Jump to content

Post consigliati

  • Risposte 46
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

...beh, venerdi ho fatto un salto da un concessionario BMW di Torino per fare un giretto sulle nuove serie M (5 e 6).

Appena arrivato mi dicono che in prova c'è solo la 5 perchè la 6 la lasciano esposta in salone (semplicemente favolosa).

Quando è il mio turno l'istruttore di guida mi porge le chiavi con un "prego, è tutta sua per mezz'ora".

Il mio timore reverenziale ha raggiounto livelli stratosferici tantè che mia nonna sarebbe uscita dal concessionario a velocità più alta.

Il traffico molto intenso mi da il tempo di prendere confidenza con il mezzo che nel frattempo l'omino BMW ha settato nella configurazione + sportiva.

Un piccolo spazio davanti liberatosi davanti a me mi fa capire che 507 cv sono tanti e da usare con cura (penso di avere toccato i 170 in terza o forse era la quarta). La risposta all'acceleratore è semplicemente entusiasmante e l'urlo del 10 cilindri è musica (guidare coni finestrini aperti, please).

Arriviamo in collina (finalmente qualche curva) e sempre l'omino BMW mi fa schiacciare il tasto M sul volante (questa è la vera configurazione da pista).

L'M5 diventa un go-kart le curve si avvicinano con violenza ed i freni sono assolutamente incredibili. In curva siamo su due binari e le altre auto paiono parcheggiate in mezzo alla strada.

Ho le gambe che tremano dall'emozione (o dalla paura) e sono felice come un bimbo a Natale, ma il bello deve ancora venire.

Passo la guida all'omino BMW che si posiziona ben vicino al volante e partiamo.

La mia presunzione di essere un buon guidatore scende immediatamente a livelli infimi.

Non l'avevo neppure scaldata l'M5. Inforchiamo letteralmente un paio di curve uscendo in drifting poi ci mangiamo un piccolo rettilineo dove sono riuscito a non urlare dallo spavento e al tornate le ruote stridono come i miei denti digrignati.

Allaghiamo la curve in entrata per farla poi tutta di traverso e così in discesa fino alla fine della collina.

Un pò di traffico dinuovo per tornare in concessionaria ma proviamo due partenze con il lauch control, da paura !!!

Nel cortile del concessionario scendo e le gambe tremano veramente, gli organi interni sono tutti mischiati e la biancheria intima è da cambiare.

Due pensieri soltanto:

1) non sono capace di guidare ;) ;) :(

2) beato chi la compra (anche se la si può sfruttare solo in pista)

 

P.S.: l'omino BMW era veramente un fenomeno !!

Link to post
Share on other sites
...beh, venerdi ho fatto un salto da un concessionario BMW di Torino per fare un giretto sulle nuove serie M (5 e 6).

Appena arrivato mi dicono che in prova c'è solo la 5 perchè la 6 la lasciano esposta in salone (semplicemente favolosa).

Quando è il mio turno l'istruttore di guida mi porge le chiavi con un "prego, è tutta sua per mezz'ora".

Il mio timore reverenziale ha raggiounto livelli stratosferici tantè che mia nonna sarebbe uscita dal concessionario a velocità più alta.

Il traffico molto intenso mi da il tempo di prendere confidenza con il mezzo che nel frattempo l'omino BMW ha settato nella configurazione + sportiva.

Un piccolo spazio davanti liberatosi davanti a me mi fa capire che 507 cv sono tanti e da usare con cura (penso di avere toccato i 170 in terza o forse era la quarta). La risposta all'acceleratore è semplicemente entusiasmante e l'urlo del 10 cilindri è musica (guidare coni finestrini aperti, please).

Arriviamo in collina (finalmente qualche curva) e sempre l'omino BMW mi fa schiacciare il tasto M sul volante (questa è la vera configurazione da pista).

L'M5 diventa un go-kart le curve si avvicinano con violenza ed i freni sono assolutamente incredibili. In curva siamo su due binari e le altre auto paiono parcheggiate in mezzo alla strada.

