettere le mani sugli iniettori devo smontare il collettore di aspirazione, che non è proprio una passeggiata.

Per questo motivo credo che nessun installatore perderebbe tempo, se ci fosse la possibilità, a fare una cosa del genere. Come avrò tempo cercherò di mettere in pratica il consiglio che mi ha dato Signo per ridurre la portata agli iniettori med che purtroppo mi hanno montato troppo grandi.

 

Quando gli esperimenti saranno finiti vi farò sapere i risultati! :blink:

 

Ciao

post-26807-1256156181_thumb.jpg

post-26807-1256156214_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

il fatto che nel disegno bosch i due iniettori siano vicini non credo voglia dire che vengano posizionati tutti e due sulla testata.

Comunque questa soluzione non mi sembra proponibile per il montaggio di impianti after-market che sono praticamente tutti indipendentemente dalla omologazione in fase 1 o fase 2.

tieni conto poi che nelle mercedes di quel periodo lo spazio nel motore è proprio tanto se montano i motori 4 cilindri, mentre in altre auto lavorare è proprio difficile.

Certo se la macchina funziona meglio.

Se gli iniettori sono quelli col tappino bianco sono sicuramente troppo grandi. Il problema probabilmente è che si affoga.

Addirittura sulla mia che ha 122cv gli iniettori grandezza media creavano qualche problema sitto il minimo.

Forse su quei motori poco potenti gli iniettori piccoli fanno meglio il loro lavoro.

Link to post
Share on other sites

Continuo con l’argomento del titolo di questa discussione “Chiarimenti su taratura auto e software Landi Omegas non plus”

Per chi non ha letto i messaggi precedenti parlo in particolare della taratura di un impianto Landi Omegas montato su un vecchio motore Mercedes 2000 16valvole 100kw 111940 (16 anni ma solo 50.000km) a iniezione semisequenziale di cui Signo ha dato spiegazione di cosa significa “semisequenziale” al primo messaggio. Per ridurre la portata agli iniettori med grandi (con foro originale di mandata di 2.8mm) senza comprarne nuovi ho messo in pratica il consiglio di Signo: ho forato una tondino di alluminio da 6mm con una punta da 2,5mm e ho inserito i 4 ugelli ricavati (lunghi 5mm ognuno) dentro il tubo da 6 a valle dell’iniettore gas, stringendo anche quest’ultimo con una fascetta. Ho rimontato il tutto e ho tentato di fare un’autotaratura: il risultato è che ora il motore non si spegne più subito ma dura diversi minuti acceso calando gradualmente sempre più di giri per poi spegnersi senza portare a termine il processo. Credo di aver capito perché,visto che la centralina gas gli manda iniettate da oltre 20ms quando al massimo la centralina benzina arriva a 8ms. Quindi l’autotaratura la metto nel cassetto e procedo con la taratura manuale. A questo proposito domando a chi è più esperto e sperando che le eventuali risposte possano essere utili a tutti:

 

1. Di solito a quanto deve essere impostata la pressione di uscita del riduttore (doppio stadio ) al minimo in presenza di iniettori di portata media? La mia è 1.3atm

2. Le due celle “extrainiettate” sotto la mappa del software omegas 2.4.3 a cosa servono?

3. È importante impostare i tempi morti iniettore gas e benzina (purtroppo bloccati senza chiave hardware) ?

4. Lo smagrimento in accelerazione può essere utile in particolare sul semisequenziale?

5. Signo mi ha scritto: “modifica riferimenti mappa ripartisci in maniera ottimale i riferimenti dei tempi d'iniezione facendo lavorare il minimo senza carichi a benzina sulla terza riga orizzontale della mappa, poi fai in modo che l'ultima riga sia sui 9-10 ms”. cosa significa che devo vedere col motore a benzina al minimo in quali tempi di “inj” va il pallino rosso e partire li con i tempi mappa? a me il minimo oscilla in continuo tra 0.5 e 2 ms

 

Capisco che sono domande un po’ troppo “pesanti” , ma se c’è qualche “anima buona” che vuole condividere il suo sapere..

