Jump to content

GPL e Quattoruote


Post consigliati

Io uso le mie macchine a gas e solo a gas. Ovviamente anche io se finisco il gpl di domenica e devo fare 100 km a benzina non mi strappo i capelli...però la scelta della macchina a gpl io l'ho fatta perchè uso l'auto per lavoro e quindi il mezzo "deve rendere". :unsure:

 

Inoltre, usare l'auto ogni tanto a gas non risolve i problemi perchè l'unico risultato è quello di eliminare i km percorsi a benzina dal computo totale dei km percorsi a gas. Non c'è alcun effetto "manutentivo" in seguito a questa pratica. Diciamo che se decido di fare 100 km a 190 all'ora su "un'autostrada tedesca" commutando a benzina posso risparmiare un ulteriore stress al motore nel funzionamento ad alti regimi...ma non molto di più.

 

In più, c'è da dire che la centralina durante la marcia autoapprende alcuni parametri che risultano diversi tra benzina e gpl, col risultato che commutando a benzina è possibile avvertire leggere differenze nel comportamento del motore...che poi verrebbero eliminate percorrendo qualche centinaio di km.

Io uso solo a gpl anche la yaris, dove ho installato il flash lube e con la quale evito come la peste i tragitti autostradali.

 

E poi si vedrà. Con la focus in piemonte non pago il bollo, questo significa che se per 4 anni non mi succede niente e poi devo spendere 1000 euro per rifare la testata sono a pari, senza contare il guadagno sul carburante...però significa che la macchina deve percorrere almeno 160000 km senza problemi, speriamo...

 

Quanto ai diesel, dopo i 120000 km è quanto meno "possibile" dover sostituire componenti come la turbina o il filtro del particolato, senza contare che bastano 20 euro di benzina, per sbaglio, in un pieno di gasolio per creare danni ai sistemi common rail per migliaia di euro...

Insomma, per me ora come ora vale ancora la pena di andare a gas...ma non con motori che danno problemi dopo 50000 km.

 

Per lavoro io ho a disposizione solo diesel e dico per fortuna perchè mi sembra un motore ideale a tali scopi , ovviamente stando sul soggettivo , ma non sarà un caso se tali motorizzazioni trovano campo aperto in ramo industriale , marino , movimentazione terra o altro , al posto di quelle benzina-gas .

 

Con la citazione “Inoltre, usare l'auto ogni tanto a gas non risolve i problemi ..” presuppongo tu intendessi usare ogni tanto l’auto a benzina , in maniera sarà come dici tu , ma incuriosito dalla questione , sin dall’epoca in cui mi informavo sul gpl , circa 8 mesi fa quindi sì son un pivello del gas , con l’arrivo della prima gasata per le mani ho cominciato a fare dei quesiti in cerca di rassicurazioni . Il discorso di usare la benzina saltuariamente in percorsi autostradali lo si trova su vari siti , ma lascia sempre il tempo che trova e allora son andato in 2 centri Landi tanto per sentire anche che dicevano dell‘abbinata con il pachiderma , e nessuno dei 2 mi ha detto quello che dici tu , e pensare che son anche quelli che consigliano il flash lube o il Tunap , anche se il secondo in molti casi l’è abbligatorio , o quelli che dicono che ci sono alcuni impianti che ogni tanto danno una spruzzatina a benzina , lasceranno anche loro il tempo che trovano . Ma vedrai che male non fa portare un motore nativo a benzina saltuariamente a benzina in autostrada , mal che vada invece di costringere una diesel in autostrada a stare sui 21km/l per fare una patta col solo gpl , potrà prenderla larga a stare verso i 18 per pattare con la doppia alimentazione in autostrada .

PS : comunque i viaggi autostradali descritti sopra dove saltuariamente usavo la benz era una singolo di 1200km -200benz e 1000 a gpl in 12,5 ore compreso traghetto Caronte .

 

Il bollo lo pago , Lombardia che C. , ma vedrai che prima avevo come motore un Twin Spark come quello di Virus AR, con quello il bollo era sui 300€ e con quella attuale son a circa 170€ , anno per anno metto via qualcosina pure io per la testata , senza contare la differenza ai consumi , era solo benz quella ma a medie di consumi , circa , quello che lei faceva a benz senza esagerare troppo coi cavallucci , ora lo ho a gas.

 

esatto...gda ha espresso con migliori parole ciò che volevo e ho scritto già io...i problemi sconosciuti con i vecchi motori hanno un perchè...

