Jump to content

E' una mia impressione


Post consigliati

io ho avuto dal '94 al '96 una golf 1600 aspirato la marca non la so!

dal '96 al'98 una 75 2000 gasata Landi aspirato

dal '99 al '01 una volvo 1700 gasata OMVL aspirato

 

 

poi il mio primo ed ultimo diesel

 

 

e dal 04 Marzo la Picasso gasata BRC

 

 

:) :D ;)

Link to post
Share on other sites
io ho avuto dal '94 al '96 una golf 1600 aspirato la marca non la so!

dal '96 al'98 una 75 2000 gasata Landi aspirato

dal '99 al '01 una volvo 1700 gasata OMVL aspirato

 

 

poi il mio primo ed ultimo diesel

 

 

e dal 04 Marzo la Picasso gasata BRC

 

 

:D ;) :D

dimenticavo...tutte e tre le precedenti autogasate avevano il "maiale" da 62 litri :)

Link to post
Share on other sites

Per rafforzare le impressioni di ZIO.

Ecco che cosa mi è arrivato via posta da Linear Asscurazioni oggi:

 

Anno 2, Numero 4, aprile 2005

 

Gentile Cliente,

 

con questo nuovo numero, la newsletter InLinea si presenta a Lei completamente rinnovata nella veste grafica, per offrirLe una lettura ancora più piacevole. Abbiamo, invece, lasciato invariato lo spirito: fornire contenuti interessanti, inerenti il mondo dell'auto e delle assicurazioni.

Speriamo, così, di avvicinare il nostro pubblico a concetti che, pur permeando la vita quotidiana, spesso non sono sufficientemente conosciuti.

Ci auguriamo che il costante sforzo per migliorare questo servizio incontri il Suo favore.

Buona lettura!

 

MONDO AUTO: il GPL fa risparmiare, e circolare, sempre

 

PRATICHE AUTO: Rispettando il codice, si guadagnano punti

 

SICUREZZA:

Un sistema di sicurezza passiva: l'airbag

 

ASSICURAZIONI:

La pigrizia non conviene all'assicurato!

 

 

 

Il GPL fa risparmiare, e circolare, sempre.

Con il prezzo della benzina costantemente alle stelle, e con i problemi di inquinamento atmosferico che inducono le amministrazioni locali a provvedimenti drastici sulla circolazione delle auto, da qualche tempo le auto alimentate a GPL stanno tornando alla ribalta perché sono spesso esentate da queste limitazioni.

Il GPL (Gas di Petrolio Liquido) è un combustibile ecologico perché ha emissioni quasi nulle, non lascia residui e la sua combustione libera prodotti non inquinanti. E' anche economico: senza raggiungere il basso costo del metano, resta comunque più conveniente di benzina e gasolio. Inoltre, gode di incentivi statali: la legge n.239 del 2004 prevede ca. ? 650 per la trasformazione degli impianti da benzina a GPL. Anche chi desidera un'auto nuova può trovare sul mercato sempre più modelli alimentati a GPL prodotti da molte case automobilistiche. Che cosa frena la diffusione di queste auto? Alcuni dicono: la rete di distribuzione non capillare e l'ingombro delle bombole.

La soluzione migliore per dissipare i propri dubbi è capire se il GPL si può adattare bene alle proprie esigenze di circolazione: per maggiori informazioni, internet offre molti siti specializzati in motoristica (dal famoso http://www.quattroruote.it a http://www.infomotori.com e http://www.inauto.it ).

 

Rispettando il codice, si guadagnano punti.

All'entrata in vigore della patente a punti, nel mese di luglio 2003, per tutti i guidatori è stato subito chiaro il meccanismo di decurtazione dei punti in dote ad ogni patente (20).

Esistono due possibilità per recuperare i punti persi: passare due anni senza commettere alcuna infrazione al Codice della Strada, oppure frequentare un corso di recupero presso un'autoscuola o un altro organismo ufficialmente autorizzato dal Dipartimento Trasporti Terrestri. Anche per chi non ha mai commesso infrazioni, ogni due anni arrivano in dote due punti, fino ad accumulare un totale massimo di 30 punti (Codice della Strada all'articolo 126 bis comma 5): così, il prossimo mese di luglio, questi guidatori passeranno dai 20 punti iniziali a 22.

Ricordiamo ancora che, per sapere quanti punti sono rimasti sulla propria patente, è sufficiente chiamare il numero verde apposito, 848-782782, e seguire le istruzioni. Viene chiesto di digitare la propria data di nascita ed il numero della patente (senza lettere), ed infine il tasto "cancelletto": il saldo sarà comunicato in pochi secondi. Infine, grazie a Internet è possibile reperire con facilità tutte le informazioni sulla patente a punti e sul Codice della Strada, a cominciare proprio dal sito del Ministero, http://www.infrastrutturetrasporti.it dove si trova un utile "manuale pratico".

