Jump to content

Chiedo lumi sul sensore di pressione


opelagila

Post consigliati

Ciao a tutti,venerdì ho portato la mia daewoo nubira sw 1600 del 2000 (impianto originale della brc flying injection che non va per niente a gpl) da un altro installatore brc per un preventivo sulla sostituzione dell'impianto vecchio con uno nuovo mantenendo la bombola. Il meccanico ha attaccato il pc all'uscita dedicata e ha riscontrato un'anomalia: pressione troppo alta. Secondo lui lo smart va bene (l'ipotesi di un altro meccanico era di cambiarlo, diagnosi fatta senza vedere la vettura,costo 350 euri), potrebbe essere il sensore di pressione (detto anche map) o, in seconda ipotesi, il riduttore. Siccome il sensore costerebbe pochi soldi, vado dal ricambista Chevrolet per vedere se può procurarmelo. Il tipo (che è uno dei meccanici della Chevrolet) mi dice che se voglio me lo procura ma secondo lui non può essere il sensore perchè legge solo la pressione che gli arriva senza interferire sulla stessa, quindi sarebbe ininfluente (!) sul non funzionamento. Le ultime volte che l'impianto gpl andava, avevo il (solito) malfunzionamento ai bassi regimi (strattonava) ora ai bassi regimi non va proprio e agli alti regimi strattona (quindi è inutilizzabile).

Qualcuno può spiegarmi cosa fa esattamente sto benedetto sensore di pressione?

 

In un altro post ho letto che per il gpl vanno bene le candele ad 1 elettrodo, io ho messo da circa 14.000 km le bosch super 4 (a 4 elettrodi) e inizialmente (per almeno 5-6000 km) avevano ridotto il problema degli strattonamenti ai bassi regimi. Torno alle candele originali ad 1 elettrodo? Ovviamente l'auto a benzina va regolarmente.

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti,venerdì ho portato la mia daewoo nubira sw 1600 del 2000 (impianto originale della brc flying injection che non va per niente a gpl) da un altro installatore brc per un preventivo sulla sostituzione dell'impianto vecchio con uno nuovo mantenendo la bombola. Il meccanico ha attaccato il pc all'uscita dedicata e ha riscontrato un'anomalia: pressione troppo alta. Secondo lui lo smart va bene (l'ipotesi di un altro meccanico era di cambiarlo, diagnosi fatta senza vedere la vettura,costo 350 euri), potrebbe essere il sensore di pressione (detto anche map) o, in seconda ipotesi, il riduttore. Siccome il sensore costerebbe pochi soldi, vado dal ricambista Chevrolet per vedere se può procurarmelo. Il tipo (che è uno dei meccanici della Chevrolet) mi dice che se voglio me lo procura ma secondo lui non può essere il sensore perchè legge solo la pressione che gli arriva senza interferire sulla stessa, quindi sarebbe ininfluente (!) sul non funzionamento. Le ultime volte che l'impianto gpl andava, avevo il (solito) malfunzionamento ai bassi regimi (strattonava) ora ai bassi regimi non va proprio e agli alti regimi strattona (quindi è inutilizzabile).

Qualcuno può spiegarmi cosa fa esattamente sto benedetto sensore di pressione?

 

In un altro post ho letto che per il gpl vanno bene le candele ad 1 elettrodo, io ho messo da circa 14.000 km le bosch super 4 (a 4 elettrodi) e inizialmente (per almeno 5-6000 km) avevano ridotto il problema degli strattonamenti ai bassi regimi. Torno alle candele originali ad 1 elettrodo? Ovviamente l'auto a benzina va regolarmente.

 

Diffidare di chi fa diagnosi basate sulla casististica senza nemmeno vedere la vettura.

 

Il secondo se a pc attaccato ha visto e testato il difetto probabilmente ha ragione

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Il secondo meccanico ha individuato il problema (pressione troppo alta) ma mi ha detto che il software di quell'impianto è obsoleto e non dice da cosa dipende (il sensore era una delle 2 ipotesi insieme al riduttore).

Grazie della risposta

Link to comment
Share on other sites

In un altro post ho letto che per il gpl vanno bene le candele ad 1 elettrodo, io ho messo da circa 14.000 km le bosch super 4 (a 4 elettrodi) e inizialmente (per almeno 5-6000 km) avevano ridotto il problema degli strattonamenti ai bassi regimi. Torno alle candele originali ad 1 elettrodo? Ovviamente l'auto a benzina va regolarmente.

 

Avevo letto qualcosa sulle candele a 4 elettrodi, perchè volevo montarle anch'io nella mia auto. Se non ricordo male c'è un problema con la creazione della scintilla, i tempi e la sua propagazione il che può dare problemi nella auto (se non ricordo male, sopratutto se alimentate a Gpl).

