Jump to content

Omegas turbo problemi


Post consigliati

Premessa: CTU è il perito chiamato dal Giudice per eseguire gli accertamenti del caso e presta giuramento in tribunale.

 

Ogniuna delle parti può se lo desidera prendere un CT, altro non è che un perito o un ingegnere che faccia gli interessi della propria parte.

 

La Landi ha portato il suo CT, io non l'ho preso perché non avrei trovato sicuramente nessuno con esperienza in campo di alimentazione a metano, l'unica era rivolgersi a qualche installatore ma chi è che si metteva contro ad un proprio fornitore? Quindi mi sono arrangiato da solo.

Il 16 aprile ulteriori prove con il CTU, il CT della Landi e il sottoscritto (l'installatore è arrivato a prove concluse perché impegnato ad un corso presso la Landi Renzo ).

Durante le prove della CTU e del CT sono emersi sporadici strattonamenti anche a benzina (a 2000 g/m in 5°), in forma molto lieve rispetto al metano :D , però quando ho condotto io l'auto non sono apparsi. B)

Per quanto riguarda lo spunto in partenza da fermo la CTU non ha voluto provare l'auto in mezzo al traffico perché poteva essere pericoloso e così le prove sono state eseguite su strade secondarie di una zona industriale dove non passava neanche un'auto. :)

 

Ma il problema che ravviso è proprio la pericolosità di quell'auto durante l'uso in città con alimentazione a metano.

 

La CTU dice che le prestazioni anche se differenti tra le due alimentazioni (benzina e metano) sono accettabili, con il metano si deve giocare un pò di piu con la frizione, fosse solo un po di piu!!!! :angry:

 

Per quanto riguarda l'indicatore di metano, e qui salta fuori il mio caro installatore, asserisce si debba regolare la slitta sul riduttore di pressione, abbiamo chiuso il rubinetto sulla bombola e i led si spegnevano velocemente in successione fin quando l'impianto ha commutato a benzina automaticamente senza spegnersi. :)

 

Notevole, sono rimasto sorpreso di questo comportamento così lineare con una commutazione perfettamente sincronizzata, se non fosse stato per il cicalino non mi sarei accorto della commutazione.

 

Certo che se era così semplice poteva farmelo una delle svariate volte che gli ho lasciato l'auto, non credete? :angry:

Invece all'epoca mi disse che non si poteva regolare dalla slitta ma si doveva sostituire.

Quando sono stato dalla Landi mi dissero che non potevano verificarlo perché si doveva eseguire il pieno di metano e svuotarlo lentamente, ma!!!!! Quante ca..te!!!! :angry:

A questo punto ho redatto le mie memorie che trasmetterò alla CTU e al momento non posso esporle per ovvi motivi.

Le posterò insieme al risultato di tutta la vicenda.

Saluti. :)

 

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • Risposte 529
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

Questa mail mi è stata trasmessa da un installatore di cui non renderò note le generalità per ovvi motivi di privacy. ;)

 

Ciao sono un installatore della provincia di ......, ho seguito la tua vicenda e ti posso dire che purtroppo anch'io ho trasformato nell'aprile del 2004 una Lancia k turbo come la tua, non con l'omegas ma con un'altra marca, ti riassumo i problemi, nella commutazione a freddo strappi e spegnimenti al minimo a meno che non metti la temperatura a 50 gradi, da calda strappi qua e la sempre ai regimi che vanno dai 1700 a 2300 giri, prestazioni ridotte, il cliente diceva sempre che il turbo non entra o entra in ritardo e si sente poco. Interventi ...parecchi di cui ho smontato piu volte i collettori per spostare gli ugelli di alimentazione un po avanti e un po indietro, ho eliminato il variatore di fase perchè risulta incompatibile, cambiato iniettori, riduttore centralina aggiornato firmware 1000 volte, risultato: la macchina sembra migliorare ma dopo qualche periodo i problemi si ripresentano è stata all'aeb a Reggio ecc ecc, insomma è una storia molto lunga che non ti sto a raccontare tutta anche perchè già lo sai com'è la faccenda, alla fine mi sono smontato tutto perchè secondo mè su questa auto l'impianto non funziona oppure funziona ma con gravi difetti di cui risulta difficile e pericoloso andare in giro.

