Jump to content

Post consigliati

molti di voi sapranno, credo, che il 16 c.m. scade il pagamento dell'ICI. Ma, credo, sappiate anche che QUESTO governo ha ESENTATO dal pagamento di tale tributo i possessori di immobili relativamente alla prima abitazione. Mi permetto di sottolineare l'importanza di tale esenzione per una bella fetta delle famiglie italiane, con conseguente importante beneficio sui bilanci familiari. Ma nessuno ne parla , perchè, ovviamente, non fa comodo sottolineare un importante provvedimento di QUESTO governo. Neanche si può dire, poi, che come al solito Silvio agevola i "ricchi": le seconde/terze/quarte case continuano a pagare l'ICI. Come continuano a pagare l'ICI (anche se prima abitazione) gli immobili censiti nelle categorie catastali A1 (immobili di tipo signorile), A8 (ville), A9 (castelli).

Una promessa fatta in campagna elettorale e prontamente attuata dalla destra.

qualcuno potrà pure dire"....e a me che me ne frega, la casa non ce l'ho, questa è roba da ricchi, per chi ha una casa". la mia personalissima risposta suona così: caro amico, se la casa non te la sei comprata (perchè non potevi o non volevi) è un TUO problema, non puoi prendertela con questo o altri governi.....

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 30
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

hai dimenticato che occorre pagare l'ICI anche per il box o posto auto posseduto oltre al primo box

 

hai detto bene: oltre al PRIMO.....cmq il primo è esentato. mi sembra sempre e comunque una gran cosa

Link to post
Share on other sites

Trovo che sia una buona cosa ma più che altro però per cosa rappresentava (perchè pagare qualcosa per la casa dove vivo?).

 

Praticamente, non credo che incidesse più di tanto nel bilancio familiare.

Link to post
Share on other sites

Sulle pertinenze si deve chiedere al comune interessato. Ogni comune ha adottato un suo regolamento comunale.

Altra cosa, alcuni comuni hanno prorogato la data termine ultimo di pagamento al 30 giugno invece che il 16, altri ancora (per ora ne conosco 1), han applicato all'albo pretorio di non pagare adesso a giugno e di aspettare dicembre per eventuali decisione prese più avanti.

Link to post
Share on other sites

Trovo che sia una buona cosa ma più che altro però per cosa rappresentava (perchè pagare qualcosa per la casa dove vivo?).

 

Praticamente, non credo che incidesse più di tanto nel bilancio familiare.

 

prima parte: straquoto. il capiatle immobiliare, per sua definizione statico ed inoccultabile, da sempre viene tassato dal fisco "vile" che cerca facili imposte.

 

seconda parte: non credi incida più di tanto? stai scherzando? non so dove vivi, Sandrone. se stai a Canicattì o a Capracotta o a Poggibonsi, potrei "venirti incontro". ma se sei in una città già "di provincia" le cose cambiano. come sai l'ici si applica su base catastale. qui a roma mi pare fosse il 6,2 per mille del valore catastale l'aliquota. ora, il valore catastale si ottiene in funzione della rendita: per i negozi (C1) si moltiplica per 34 la rendita, per le abitazioni si moltiplica la rendita per 100 (in verità andrebbe aggiunto poi un 5% per rivalutazione degli estimi), per gli uffici o studi si motiplica per 50 (gli A10).

un'abitazione media, in una periferia romana media (quinta zona censuaria), censita in A2 (abitazione di tipo civile) di media classe, diciamo di 4 vani catastali (il salone e la cucina contano ciascuno per 1 vano, come le camere, e se eccedono i 25mq scatta il secondo vano, bagni e corridoi contano per 1/3 di vano) ha una rendita catastale media attestata sui 2000 euro, ma è un valore estremamente fluttuante.

praticamente per il fisco vale 200000 euro, nelle periferie il valore catastale è quasi collimato al valore di mercato (qui a roma è così). se ti calcoli il 6.2 per mille, ottieni un'ici di....1240,00 euro

se per il tuo concetto di "bilancio familiare" non è tanto, buon per te.

voi di sinistra la menate tanto per 50 euro al mese in più di busta paga, e se lo stronxo sindacalista di turno ve le fa ottenere sventolate bandiera rossa per tre mesi....ma quando la destra REALIZZA tali importantissime agevolazioni, minimizzate........