Alla fine non le ho montate perchè avevo trovato una argomentazione intelligente sull'argomento, ma purtroppo non ricordo bene.

 

Per il resto non saprei cosa dire :D

 

Io proverei ad andare da almeno un'altro installatore, sopratutto se "di vecchia età", che magari ne consce le problematiche "a naso". Di solito sono i migliori.

Con 3 pareri, forse trovi la soluzione.

 

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

stamattina vado dal terzo meccanico brc, vediamo cosa dice e tocchiamo ferro. Riguardo le bosch super 4, avevo trovato notizie che, essendo leggermente + fredde delle originali, erano indicate a gpl. Io le avevo usate in una uno fire con impianto gpl lovato: quando l'ho rottamata (per problemi alla carrozzeria, il motore a 200.000 km girava ancora benissimo) le candele avevaono lavorato per oltre 70.000 km senza problemi.

Link to comment
Share on other sites

stamattina vado dal terzo meccanico brc, vediamo cosa dice e tocchiamo ferro. Riguardo le bosch super 4, avevo trovato notizie che, essendo leggermente + fredde delle originali, erano indicate a gpl. Io le avevo usate in una uno fire con impianto gpl lovato: quando l'ho rottamata (per problemi alla carrozzeria, il motore a 200.000 km girava ancora benissimo) le candele avevaono lavorato per oltre 70.000 km senza problemi.

Penso che lo stesso valga se si monta candele di qualità, tipo denso ecc ecc.

Hai risolto infine? Qual'era il problema?

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Sono andato dal terzo meccanico BRC, il quale ha ipotizzato un'altra diagnosi: la pressione è effettivamente alta, ha provato a scollegare il sensore di pressione e il valore non è cambiato. Secondo lui questo mancato cambiamento scagionerebbe il sensore e ipotizza un guasto della centralina elettronica (costo sui 200 euri). Lui mi installerebbe un impianto brc nuovo per la 'modica' cifra di 1200 euri (che comprendono il kit e 6 ore di lavoro), ovviamente si mantiene la vecchia bombola e non si fa il collaudo.

 

Per questa cifra, forse anche meno, ho il meccanico di fiducia che mi ha installato un impianto Tartarini su una opel agila, che mi installerebbe un sequenziale Tartarini sulla nubira. Ma domando: se non aggiorno il libretto (sul quale sono segnati componenti brc), cosa succede? In caso di incidente l'assicurazione potrebbe recedere?

Link to comment
Share on other sites

Aggiornamento: ieri ho ritirato la nubira, il meccanico ha sostituito il riduttore (chiamato Genius) per la cifra di euro 200. Purtroppo il problema non è del tutto risolto, anche se ora a gpl va tende ogni tanto a perdere colpi soprattutto con marce basse verso i 3000 giri. Il meccanico mi ha detto che dipende dallo SMART (distributore), e che comunque dovrei essere contento perchè prima a gpl non andava per niente (!). Quindi in previsione ci saranno altri 350 euri a meno di non trovarne revisionati a meno (ma mi dicono che la BRC non li smercia +).Devo dire che tra i 5 impianti finora posseduti (Lovato,Stargas,Landi, Tartarini e BRC) questo è l'unico che ha dato problemi (non pochi visto che nel libretto di manutenzione il precedente proprietario aveva già fatto diversi interventi tra cui la sostituzione dello smart). Credo che in 94.000 km spendere oltre 1000 euri di manutenzione sia una vera fregatura.

Link to comment
Share on other sites

Aggiornamento: ieri ho ritirato la nubira, il meccanico ha sostituito il riduttore (chiamato Genius) per la cifra di euro 200. Purtroppo il problema non è del tutto risolto, anche se ora a gpl va tende ogni tanto a perdere colpi soprattutto con marce basse verso i 3000 giri. Il meccanico mi ha detto che dipende dallo SMART (distributore), e che comunque dovrei essere contento perchè prima a gpl non andava per niente (!). Quindi in previsione ci saranno altri 350 euri a meno di non trovarne revisionati a meno (ma mi dicono che la BRC non li smercia +).Devo dire che tra i 5 impianti finora posseduti (Lovato,Stargas,Landi, Tartarini e BRC) questo è l'unico che ha dato problemi (non pochi visto che nel libretto di manutenzione il precedente proprietario aveva già fatto diversi interventi tra cui la sostituzione dello smart). Credo che in 94.000 km spendere oltre 1000 euri di manutenzione sia una vera fregatura.

