Jump to content

Olio e candele


Post consigliati

  • Risposte 32
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ciao, Punto GPL. Scusa il ritardo ma ci sono poco ultimamente. La pompa acqua mi pare l'avessi pagata intorno ai 25 euri se non ricordo male (quello che mi ha revisionato la testata è anche un ricambista -sta all'angolo tra c.so Orbassano e la via Boston a Torino- o meglio prima attività ricambista poi ha un piccolo laboratorio dove c'è un vecchietto che fa' solo revisioni per cui ha fatto conto unico e buonanotte al secchio). Credo che non sia complicatissimo farsi la testata su un FIRE ma è una questione di punti di vista. Se ti servono le coppie di serraggio e le sequenze chiedimele che le so. Se hai bisogno di consigli di smontaggio-montaggio sarò ben lieto di darteli anche privatamente su e-mail. :D Posso anche mandarti un elenco operazioni da fare (andrò a memoria per cui se dovessi dimenticare di scriverti di qualche vite....beh, ci si può sentire) se te la senti provaci che è bello :) . Ci sentiamo punto GPL. Mauri.

Link to post
Share on other sites
Ciao Punto GPL. Credo che abbia ragione Pistiriddi. Io ho avuto una Punto 55 s fire 1.1 i.e. mono-iniettore. A circa 100 mila km il radiatore mi si è forato e, cambiandolo, ho notato che il radiatore tra la porcheria al di fuori e le incrostazioni dentro poteva irradiare proprio poco. Ho pensato che faccio? Aspetto che la mia Punto mi molli sotto il sol leone facendomi bestemmiare come un turco o decido di mettermi a bestemmiare "comodamente" in un garage? Ovviamente ho scelto la seconda ipotesi : cambiato guarnizione testata (con revisione del pezzo da parte di officina specializzata -torna NUOVA-) bulbo termostatico, pompa acqua, radiatore, manicotti allegati, cinghia alternatore, cinghia dsitribuzione, guarnizione coperchio albero camme. Totale spesa : 140 euri circa. Ci ho fatto altri 50 mila km poi altro intervento sostanziale alle fasce elastiche, alternatore e batteria e poi bel cartello vendesi per rifarsi delle spese. Opinione personale : meglio bestemmiare da comodi che bestemmiare su un carro-attrezzi. Ciao Punto GPL. Mauri.

Si bella lì, ma se non sei un meccanico e non hai un'officina col cavolo che te li fai nel garage di casa quei lavori! B)

Link to post
Share on other sites

Ciao Mystr. E' chiaro che devi prevedere un fermo macchina sopra la media ma ti garantisco che si può fare anche nel garage di casa. I problemi si presentano "solo" quando devi estrarre il basamento dal vano motore : bisogna essere almeno in due altrimenti...pippa. Bisogna aver cura di alleggerire il motore di tutti i fronzoli (a cominciare dal cambio altrimenti se va bene lo poggi per terra il motore dopo averlo staccato dai supporti) poi credimi che un FIRE (anche senza "capra") te lo rifai dalla A alla Z. Unica cosa : dotarsi di un bel banchetto di lavoro spazioso (il mio è da 1000x2400 utile), robusto ed.... olio di gomito :) .

P.S. : il FIRE è un giocattolino a confronto di un Suzuki F10 A posto sotto i sedili di guida e sedile passeggero di un furgoncino "per cinesi" eppure : fatto anche quello! e nel solito garage ! Niente capretta solo parecchi "ferri" e molta buona volontà. Ciao Mystr.

Link to post
Share on other sites

Per Punto GPL. Ok lasciami qualche giorno che mi scrivo io una procedura la più sintetica possibile e te la mando in privato. Tu inizia a procurarti una chiave dinamometrica (oggi ce ne è in commercio di economiche -ne ho vista una a 20 € nella catena di negozi NORAUTO-) che è l'unica cosa "fuori dalla norma" che serve (io me la sono fatta prestare da mio cognato che ha un collega motociclista sfegatato -ma all'epoca non ce ne erano di economiche-) . Ci sentiamo presto. Ciao Mauri. :)

Link to post
Share on other sites

Ciao, PuntoGPL. Ho trovato qualche appunto che mi ero annotato e, guardando il motore del mio Doblò -simile ma un po’ più “accessoriato”-, ho provato a buttar giù le seguenti istruzioni.