L'impianto non mi è stato pagato perchè i difetti si sentivano fin dall'inizio quindi ho detto proviamo poi vedremo, l'auto ha percorso circa 28 mila km a metano tra una rogna e l'altra.So che poi il cliente si è fatto montare un'omegas da un'altro intallatore perchè sosteneva che era la marca che non funzionava ma l'elettronica è sempre aeb quindi io dicevo che non sarebbe cambiato niente, gli ultimi aggiornamenti che avevo sentito erano che la macchina andava male anche con l'omegas e che era stata alla Landi a Reggio comunque senza grandi risultati. Io ho fatto Audi A4 turbo, Saab turbo, Volvo turbo a metano e secondo me la Lancia k proprio non va, andrebbe con miscelatore e il classico polmone ma con prestazioni notevolmente ridotte, quindi secondo me se vieni rimborsato stai bene attento a ricominciare un'altra odissea magari con brc che la sede si trova a Cherasco di Cuneo e i miracoli non li fanno neppure loro.

 

 

Altra cosa importantissima le valvole della k non sono idrauliche quindi bisogna registrarle e l'impiego di flashlube risulta difficile perchè la pressione del turbo sparerebbe indietro l'olio a meno che non compensi la pressione del contenitore con un tubo collegato alla pressione dei collettori ma c'è il rischio che gonfiandolo a 1 bar possa rompersi il contenitore, ti saluto se vuoi qualche informazione contattami pure.

 

 

Questa ultima parte risulta errata in quanto la K 2.0 turbo 20v ha le valvore idrauliche autoregistranti, l'Installatore si scusa di questa imprecisione.

 

 

Questo è quanto!!!! ;)

Link to post
Share on other sites

La saga continua.... :ph34r:

 

Il 30 Aprile 2007 tramite il mio legale già sapevo che si sarebbe chiesto un rinvio in quanto il CTU ha depositato la perizia venerdì 27 Aprile e quindi c'è stato poco tempo per ambo le parti a preparare le proprie "rimostranze".

 

Rimandato tutto al 11 Giugno 2007 con la presenza della CTU per avere delucidazioni in merito alla Sua perizia.

 

Una breve panoramica, sostanzialmente e in modo molto approssimativo la CTU (devo dire che non si è voluta sbilanciare più di tanto, chissà perché!!!!) sostiene che non avendo provato l'auto con l'impianto originale causa rottura della centralina, non può esporsi in merito ma con la centralina nuova sono scomparsi gli spegnimenti a freddo, la differenza di prestazioni fra benzina e metano c'è ma è accettabile, per quanto riguarda lo spunto in partenza ci sono degli impuntamenti sia a benzina che a metano.

 

La CTU scrive (è solo una parte di quanto appare sulla sua perizia) " Dalle prove dirette è emerso (sostanzialmente) un comportamento similare in entrambe le condizioni di alimentazione; è stato comunque possibile rilevare una diversa potenza (ridotta) con alimentazione a metano, valutazione che da prove dirette di guida è comunque da ritenersi "accettabile" vista la diversa alimentazione.

 

In ordine di partenza da fermo, anche con ripresa della marcia rapida, sono stati rilevati impuntamenti sia con alimentazione a gas metano che a benzina ed il veicolo doveva essere quindi aiutato aumentando il numero di giri del motore agendo sulla frizione.

 

Quanto appena scritto fa parte delle conclusioni inerente il terzo incontro delle operazioni peritali svoltasi il 16 Aprile 2007.

 

Non ha mai menzionato la parola strattonamento e ancora meno l'entità di quanto egli ha rilevato.

 

La Landi mi chiede il rimborso delle spese per la sostituzione della centralina perché tale componente si è guastato per pura fatalità. E si che dovrebbe essere in garanzia in quanto mi era stata sostituita nel maggio 2005 (vedere a pag. 2 della discussione) sembra quasi che queste centraline durino 18 mesi al massimo, almeno nel mio caso.

 

Ma, io ero pronto a pagarla ancora la volta scorsa, hanno tanto insistito per lasciare a loro l'incombenza e poi se ne escono con queste sparate.

