Jump to content

DEBIMETRO UNO TURBO i.e. - INFORMAZIONI, ELIMINAZIONE DEBIMETRO UNO TU


Aceventura26

Post consigliati

Ciao a tutti!

 

Eccomi di nuovo qui!

 

Allora, questa volta centra sempre il debimetro ma dell'altra mia macchia!...la mia Uno Turbo i.e. del '90!

 

La mia domanda è questa (un po lunga in verità):

-Posso Bypassare o annullare il debimetro?!

-se si come si fà?!

-ci sono dei moduli validi per ripristinare o ottimizzare le funzioni del debimetro?!

 

 

Tutte le vostre info sono preziosissime!

 

Grazie a tutti voi!!!

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti!

 

Eccomi di nuovo qui!

 

Allora, questa volta centra sempre il debimetro ma dell'altra mia macchia!...la mia Uno Turbo i.e. del '90!

 

La mia domanda è questa (un po lunga in verità):

-Posso Bypassare o annullare il debimetro?!

-se si come si fà?!

-ci sono dei moduli validi per ripristinare o ottimizzare le funzioni del debimetro?!

 

 

Tutte le vostre info sono preziosissime!

 

Grazie a tutti voi!!!

Ciao, allora andiamo in ordine:

 

- Si, puoi bypassarlo adottando una resistenza calcolata in base alla quantità di corrente che fornisce il debimetro, però in questo caso è una soluzione "accroccata" buona giusto per andare dal pompista di fiducia o andare avanti per qualche centinaio di km, non è certo una soluzione stabile dato che il segnale di massa d'aria è prefissato da una resistenza statica.

 

-Premesso che sia il tuo caso, basta individuare il cavo di invio alla centralina e bypassarlo con una resistenza della giusta scala in ohm. puoi controllare con un voltmetro a numero di giri medio-alti, 3000/3500 per un benzina, e grazie alla legge dello stesso: R = V*I e ti ricavi la resistenza ideale nel tuo caso.

 

-Si, esistono in commercio dei moduli che "tentano" di ripristinare il valore corretto del debimetro.

Purtroppo, sebbene la qualità sia ben superiore al più rudimentale utilizzo di una resistenza (dato che i moduli specifici riportano in sè la mappa dell'auto in questione come parametro per variare il segnale in invio alla centralina), questi moduli non garantiscono comunque un ripristino ottimale della funzione del debimetro, non avendo infatti un termine di paragone migliore che quello dato dalla casa madre e non potendo leggere direttamente il flusso in entrata.

 

Se hai problemi, consiglierei una revisione da un pompista oppure, in caso ne trovi fortunatamente uno in buono stato visto la rarità dell'auto in questione, controllerei ad uno sfascio :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti!

 

Eccomi di nuovo qui!

 

Allora, questa volta centra sempre il debimetro ma dell'altra mia macchia!...la mia Uno Turbo i.e. del '90!

 

La mia domanda è questa (un po lunga in verità):

-Posso Bypassare o annullare il debimetro?!

-se si come si fà?!

-ci sono dei moduli validi per ripristinare o ottimizzare le funzioni del debimetro?!

 

 

Tutte le vostre info sono preziosissime!

 

Grazie a tutti voi!!!

Ciao, allora andiamo in ordine:

 

- Si, puoi bypassarlo adottando una resistenza calcolata in base alla quantità di corrente che fornisce il debimetro, però in questo caso è una soluzione "accroccata" buona giusto per andare dal pompista di fiducia o andare avanti per qualche centinaio di km, non è certo una soluzione stabile dato che il segnale di massa d'aria è prefissato da una resistenza statica.

 

-Premesso che sia il tuo caso, basta individuare il cavo di invio alla centralina e bypassarlo con una resistenza della giusta scala in ohm. puoi controllare con un voltmetro a numero di giri medio-alti, 3000/3500 per un benzina, e grazie alla legge dello stesso: R = V*I e ti ricavi la resistenza ideale nel tuo caso.

 

-Si, esistono in commercio dei moduli che "tentano" di ripristinare il valore corretto del debimetro.

Purtroppo, sebbene la qualità sia ben superiore al più rudimentale utilizzo di una resistenza (dato che i moduli specifici riportano in sè la mappa dell'auto in questione come parametro per variare il segnale in invio alla centralina), questi moduli non garantiscono comunque un ripristino ottimale della funzione del debimetro, non avendo infatti un termine di paragone migliore che quello dato dalla casa madre e non potendo leggere direttamente il flusso in entrata.

 

Se hai problemi, consiglierei una revisione da un pompista oppure, in caso ne trovi fortunatamente uno in buono stato visto la rarità dell'auto in questione, controllerei ad uno sfascio :rolleyes:

 

 

Innanzitutto ti ringrazio per il tuo intervento...ho recepito le informazioni...però....

ho sentito di qualcuno che addirittura ha fisicamente eliminato il debimetro...ma ovviamente non è così semplice come operzione...tu hai da darmi un tuo parere in merito?!

Se sai di questi moduli...sai chi nel mio caso specifico potrebbe fornirli e a che costo vado incontro?!

Purtroppo è molto difficile reperire un debimetro della UNo Turbo i.e.....

ontinuo a ringraziarti!!!

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti!

 

Eccomi di nuovo qui!

 

Allora, questa volta centra sempre il debimetro ma dell'altra mia macchia!...la mia Uno Turbo i.e. del '90!

 

La mia domanda è questa (un po lunga in verità):

-Posso Bypassare o annullare il debimetro?!

