Jump to content

Quando le candele non bastano


Post consigliati

Dopo avere sostituito bobina cavi e tante candele (anche le FR7DC), sono giunto alla conclusione che quando il motore si scalda a bassi regimi (tra 1800 e 3000 giri) le candele anche strette a 0,7 con le punte in Platino, non ce la fanno ad accendere il gpl, specie quello di bassa qualita' :lol: . Ascoltando i disturbi sulla radio in onde medie, e' evidente che la centralina agisce gia' sull'intensita' delle scintille in quanto in accelerazione i disturbi sono piu' marcati. :lol:

Esiste un modo per emulare questa condizione e fare in modo da avere una tensione piu' alta anche ai bassi regimi ed evitare il singhiozzo del motore specie con il condizionatore acceso ??

Oppure, esiste un qualche cosa tipo survoltore o triplicatore che si puo' inserire sui fili delle candele o altro??

Grazie

Marco

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 34
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Dopo avere sostituito bobina cavi e tante candele (anche le FR7DC), sono giunto alla conclusione che quando il motore si scalda a bassi regimi (tra 1800 e 3000 giri) le candele anche strette a 0,7 con le punte in Platino, non ce la fanno ad accendere il gpl, specie quello di bassa qualita' ;) . Ascoltando i disturbi sulla radio in onde medie, e' evidente che la centralina agisce gia' sull'intensita' delle scintille in quanto in accelerazione i disturbi sono piu' marcati. ;)

Esiste un modo per emulare questa condizione e fare in modo da avere una tensione piu' alta anche ai bassi regimi ed evitare il singhiozzo del motore specie con il condizionatore acceso ??

Oppure, esiste un qualche cosa tipo survoltore o triplicatore che si puo' inserire sui fili delle candele o altro??

Grazie

Marco

Veramente è stato detto più volte nel forum che col GPL non ci vogliono le candele al Platino...

Sicuro che siano le candele e non la carburazione?

Link to post
Share on other sites

Dopo avere sostituito bobina cavi e tante candele (anche le FR7DC), sono giunto alla conclusione che quando il motore si scalda a bassi regimi (tra 1800 e 3000 giri) le candele anche strette a 0,7 con le punte in Platino, non ce la fanno ad accendere il gpl, specie quello di bassa qualita' :angry: . Ascoltando i disturbi sulla radio in onde medie, e' evidente che la centralina agisce gia' sull'intensita' delle scintille in quanto in accelerazione i disturbi sono piu' marcati. <_<

Esiste un modo per emulare questa condizione e fare in modo da avere una tensione piu' alta anche ai bassi regimi ed evitare il singhiozzo del motore specie con il condizionatore acceso ??

Oppure, esiste un qualche cosa tipo survoltore o triplicatore che si puo' inserire sui fili delle candele o altro??

Grazie

Marco

Veramente è stato detto più volte nel forum che col GPL non ci vogliono le candele al Platino...

Sicuro che siano le candele e non la carburazione?

Beh, diciamo che con le candele al platino ho ottenuto le migliori prestazioni ottenibili cambiando le candele solo che presumo durino nelle prestazioni di piu'. A benzina va' ottimamente mentre a gpl soffre di problemi saltuari in accelerazione quando il motore e' molto caldo che, peraltro, ho sempre avuto anche con diverse candele. Considera che se "tiro le marce" il problema non si verifica forse perche' affondo con l'acceleratore e il compressore dell'aria condizionata staccandosi, non aggiunge altri problemi.

Ho letto di altre candele sul Forum ma se mi suggerisci qualche post significativo sarei felice.

Tanto la chiave a snodo per le candele l'ho comprata e devo ammortizzarla ! :lol:

Grazie

Marco

Link to post
Share on other sites

Dopo avere sostituito bobina cavi e tante candele (anche le FR7DC), sono giunto alla conclusione che quando il motore si scalda a bassi regimi (tra 1800 e 3000 giri) le candele anche strette a 0,7 con le punte in Platino, non ce la fanno ad accendere il gpl, specie quello di bassa qualita' :angry: . Ascoltando i disturbi sulla radio in onde medie, e' evidente che la centralina agisce gia' sull'intensita' delle scintille in quanto in accelerazione i disturbi sono piu' marcati. <_<

Esiste un modo per emulare questa condizione e fare in modo da avere una tensione piu' alta anche ai bassi regimi ed evitare il singhiozzo del motore specie con il condizionatore acceso ??