Mi raccomando rispondete sempre uno alla volta e con calma! ;)

Ciao e grazie

Link to post
Share on other sites

Domanda ...ma tu hai il software omegas base? senza chiave?

neanche quello taroccato?

 

Ho la versione 2.4.3 "taroccata"

sono bloccate le celle dei tempi morti iniettori benzina e gas e altre che sono con le cifre in grigio (cioè bloccate) nelle 3 immagini allegate, che riportano la mia attuale configurazione molto approssimativa fatta in manuale.

Una cosa strana che ho notato dopo la riduzione portata iniettori è che la barra laterale che mi dice che la carburazione è magra rimane a palla a +30 mentre la sonda lambda (0-1v) mi da la tensione troppo spesso sopra i 0.9v.

Quando la sonda è sopra i 0.8 non significa miscela ricca?

La versione con chiave hardware ha più impostazioni configurabili che sono importanti?

post-26807-1256391116_thumb.jpg

post-26807-1256391138_thumb.jpg

post-26807-1256391168_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

1. Di solito a quanto deve essere impostata la pressione di uscita del riduttore (doppio stadio ) al minimo in presenza di iniettori di portata media? La mia è 1.3atm

2. Le due celle “extrainiettate” sotto la mappa del software omegas 2.4.3 a cosa servono?

3. È importante impostare i tempi morti iniettore gas e benzina (purtroppo bloccati senza chiave hardware) ?

4. Lo smagrimento in accelerazione può essere utile in particolare sul semisequenziale?

5. Signo mi ha scritto: “modifica riferimenti mappa ripartisci in maniera ottimale i riferimenti dei tempi d'iniezione facendo lavorare il minimo senza carichi a benzina sulla terza riga orizzontale della mappa, poi fai in modo che l'ultima riga sia sui 9-10 ms”. cosa significa che devo vedere col motore a benzina al minimo in quali tempi di “inj” va il pallino rosso e partire li con i tempi mappa? a me il minimo oscilla in continuo tra 0.5 e 2 ms

Risposte :P

1. da 1.30 a 1.40 motore al minimo

2. a filtrare le extrainiettate per il metano! (a te non ti interessa)

3. no quello lascialo stare

5. ho visto quello che hai fatto, va abbastanza bene, magari ripartisci da arrivare un po più in alto, le prime righe vai di 0.5 ms poi le ultime di 1 ms fino ad arrivare ai 9 - 10

Nb il controllo dei riferimenti mappa si fa esclusivamente a benzina

Abbassa il tempo minimo di apertura iniettore gas a circa 1,5 ms, per tarare devi andare a benzina aspettare che la sonda oscilli, il pallino dovrebbe muoversi leggermente in alto e in basso (sono le correzioni della centralina in base al segnale della lambda) poi passi a gas con l'acceleratore assolutamente fermo immobile, questa operazione si deve fare in 2 persone uno guida l'altro guarda il pc, passi a gas se il pallino sale e la sonda rimane ricca è grassa bisogna diminuire i coefficenti, se viceversa scende e la sonda rimane magra devi aumentare, passi riga per riga da coprire tutta la mappa, le ultime righe la sonda resterà sempre ricca questo è normale, la sonda non è in controllo, il grafico di destra per ora ignoralo!

Link to post
Share on other sites

Risposta per Signo:

Grazie per le ulteriori preziose informazioni che sicuramente saranno utili anche ad altri del forum.

 

Riferendomi ad un messaggio che hai lasciato su un'altra discussione ringraziando Dio sono abbastanza pacifico e contro la violenza sennò avrei già fatto molte stragi , e non solo di installatori gas incompetenti..... :P

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Sono arrivato alla conclusione-soluzione dei miei problemi di taratura e scrivo quanto segue per chi interessato:

la prova di ridurre la portata agli iniettori con degli ugelli fatti in casa inseriti dentro i tubi non ha dato buoni risultati, non riuscivo a fare una taratura migliore di quella che già avevo, forse si creavano all’interno dei tubi strane turbolenze, li ho dovuti togliere. Poi pescando nella rete ho trovato una scheda Landi (che allego) che montava iniettori med grandi su un motore Opel da 77kw, quando questi iniettori sono dati dai 30kw in su per cilindro. Guardo il file della mappa Opel e vedo che sotto il millisecondo il coefficiente k viene ridotto di circa 30 punti , quando diversi manuali anche di altre marche dicono di non discostarsi di più di 8 punti da celle mappa adiacenti. Ho provato a fare questa cosa sulla mia macchina , avendo visto che la maggior parte delle iniettate erano tra i 0.6 e 0.4 ms , ed ho ottenuto una carburazione quasi perfetta, la centralina non mi da più nemmeno “errore miscela troppo ricca-magra” .