 

Udite, udite...

 

Il CT della Landi Renzo nella Sua memoria scrive (è solo una parte di quanto afferma sulla Sua memoria)

 

" I moderni motori installati sulle vetture in produzione, se alimentati a metano perdono di prestazioni sia in accelerazione che in velocità massima, con un calo ponderato (vedi prove della rivista Quattroruote) di circa un 5-10% rispetto alle prestazioni a benzina e a seconda delle motorizzazioni, il veicolo in esame vista l'esuberanza di Kw, circa 160 ritengo che abbia perso in prestazioni generali non più del 5%.

 

Solo il 5%!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :o

 

Finalmente ho saputo ufficialmente quanto dovrebbe essere la perdita di prestazioni con alimentazione a metano, bene, molto bene. ;)

 

Sto ponderando di eseguire la fatidica prova al banco, non tanto per l'accelerazione da fermo che non si può fare ma per accertare l'effettiva perdita di potenza, da quando ho letto quel 5-10% in meno mi continua a frullare nel cervello, conoscendomi alla fine molto probabilmente la farò. ;)

 

Quanto ho menzionato sono solo alcune parti prese dalla perizia quindi non pretendo che le prendiate per oro colato ma dove scrivo "il ... scrive", quelle sono scritte, ma non da me, io le ho solo riportate qui.

 

Per le mie memorie dopo la prossima udienza.

 

Alla prossima ragazzi!!!!

Link to post
Share on other sites

Ciao,

la perdita di potenza in un impianto iniettato metano è di circa 8-12% con variatore, senza variatore da 15- a 25%.

Sui motori turbo, esiste anche il problema della coppia, che nel momento dello spunto è già bassa di suo, quindi con impianto a metano la berdita è molta.

Se vai a fare due lanci su un banco prova, non fare provare con motore in tiro da 3000 giri in su, ma prova molto basso di giri, quando il turbo non lavora, esempio 1000 giri, vedrai la differenza specialmente a giri iniziali.

Ciao

Link to post
Share on other sites

L'auto in questione ha l'overboost, cambia qualcosa per la prova al banco?

 

Quando mi sono informato mi dicevano che sarebbero partiti da circa 3000 g/m, con una marcia alta, penso 4° o 5°,quest'auto entra in coppia a 3200 g/m circa.

 

Confermi lo stesso il lancio sui 1000 g/m.

 

Grazie, ciao

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
E.... l'avventura continua!!!!

In occasione di manutenzione varia nonchè¨ revisione biennale, ho pensato di farla eseguire al mio installatore.

Il co era fuori alla grande.

Possibile causa qualche iniettore che sgocciolava.

Rimedio: pulizia con ultrasuoni.

Risultato: revisione superata.

E si che quando mi lamentavo dell'eccessivo consumo di benzina per le partenze mi ha sempre risposto, meglio, non avrai mai problemi con gli iniettori della benzina!!!!!!

Costo pulizia per ogni singolo iniettore 10 euro, manodopera esclusa chiaramente.

Quando ha provato la vettura "fortunatamente" si è accorto di un funzionamento anomalo.

Cosa che avevo già comunicato prima.

Qualche giorno prima a caldo in mezzo al traffico. tiro la seconda e l'auto inizia ad andare a singhiozzo, poi si blocca l'alimentazione, rilascinando e accelerando leggermente andava normalmente.

Il giorno dopo mancata commutazione a metano in automatico.

Risultato mi ha sostituito la centralina omegas (in garanzia) con una nuova (non revisionata).

Guarda caso sull'adesivo posto sulla stessa compare la scritta 5-6-8 cilindri!!!!

La vettura sembra funzionare meglio, ma devo fare un pò piu di strada per accertare meglio.

Sono sempre in attesa dei famigerati iniettori med che pare provengano da "marte".

A risentirci.

Ciao.

 

 

 

Un saluto a tutti.

 

Mi autoquoto in quanto il Lunedì 14 Maggio 2007 ho eseguito la revisione biennale con tanto di bollino blu.