Oppure, esiste un qualche cosa tipo survoltore o triplicatore che si puo' inserire sui fili delle candele o altro??

Grazie

Marco

Veramente è stato detto più volte nel forum che col GPL non ci vogliono le candele al Platino...

Sicuro che siano le candele e non la carburazione?

Beh, diciamo che con le candele al platino ho ottenuto le migliori prestazioni ottenibili cambiando le candele solo che presumo durino nelle prestazioni di piu'. A benzina va' ottimamente mentre a gpl soffre di problemi saltuari in accelerazione quando il motore e' molto caldo che, peraltro, ho sempre avuto anche con diverse candele. Considera che se "tiro le marce" il problema non si verifica forse perche' affondo con l'acceleratore e il compressore dell'aria condizionata staccandosi, non aggiunge altri problemi.

Ho letto di altre candele sul Forum ma se mi suggerisci qualche post significativo sarei felice.

Tanto la chiave a snodo per le candele l'ho comprata e devo ammortizzarla ! :lol:

Grazie

Marco

Io da quel che ho capito le migliori sono le Bosch a punta unica con stesso grado termico delle originali...

Se il problema si ripresenta con tutte le candele forse non sono quelle il problema, no?

A me sembra che tu abbia problemi di carburazione, forse oserei dire grassa...

Link to post
Share on other sites

Dopo avere sostituito bobina cavi e tante candele (anche le FR7DC), sono giunto alla conclusione che quando il motore si scalda a bassi regimi (tra 1800 e 3000 giri) le candele anche strette a 0,7 con le punte in Platino, non ce la fanno ad accendere il gpl, specie quello di bassa qualita' :angry: . Ascoltando i disturbi sulla radio in onde medie, e' evidente che la centralina agisce gia' sull'intensita' delle scintille in quanto in accelerazione i disturbi sono piu' marcati. <_<

Esiste un modo per emulare questa condizione e fare in modo da avere una tensione piu' alta anche ai bassi regimi ed evitare il singhiozzo del motore specie con il condizionatore acceso ??

Oppure, esiste un qualche cosa tipo survoltore o triplicatore che si puo' inserire sui fili delle candele o altro??

Grazie

Marco

Veramente è stato detto più volte nel forum che col GPL non ci vogliono le candele al Platino...

Sicuro che siano le candele e non la carburazione?

Beh, diciamo che con le candele al platino ho ottenuto le migliori prestazioni ottenibili cambiando le candele solo che presumo durino nelle prestazioni di piu'. A benzina va' ottimamente mentre a gpl soffre di problemi saltuari in accelerazione quando il motore e' molto caldo che, peraltro, ho sempre avuto anche con diverse candele. Considera che se "tiro le marce" il problema non si verifica forse perche' affondo con l'acceleratore e il compressore dell'aria condizionata staccandosi, non aggiunge altri problemi.

Ho letto di altre candele sul Forum ma se mi suggerisci qualche post significativo sarei felice.

Tanto la chiave a snodo per le candele l'ho comprata e devo ammortizzarla ! :lol:

Grazie

Marco

Io da quel che ho capito le migliori sono le Bosch a punta unica con stesso grado termico delle originali...

Se il problema si ripresenta con tutte le candele forse non sono quelle il problema, no?

A me sembra che tu abbia problemi di carburazione, forse oserei dire grassa...

E come si fa'? Tolgo il filtro dell'aria e provo??

Il gasista mi ha detto che devo ricambiare la bobina e i cavi perche' spesso muoiono da giovani ma non ci credo troppo...

D'altro canto la mappatura della centralina del gpl avviene in automatico a temperatura ambiente forse dovrei farla ripetere a motore molto caldo, Si tratta di uno Stargas Polaris.

Ciao e grazie

Marco

Link to post
Share on other sites

Dopo avere sostituito bobina cavi e tante candele (anche le FR7DC), sono giunto alla conclusione che quando il motore si scalda a bassi regimi (tra 1800 e 3000 giri) le candele anche strette a 0,7 con le punte in Platino, non ce la fanno ad accendere il gpl, specie quello di bassa qualita' :angry: . Ascoltando i disturbi sulla radio in onde medie, e' evidente che la centralina agisce gia' sull'intensita' delle scintille in quanto in accelerazione i disturbi sono piu' marcati. <_<

Esiste un modo per emulare questa condizione e fare in modo da avere una tensione piu' alta anche ai bassi regimi ed evitare il singhiozzo del motore specie con il condizionatore acceso ??

