Jump to content

Mondeo1.8JTG problemi ai bassi regimi


Post consigliati

Avevo già pensato anch'io ad un sistema del genere, simulare appunto all'accensione una temp. di 30-40C° collegando una resistenza di valore appropriato in parallelo al bulbo, per poi scollegarla al reale riscaldamento del motore oltre i 40C° o con un timer o con un circuito elettronico che rileva la temp. del motore e scatta oltre i 40C° :D

Riguardo al mio problema, potrei provare ad avviare il motore con il bulbo scollegato e poi misurare i valori della sonda lambda per verificare la variazione, poi proverò anche a fare un giro ma ho paura che sarà troppo grassa.

Grazie per il grafico della lambda :D

Ciao Alberto

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 100
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Riguardo al mio problema, potrei provare ad avviare il motore con il bulbo scollegato e poi misurare i valori della sonda lambda per verificare la variazione, poi proverò anche a fare un giro ma ho paura che sarà troppo grassa.

Grazie per il grafico della lambda :D

Ciao Alberto

Almeno vedi se la sonda lambda (però deve essere già calda e a regime) rileva la miscela grassa.

Se si a questo punto escluderei la sonda lambda come origine dei problemi (altrimenti lo stesso cavo che và alla centralina ha problemi).

 

A proposito ti rileva valori corretti a benzina. Non è chiaro dai tuoi post se l'anomalia è solo a gpl.

 

Fatti indicare da un officina ford i valori normali in mv della tua sonda lambda, in quanto anche se hai la stessa curva caratteristica non so se i valori assoluti di scala in ordinata siano gli stessi del grafico che ho trovato.................... non vorrei che la tua centralina trovasse le tensioni anomale e quindi la nuova sonda lambda fosse incompatibile (anche se dai valori che hai misurato non hai scostamenti notevoli da quella originale) ............

 

Ciao, Luca.

Link to post
Share on other sites
Il segnale che rilevo sulla lambda è uguale sia a benzina che a gpl!

Ciao Alberto

Questi valori di tensione sono quelli previsti dal costruttore dell'autoveicolo e quali sono quelli previsti dal costruttore della sonda lambda ?

Non vorrei che il problema fosse a monte dell'impianto gpl, potresti anche avere una centralina difettosa..........

 

Ciao, Luca.

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Ciao a tutti :( :( :(

Non avevo più risolto il problema originale anche per problemi di tempo, ma ultimamente cominciava ad andare peggio, oggi ho chiamato Fabrizio(klimo) per chiedere consigli e mi dice che potrei avere la pompa della prima serie che potrebbe avere dei problemi di variazione di pressione oltre a potersi rompere facilmente, mi ha spiegato come verificare e effettivamente ho la pompa vecchia, allora decido di attaccarci un manometro che avevo a casa per verificare le pressioni, 3.5 di tensione di vapore e 7.5 in moto a gas, cioè tutto ok :(

Il manometro lo lascio comunque attaccato, stasera avvio il motore e prima di partire dò un'occhiata al manometro...lancetta che vibra fra 5 e 8 bar :o

Ricontrollo arrivato a casa: stessa variazione mostruosa :o

Ricapitolando ho la pompa che mi sta lasciando :angry:

Non so se tutti i problemi dipendessero dalla pompa ma intanto la cambio e poi vediamo come va :blink:

Ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo Alberto

Link to post
Share on other sites

Riciao a tutti :D

Aggiornamento: stamattina grosse variazioni di pressione come ieri e di conseguenza macchina che va male, nel pomeriggio invece pressione stabile a 7.5 e la macchina va benissimo come a benza :) :D :D

Sono quasi certo comunque che stasera tornerà a variare come prima <_<

Adesso cerco di finire il pieno e poi cambierò la pompa :D

Me lo aveva detto Daniele di attaccare un manometro...

Ciaooo Alberto

Link to post
Share on other sites

Indipendentemente dal fatto che la tua pompa sia o non sia difettosa, il JTG, così com'è adesso, non può garantire un funzionamento regolare nel tempo.

La pressione nel serbatoio varia in funzione della temperatura e del titolo della miscela gpl.

Di conseguenza anche la pressione nel rail è soggetta a variazioni.

Queste variazioni devono essere gestite elettronicamente, cosa che il sistema ICOM non fa.