 

Revisione superata a pieni voti specialmente per quanto riguarda l'alimentazione, gas di scarico con alimentazione a benzina perfettamente nella norma, meglio di così non si può a detta del Tecnico (candele con 32000 km di pecorrenza, sono quelle che mi mise l'installatore nel Giugno 2005).

 

Questa volta niente iniettori che sgocciolano!!!!!!!! :angry: a riprova che la volta precedente ne ha approfittato secondo me.

 

A questo punto visto che la Landi sostiene il malfunzionamento dell'auto anche a benzina se ciò fosse vero dovrebbe ripercuotersi anche sui gas di scarico: o sbaglio??

 

Guarda caso!!!!! l'autofficina dove mi sono rivolto per la revisione è una concessionaria Lancia autorizzata, ho chiesto al capo officina di provare l'auto alimentata a benzina in 4a intorno ai 2000 g/m per vedere se carpiva qualche anomalia. ;)

 

Il motore gira come un violino, questa è stata la Sua affermazione, nessun segno di strattonamenti, quando poi ho commutato a metano si è reso subito conto dell'anomalia.

 

 

 

Anche Lui qualche giorno fà ha provato una K (è di un loro cliente) come la mia, a metano che però andava decisamente peggio, ha chiesto al proprietario se si era rivolto al suo installatore per farsela sistemare.

 

Per risposta ha riferito che l'installatore ritiene corretto il funzionamento.

 

Ho chiesto di potermi mettere in contatto con questa persona vediamo se mi riesce, mi sa tanto che è la K di cui mi aveva informato l'altro installatore.

 

Saluti e alla prossima. B)

Link to post
Share on other sites

La presente per informarvi che le cose stanno peggiorando "a metano". :unsure:

 

L'auto borbotta nel range da 2000 a 3000 g/m, ogni tanto marciando a bassa velocità l'alimentazione risulta molto ruvida, il minimo irregolare e quando si tenta di accelerare lo fa con molto ritardo quindi si deve premere più a fondo l'acceleratore, al momento questi inconvenienti si verificano qualche volta durante l'arco della giornata, il borbottio è sempre presente. :)

 

Andiamo avanti. :D

Link to post
Share on other sites

Svelato il "mistero" ;) è saltato un iniettore nel rail da 3 (il mio impiato monta 2 rail, uno da due e uno da tre).

 

Un iniettore posto sul rail da due pare funzionare alle volte si e alle volte no ma è da verificare piu approfonditamente.

 

In poche parole giravo a 4 cilindri; non sempre perchè ogni tanto andava; ma molto spesso.

Così mi toccherà girare a benzina, diciamo :angry: ........per :angry: ........un mesetto abbondante??? :angry: :angry:

Questo impianto dopo solo 32000 km sta letteralmente cadendo a pezzi. :angry: :angry:

Gli iniettori sono in garanzia fino a Giugno 2007, l'installatore a cui mi sono rivolto per la verifica mi dice che viene sostituito solo l'iniettore guasto e non tutto il gruppo.

Ma se questo è giunto alla fine gli altri saranno alla frutta. :angry:

 

Dimenticavo, fino ad ora nessuno (tranne me è un pò che lo so ma volevo vedere se qualcuno se ne accorgeva) si è accorto che un manicotto che va ad un iniettore perde metano. :angry:

 

Saluti.

Link to post
Share on other sites

Sti omegas(ma gira gira...)su auto turbo con potenze elevate sembra che funzionino solo a patto di pregare un santo potente!!

Io sono convinto che Landi ti pagherà un bel risarcimento se il tuo avvocato sa il fatto suo(come emerge da altre sentenze)non che imputi tutta la colpa a loro, loro gli impianti li costruiscono e l'istallatore li monta....senza esperienza e senza che sia richiesta nessuna esperienza (tutti si improvvisano istallatori ma quasi nessuno sa registrarli con il pc, indispensabile per qualsiasi tipo di impianto recente....)

Non è la prima che va male......e purtroppo credo non sarà neanche l'ulitma......