Oppure, esiste un qualche cosa tipo survoltore o triplicatore che si puo' inserire sui fili delle candele o altro??

Grazie

Marco

Veramente è stato detto più volte nel forum che col GPL non ci vogliono le candele al Platino...

Sicuro che siano le candele e non la carburazione?

Beh, diciamo che con le candele al platino ho ottenuto le migliori prestazioni ottenibili cambiando le candele solo che presumo durino nelle prestazioni di piu'. A benzina va' ottimamente mentre a gpl soffre di problemi saltuari in accelerazione quando il motore e' molto caldo che, peraltro, ho sempre avuto anche con diverse candele. Considera che se "tiro le marce" il problema non si verifica forse perche' affondo con l'acceleratore e il compressore dell'aria condizionata staccandosi, non aggiunge altri problemi.

Ho letto di altre candele sul Forum ma se mi suggerisci qualche post significativo sarei felice.

Tanto la chiave a snodo per le candele l'ho comprata e devo ammortizzarla ! :lol:

Grazie

Marco

Io da quel che ho capito le migliori sono le Bosch a punta unica con stesso grado termico delle originali...

Se il problema si ripresenta con tutte le candele forse non sono quelle il problema, no?

A me sembra che tu abbia problemi di carburazione, forse oserei dire grassa...

E come si fa'? Tolgo il filtro dell'aria e provo??

Il gasista mi ha detto che devo ricambiare la bobina e i cavi perche' spesso muoiono da giovani ma non ci credo troppo...

D'altro canto la mappatura della centralina del gpl avviene in automatico a temperatura ambiente forse dovrei farla ripetere a motore molto caldo, Si tratta di uno Stargas Polaris.

Ciao e grazie

Marco

Sicuramente la taratura va fatta a regime...

Togliere il filtro sarebbe una prova quanto meno approssimativa, rischi di essere magro dopo e quindi quando acceleri a fondo la macchina affoga...

Prima di cambiare cavi e bobine cerca di capire se il problema è realmente quello...

Cmq sono tutti consigli spassionati, non sono un meccanico...

Link to post
Share on other sites

Dopo avere sostituito bobina cavi e tante candele (anche le FR7DC), sono giunto alla conclusione che quando il motore si scalda a bassi regimi (tra 1800 e 3000 giri) le candele anche strette a 0,7 con le punte in Platino, non ce la fanno ad accendere il gpl, specie quello di bassa qualita' B) . Ascoltando i disturbi sulla radio in onde medie, e' evidente che la centralina agisce gia' sull'intensita' delle scintille in quanto in accelerazione i disturbi sono piu' marcati. B)

Esiste un modo per emulare questa condizione e fare in modo da avere una tensione piu' alta anche ai bassi regimi ed evitare il singhiozzo del motore specie con il condizionatore acceso ??

Oppure, esiste un qualche cosa tipo survoltore o triplicatore che si puo' inserire sui fili delle candele o altro??

Grazie

Marco

 

Scusa ma non avevo capito che hai come vettura una ancia Zeta turbo.

Adessso è tutto chiaro

Che impianto hai installato marca e modello

Disponi del softwere e del cablaggio interfaccia di connessione

 

 

Ciao

Link to post
Share on other sites

Dopo avere sostituito bobina cavi e tante candele (anche le FR7DC), sono giunto alla conclusione che quando il motore si scalda a bassi regimi (tra 1800 e 3000 giri) le candele anche strette a 0,7 con le punte in Platino, non ce la fanno ad accendere il gpl, specie quello di bassa qualita' :angry: . Ascoltando i disturbi sulla radio in onde medie, e' evidente che la centralina agisce gia' sull'intensita' delle scintille in quanto in accelerazione i disturbi sono piu' marcati. <_<

Esiste un modo per emulare questa condizione e fare in modo da avere una tensione piu' alta anche ai bassi regimi ed evitare il singhiozzo del motore specie con il condizionatore acceso ??

Oppure, esiste un qualche cosa tipo survoltore o triplicatore che si puo' inserire sui fili delle candele o altro??

Grazie

Marco

 

Scusa ma non avevo capito che hai come vettura una ancia Zeta turbo.