Serve una centralina GPL che modifichi i tempi di apertura degli iniettori a seconda del valore di pressione misurato nel circuito.

E' quindi necessario che nel regolatore di pressione sia inserito un sensore che misuri la pressione del GPL e che tale valore sia inviato alla centralina diventando così un parametro di correzione del tempo d'iniezione (maggiore è la pressione, minore sarà il tempo di iniezione).

In questo modo il JTG potrebbe garantire una regolarità di funzionamento paragonabile a quella del sistema benzina e finalmente indipendente dalla qualità del gas e dal tempo atmosferico.

 

Quando la ICOM si rassegnerà a colmare questa mancanza di elettronica, potrà aggiornare il sito internet senza più dover nascondere (ed è un bel paradosso) il suo prodotto di punta.

Sono convinto che con qualche modifica, il JTG potrebbe diventare il fiore all'occhiello della ICOM e il punto di riferimento nell'industria italiana del settore.

In caso contrario, questo vanto se lo prendera qualcun altro (BRC ?)... è solo questione di tempo.

 

Una volta ho parlato con un tecnico (ma forse era solo l'addetto alle vendite) della ICOM e ho sollevato i miei dubbi. Indignato, ha prontamente replicato affermando che il JTG non ha alcun problema e può essere usato anche su auto dove è sconsigliato l'uso del GPL. Gli ho chiesto se si stesse riferendo al problema delle valvole: "Valvole ? Macchè, quelle sono tutte MINCHIATE !".

 

Non è facendo gli sboroni che si diventa più bravi degli olandesi...

 

W L'ITALIA

Link to post
Share on other sites

Mi limito a dire che non ritengo la Subaru una congrega di incompetenti.

Se hanno scelto ICOM avranno avuto i loro buoni motivi.

Personalmente non sento la mancanza di una centralina indipendente e la mia vettura va che è un piacere: uno dei motivi per cui l'ho scelto è la scarsa invasività nei confronti dell'elettronica originale (ovvero un motivo in meno per problemi di garanzia).

E' altresì noto che ci sono delle pompe che vanno cambiate: Klimo sta già richiamando i suoi clienti per verificare.

Questo dimostra anche una serietà del costruttore.

Concordo che il sistema sia migliorabile: questo non toglie la bontà dell'idea di base.

Non sono un adoratore del JTG ho sempre proposto anche gli altri impianti a chi me lo ha chiesto ed ho fatto installare un Landi sulla vettura di mia madre.

Qualora dovessi reperire i fondi installerò il GPL anche sulla Nissan di mia moglie e potrebbe essere un BRC Sequent o un Tartarini o addirittura uno Zavoli: se poi mi gira vado a Vicenza ed installo un Lovato.

Link to post
Share on other sites
nessuno che controbatte ? :blink:

 

ma dove sono finiti gli adoratori del JTG ???

Infatti, chiaramente l'icom e' un impianto inferiore, una tipica bassa italianata, insomma.

 

In fin dei conti basterebbe poco per convertire un qualsiasi impianto sequenziale gassoso in uno "liquido", basterebbe mettere la/le pompe per tenere il gpl liquido fino al rail iniettori....et voila', *e' piu' simile (ed adeguato, naturalmente) un moderno impianto gassoso ad un impianto "liquido" di quanto lo sia il jtg ad un impianto moderno (ed adeguato)*. GLi manca "solo" la centralina elettronica con relativo software; "solo" la cosa piu' costosa ed impegnativa dal punto di vista della ricerca&sviluppo delle grandi case tipo landirenzo....

 

Probabilmente hai ragione che fra un po usciranno degli aggirnamenti "liquidi" delle maggiori case.

 

ciao

Link to post
Share on other sites
Infatti, chiaramente l'icom e' un impianto inferiore, una tipica bassa italianata, insomma.

ma dove sono finiti gli adoratori del JTG ???

nessuno che controbatte ?

 

Questo Forum a tratti assomiglia ad un campionato dove ciascuno tifa per partito preso il suo impianto osannandolo e marcando vere o presunte pecche di impianti rivali.

 

Beh, le finalità di queste discussioni dovrebbero essere altre.