 

 

Un sistema di "sicurezza passiva": l'airbag.

L'airbag è uno strumento di sicurezza passivo, che protegge, cioè, i passeggeri in caso di collisione con un altro veicolo o un ostacolo. Il primo ad essere inserito nelle automobili è stato l'airbag per il guidatore e poi quello per il passeggero a lato, al fine di proteggerli dagli urti rispettivamente con il volante e con il cruscotto. Oggi gli airbag possono essere installati in ogni parte dell'abitacolo che risultino a rischio di urto per chi lo occupa: laterali e posteriori, per citare quelli più comuni.

Si tratta di un vero e proprio pallone di dimensioni variabili secondo il posizionamento, realizzato con un particolare materiale, (kevlar, fatto di fibre di grafite). Dei sensori permettono di gonfiarlo di azoto in circa 30-50 millisecondi in caso di urto.

La sua massima efficienza viene raggiunta in combinazione all'uso delle cinture (spesso, invece, non allacciate prendendo a pretesto proprio la presenza dell'airbag): è bene ribadire che, senza cinture, l'azionamento dell'airbag in caso di collisione può addirittura rivelarsi dannoso, tanto che questo dispositivo viene spesso indicato con un acronimo, SRS, Supplemental Restraint System, sistema di sicurezza passiva "supplementare", appunto, alle cinture.

E' importante ricordare che la sostituzione o la semplice chiusura di un airbag danneggiato o aperto può comportare spese ingenti, nell'ordine di molte centinaia di euro. Per questo vale il suggerimento di non limitare la propria copertura assicurativa soltanto alla RC Auto ma includere anche le garanzie accessorie, come la kasko o il furto, soprattutto quando la differenza di premio non è rilevante.

 

 

La pigrizia non conviene all'assicurato.

La libera concorrenza nel mercato assicurativo italiano è stata introdotta per legge nel 1994 ma da allora le abitudini degli Italiani sono cambiate poco: l'assicurato medio tende a restare fedele alla propria compagnia anche quando avrebbe possibilità di risparmio altrove.

Eppure, per risparmiare sulla RC Auto basta davvero poco: vincere la pigrizia e guardarsi intorno. Il che significa: richiedere preventivi a diverse compagnie e farsi un'idea di ciò che il mercato offre al proprio profilo di rischio (il tipo di veicolo, il suo utilizzo, la propria classe di merito, le garanzie diverse dalla RCA che integrano la protezione di base, ecc..). Questa operazione è oggi resa ancor più comoda grazie all'obbligo, introdotto nel 2003, per tutte le compagnie di offrire una quotazione anche attraverso i propri siti internet. Pertanto, anche se i prezzi sono rimasti sostanzialmente invariati, per la maggior parte degli assicurati è ancora possibile risparmiare in maniera importante sul premio RC Auto. I clienti di Linear hanno già fatto questa scelta e sono i principali promotori del nostro servizio e dei nostri prezzi.

Inviti i Suoi amici e conoscenti a telefonare al numero verde di Linear 800.112233 o a visitare il sito http://www.onlinear.it per ottenere un preventivo gratuito e senza impegno in poco più di 3 minuti(e, se è Socio Sapiens, non dimentichi di comunicare il Suo codice!)

 

 

 

Ha un veicolo ancora assicurato presso un'altra compagnia?

Se ha già calcolato un preventivo con Linear, e questo sembra più conveniente, si ricordi di bloccare il prezzo e soprattutto di dare disdetta alla Sua attuale compagnia!

Se non ha ancora calcolato un preventivo con Linear, non attenda oltre!

Si colleghi al sito http://www.onlinear.it oppure chiami il numero verde gratuito 800.112233 e scopra quanto può risparmiare per tutti i veicoli a motore della Sua famiglia!

 

 

Registrarsi sul sito di Linear http://www.onlinear.it è semplice: inserendo pochi dati, si può accedere all?area Servizi ed usufruire di tutti i vantaggi riservati ai clienti, compreso lo scadenzario ?Agenda Automobilista Sapiens? ed il Club Sapiens!

 

 

Linear presenta la nuova polizza ?Multirischi dell?abitazione? che assicura i danni all'abitazione e quelli provocati dai membri della famiglia, comprendendo anche gli animali domestici.

Per tutti i nostri clienti, abbiamo pensato ad un?offerta assicurativa che privilegi la semplicità senza trascurare la completezza delle garanzie e, naturalmente, mantenendo la convenienza che contraddistingue le nostre offerte.

 

Telefoni al numero verde gratuito riservato ai clienti 800.240.240.

Potrà avere un preventivo personalizzato e maggiori informazioni.

 

Sul sito http://www.onlinear.it potrà consultare e scaricare le condizioni generali di assicurazione.

 

 

 

Linear fa parte del Gruppo Unipol che, con oltre 6 milioni di assicurati, è uno dei più grandi gruppi assicurativi italiani.

