Jump to content

Gomme all frutta - ogni quanto girarle/cambiarle?


Post consigliati

Ho capito, ma questa cosa è strana per cui l'unica ipotesi plausibile è che si tratti di una casualità.

 

 

oppure un treno di gomme farlocco??? succede sia sull'anteriore che sul posteriore??? se è una sola gomma su 4 potrebbe essere una gomma difettata :blink:

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 33
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Potrebbe essere una maggiore trazione su una delle due in determinate circostanze di accelerazione?

 

Spesso effettuo accelerazioni corpose in seconda e mi sembra che le anteriori tendano a perdere aderenza, molto probabilmente una un pò più dell'altra, questa potrebbe consumarsi prima per via dello slittare più frequentemente.

 

Questa cosa l'avevo notata anche con il treno precedente ma non ci avevo dato molto peso, sempre e solo con le anteriori, le posteriori si usurano uniformemente.

 

Che dite?

Link to post
Share on other sites

Potrebbe essere una maggiore trazione su una delle due in determinate circostanze di accelerazione?

 

Spesso effettuo accelerazioni corpose in seconda e mi sembra che le anteriori tendano a perdere aderenza, molto probabilmente una un pò più dell'altra, questa potrebbe consumarsi prima per via dello slittare più frequentemente.

 

Questa cosa l'avevo notata anche con il treno precedente ma non ci avevo dato molto peso, sempre e solo con le anteriori, le posteriori si usurano uniformemente.

 

Che dite?

 

 

che a questo punto escludiamo la singola gomma farlocca :blink:

Link to post
Share on other sites

Innanzitutto grazie a tutti delle risposte (specialmente vdcs, sei stato chiarissimo, ma soprattutto c'avrai messo un'ora a scrivere quel post lunghissimo! :blink: ) .

E' vero bisogna considerare che tipo di strada si fa (faccio parecchie curve ogni giorno...), e la pressione delle gomme. Beh prima di sentirne parlare da voi non mi avevo mai pensato di controllarla (abbastanza da sciocchi, è ovvio che se la gomma non ha la giusta pressione si rovina maggiormente!), rimedierò al più presto, e chi sa che la prossima volta mi durino qualche migliaio di km in più! :P

Grazie ancora!

 

 

 

Ciao Cinzy82,

 

mediamente è buona norma, come più utenti ti hanno indicato, invertire le gomme anteriori con quelle posteriori, e l'intervallo varia a seconda del percorso medio fatto.

 

Se ad esempio percorri sempre una strada tutta curve, con frequenti accelerazioni laterali, in avanti, frenate, e così via, poichè le gomme si usurano al pari di tutta la macchina e a patto di farle lavorare con la giusta pressione,equilibratura, convergenza, queste devono esser invertite in un intervallo compreso tra i 5000 e i 10000 km.

 

Se viceversa percorri strade rettilinee,dove le gomme non vengono particolarmente solleccitate, e queste lavorano entro i parametri di pressione, equilibratura, convergenza ottimali, l'intervallo può variare anche fino a 15000- 20000 km.

 

Poi dipende sempre anche dallo stile di guida: uno stile di guida aggressivo (che non vuol dire stare a fare fast and furious ad ogni semaforo) consuma precocemente le gomme in ogni condizione, mentre uno stile tranquillo ne allunga e di molto la vita media, a prescindere dai tempi di percorrenza per coprire le stesse distanze.

 

Mediamente ti posso dire che un treno di gomme può, se usato bene, durar dai 40 ai 60000 km prima di perdere significativamente le proprietà della gomma, il chè non vuol dire che sia da cambiare perchè fuorilegge, ma semplicemente perchè oltre un certo limite è meglio non andare in un uso normale (il tempo e le estati, al massimo due, al pari dei km le rendono pericolose, specialmente sul bagnato, dove una gomma cristallizzata, apparentemente nuova, ti sbatte fuoristrada).

 

Io faccio sempre l'esempio di mio padre. Distruggeva le gomme in 20000 km perchè era sempre in accelerazione (frenate, curve a fuetto, accelerazioni tradizionali), senza correre particolarmente. Io con un treno equivalente e negli stessi percorsi arrivo a 40-50000 km, e poi le cambio con ancora un bel pò di battistrada (un pò cristallizzate da due estati e due inverni).

 

Quindi vedi tu: controlla pressione ogni 1000 km come prescritto, vai tranquilla, inverti le gomme mediamente ogni 10000 km, e vedrai che risparmi parecchio, non solo le gomme.

 

Ciaooo

 

Corolla

Link to post
Share on other sites

Potrebbe essere una maggiore trazione su una delle due in determinate circostanze di accelerazione?

 

Spesso effettuo accelerazioni corpose in seconda e mi sembra che le anteriori tendano a perdere aderenza, molto probabilmente una un pò più dell'altra, questa potrebbe consumarsi prima per via dello slittare più frequentemente.