 

il fatto di gasare vetture da 1.6 in poi, e non vetture con motori piccoli, ha un altro perchè...e così via....

ciao

 

Quella del 1.6cc per gasare la sento dai tempi che furono , all'oggi a cos'è riferito , a una vettura di segmento A o B ??

Anche perchè se va bene una Golf 1.6BiFuel allora ..........

 

Ovviamente un 2.0cc con i criteri come quelli della Focus a Gpl , non li ho presi in considerazione perchè davo dentro un auto con gli stessi canoni motoristici , anzi direi migliori visto era un E2 , e i miei canoni si son staccati da quelli dati da quei motori per orientarsi ai canoni economici , questi ultimi non li ho mai trovavati nei motori da 145cv , sarà forse per il mio stile di guida ma ovviamente si avevano altri piaceri e soddisfazioni , ma li si pagavano tutti .

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 46
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Si scusa, intendevo effettivamente "viaggiare saltuariamente a benzina".

 

Quanto all'utilità di questa pratica, ribadisco che per diminuire lo stress delle sedi valvole occorrerebbe eseguire un'iniezione mista, tipo 10 iniezioni a gas e una a benzina...cosa ben diversa dal "fare ogni tanto un pò di km a gas".

 

Percorrere, come dici tu, 200 km a benzina e poi 1000 di fila a gas non serve a nulla perchè 30 km dopo il passaggio a gpl gli effetti della lubrificazione della benzina sarebbero già scomparsi.

 

Sul perchè i tecnici da te interpellati dicano qualcosa di diverso...beh...dovresti essere tu a spiegarmi tecnicamente che quanto dicono loro è corretto.

 

Secondo me, loro danno questa indicazione semplicemente nella speranza che l'utente elimini in questo modo una buona percentuale dei tragitti percorsi col motore ad alti regimi, quelli più dannosi, come ho già spiegato prima.

Link to post
Share on other sites

Sì però nessuno di voi ha risposto al post di un altro navigatore, a pagina 2, che chiedeva, come io vi chiedo, quali sono le controindicazioni specifiche di andare a gas in autostrada.

 

Non sono propriamente un novellino del GPL, lo uso abitualmente da quattro anni, e ora ho entrambe le auto a gas, ma finora non avevo sentito nulla in merito, né ho riscontrato problemi particolari anche facendo dei bei tragitti in autostrada (Matiz 1000 e Lancia Musa 1400 16v gasata Landi aftermarket).

 

Si tratta di controindicazioni che aggravano e/o accelerano i possibili problemi causati dall'alimentazione a GPL in generale, oppure si tratta di una maggior controindicazione (maggiori danni e prima) per i motori già di per sè inadatti a questa alimentazione?

 

Il 1400 16v Fiat della mia Musa mi è stato unanimemente dato come propulsore ben adatto alla conversione a gas: avrà comunque particolari e/o maggiori e/o anticipati problemi per il fatto che, almeno ogni due settimane, si sciroppa circa 280 km un giorno e 280 km un altro di autostrada?

 

Ditemi, sono in ansia!

 

Grazie e ciao!

Link to post
Share on other sites

@ Gda

:rolleyes: Domando scusa , ma nella spiegazione del viaggio lungo son rimasto sul generico e magari sperando che si capisse quello che intendevo , ma scrivere e leggere non è parlarsi a 4 occhi .

Comunque il viaggio per descrivere il percorso lungo e autostradale che mettevo a titolo di esempio , ma è avvenuto realmente , era si di 1200km , con 200km totali fatti a benzina e 1000km totali fatti a gpl , fin qui c’eravamo . Con “a benzina saltuariamente “ non intendevo che dopo aver fatto tot km con tale alimentazione son passato all’altra e sfruttando quest’ultima fino all’arrivo . Chiaramente il viaggio era mirato a essere percorso a gpl per la maggioranza cioè 5/6 , e gli intervalli erano 100km a gpl 10km a benz come minimo , all’esaurimento del pieno a gas andavo a benzina , 10-20-30 km a benzina per arrivare al distributore , fatto il pieno e si ripartiva col ciclo alternato . Ovviamente i cicli a benzina si cercava anche di farli coincidere , nel possibile , con percorsi stressanti quindi in salita e quando si capitava invece su strade con cantieri, con velocità basse o code , si andava a gas . Mi limitavo inoltre a gas a 4000-4500 giri , e con tutto ciò traffico permettendo , non ci ho impiegato una vita a fare il viaggetto .