 

1)Scarica il radiatore scollegando il manicotto inferiore ; 2) Scollega e rimuovi la batteria ; 3) Scollega la centralina elettronica (sulla Punto e diversa rispetto al Doblò e dovresti trovarla sulla tua sn) ; 4) Allenta le viti di fissaggio dell’alternatore, spostalo e togli la cinghia ; 5) Rimuovi il box del filtro aria e le tubazioni in plastica collegate (attenzione, sotto c’è un tubo estensibile diam 60 mm che sembra fatto in carta stagnola : se è mal ridotto puoi cambiarlo); 6) Scollegare il collettore di scarico ed il suo riparo facendo attenzione di recuperare la guarnizione tra il collettore e la testata per poterla confrontare con quella nuova della serie smeriglio; 7) Scollega tutti i tubi e i cavi che si collegano al corpo farfallato (segnateli e se riesci fagli una foto col telefonino)- attenzione potrebbe uscire della benzina LAVORA SEMPRE CON IL MOTORE FREDDO!!!!- , il collettore di aspirazione e i manicotti di raffreddamento; 8)Scollega la bobina segnandoti l’ordine dei cappucci e contromarcandolo sulla bobina stessa -dei riferimenti fatti con scotch da pacco vanno più che bene-.

 

Adesso c’è il mitico stacco della cinghia distribuzione che va fatto con attenzione : segui questa procedura :

1)rimuovi il carter (se non ricordo male è di plastica e di colore blu o verde) della cinghia della distribuzione posto a sn del corpo motore. 2) Togli tutte 4 le candele contrassegnando di nuovo i cappucci delle stesse (scothc da pacco e ci scrivi sopra un numero in sequenza in modo da ricordarti quando le devi rimontare dove vanno messe); 3) Metti un cacciavite nella prima sede candela a partire da dx (quello dovrebbe essere il cilindro n. 1) e porta il pistone al PMS agendo con una chiave sulla puleggia dell’albero motore (quella sotto, la più piccola); 4) Fatti un riferimento sul cacciavite che ti indichi la profondità a cui è arrivato per toccare la testa del pistone; 5) Porta in fasatura il motore ossia porta la puleggia superiore (quella più grande) con la tacca allineata alla tacca che trovi sull’aletta che spunta dalla fusione della testa e controlla che quella più piccola abbia la sua tacca allineata a quella che trovi sull’aletta che spunta dal corpo del basamento; 6) Allenta il tendi-cinghia galoppino che mette in tensione la cinghia della distribuzione; 7) Sfila la cinghia.

P.S.: quando rimonti la cinghia tendila in modo (agendo su di essa con due dita)si riesca a torcere su se stessa di 90° (con un certo sforzo).

 

Adesso torniamo alla ns. testata.

1) Rimuovi il coperchio dell’albero a camme e la relativa guarnizione (poi comprane una nuova e compra anche del silicone automobilistico perché quando la rimonti dovrai mettergliene un bel po’); 2) Ai bordi interni, nascoste dall’olio, troverai 10 viti che devi SVITARE nell’ordine che ti di presento nello schemino qui sotto :

 

(3) (5) (9) (6) (1)

 

(4) (8) (10) (7) (2)

 

considerato di vederle come le vedrai tu (cioè dall’alto verso il basso).

La stessa SEQUENZA ma INVERSA dovrai usarla per AVVITARE le viti serrandole in ordine fino a 3 Kg m (o 3 daN m come riportato sulle chiavi dinamometriche più moderne). Dopo questo serraggio dovrai avvitarle IN ORDINE di sequenza di 90 ° e poi ancora una volta di 90° IN ORDINE di sequenza una seconda volta.

Così facendo puoi togliere la testa e portarla a rettificare.

Pulisci BENISSIMO con della trielina le superfici di giunzione sia della testa che del basamento.

Compra una guarnizione con serie smeriglio .

Monta la guarnizione facendo attenzione che la guarnizione ha un verso di montaggio (montarla potendo leggere la scritta ALTO verso di te).

Personalmente avevo dei crostoni sulle teste dei pistoni e così (facendo attenzione di non rigare le camicie dei cilindri) con un cacciavite mi sono divertito a pulirli).

Rimonta tutto in sequenza inversa ed il gioco è fatto.

Non temere è più difficile da spiegare che non da fare ma se ritieni che possa essere “troppo” per te allora abbandona prima di iniziare. Niente panico :calma e gesso.

Rimango a tua disposizione anche in privato.Ciao e buon lavoro. :lol: Maurizio.

Link to post
Share on other sites

Sicuramente con un po' di passione rd esperienza si puo' fare.

In officina ni impieghiamo circa 15 minuti per smontare la testata

Stai attento pero che il grosso del lavore comincia da li.

Devi pulire accuratamente i piani , spianare la testata che sicuramente risulterà usurata intorno al 4° cilindro , sostituire le guarnizioni, la cinghia ,la pompa acqua ed il cuscinetto tendicinghia.