Gli iniettori med iniziano ha lavorare bene come dichiarato dal costruttore dai 1.7-2 ms, quindi quando la centralina gli manda una serie di comandi a circa 0.5ms immagino che l’iniettore rimanga quasi aperto affogando il motore; riducendo notevolmente il coefficiente k in quella zona credo si riduca di conseguenza l’apertura iniettore ristabilendo la miscela a valori ottimali. Concludendo la risposta che mi sono dato è che forse l' iniettore grande sulla mia particolare combinazione motore-centralina semisequenziale con iniettate molto basse è necessario. Aggiungo che gli ugelli montati sulla testa davanti le valvole vanno molto bene, la macchina parte bene a gas anche a motore freddo, tanto che sono tentato di eliminare il serbatoio benzina e trasformarla monofuel.

Grazie a chi di questo forum mi ha aiutato :)

ciao

post-26807-1257010885_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

Sono arrivato alla conclusione-soluzione dei miei problemi di taratura e scrivo quanto segue per chi interessato:

la prova di ridurre la portata agli iniettori con degli ugelli fatti in casa inseriti dentro i tubi non ha dato buoni risultati, non riuscivo a fare una taratura migliore di quella che già avevo, forse si creavano all’interno dei tubi strane turbolenze, li ho dovuti togliere. Poi pescando nella rete ho trovato una scheda Landi (che allego) che montava iniettori med grandi su un motore Opel da 77kw, quando questi iniettori sono dati dai 30kw in su per cilindro. Guardo il file della mappa Opel e vedo che sotto il millisecondo il coefficiente k viene ridotto di circa 30 punti , quando diversi manuali anche di altre marche dicono di non discostarsi di più di 8 punti da celle mappa adiacenti. Ho provato a fare questa cosa sulla mia macchina , avendo visto che la maggior parte delle iniettate erano tra i 0.6 e 0.4 ms , ed ho ottenuto una carburazione quasi perfetta, la centralina non mi da più nemmeno “errore miscela troppo ricca-magra” .

Gli iniettori med iniziano ha lavorare bene come dichiarato dal costruttore dai 1.7-2 ms, quindi quando la centralina gli manda una serie di comandi a circa 0.5ms immagino che l’iniettore rimanga quasi aperto affogando il motore; riducendo notevolmente il coefficiente k in quella zona credo si riduca di conseguenza l’apertura iniettore ristabilendo la miscela a valori ottimali. Concludendo la risposta che mi sono dato è che forse l' iniettore grande sulla mia particolare combinazione motore-centralina semisequenziale con iniettate molto basse è necessario. Aggiungo che gli ugelli montati sulla testa davanti le valvole vanno molto bene, la macchina parte bene a gas anche a motore freddo, tanto che sono tentato di eliminare il serbatoio benzina e trasformarla monofuel.

Grazie a chi di questo forum mi ha aiutato :blink:

ciao

Sul fatto che hai risolto non lo metto in dubbio ...se va bene a te!

Comunque la scheda che si vede è di un motore del 2004 euro 4 sequenziale, che non ha niente a che vedere con la tua tipologia di motore semisequenziale quindi 2 iniettate contemporanee ogni ciclo, sul fatto delle strozzature io non ho mai provato, ho risolto sicuramente il problema di un ulisse turbo 110 kw semisequenziale cambiando gli iniettori da grandi a medi, ancora sul fatto di non discostarsi di più di 8 punti, neanche lo sapevo e sinceramente me ne fotto, metto il coefficente che risulta più idoneo.

Anche se io avrei operato in altri modi, sono comunque contento che finalmente tu possa aver risolto i tuoi problemi! :lol:

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...