 

;) Che ti spiego :huh: , c’è poco da fare uno alla fine fa quel che meglio crede , da sottolineare il crede , perché alle volte può anche essere un’illusione che ti han venduto , io per primo . Ma ovviamente non son un ing. meccanico che lavora in FPT , non son un motorista , non lavoro a Reggio Emilia alla Landi , se lo dovevo spiegare io non giravo dai 2 centri citati , per conce e non cercavo on-line . Di sicuro meglio di me sai le differenze delle 2 alimentazioni in camera di combustione , e se usare la precauzione sopra , è solo un’illusione , fa niente anche perché mi piace alle volte andare a benzina e quindi per me non è una scocciatura o un peso in quelle circostanze di stress .

Ma un motore che digerisce il gas non è detto che regga all’eterno tutte le condizioni di strees , e io per fare il viaggetto da 1200km mi son solo prevenuto visto che sulla carta o su libretti di uso non vi è niente in materia , ho fatto bene ? Ho fatto male? Boh , te lo dirò .

Link to post
Share on other sites

Beh, in effetti spiegata così è differente, e può fare la differenza. Però è possibile regolarsi in questo modo solo se in autostrada ci si va saltuariamente...o se si è molto determinati. :-)

 

Io per lavoro arrivo a percorrere mediamente 3000 km di autostrada al mese, e il tutto esclusivamente a gpl. La mia unica precauzione è quella di non superare per lunghi tratti i 3500 giri, ecco perchè scelgo motori grossi, che a quel regime siano almeno a 130 all'ora.

 

Alla domanda di fz62004 ho risposto nella pagina precedente ma ripeto, il problema dell'autostrada sta tutto negli alti regimi mantenuti per tempi prolungati, il che aumenta la frequenza del martellamento delle valvole sulle sedi.

 

Se il vostro è un motore di piccola cilindrata probabilmente avrà rapporti corti, con conseguenti regimi elevati in autostrada.

 

Vi assicuro che oggi come oggi la "carota" costituita dal businnes, in tempi di crisi, del mercato delle auto a gpl ha portato molte case ad affrontare il problema in maniera piuttosto "garibaldina" per cui, nell'acquistare un'auto, dovete assicurarvi che il costruttore (attenzione, il costruttore, non il venditore o l'installatore) dichiari che su quel motore si sono montate sedi valvole adatte.

 

Poi potrebbe essere falso, ma se così fosse il costruttore si esporrebbe ad eventuali richieste danno in posizione di torto.

 

Quello che dicono i venditori, alcuni giornali e alcuni installatori...lascia il tempo che trova.

 

Io con la focus, ci ho studiato un bel pò e poi ho fatto la mia scelta...sperando in bene.

Link to post
Share on other sites

Aggiungo una cosa, io con la mia Astra 1.8 del 2001 percorrevo anche 500 km in un giorno in autostrada sempre oltre i 4000 giri.

 

Con una Golf 4 1.4 a gpl ho percorso 120000 praticamente nello stesso modo, anzi su quella i rapporti erano più corti quindi più giri.

 

Se considerate che ho diversi colleghi che fanno la stessa cosa, e solo uno ha avuto problemi, a 180000 km con un'Audi A6 1.8 turbo, capite che chi dice che con il gpl bisogna per forza accettare determinati compromessi lo fa o per ignoranza o per pararsi le spalle.

 

Bisogna scegliere i motori giusti, montare bene l'impianto e tararlo a regola d'arte.

 

Nient'altro.

Link to post
Share on other sites

Concordo con chi dice che andare a benzina ogni tanto non serve a una cippa...solo una iniezione mista forse garantirebbe qualcosa...inoltre quello che si spende aumenta e non di poco...con la mia facendo 100km a benza ogni 1000km a gpl sarebbero circa 300E in 60000km.

 

fate vobis...io a benza non giro mai, tranne se mi capita di rimanere a secco di gpl...o se vado a livigno a farmi un bel pieno di benza... <_<

Link to post
Share on other sites

Concordo con chi dice che andare a benzina ogni tanto non serve a una cippa...solo una iniezione mista forse garantirebbe qualcosa...inoltre quello che si spende aumenta e non di poco...con la mia facendo 100km a benza ogni 1000km a gpl sarebbero circa 300E in 60000km.