Link to post
Share on other sites

molti di voi sapranno, credo, che il 16 c.m. scade il pagamento dell'ICI. Ma, credo, sappiate anche che QUESTO governo ha ESENTATO dal pagamento di tale tributo i possessori di immobili relativamente alla prima abitazione. Mi permetto di sottolineare l'importanza di tale esenzione per una bella fetta delle famiglie italiane, con conseguente importante beneficio sui bilanci familiari. Ma nessuno ne parla , perchè, ovviamente, non fa comodo sottolineare un importante provvedimento di QUESTO governo. Neanche si può dire, poi, che come al solito Silvio agevola i "ricchi": le seconde/terze/quarte case continuano a pagare l'ICI. Come continuano a pagare l'ICI (anche se prima abitazione) gli immobili censiti nelle categorie catastali A1 (immobili di tipo signorile), A8 (ville), A9 (castelli).

Una promessa fatta in campagna elettorale e prontamente attuata dalla destra.

qualcuno potrà pure dire"....e a me che me ne frega, la casa non ce l'ho, questa è roba da ricchi, per chi ha una casa". la mia personalissima risposta suona così: caro amico, se la casa non te la sei comprata (perchè non potevi o non volevi) è un TUO problema, non puoi prendertela con questo o altri governi.....

 

Gekko, sta cosa non è corretta, per il semplice motivo, come tra l'altro non puoi che darmene atto, che l'ici è una tassa COMUNALE.

Ai comuni del governo poco gli importa, quel che "perdono" da una parte lo "riacciuffano" da un altra.

In che modo?

(mia ipotesi) boh, forse maggiori multe per autovelox assurdi? maggiori controlli per la sosta in fascia blu? magari se ti scade il tiket di 1 minuto trovi la multa...

Ora ti spiego in cosa cambia a me che non ho casa comprata: prima l'ici non mi spettava di pagarla, ora queste altre "entrate alternative" sarò costretto ad accollarmele anche io... Chiedi un pò al governo se provvede lui a dare ai comuni il minor gettito derivante dall'ici???

Ah, dimenticavo, sono da sempre contro l'ici sulla prima casa, ma al patto di AUMENTARLA a chi ha seconde o terze case e magari le affitta in nero. (non so dalle tue parti, ma qua a Roma è facile trovare un affitto in nero a prezzi cmq esorbitanti, io ho un affitto IN REGOLA e pago, per 60mq di casa, la bellezza di 870 € al mese + tutto il resto).

Non sono bene informato, ma... come conta il governo di sovvenzionare i comuni??? se c'è una valida soluzione e non quella che ho ipotizzato io...BEN VENGA!!!

Link to post
Share on other sites

Premetto che sono apolitico...ergo ne di destra ne di sinistra.

 

Dalla politica prendo quello che ce di buono.....ed oggi ce ne davvero poco.

 

Inizialmente anch'io credevo che l'abolizione dell'ICi fosse una cosa buona....anzi mi meravigliavo del fatto che ogni tanto la politica facesse anche gli interessi del cittadino.

 

Ma un giorno dovetti ricredermi.

 

Stavo leggendo un giornale economico come faccio sovente(mi sembra il sole 24 ore) e tutto ad un tratto mi imbatto in un articolo scritto da un illustre docente universitario della facolta di economia Bocconi di Milano:

 

egli sosteneva che l'aver promesso al popolo l'abolizione dell'ICI sulla prima casa sia solo fumo negli occhi per vincere le elezioni..ovviamente ha motivato questa sua affermazione con argomentazione economiche più che valide.

 

In soldoni il messaggio che voleva far passare è che l’ici in quanto imposta comunale.è incassata materialmente dai comuni.che ben presto si troveranno con degli ammanchi consistenti.

 

Ammanchi che dovranno riequilibrare aumentando altre entrate come imposte e tasse(esempio spazzatura).