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Un saluto a tutti. :)

 

Oggi 11 Giugno 2007 ennesima udienza, il Giudice di Pace avrebbe voluto chiudere la pratica ma :( ..... i nuovi sviluppi (rottura dell'iniettore) e le lacune nonchè interrogativi lasciati in sospeso dalla CTU hanno dato adito a chiamarla per un ragguaglio quindi si rimanda tutto al 4 Luglio con la grande sfiga che non potrò per il momento far riparare l'iniettore ;) :( , 85 euro di benzina per percorrere 525 km andando quasi sempre tranquillamente.

 

 

 

Di seguito le mie note conclusive trasmesse al CTU:

 

 

 

OGGETTO: Memorie conclusive.

 

Con riferimento alla prova su strada delle Lancia K targata ------- di mia proprietà in data 16 Aprile 2007 evidenzio le mie considerazioni.

 

Strattonamenti: Detta anomalia - che personalmente non ho avvertito - con l'alimentazione a benzina non si è mai presentata fino al giorno della prova (16 aprile 2007), così come non si è mai manifestata in occasione delle precedenti prove eseguite nel corso della CTU, nonostante l'auto fosse stata provata anche in percorsi autostradali.

 

Si tratterebbe comunque di un fenomeno minimale, che non a caso è stato avvertito dal solo CTP della Landi; sinceramente io ho avvertito solo alcune lievi vibrazioni provocate dal manto stradale, rispetto alle quali anche il C.T.U. ha espresso - se ben ricordo - perplessità.

Ancora, due considerazioni.

 

Se i presunti strattonamenti con l'alimentazione a benzina fossero stati presenti, perché il sig. Installatore - che ha avuto a disposizione l'auto molteplici volte - non se ne è mai accorto ? Perché mai li ha menzionati ?

 

Perché la Landi Renzo - che è intervenuta per un'intera giornata sull'auto in questione presso il proprio reparto tecnico, eseguendo prove su strada con due Tecnici a bordo (uno guidava mentre l'altro eseguiva gli opportuni settaggi con un computer portatile) - mai ha obbiettato nulla a riguardo ?

 

A fronte di quanto su descritto devo intuire che l'installatore e/o la Landi Renzo o non si sono applicati sufficientemente per risolvere la questione o hanno grosse lacune in materia.

 

Gli strattonamenti (non presenti con alimentazione a benzina, confermo) ma presenti con l'alimentazione a metano, verificati anche dal mio Legale, sono apparsi dopo la sostituzione in toto dell'impianto (centralina, iniettori, riduttore di pressione) e sono stati riscontrati sia dall'Installatore che dalla Landi Renzo, che non li hanno contestati. Se così non fosse, mi avrebbero dato del visionario.

 

Su consiglio dell'installatore ha fatto sostituire alcuni componenti elettrici dell'auto (bobine di accensione) onde eliminare il problema, ho fatto anche sotituire (inutilmente) le candele.

 

Risultato ? Nessun miglioramento.

 

A questo punto mi viene da pensare più ad una (parziale, ma evidente) incompatibilità dell'impianto con l'auto in questione, certo non a problemi dell'auto stessa.

 

Ma ho voluto andar in fondo alla questione: ho telefonato alla Concessionaria Lancia di .......... per avere lumi; mi hanno risposto (il CTU può verificarlo, se ritiene) che non può, anche un guasto del variatore di fase dell'auto non potrebbe mai causare degli strattonamenti a benzina (tale componente - in caso di avaria - manifesta sintomi del tutto differenti).

 

Spunto con partenza da fermo: pur considerando le prove effettuate su strada sgombra (senza traffico) rimango molto scettico sull'entità della differenza di prestazioni, che considero invece notevolissima, al contrario del CTU e dei CTP i Controparte.

 

Prova ne è, secondo me, che il CTU si è opposto ad eseguire la prova in mezzo al traffico, per le situazioni pericolose che si potevano creare.

 

Ma io l'auto la uso nel traffico, non posso inventarmi le strade sgombre abitando in città e dovendo andare al lavoro !

 

Comunque la decisione del CTU conferma quanto ho sempre sostenuto e cioè che, con l'alimentazione a metano, questa vettura è obiettivamente pericolosa nell'uso cittadino, a meno che il guidatore non sia estremamente abile. E, infatti, io non mi fido a prestare l'auto a nessuno, tantomeno ai miei cari !!