Adessso è tutto chiaro

Che impianto hai installato marca e modello

Disponi del softwere e del cablaggio interfaccia di connessione

 

Ebbene si <_< e' proprio una zeta turbo che forse prima di portarla allo sfascio, riusciro' a far andare rotonda :angry:

Il modello e' un Polaris (che pero' si tara col programma Pegasus) della Stargas che lavora in modalita' full group. Appena istallato mi ha dato vari problemi di seghettamento sopratutto ai pieni di potenza che ho risolto (alla fine dopo un paio di anni) eliminando l'elettrovalvola B) del turbo (quella dietro la vaschetta come da suggerimento di questo prezioso Forum) :) . Il vuoto di potenza non c'e piu' ma e' rimasto questo fenomeno a motore caldo <_< . I matrix sono nuovi da Luglio e il gas e' pulito. Posso usare con confidenza l'interfaccia e il sw dell'istallatore che oramai istalla ben altri impianti B) .

La pressione e' circa a 1,3 e la sonda Lambda e' OK, pendola bene e la taratura l'ho fatta a circa 90 gradi del gas col condizionatore acceso.

Pendo dai tuoi suggerimenti preziosi ;) (Non mi parlare di getti lunghi pero')

Ciao

Marco

Link to post
Share on other sites

Dopo avere sostituito bobina cavi e tante candele (anche le FR7DC), sono giunto alla conclusione che quando il motore si scalda a bassi regimi (tra 1800 e 3000 giri) le candele anche strette a 0,7 con le punte in Platino, non ce la fanno ad accendere il gpl, specie quello di bassa qualita' :angry: . Ascoltando i disturbi sulla radio in onde medie, e' evidente che la centralina agisce gia' sull'intensita' delle scintille in quanto in accelerazione i disturbi sono piu' marcati. <_<

Esiste un modo per emulare questa condizione e fare in modo da avere una tensione piu' alta anche ai bassi regimi ed evitare il singhiozzo del motore specie con il condizionatore acceso ??

Oppure, esiste un qualche cosa tipo survoltore o triplicatore che si puo' inserire sui fili delle candele o altro??

Grazie

Marco

 

Scusa ma non avevo capito che hai come vettura una ancia Zeta turbo.

Adessso è tutto chiaro

Che impianto hai installato marca e modello

Disponi del softwere e del cablaggio interfaccia di connessione

 

Ebbene si <_< e' proprio una zeta turbo che forse prima di portarla allo sfascio, riusciro' a far andare rotonda :angry:

Il modello e' un Polaris (che pero' si tara col programma Pegasus) della Stargas che lavora in modalita' full group. Appena istallato mi ha dato vari problemi di seghettamento sopratutto ai pieni di potenza che ho risolto (alla fine dopo un paio di anni) eliminando l'elettrovalvola B) del turbo (quella dietro la vaschetta come da suggerimento di questo prezioso Forum) :) . Il vuoto di potenza non c'e piu' ma e' rimasto questo fenomeno a motore caldo <_< . I matrix sono nuovi da Luglio e il gas e' pulito. Posso usare con confidenza l'interfaccia e il sw dell'istallatore che oramai istalla ben altri impianti B) .

La pressione e' circa a 1,3 e la sonda Lambda e' OK, pendola bene e la taratura l'ho fatta a circa 90 gradi del gas col condizionatore acceso.

Pendo dai tuoi suggerimenti preziosi ;) (Non mi parlare di getti lunghi pero')

Ciao

Marco

 

Ascoltami bene

Se vuoi risolvere il problema devi collaborare

Fammi una foto di dove hai forato ilcollettore in questa auto è determinante.

Come sei messo a regolazione valvole di scarico

smonta il coperchio e misurale non è difficile

Registrarle invece è una vera rogna e questo motorre purtoppo punta abbastanza

 

Aspetto le foto ciao

Link to post
Share on other sites

Dopo avere sostituito bobina cavi e tante candele (anche le FR7DC), sono giunto alla conclusione che quando il motore si scalda a bassi regimi (tra 1800 e 3000 giri) le candele anche strette a 0,7 con le punte in Platino, non ce la fanno ad accendere il gpl, specie quello di bassa qualita' :angry: . Ascoltando i disturbi sulla radio in onde medie, e' evidente che la centralina agisce gia' sull'intensita' delle scintille in quanto in accelerazione i disturbi sono piu' marcati. :D

Esiste un modo per emulare questa condizione e fare in modo da avere una tensione piu' alta anche ai bassi regimi ed evitare il singhiozzo del motore specie con il condizionatore acceso ??

Oppure, esiste un qualche cosa tipo survoltore o triplicatore che si puo' inserire sui fili delle candele o altro??