 

fate vobis...io a benza non giro mai, tranne se mi capita di rimanere a secco di gpl...o se vado a livigno a farmi un bel pieno di benza... <_<

 

al di là dell'inutilità/utilità, non mi pare che 300 euro ogni 60.000 km siano una cifra folle

 

anche perché sono lordi, nel senso che se non facessi quei 100 km a benzina ogni 1000 km, lì dovresti fare a gpl, spendendo circa il 60%, ovvero 180 euro, per cui, stando ai tuoi conti, il risparmio netto reale sarebbe di 120 euro circa ogni 60.000 km

Link to post
Share on other sites

Concordo con chi dice che andare a benzina ogni tanto non serve a una cippa...solo una iniezione mista forse garantirebbe qualcosa...inoltre quello che si spende aumenta e non di poco...con la mia facendo 100km a benza ogni 1000km a gpl sarebbero circa 300E in 60000km.

 

fate vobis...io a benza non giro mai, tranne se mi capita di rimanere a secco di gpl...o se vado a livigno a farmi un bel pieno di benza... :lol:

Io ho la conferma che il mio impianto fa l'iniezione mista: ieri avevo i finestrini abbassati ed ho sentito che gli iniettori del GPL (che sono abbastanza rumorosi) andavano ad intermittenza tutte le volte che ripartivo dagli stop, avevano una frequenza inferiore rispetto a quando mantengo il motore allo stesso numero di giri :lol:

Link to post
Share on other sites

Concordo con chi dice che andare a benzina ogni tanto non serve a una cippa...solo una iniezione mista forse garantirebbe qualcosa...inoltre quello che si spende aumenta e non di poco...con la mia facendo 100km a benza ogni 1000km a gpl sarebbero circa 300E in 60000km.

 

fate vobis...io a benza non giro mai, tranne se mi capita di rimanere a secco di gpl...o se vado a livigno a farmi un bel pieno di benza... :blink:

 

al di là dell'inutilità/utilità, non mi pare che 300 euro ogni 60.000 km siano una cifra folle

 

anche perché sono lordi, nel senso che se non facessi quei 100 km a benzina ogni 1000 km, lì dovresti fare a gpl, spendendo circa il 60%, ovvero 180 euro, per cui, stando ai tuoi conti, il risparmio netto reale sarebbe di 120 euro circa ogni 60.000 km

 

No sono circa 300E...perche' il calcolo e' fatto sulla base dei 1100km (1000gpl+100benza) e quindi tiene conto delle rispettive spese per i km fatti a gpl + quelli a benza...se ci aggiungiamo che e' pure inutile...i 300 li risparmi e ti fai controllare eventualmente il gioco...

Link to post
Share on other sites

Ok, se ho capito servono 2 cose:

 

1) macchina adatta.

 

2) guide non troppo sportive.

 

Su questo c'è da dire che con la Bravo (impianto garantito da fiat, se non ha le sedi valvole e la testata rinforzata pagheranno loro i danni, no?) avendo 6 marce, pur essendo un 1.4 stai sotto i 4000 anche ai 130. Inoltre la macchina non ti chiama a superarli perchè senti che devi cambiare sempre tra i 2500 e i 3000. Superi i 4000 solo quando vai in sorpasso e non è che passi il viaggio a sorpassare.

 

Tutto sommato dunque sembrerebbe promettere bene, no?

Link to post
Share on other sites
No sono circa 300E...perche' il calcolo e' fatto sulla base dei 1100km (1000gpl+100benza) e quindi tiene conto delle rispettive spese per i km fatti a gpl + quelli a benza...se ci aggiungiamo che e' pure inutile...i 300 li risparmi e ti fai controllare eventualmente il gioco...

:rolleyes: Tanto per restare sul soggettivo ;

Si parlava di viaggi lunghi e autostradali per i cicli a benzina , forse tu i 60oookm li fai tutti in quelle condizioni ma considerando che per quel che mi riguarda con la macchina di propietà se farò 20oookm in quelle condizioni forse saranno anche tanti , ma nell’intero arco di propietà dell’auto . Quindi , considerando il "mai dire mai " , se il mio utilizzo non varierà di molto in futuro , avrò forse 100€ in + di spese facendo quei cicli , facciamo anche 200-300 € , ma nell‘intero arco di propietà dell‘auto .

Link to post
Share on other sites

 

 

Insomma, per me ora come ora vale ancora la pena di andare a gas...ma non con motori che danno problemi dopo 50000 km.

 

 

bè, scegliere un motore a gas sapendo che si guasterà dopo 50mila km è da co****ni :rolleyes:

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...