 

Quindi alla fine della fiera l’ICI sulla prima casa non la pagheremo più ma pagheremo in misura maggiore tante altre piccole tasse delle quali non ci renderemo neanche conto

 

Ed ecco che l’inganno è fatto.

Link to post
Share on other sites

 

Stavo leggendo un giornale economico come faccio sovente(mi sembra il sole 24 ore) e tutto ad un tratto mi imbatto in un articolo scritto da un illustre docente universitario della facolta di economia Bocconi di Milano:

 

egli sosteneva che l'aver promesso al popolo l'abolizione dell'ICI sulla prima casa sia solo fumo negli occhi per vincere le elezioni..ovviamente ha motivato questa sua affermazione con argomentazione economiche più che valide.

 

Il soldoni il messaggio che voleva far passare è che l’ici in quanto imposta comunale.è incassata materialmente dai comuni.che ben presto si troveranno con degli ammanchi consistenti.

 

Ammanchi che dovranno riequilibrare aumentando altre entrate come imposte e tasse(esempio spazzatura).

 

Quindi alla fine della fiera l’ICI sulla prima casa non la pagheremo più ma pagheremo in misura maggiore tante altre piccole tasse delle quali non ci renderemo neanche conto

 

Ed ecco che l’inganno è fatto.

e pensa come possa rodere il popò a chi prima l'ici poteva fare a meno di pagarla perchè non ha casa di proprietà e ora si troverà costretto a pagare le varie tasse necessarie a supplire quella mancata entrata...

Link to post
Share on other sites

Trovo che sia una buona cosa ma più che altro però per cosa rappresentava (perchè pagare qualcosa per la casa dove vivo?).

 

Praticamente, non credo che incidesse più di tanto nel bilancio familiare.

 

prima parte: straquoto. il capiatle immobiliare, per sua definizione statico ed inoccultabile, da sempre viene tassato dal fisco "vile" che cerca facili imposte.

 

seconda parte: non credi incida più di tanto? stai scherzando? non so dove vivi, Sandrone. se stai a Canicattì o a Capracotta o a Poggibonsi, potrei "venirti incontro". ma se sei in una città già "di provincia" le cose cambiano. come sai l'ici si applica su base catastale. qui a roma mi pare fosse il 6,2 per mille del valore catastale l'aliquota. ora, il valore catastale si ottiene in funzione della rendita: per i negozi (C1) si moltiplica per 34 la rendita, per le abitazioni si moltiplica la rendita per 100 (in verità andrebbe aggiunto poi un 5% per rivalutazione degli estimi), per gli uffici o studi si motiplica per 50 (gli A10).

un'abitazione media, in una periferia romana media (quinta zona censuaria), censita in A2 (abitazione di tipo civile) di media classe, diciamo di 4 vani catastali (il salone e la cucina contano ciascuno per 1 vano, come le camere, e se eccedono i 25mq scatta il secondo vano, bagni e corridoi contano per 1/3 di vano) ha una rendita catastale media attestata sui 2000 euro, ma è un valore estremamente fluttuante.

praticamente per il fisco vale 200000 euro, nelle periferie il valore catastale è quasi collimato al valore di mercato (qui a roma è così). se ti calcoli il 6.2 per mille, ottieni un'ici di....1240,00 euro

se per il tuo concetto di "bilancio familiare" non è tanto, buon per te.

voi di sinistra la menate tanto per 50 euro al mese in più di busta paga, e se lo stronxo sindacalista di turno ve le fa ottenere sventolate bandiera rossa per tre mesi....ma quando la destra REALIZZA tali importantissime agevolazioni, minimizzate........

allora caro gekko: a roma, visto che ci vivi saprai com'è la situazione delle case, ti sfido a trovare una casa degna di questo nome per 200000 euro.