Grazie

Marco

 

Scusa ma non avevo capito che hai come vettura una ancia Zeta turbo.

Adessso è tutto chiaro

Che impianto hai installato marca e modello

Disponi del softwere e del cablaggio interfaccia di connessione

 

Ebbene si :D e' proprio una zeta turbo che forse prima di portarla allo sfascio, riusciro' a far andare rotonda :angry:

Il modello e' un Polaris (che pero' si tara col programma Pegasus) della Stargas che lavora in modalita' full group. Appena istallato mi ha dato vari problemi di seghettamento sopratutto ai pieni di potenza che ho risolto (alla fine dopo un paio di anni) eliminando l'elettrovalvola B) del turbo (quella dietro la vaschetta come da suggerimento di questo prezioso Forum) :) . Il vuoto di potenza non c'e piu' ma e' rimasto questo fenomeno a motore caldo :D . I matrix sono nuovi da Luglio e il gas e' pulito. Posso usare con confidenza l'interfaccia e il sw dell'istallatore che oramai istalla ben altri impianti B) .

La pressione e' circa a 1,3 e la sonda Lambda e' OK, pendola bene e la taratura l'ho fatta a circa 90 gradi del gas col condizionatore acceso.

Pendo dai tuoi suggerimenti preziosi ;) (Non mi parlare di getti lunghi pero')

Ciao

Marco

 

Ascoltami bene

Se vuoi risolvere il problema devi collaborare

Fammi una foto di dove hai forato ilcollettore in questa auto è determinante.

Come sei messo a regolazione valvole di scarico

smonta il coperchio e misurale non è difficile

Registrarle invece è una vera rogna e questo motorre purtoppo punta abbastanza

 

Aspetto le foto ciao

 

OK faro' la foto ma dove te la mando? Tieni conto che attualmente utilizzo i getti della iniezione liquida senza anima centrale che in un primo tempo avevamo tagliato di lunghezza appropriata a mo' di getti lunghi ma andava meglio con le sole guide a becco di flauto....ma forse i tubetti erano troppo stretti :unsure:

Per le valvole le punterie ora sono idrauliche perche' ho spaccato la testa a 150Kkm (ora ne ho oltre 260 K)e quella trovata aveva gia' valvole e punterie di una benzina seminuova non turbo ma, il fenomeno avveniva anche quando le punterie erano con gli spessori <_< : Lo ha sempre fatto ma solo a motore caldo :ph34r: .

La possibilita' concreta potrebbe essere in effetti la posizione dei fori dei getti che non e' mai variata e i siluri d'aria aspirata potrebbero veramente "infastidire" l'alimentazione ma solo a bassi regimi...

ciao

Link to post
Share on other sites

Ecco le foto non avevo notato il pulsante per gli allegati :lol:

ciao

 

Il punto dove hai forato va bene ma se entri quanto entri nel collettore

è importanta che il tubetto interno enti almeno 4 cm e che la sua sezione utile di passaggio sia di almeno

3 mm diversamete sei sottodimensionato.

 

Ascoltami per favore controlla il gioco delle valvole anche se hai cambiato testata non mi risulta che ci siano versioni con valvole autoregistranti

 

Verifica le resistenza del matrix anche se è nuovo non sui sa mai

 

Ciao

Link to post
Share on other sites

Ecco le foto non avevo notato il pulsante per gli allegati :)

ciao

 

Il punto dove hai forato va bene ma se entri quanto entri nel collettore

è importanta che il tubetto interno enti almeno 4 cm e che la sua sezione utile di passaggio sia di almeno

3 mm diversamete sei sottodimensionato.

 

Ascoltami per favore controlla il gioco delle valvole anche se hai cambiato testata non mi risulta che ci siano versioni con valvole autoregistranti

 

Verifica le resistenza del matrix anche se è nuovo non sui sa mai

 

Ciao

 

OK allora smonto i quattro tubetti e li cambio perche' quelli dell'iniez. liquida ricordo erano in tutto 3 cm quindi, solo un centimetrino circa nel collettore ma credo che i 3 mm di foro sia gia' rispettato.