 

Questa cosa l'avevo notata anche con il treno precedente ma non ci avevo dato molto peso, sempre e solo con le anteriori, le posteriori si usurano uniformemente.

 

Che dite?

:blink:

 

se il tuo stile di guida è questo allora può essere normale.

 

La tua K è dotata di serie del differenziale Viscodrive con ripartizione automatica della coppia motrice, e già questo dovrebbe diminuire tale effetto... ma considera che non riesce a limitare la coppia ma solo a ripartirla per cui le gomme perderebbero lo stesso aderenza, vista l'erogazione di quel motore.

 

Il mio consiglio è che con un turbo da 220CV puoi permetterti una guida più rilassata in I e II e magari premere di più in III IV e V.

Link to post
Share on other sites

Allora penso sia per questo.

Per tirare III e IV c'è bisogno dell'autostrada, invece spesso tornando dalla pausa pranzo percorro un rettilineo di 1 km in mezzo alla campagna con traffico pressoché a zero, inizia subito dopo una curva a 90° che effettuo in II, una volta uscito butto giu per sentire la botticella dell'entrata del turbo.

Comunque ci sono altre occasioni per sfruttare la II causa ebeti che mi trovo spesso davanti. :blink:

Link to post
Share on other sites

Allora penso sia per questo.

Per tirare III e IV c'è bisogno dell'autostrada, invece spesso tornando dalla pausa pranzo percorro un rettilineo di 1 km in mezzo alla campagna con traffico pressoché a zero, inizia subito dopo una curva a 90° che effettuo in II, una volta uscito butto giu per sentire la botticella dell'entrata del turbo.

Comunque ci sono altre occasioni per sfruttare la II causa ebeti che mi trovo spesso davanti. :blink:

 

se la tua guida è questa dubito che le gomme di trazione ti durino più di 15000 km...

Link to post
Share on other sites

Allora penso sia per questo.

Per tirare III e IV c'è bisogno dell'autostrada, invece spesso tornando dalla pausa pranzo percorro un rettilineo di 1 km in mezzo alla campagna con traffico pressoché a zero, inizia subito dopo una curva a 90° che effettuo in II, una volta uscito butto giu per sentire la botticella dell'entrata del turbo.

Comunque ci sono altre occasioni per sfruttare la II causa ebeti che mi trovo spesso davanti. :rolleyes:

E' vero, il motore è potente e di conseguenza le marce sono lunghe.

 

Comunque non dico di guidare come un vecchietto, goditi le prestazioni della macchina, purtroppo il lato negativo è un maggior consumo dei pneumatici anche in maniera non uniforme.

Link to post
Share on other sites

Allora penso sia per questo.

Per tirare III e IV c'è bisogno dell'autostrada, invece spesso tornando dalla pausa pranzo percorro un rettilineo di 1 km in mezzo alla campagna con traffico pressoché a zero, inizia subito dopo una curva a 90° che effettuo in II, una volta uscito butto giu per sentire la botticella dell'entrata del turbo.

Comunque ci sono altre occasioni per sfruttare la II causa ebeti che mi trovo spesso davanti. ;)

E' vero, il motore è potente e di conseguenza le marce sono lunghe.

 

Comunque non dico di guidare come un vecchietto, goditi le prestazioni della macchina, purtroppo il lato negativo è un maggior consumo dei pneumatici anche in maniera non uniforme.

sicuramente è lo stile di guida ma un pensiero mi è venuto lo stesso e lo butto li.....che fossero gli ammortizzatori? magari usurati in modo diverso all'anteriore

Link to post
Share on other sites

Allora penso sia per questo.

Per tirare III e IV c'è bisogno dell'autostrada, invece spesso tornando dalla pausa pranzo percorro un rettilineo di 1 km in mezzo alla campagna con traffico pressoché a zero, inizia subito dopo una curva a 90° che effettuo in II, una volta uscito butto giu per sentire la botticella dell'entrata del turbo.

Comunque ci sono altre occasioni per sfruttare la II causa ebeti che mi trovo spesso davanti. ;)

Scommetto che la curva è dal lato della gomma più consumata!

 

Peccato che ormai con i disegni odierni non è più possibile (salvo rare eccezioni) effettuare l'inversione ad X delle gomme senza scalzarle dai cerchi.

Link to post
Share on other sites

io che faccio molta tangenziale sono al terzo cambio gomme in 110.000 km ma cambio gomme non per l'usura delle stesse, ma perché si seccano.

 

Il Disegno del battistrada è ancora ben visibile e definito ma nelle rotonde, sui raccordi, i curva la stabilità stabilità sta venendo meno.

Link to post
Share on other sites

Le due gomme anteriori nella vostra auto si consumano in egual misura o una delle due di piu?

 

Nel mio caso il pneumatico destro risulta piu usurato del sinistro. L'usura è omogenea su tutta la superfice ma è come se avesse percorso piu strada.

A proposito, percorri molte rotonde?

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...