 

Le squadre dovrebbero essere composte da una parte da noi utenti e clienti e dall'altra parte da queste aziende che, credo, per sfruttare economicamente questi periodi di "grassa" non abbiano bisogno delle nostre sponsorizzazzioni!!!!!!!

 

Mettere in comune le nostre esperienze e conoscenze è costruttivo, non "tifare" un impianto piuttosto che un'altro. Nessuno di questi costruttori ci sta facendo dei regali o dei favori!

 

Dopo 1 anno (1 anno) che seguo questo forum anche io ho scelto JTG e ritengo di avere delle buone ragioni ma sarebbe ingenuo e infantile spacciare la Icom per oro colato e deprezzare gli altri perchè sono solo "gassosi"

L'ho semplicemente scelto perchè nel computo dei pregi e difetti, delle esperienze negative e positive m'è parso che ne valga la pena: magari mi stò sbagliando, non mancherò di farvelo sapere.

 

E' quindi necessario che nel regolatore di pressione sia inserito un sensore che misuri la pressione del GPL e che tale valore sia inviato alla centralina diventando così un parametro di correzione del tempo d'iniezione (maggiore è la pressione, minore sarà il tempo di iniezione).

 

Non sono d'accordo. Le moderne centraline lavorano già con un sacco di parametri che permettono la correzione della carburazione in un istante. L'uso di un sensore , come suggerisci, non farebbe altro che creare conflitti.

Inoltre considera che la pressione nel rail comuncque non ha sbalzi da un momento all'atro.

 

Se si vuole mettere mano comuncque a questo presunto difetto invece bisogna lavorare su un sistema che mantiene la pressione nel rail costante: argomento copiosamente ed eccelentemente trattato in un altra discussione (vedi luczan, danistraus ed altri amici)

 

La lunga lista di utenti sodisfatti del JTG (poco visibile perchè "postano"le loro considerazioni ad impianto provato e scompaiono) mi suggerisce che il problema non sussiste

 

Infatti, chiaramente l'icom e' un impianto inferiore, una tipica bassa italianata, insomma.

 

In fin dei conti basterebbe poco per convertire un qualsiasi impianto sequenziale gassoso in uno "liquido", basterebbe mettere la/le pompe per tenere il gpl liquido fino al rail iniettori....et voila', *e' piu' simile (ed adeguato, naturalmente) un moderno impianto gassoso ad un impianto "liquido" di quanto lo sia il jtg ad un impianto moderno (ed adeguato)*. GLi manca "solo" la centralina elettronica con relativo software; "solo" la cosa piu' costosa ed impegnativa dal punto di vista della ricerca&sviluppo delle grandi case tipo landirenzo....

 

In molti interventi dimostri molta competenza ma a volte........il tifo ti acceca!

 

Dai, con simpatia

 

 

 

CIAOOOOOOOOOOO

Link to post
Share on other sites

Infatti, chiaramente l'icom e' un impianto inferiore, una tipica bassa italianata, insomma

 

Credo che per te Mystr non ci siano risposte!!! Perchè l'ignoranza non merita risposta

 

Per BENITO invece:

Indipendentemente dal fatto che la tua pompa sia o non sia difettosa, il JTG, così com'è adesso, non può garantire un funzionamento regolare nel tempo.

La pressione nel serbatoio varia in funzione della temperatura e del titolo della miscela gpl.

Di conseguenza anche la pressione nel rail è soggetta a variazioni.

Queste variazioni devono essere gestite elettronicamente, cosa che il sistema ICOM non fa.

Serve una centralina GPL che modifichi i tempi di apertura degli iniettori a seconda del valore di pressione misurato nel circuito.

 

Allorra Benito credo che quello che dici sia davvero giusto.....

ma in parte....

effettivamente la pressione nel rail deve essere costante sempre...

cosa che il solo regolatore di pressione meccanico Icom non fa..

Quando invece dici che serve una centralina che modifichi i tempi di apertura a seconda della pressione, non è vero...

in quanto la centralina originale dell'auto è in grado di gestire benissimo

gli elettroiniettori Icom a patto che la pressione nel rail GPL sia costante sugli 8-9 bar!!!!!