Attento alla messa in fase.

Devi calcolare almeno 5 ore per fare tutto cio'.

Per quanto riguarda l'olio quel tipo di motore usura le guide valvola preconemente per cui da già che vuoi smontare la testa........

 

A questo punto ti consiglio di rivolgerti ad un autoriparatore.

Link to post
Share on other sites

Concordo con autogastwins sulla necessità di fare revisonare la testata (valvole guidavalvole, bicchierini, piattelli punterie -le molle dovrebbero andar benone-) da un'officina specializzata (non conviene esagerare e rimanere sui "macro-pezzi". Come avevo già postato e giustamente sottolineato da autogastwins conviene sostituire anche pompa acqua cuscinetto tendicinnghia e cinghia distribuzione e cinghia alternatore. Non essendo un meccanico io ci ho messo molto 2 pomeriggi interi a rimonare tutto (la prima volta). Quando l'ho rifatto ci ho messo molto meno anche se non ricordo con precisione quanto. Confermo tutto quanto affermato dal Autogastwins mi permetto solo di eccepire su una cosa :o : c'è sempre una prima volta nella vita e questa potrebbe essere la tua . Se sei uno che compra spesso auto usate e vuole smanettarci un po' perchè non farlo :lol: . E' chiaro che tu saprai quanto puoi fidarti di te stesso e quanto puoi chiederti. Penso che se uno ha la curiosità di farlo, due mani nella norma ed un minimo di cranio motoristico può farcela : guadagnerai una grande soddisfazione (se riesci in questo lavoro sei un mezzo meccanico dilettante !) e risparmierai parecchi soldi (penso dai 250 ai 300 euro).

P.S. : Problemi di fasatura ? No grazie : porta il 1° pistone al PMS e segna la prima camma che apre tutta una delle due valvole (così se ti smontano l'albero a camme quando revisionano la testata non avrai cmq problemi) e vai alla grande senza problemi. Mauri. :lol:

Link to post
Share on other sites

COMPLIMENTI BREMAU! la fasatura di un motore era una di quelle operazioni che ancora non avevo mai fatto su nessun motore perchè tutte le spiegazioni trovate sui libri erano approssimative o cmq non spiegate al meglio...ti dico solo che mi sono messo nei documeti il tuo post nel caso un giorno dovessi fare questa operazione a costo di metterci 3 giorni ma almeno con una soddisfazione senza eguali!

Coraggio PUNTO GPL, se hai lo spazio e un pò di attrezzatura ce la puoi fare suprattutto con l'aiuto che ricevi da questo forum!

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • 10 months later...

Complimenti Bremau per le istruzioni.

 

A leggerle così, mi sembra una cosa al di là della mia portata... anche se probabilmente è dovuto al fatto che non sono un gran smanettone di motori e "ferraglia" quanto lo sono di software e elettronica.

 

Volevo cmq fare una domanda a tutti.. e vedere se riesco a risolvere questo problema.

 

ho una Punto 75 prima serie, col rinomato 1242cc multipoint.

 

Recentemente ho cambiato il radiatore per un incidente... quindi è nuovo (4 mesi)..o inoltre sostituito il liquido del radiatore ieri.

 

L'altra settimana ho avuto la malaugurata idea di far controlalre il gioco delle punterie (la machcina ha 110000Km, ho pensato potesse essere una buona idea).

Da quando quel @#$£!@# di meccanico c'ha messo le mani (solo per regolare il gioco punterie! Quindi svita il coperchio, regola il gioco, cambia la guarnizione, chiudi il coperchio.. giusto?) la macchina ha iniziato a scaldare.

 

Ora.. io ho letto di chiavi dinamoemetriche per richiudere la testata... bisogna chiudere i bulloni ferma coperchio della sede valvole con la stessa cautela?

Quando gli ho riportato l'auto dicendoli che dopo averci messo le mani scalda, ha detto che è perché la "testata si è imbarcata" (testuali parole).. e mi ha anche detto che è una coincidenza il fatto che la macchina si sia messa a scaldare subito dopo il suo intervento.

 

Ovviamente non ci andrò più da 'sto tipo... una risposta così è una risposta del c... la macchina non ha MAI scaldato (neanche a Malaga con 45°C fuori, la tacca non è mai salita sopra i 3/4!). :D

 

Mi viene anche il dubbio che abbia in qualche modo manomesso la strumentazione.. dico questo perché l'elettroventola che solitamente partiva poco dopo il superamento di 1/2 (situazioni quali marcia in 1a per una coda), ora si accende dopo i 3/4.

 

Opinioni / suggerimenti?

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...