 

I Suoi dati personali, necessari per l'erogazione del presente servizio gratuito di Newsletter, sono trattati dal/i Titolare/i del trattamento dei dati ai fini della presente spedizione nel pieno rispetto delle norme contenute nel Decreto Legislativo n° 196/03 (Codice in materia di protezione dei dati personali). In qualunque momento potrà decidere di non ricevere più la nostra Newsletter, con conseguente cancellazione dei Suoi dati personali dal relativo archivio telematico predisposto dal/i Titolare/i per l'erogazione del servizio gratuito di Newsletter, semplicemente cliccando qui:

http://www.kiwari.it/r56/r.asp?G=8C74CG0G0GF5G13G3G0G

Link to post
Share on other sites

Io ho avuto:

-dal '89 al '95 una Opel Ascona 1.3 a carburatore (ovviamente non catalizzata) gpl aspirato marca Lovato bombola cilindrica

-dal '96 al'00 una Citroen 1.6 GTI iniezione multipoint (non catalizzata) gpl aspirato marca Landi Renzo bombola cilindrica

-dal '00 ad ora una Renault Laguna 2.0 iniezione multipoint (catalizzata) gpl aspirato marca BRC bombola toroidale

-dal '04 ad ora una Citroen C3 1.4 bi-energy iniezione multipoint (catalizzata) gpl iniezione sequenziale fasata marca BRC bombola toroidale.

ciao

Link to post
Share on other sites

Io dal 10/03 ho installato.... l'avrei fatto prima ma ero in bolletta.

Ho convinto anche mia madre a gasarsi (Landi) e non appena arriva quella di mio padre provvedo anche con lui (BRC per questioni di garanzia)

Ho provato a contattare la Lovato per gasare anche lo scooter..... nessuna risposta (amen).

Non appena trovo i soldi gaso anche mia moglie.

Link to post
Share on other sites

Certo che i gasati siamo tantissimi........

Io gasato dal 1983, già dalla prima auto:

1983/1988 Renault 14 TS 1400 impianto Lovato (percorsi circa 170.000 km media di 2.800/3.000 km al mese)

1988/1993 Lancia Prisma 1500 impianto Star Gas (stessa media di sopra)

1993/1999 Fiat Tempra 1800 i.e. impianto Star Gas (data via a 220.000 km e fino al 1998 anche picchi di 4.000 km. al mese)

dal 1999 ad oggi Wolkswagen Passat 1600 - 101 cv. impianto Tartarini

(dal 1999 per fortuna stando in ufficio non giro più come prima e in meno di 6 anni ho percorso 65.000 km. tutti in autostrada).

Gli impianti tutti tradizionali e per fortuna non ho mai avuto problemi, anzi con la Lancia e la Tempra si andava meglio a GPL che a Benzina, mentre con la Passat perdo un po di potenza a GPL specie con le marce alte, ma la mia curiosità è quella di provare un impianto di nuova generazione. Prima o poi lo monterò

Link to post
Share on other sites

Dal 1989 al 1991 FIAT 131 Supermirafiori 1300 TC Gasato (imp. LOVATO serbatoio toroidale) e taroccato. Morto d'infarto durante una ripro della madosca finalizzata ad evidenziarmi ad un gruppetto di fanciulle : evidenziazione riuscita ma con effetto improprio.

Dal 2000 al 2004 Bedford Rascal 1000 4 cilindri con impianto LOVATO (già installato). Furgongino montato e smontato finchè ho perso i pezzi. Venduto dopo stimati 280.000 km lo "zanzarone" (così l'avevo ribattezzato) scorazza con aria felice anche quando ci sono i blocchi della circolazione (ps : l'attuale proprietario mi ha regalato un panettone per Natale!).Mitico Zanza, l'ho venduto perchè mia moglie si era giustamente stancata di "sembrare una zingara".

Fiat Doblò 1.2 MPI dal 2004 ad oggi : và che è un piacere (per scaramanzia non uso il "và che brucia"). Gasato LOVATO con sistema tradizionale splendido splendente costa poco e ....dura niente!

Link to post
Share on other sites

Nella mia famiglia....

nel 1998 Marea 1.6 trasformata a GPl con un tradizionale Landi, 134000 km

nel 1998 Punto 1.1 trasformata a metano sempre con un tradizionale Bigas (65000 km)

 

La Punto è stata sostituita nel 2002...da una nuova Punto 1.8 HGT trasformata a metano con un Bigas a iniezione (già fatti 80000 km)

La Marea nel 2003...con una Lybra 1.8 SW sempre con un Landi Gpl, stavolta a iniezione, ed ha già percorso 72000 km

 

Ora abbiamo preso un Freelander 1.8, usato, al posto di una Panda 4x4 ed intendiamo metanizzarlo a breve....

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...