1240 euro di ici forse li paghi se hai una casa che di mercato, non di catasto, ne vale almeno 900000.

riguardo quello evidenziato in blu posso dirti che ad un comune dipendente quei 50 euro a fine mese fanno comodo.

se vuoi ti faccio un esempio personale: 1200 euro al mese di stipendio da vigile del fuoco con 11 anni di servizio, 870 euro al mese di affitto per 60 mq, 465 di mantenimento per figlio ed ex moglie che lavora in NERO e guadagna il doppio di me (e che si è presa la casa di proprietà che IO ho pagato), dovrei ringraziare il governo che VI ha tolto l'ici??? E PER COSA???

ah si, devo ringraziarlo PER COSTRINGERMI AD AVERE UN 2°LAVORO IN NERO SE VOGLIO POTER MANGIARE!!!!!( con le conseguenze che implica andare al lavoro senza riposare abbastanza, nel mio lavoro DEVI essere fresco e riposato a inizio turno).

se i sindacati, (tra l'altro NON HO NESSUNA TESSERA SINDACALE) mi fanno avere 50 euro in + al mese credo per me e per MOLTI ALTRI sia davvero meglio dell'abolizione dell'ICI che tra l'altro pagheremo TUTTI sotto altre voci.

Grazie Silvio, grazie politici vari se ANCHE questa volta me lo mettete in quel posto.

Link to post
Share on other sites

io nn la farei un discorso di destra o di sinistra....

 

non che silvio sia uno stinco di santo...anzi tutt'altro

 

ma anche la sinistra nella sua legislatura passata non è che abbia fatto nulla per il popolo.

 

il problema è che ormai i politici di oggi fanno i politici per mestiere....per lucrare.

 

Il verio significato di politica(ovvero servizio e rappresentanza del cittadino) è rimasta solo un utopia.

Link to post
Share on other sites

io nn la farei un discorso di destra o di sinistra....

 

non che silvio sia uno stinco di santo...anzi tutt'altro

 

ma anche la sinistra nella sua legislatura passata non è che abbia fatto nulla per il popolo.

 

il problema è che ormai i politici di oggi fanno i politici per mestiere....per lucrare.

 

Il verio significato di politica(ovvero servizio e rappresentanza del cittadino) è rimasta solo un utopia.

infatti non si tratta di destra o di sinistra, ma del fatto che chi vive di stipendio NON CAMPA PIU', altro che darci il "contentino" con l'ici, ma da come vedo c'è gente che ragiona con i PARAOCCHI.

su altre discussioni potrai notare che ho sempre dichiarato di essere di sinistra, ma ho sempre criticato il loro operato, se la destra facesse qualcosa di buono PER TUTTI ben venga,in tal caso sarei il primo da ammettere di essere un KOGLIONE, ma solo dopo aver visto RISULTATI TANGIBILI.

Link to post
Share on other sites

....ragazzi, che devo dirvi, inutile discutere se vi impegnate a cercare sempre la macagna. del resto è quello che ho fatto io stesso per due anni, quando c'erano i comunisti al governo, mi impegnavo a cercare sempre "LA ZEPPA" (e ci voleva poco, francamente).

Insisto sull'apprezzamento dell'abolizione ICI prima casa. moltissime famiglie hanno una voce passiva in meno. certo, chi non possiede casa può dire "e a me che me ne frega". In seguito a cotanta banalità, la risposta conseguente non può essere altro se non qualcosa del tipo "è un tuo problema!".

Del resto c'è chi la casa l'ha comprata e chi, invece, l'ha avuta dallo IACP per una vita e l'ha riscattata, dopo tanti anni, a cifre ridicole: io che dal Comune o da altri Enti non ho avuto case assegnate (anzi, ho avuto esproprio per il terreno su cui le hanno fatte, malpagato e dopo tanti anni di cause), cosa dovrei dire? Ancora una volta, ognuno ha le sue ragioni, è il famoso "mettiti nei miei panni!".

Solo che, stavolta, circa un 60% della popolazione votante (mica briciole....) ha democraticamente dato mandato ad essere rappresentata a questi signori che, oggi, tolgono una imposta comunale (come da primo post tuoMax, grazie, so che è un'imposta comunale, ma lo Stato l'ha tolta.....) con conseguente beneficio sul bilancio di famiglia.