 

E' un dato di fatto che con il metano si debba "giocare" di più con la frizione ma in questo caso si deve "giocare" decisamente troppo.

 

Indicatore di metano: Tale componente attualmente non funziona, questo è il dato di fatto.

 

Se tale malfunzionamento dipenda da mancate regolazioni o da effettiva difettosità dello stesso non è importante a mio giudizio in questa sede.

 

Sia l'Installatore che la Landi hanno avuto molteplici occasioni per sistemarlo ma se ne sono sempre lavate le mani.

 

Vorrei vedere un preventivo con il prezzo (anche della manodopera) per la sostituzione del componente, non penso proprio che con 25 euro (cifra menzionata dall'Installatore) si possa mettere in conformità tale apparecchio, visto che anche gli interventi più semplici implicano il ricovero dell'auto presso l'officina (tra l'altro costringendomi a rimanere senza auto).

Questo è quanto, a risentici. B)

Link to post
Share on other sites

ciao,

 

sono nuovo di questo forum e ho riscontrato dei problemi con la mia Lancia Delta 1.8 del 1994, simili ai tuoi.

 

Stamattina ho inviato anche un nuovo topic sul mio problema.

 

Non sono un "tecnico" però provo a dire la mia ben consapevole di spararla grossa: il tuo problema non potrebbe essere generato ad una cattiva alimentazione della centralina?

 

Inoltre per tutto il tempo, pazienza e denaro che hai speso, non hai pensato di cambiare macchina e farti montare l'impianto che già possiedi su una che sicuramente lo supporta?

 

In bocca al lupo per tutto.

Link to post
Share on other sites
ciao,

Inoltre per tutto il tempo, pazienza e denaro che hai speso, non hai pensato di cambiare macchina e farti montare l'impianto che già possiedi su una che sicuramente lo supporta?

In bocca al lupo per tutto.

 

 

 

Penso che la soluzione che hai indicato sia un pò troppo onerosa per le mie tasche. :ph34r:

 

Pensi che l'nstallatore mi avrebbe smontato e rimontato tutto gratis? :lol:

 

Per lui la macchina è sempre andata bene. :huh:

 

Quanti soldi avrei perso con la svalutazione di quest'auto considera che attualmente vale circa 3000 euro contro i 10400+2200 per l'impianto che ho speso, inoltre dovresti trovare un acquirente, cosa assai difficile perchè chi compra auto come questa, chi lo fa è per installare l'impianto a metano. ;)

 

Diciamo che la Tua soluzione mi sarebbe costata un 10000 euro abbondanti, avrei perso un possibile risarcimento e potenzialmente poteva accadermi ancora la stessa cosa.

 

Ma alla base c'era la mancanza di fondi. :ph34r:

 

Ciao.

Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

hai ragione, ma hai una pazienza da Santo. Per il montaggio forse l'installatore per "levarti dalle p...." l'avrebbe fatto anche gratis.

 

Da quello che mi dici deduco che il problema non sia nella macchina in sè ma nella cattiva installazione e qualità dell'impianto.

 

Il mio elettrauto (non l'installatore) quando a visto il vano motore si è messo le mani nei capelli perchè ha notato che la parte elettronica/elettrica dell'impianto era stata fatta con i piedi. (cavi elettrici della prima guerra mondiale ed in parte scoperti o mal isolati). E meno male che prima di effettuare l'acquisto avevo detto al mio installatore almeno 10 volte "mi raccomando che tutto sia fatto a regola d'arte".

 

Credo che il problema sia da ricercare nella serietà e disponibilità dell'installatore e della casa produttrice dell'impianto. Il sospetto è che l'installatore conosce già i problemi che l'autovettura potrebbe avere con l'impianto a metano e che si guarda bene dal riferirli. (non tutti gli installatori naturalmente). Vogliono solo guadagnare il massimo spendendo il meno possibile. Io naturalmente parlo della mia esperienza personale e in generale sono poco soddisfatto dell'acquisto e del servizio "post-vendita". Purtoppo nella mia zona esiste un solo installatore ed un solo distributore a metano, quindi o mangi la minestra o ti butti dalla finestra.

 

Ciao

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...