Per la testata davvero ricordo dei rullini sui martelletti quando controllai un paio di anni or sono la cosa ...ma non dovrebbero soffiare in qualche modo con problemi anche al minimo?? Oppure, non si sarebbero gia' bruciate dato che sono diversi mesi che soffro?? :(

Ma come le verifico le bobine del matrix se a freddo va' sempre bene :huh: e va male solo tra 1500 e 2500 giri circa?? Il problema era comunque presente gia' con i vecchi matrix :(

 

In conclusione credo che, se mi dai la confidenza di grossi problemi con i getti corti (che mi sembra siano stati anche tagliati a filo del collettore :ph34r: prima dell'intervento sulla valvola del turbo) procedo immediatamente e mi adopero alla loro sostituzione ;) con altri piu' lunghi possibile, dipende tutto dall'angolazione della filettatura cioe' di quanto posso andare in probondita' senza sbattere contro l'altra parete del collettore <_< .....dopo rivediamo le punterie che forse possono essersi bloccate con tutto il ceramic power che ci ho messo :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r:

Ti aggiorno !!!!

Grazie

Marco

Link to post
Share on other sites

Ecco le foto non avevo notato il pulsante per gli allegati <_<

ciao

 

Il punto dove hai forato va bene ma se entri quanto entri nel collettore

è importanta che il tubetto interno enti almeno 4 cm e che la sua sezione utile di passaggio sia di almeno

3 mm diversamete sei sottodimensionato.

 

Ascoltami per favore controlla il gioco delle valvole anche se hai cambiato testata non mi risulta che ci siano versioni con valvole autoregistranti

 

Verifica le resistenza del matrix anche se è nuovo non sui sa mai

 

Ciao

 

OK allora smonto i quattro tubetti e li cambio perche' quelli dell'iniez. liquida ricordo erano in tutto 3 cm quindi, solo un centimetrino circa nel collettore ma credo che i 3 mm di foro sia gia' rispettato.

Per la testata davvero ricordo dei rullini sui martelletti quando controllai un paio di anni or sono la cosa ...ma non dovrebbero soffiare in qualche modo con problemi anche al minimo?? Oppure, non si sarebbero gia' bruciate dato che sono diversi mesi che soffro?? :(

Ma come le verifico le bobine del matrix se a freddo va' sempre bene :huh: e va male solo tra 1500 e 2500 giri circa?? Il problema era comunque presente gia' con i vecchi matrix :(

 

In conclusione credo che, se mi dai la confidenza di grossi problemi con i getti corti (che mi sembra siano stati anche tagliati a filo del collettore :) prima dell'intervento sulla valvola del turbo) procedo immediatamente e mi adopero alla loro sostituzione ;) con altri piu' lunghi possibile, dipende tutto dall'angolazione della filettatura cioe' di quanto posso andare in probondita' senza sbattere contro l'altra parete del collettore :) .....dopo rivediamo le punterie che forse possono essersi bloccate con tutto il ceramic power che ci ho messo :) :( :ph34r: :ph34r: :ph34r:

Ti aggiorno !!!!

Grazie

Marco

 

Non capisco di che rullini stai parlando!

Il tuo motore ha la cammes che appoggia direttamente sui piattelli e per regolare il gioco devi smontarli e sostituire una pastiglia calibrata posta fra la punteria ed il piattello stesso

 

Puoi inserire un tubo flessibile di rislan così esso assume le pieghe necessarie e così potrai entrare i famosi 4 cm di tubetto

 

Ciao

Link to post
Share on other sites

Niente da fare, le ho provate proprio tutte ma alla fine ho confermato che il problema proviene proprio dalle candele: Dopo circa 40-50 km le candele s'imbrattano di isolante del gpl (credo l'olio che puzza aggiunto) e la tensione della bobina non ce la fa piu' ad accendere. Ieri ho smontato le candele e pulite con uno straccio bagnato d'alcool, le ho rimontate ed e' sparito il problema; Ho girato nel quartiere fino a raggiungere i fatidici 90 gradi e niente...tutto perfetto. Stamani e' partita a scheggia e solo dopo 35 Km ha ricominciato lievemente a singhiozzare. Se passo a benzina e faccio qualche km dopo, poi, riva' bene per un po' come se si pulissero un pochino. Ho provato candele piu' calde e vanno meglio ma ho paura a bucare i pistoni. Esiste un modo per intervenire sulla centralina ed alzare la corrente al minimo sulle candele in quanto sento dalla radio AM che accelerando questa effettivamente aumenta ? Non so dove sbattere la testa.

Aiutooooo!!!!!

Marco

 

Se potessi passare automaticamente a benzina al minimo sarebbe una escamotage !

Come si fa' esiste un'accessorio??

Grazie

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...