Che dire.......come dicevano le carte delle gomme da masticare quand'ero bambino, quelle con la sorpesa dentro: "riprova, sarai più fortunato....". Ecco, riprovate ad aprile 2013. Nel frattempo cercate di non creare problemi (non avete i numeri per farlo) e di prendere qualcosa di buono che certamente verrà, anche per voi che "dovete pagare per l'ici che i ricchi non pagano più", come se chi possiede una sola casa fosse "un bastardo ricco".

Link to post
Share on other sites

 

allora caro gekko: a roma, visto che ci vivi saprai com'è la situazione delle case, ti sfido a trovare una casa degna di questo nome per 200000 euro.

1240 euro di ici forse li paghi se hai una casa che di mercato, non di catasto, ne vale almeno 900000.

 

 

hai un pò di confusione: siccome sono....diciamo.....di mestiere, mi permetto di chiarire.

i 200000€ sono di valore catastale, cioè l'imponibile tassato dalla legge, cioè il valore fiscale della casa. non sempre collimano i valori catastale e commerciale (spesso molto più alto).

L'ICI si paga su aliquote ben precise, da applicare al valore CATASTALE e non sugli ipotetici 900000 di mercato che ipotizzi.

Il valore reale di mercato non conta ai fini ICI.

ah, a proposito di rendite catastali e case popolari riscattate. in centro è pieno di immobili censiti in categoria A4 (case popolari), con rendite ridicole, diciamo 1000 € di rendita (quindi valore catastale 100.000). Case che valgono, sul mercato, non meno di 7-800.000€, credimi! Ironia della sorte: dentro ci vive (e ne è proprietario), in molti casi, chi nella vita non s'è mai comprato casa e ha avuto quella in assegnazione, magari ai genitori. dopo molti anni, l'Ente ha cartolarizzato ed assegnato quelle case, e lui l'ha riscattata per pochi euro! Mai pagato una rata di mutuo ed ora si ritrova una casa di quel valore. A proposito di "giustizia sociale" :blink:

Link to post
Share on other sites

 

allora caro gekko: a roma, visto che ci vivi saprai com'è la situazione delle case, ti sfido a trovare una casa degna di questo nome per 200000 euro.

1240 euro di ici forse li paghi se hai una casa che di mercato, non di catasto, ne vale almeno 900000.

 

 

hai un pò di confusione: siccome sono....diciamo.....di mestiere, mi permetto di chiarire.

i 200000€ sono di valore catastale, cioè l'imponibile tassato dalla legge, cioè il valore fiscale della casa. non sempre collimano i valori catastale e commerciale (spesso molto più alto).

L'ICI si paga su aliquote ben precise, da applicare al valore CATASTALE e non sugli ipotetici 900000 di mercato che ipotizzi.

Il valore reale di mercato non conta ai fini ICI.

ah, a proposito di rendite catastali e case popolari riscattate. in centro è pieno di immobili censiti in categoria A4 (case popolari), con rendite ridicole, diciamo 1000 € di rendita (quindi valore catastale 100.000). Case che valgono, sul mercato, non meno di 7-800.000€, credimi! Ironia della sorte: dentro ci vive (e ne è proprietario), in molti casi, chi nella vita non s'è mai comprato casa e ha avuto quella in assegnazione, magari ai genitori. dopo molti anni, l'Ente ha cartolarizzato ed assegnato quelle case, e lui l'ha riscattata per pochi euro! Mai pagato una rata di mutuo ed ora si ritrova una casa di quel valore. A proposito di "giustizia sociale" :blink:

grazie dei chiarimenti, come si dice, a ognuno il suo mestiere :(

sarebbe il caso di rivederle ste rendite, almeno sai quanto recupera lo stato...

resta però sempre il fatto che quel che il comune perde da una parte...da un'altra lo deve recuperare di certo, e di sicuro a spese di tutti :blink:

poi per quanto riguarda in "cercare la zeppa" non sono tra quelli che vuole trovarla per forza, anzi mi pare che ho pure detto se vedo risultati tangibili ben venga la destra... tanto qua destra o sinistra cambiano i cetroli, ma gli ortolani restano sempre gli stessi (si dice che il nano il cetriolo lo abbia piccolo...almeno fa meno male)

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...