Ho le gambe che tremano dall'emozione (o dalla paura) e sono felice come un bimbo a Natale, ma il bello deve ancora venire.

Passo la guida all'omino BMW che si posiziona ben vicino al volante e partiamo.

La mia presunzione di essere un buon guidatore scende immediatamente a livelli infimi.

Non l'avevo neppure scaldata l'M5. Inforchiamo letteralmente un paio di curve uscendo in drifting poi ci mangiamo un piccolo rettilineo dove sono riuscito a non urlare dallo spavento e al tornate le ruote stridono come i miei denti digrignati.

Allaghiamo la curve in entrata per farla poi tutta di traverso e così in discesa fino alla fine della collina.

Un pò di traffico dinuovo per tornare in concessionaria ma proviamo due partenze con il lauch control, da paura !!!

Nel cortile del concessionario scendo e le gambe tremano veramente, gli organi interni sono tutti mischiati e la biancheria intima è da cambiare.

Due pensieri soltanto:

1) non sono capace di guidare :( :( :(

2) beato chi la compra (anche se la si può sfruttare solo in pista)

 

P.S.: l'omino BMW era veramente un fenomeno !!

Complimenti in toto per le sensazioni trasmesse dal tuo post ;)

Hai reso molto bene l'idea ;)

Ciao !

Link to post
Share on other sites
Azz......ma questo 3D non aveva il titolo AMG vs M! :P

 

E allora spiazzo tutti....vado sul vecchiotto e promuovo questa..... :D

 

OVERIG14.jpg

AAARGHHHH urenda!!

tra l'altro non era una sportiva.

ho fatto un giro da passeggero su una 850i (mi sembra fosse del 91) con il cambio manuale (una rarità per questa macchina).

ebbene,.la macchina era impantata,non aveva spinta.

mi ha molto deluso sotto questo profilo.

dentro però era un appartamento

Link to post
Share on other sites

Hai detto bene, Vicdani, hai fatto un giro su una 850i che aveva cmq "solo" 299 cavallini... ricordati che producevano anche la 850csi che ne aveva la bellezza di 380 e cacchio se va!!!

 

Federico :D

Link to post
Share on other sites

la csi però,almeno in italia,ha venduto pochissimo e sicuramente sarà stata + sportiva.

peccato però per la 850i,un motore + potente non avrebbe guastato,in quanto,sebbene non fosse concepita come auto sprtiva,avere un motore potente sviluppato per ottenere prestazioni elavate nel massimo comfort sarebbe stata una bella cosa.

Link to post
Share on other sites
Poi c'era la CSi... e lì era un'altra storia (quasi una M....)

La CSi era una M a (quasi) tutti gli effetti.

 

Le CSi furono tutte prodotte dalla BMW Motorsport e non dalla BMW AG.

Il motore, l' S70, era anch'esso concepito e costruito dal reparto M. Per la cronaca e' lo stesso motore (con le dovute modifiche) usato dalla McLaren F1 GTR e dalla BMW LM V12 che vinse alle 24h di Le Mans, in versione S70/2 e S70/3.

Link to post
Share on other sites
Poi c'era la CSi... e lì era un'altra storia (quasi una M....)

La CSi era una M a (quasi) tutti gli effetti.

Infatti.

Ma infatti il discorso è attualizzabile sulla 6er.

Ho avuto modo di provare la 645i un paio di mesi fa: non riuscirei certo a definirla sportiva o molto prestazionale...

Per intenderci, quel motore mi ha colpito di più sulla 745...

La M6 è (dicono) di tutt'altra pasta....

 

 

Per quello c'era la 928 GTS :rolleyes: B) :)

928_gts_03.jpg

 

;)

Link to post
Share on other sites
Sinceramente non vedo cosa abbia di M la 645i...

Credo che Bart intendesse ribaltare lo stesso discorso sulla 645i, ovvero che la 850i sta alla 645ci come la 850Csi sta all'M6 ed in questo gli do ragione...

 

Federico :rolleyes:

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...