 

se vuoi un consiglio montaci un bel filtro gas prima dello smart e magari ti durera di piu

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti,venerdì ho portato la mia daewoo nubira sw 1600 del 2000 (impianto originale della brc flying injection che non va per niente a gpl) da un altro installatore brc per un preventivo sulla sostituzione dell'impianto vecchio con uno nuovo mantenendo la bombola. Il meccanico ha attaccato il pc all'uscita dedicata e ha riscontrato un'anomalia: pressione troppo alta. Secondo lui lo smart va bene (l'ipotesi di un altro meccanico era di cambiarlo, diagnosi fatta senza vedere la vettura,costo 350 euri), potrebbe essere il sensore di pressione (detto anche map) o, in seconda ipotesi, il riduttore. Siccome il sensore costerebbe pochi soldi, vado dal ricambista Chevrolet per vedere se può procurarmelo. Il tipo (che è uno dei meccanici della Chevrolet) mi dice che se voglio me lo procura ma secondo lui non può essere il sensore perchè legge solo la pressione che gli arriva senza interferire sulla stessa, quindi sarebbe ininfluente (!) sul non funzionamento. Le ultime volte che l'impianto gpl andava, avevo il (solito) malfunzionamento ai bassi regimi (strattonava) ora ai bassi regimi non va proprio e agli alti regimi strattona (quindi è inutilizzabile).

Qualcuno può spiegarmi cosa fa esattamente sto benedetto sensore di pressione?

 

In un altro post ho letto che per il gpl vanno bene le candele ad 1 elettrodo, io ho messo da circa 14.000 km le bosch super 4 (a 4 elettrodi) e inizialmente (per almeno 5-6000 km) avevano ridotto il problema degli strattonamenti ai bassi regimi. Torno alle candele originali ad 1 elettrodo? Ovviamente l'auto a benzina va regolarmente.

 

 

Ciao a tutti,venerdì ho portato la mia daewoo nubira sw 1600 del 2000 (impianto originale della brc flying injection che non va per niente a gpl) da un altro installatore brc per un preventivo sulla sostituzione dell'impianto vecchio con uno nuovo mantenendo la bombola. Il meccanico ha attaccato il pc all'uscita dedicata e ha riscontrato un'anomalia: pressione troppo alta. Secondo lui lo smart va bene (l'ipotesi di un altro meccanico era di cambiarlo, diagnosi fatta senza vedere la vettura,costo 350 euri), potrebbe essere il sensore di pressione (detto anche map) o, in seconda ipotesi, il riduttore. Siccome il sensore costerebbe pochi soldi, vado dal ricambista Chevrolet per vedere se può procurarmelo. Il tipo (che è uno dei meccanici della Chevrolet) mi dice che se voglio me lo procura ma secondo lui non può essere il sensore perchè legge solo la pressione che gli arriva senza interferire sulla stessa, quindi sarebbe ininfluente (!) sul non funzionamento. Le ultime volte che l'impianto gpl andava, avevo il (solito) malfunzionamento ai bassi regimi (strattonava) ora ai bassi regimi non va proprio e agli alti regimi strattona (quindi è inutilizzabile).

Qualcuno può spiegarmi cosa fa esattamente sto benedetto sensore di pressione?

 

In un altro post ho letto che per il gpl vanno bene le candele ad 1 elettrodo, io ho messo da circa 14.000 km le bosch super 4 (a 4 elettrodi) e inizialmente (per almeno 5-6000 km) avevano ridotto il problema degli strattonamenti ai bassi regimi. Torno alle candele originali ad 1 elettrodo? Ovviamente l'auto a benzina va regolarmente

questo tipo di impianto aveva di difetto che lo smart si sporcava di frequente. il tuo impianto ha 2 sensori uno che e' il map e un'altro e' il P1/P2 che rileva le pressioni in ingresso e in uscita dallo smart. se ti strattona di solito e' lo smart che e' sporco oppure ha una o piu' bobine all'interno bruciate. il riduttore di solito dopo un tot di kmsi revisiona ma visto che il tuo era di molto vecchio a fatto bene a sostituirlo( quello che c'era di sicuro aveva le curve dell'acqua in plastica mentre quello di ora le ha di ottone e con questi bollori vuol dire). se fosse lo smart senti il tuo istallatore se te lo puo' revisionare lui..esiste un kit di revisione...ma funziona solo se hai le bobine dello smart non bruciate....

Link to comment
Share on other sites

Grazie delle info,nessuno dei 3 meccanici brc ripara lo smart (che è già il secondo montato, nel 2002 dopo soli 27000 km!). L'unico sarebbe quello dove sono andato durante le vacanze ma, verificato che il principale malfunzionamento non dipendeva dallo smart, non lo ha fatto. Purtroppo dista oltre 300 km, quindi non mi conviene.

Link to comment
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...