-se si come si fà?!

-ci sono dei moduli validi per ripristinare o ottimizzare le funzioni del debimetro?!

 

 

Tutte le vostre info sono preziosissime!

 

Grazie a tutti voi!!!

Ciao, allora andiamo in ordine:

 

- Si, puoi bypassarlo adottando una resistenza calcolata in base alla quantità di corrente che fornisce il debimetro, però in questo caso è una soluzione "accroccata" buona giusto per andare dal pompista di fiducia o andare avanti per qualche centinaio di km, non è certo una soluzione stabile dato che il segnale di massa d'aria è prefissato da una resistenza statica.

 

-Premesso che sia il tuo caso, basta individuare il cavo di invio alla centralina e bypassarlo con una resistenza della giusta scala in ohm. puoi controllare con un voltmetro a numero di giri medio-alti, 3000/3500 per un benzina, e grazie alla legge dello stesso: R = V*I e ti ricavi la resistenza ideale nel tuo caso.

 

-Si, esistono in commercio dei moduli che "tentano" di ripristinare il valore corretto del debimetro.

Purtroppo, sebbene la qualità sia ben superiore al più rudimentale utilizzo di una resistenza (dato che i moduli specifici riportano in sè la mappa dell'auto in questione come parametro per variare il segnale in invio alla centralina), questi moduli non garantiscono comunque un ripristino ottimale della funzione del debimetro, non avendo infatti un termine di paragone migliore che quello dato dalla casa madre e non potendo leggere direttamente il flusso in entrata.

 

Se hai problemi, consiglierei una revisione da un pompista oppure, in caso ne trovi fortunatamente uno in buono stato visto la rarità dell'auto in questione, controllerei ad uno sfascio :lol:

 

 

Innanzitutto ti ringrazio per il tuo intervento...ho recepito le informazioni...però....

ho sentito di qualcuno che addirittura ha fisicamente eliminato il debimetro...ma ovviamente non è così semplice come operzione...tu hai da darmi un tuo parere in merito?!

Se sai di questi moduli...sai chi nel mio caso specifico potrebbe fornirli e a che costo vado incontro?!

Purtroppo è molto difficile reperire un debimetro della UNo Turbo i.e.....

ontinuo a ringraziarti!!!

beh si potrebbe interfacciare il segnale del potenziometro valvola a farfalla con l'ingresso del debimetro, non tenendo conto dellla temperatura, mi spiego, ammettiamo che detto potenziometro produca come uscita un segnale da 0 a 12 volt, si potrbbe con un operazionale ( così da separare i due segnali ) ridurre il guadagno in modo che porti un segnale i uscita che parta da 0,8 volt sino ad un massimo di 5 volt, siamo sicuri che più accelleri e più volume d'aria entra, purtroppo questo sistema non tiene conto del valore di temperatura che aumentando fa diminuire la massa d'aria ( peso effettivo ) a parità di volume, comunque si tratta di qualcosa di semplice realizzazione e abbastanza preciso.

ricordiamoci sempre che i cari ( in tutti i sensi ) debimetri sono buoni quando sono nuovi, invecchiando possono cambiare radicalmente i valori in uscita, pertanto ci si può accontentare.

teoricamente si potrebbe aggiungere un termistore che vari leggermente il guadagno impostato cercando di avvicinarsi il più possibile al valore di massa d'aria entrante.

Link to comment
Share on other sites

mi dispiace dirtelo ma il bebbimetro della uno turbo non si puo' baipassare come quello di molte auto diesel :lol:

invece si puo' eliminare :D

ma per farlo devi cambiare gestione elettronica compresa la centralina

potesti adottare il cablaggio completo della lancia delta integrale (HF 1,6 oppure 2,0 turbo) cioe' elettronica IAW

oppure una di quelle centraline aggiuntive tipo DTA ma costano una cifra, pero' puoi regolarle come piu' ti piace :lol:

Link to comment
Share on other sites

mi dispiace dirtelo ma il bebbimetro della uno turbo non si puo' baipassare come quello di molte auto diesel :lol:

invece si puo' eliminare :D

ma per farlo devi cambiare gestione elettronica compresa la centralina

potesti adottare il cablaggio completo della lancia delta integrale (HF 1,6 oppure 2,0 turbo) cioe' elettronica IAW

oppure una di quelle centraline aggiuntive tipo DTA ma costano una cifra, pero' puoi regolarle come piu' ti piace :lol:

 

io penso che si possa fare...

Link to comment
Share on other sites

il debimtro con questi modulini non viene ripristinato, ma semplicemente il suo segnale viene amplificato per riportarlo ai valori originali, ma invecchiando i valori letti non sono linearmente sballati, ma in base alla quantità d'aria cambia il valore di tensione in uscita, pertanto potrebbe essere più sordo ai minimi regimi ma efficace ai medio alti.

poi ognuno fa come crede!

Link to comment
Share on other sites

io non parlo di modulini ma semplicemente (si fa per dire) cambiare gestione elettronica con una del tipo i.a.w ,infatti questa esclude del tutto il debbimetro,sonda lambda ecc, le solite cosucce che hanno dato varie rogne

sulle uno turbo (serie catalitica-racing) :angry:

ti ripeto none' un lavoro facile pero' si puo' fare dai un'occhiata

http://it.youtube.com/watch?v=434fo0hTNl4

 

oppure

http://it.youtube.com/watch?v=MReKCYUbvcc&...feature=related

Link to comment
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...