Quindi un sensore di pressione sul rail GPL che da informazioni ad un piccolo drive PWM che a sua volta comanda il numero di giri della pompa per mantenere fissa la pressione

è piu' che sufficente...

ma sono daccordo con te Benito manca un po di elettronica...

ma ti assicuro che la centralina autoadattiva originale dell'auto va piu' che bene..

sulla mia auto quando faccio il pieno di propano netto con tensione vapore di 7,5 bar e pompa inserita totale 10,5 bar......... la toyota vooooola.....

 

Ciaooooooooooooo Daniele

Link to post
Share on other sites
Credo che per te Mystr non ci siano risposte!!! Perchè l'ignoranza non merita risposta

Dico questo solo perchè mi sembra che ignori il problema:

morale non c'è peggior sordi di chi non vuol sentire

o di chi è veramente sordooooooooo

 

 

Ciaooooooooo Daniele

Link to post
Share on other sites

Sono completamente d'accordo con Daniele, al JTG servirebbe stabilizzare la pressione sul rail degli iniettori, non serve altra elettronica per regolare i tempi di iniezione :D :D :D

Riguardo alle inutili polemiche su questo o quell'impianto, ognuno è chiaramente libero di pensarla come vuole, però non ha senso alimentare polemiche assurde :D :D :D

Riguardo la pressione ieri ho cambiato manometro con uno un pò più serio e la pressione varia molto meno...ho saputo che ci vorrebbe un manometro ad olio!!!

Quindi la mia pompa funziona ancora...per adesso anche se non arriva alla pressione della bosch ;)

Per stabilizzare la pressione sul rail si potrebbe anche fare il sistema che dice Daniele...non è così difficile progettare e realizzare un sistema del genere :)

Ciaooooooo Alberto

Link to post
Share on other sites
Sono completamente d'accordo con Daniele, al JTG servirebbe stabilizzare la pressione sul rail degli iniettori, non serve altra elettronica per regolare i tempi di iniezione :D :( :(

Riguardo alle inutili polemiche su questo o quell'impianto, ognuno è chiaramente libero di pensarla come vuole, però non ha senso alimentare polemiche assurde :) :D :)

Riguardo la pressione ieri ho cambiato manometro con uno un pò più serio e la pressione varia molto meno...ho saputo che ci vorrebbe un manometro ad olio!!!

Quindi la mia pompa funziona ancora...per adesso anche se non arriva alla pressione della bosch :D

Per stabilizzare la pressione sul rail si potrebbe anche fare il sistema che dice Daniele...non è così difficile progettare e realizzare un sistema del genere :D

Ciaooooooo Alberto

Sentite ragazzi a me dispiace per voi che ce l'avete, quindi fate finta per un attimo di non averlo:

 

Il fatto e' che il jtg *NON* e' un impianto ad iniezione elettronica di gpl, ma bensi' un impianto che ha la pretesa di interfacciare l'iniezione elettronica della benzina con un'inezione di gpl mediante un'interfaccia *MERAMENTE MECCANICA*, il che mi pare una boiata. E' come voler impiantare organi ad una persona senza preoccuparsi delle crisi di rigetto.

 

ciao a tutti.

 

P.S.

Nel p.s. inserisco gia' le risposte alle vostre risposte:

 

-la centralina della benzina non c'entra un bel fico secco coll'iniezione di una miscela variabile e a pressione variabile, a stato variabile (passa da liquido a gassoso all'ultimo momento) di butano e propano.

 

-Cosi' come non c'entra niente con il comandare degli iniettori che non servono per iniettare la benzina, fatti da chissachi', non quelli scelti dalla casa per iniettare la benzina ed essere comandati dalla centralina benzina stessa.

 

-Ora se uno vuole sostituire gli iniettori della benzina con dei non meglio precisati iniettori "universali" e fargli sputare gpl (miscela variabile di 2 gas, che non e' mai la stessa e non assomiglia minimamente alla benzina....) liquido->gassoso, e poi far controllare tutto cio' alla centralina della benzina come niente fosse facendogli credere che tutto e' come prima fa solo una grande opera di pia illusione se spera che la cosa gli vada liscia, OVVIAMENTE.

 

-L'iniezione elettronica nel gas e' nata *PROPRIO* perche' doveva rispondere a principi *DIFFERENTI* a quelli con cui viene gestita l'iniezione della benzina. E le grandi case non spendono miliardi e anni in ricerca e sviluppo per niente, se e' possibile che arrivi uno che dice: uh, oh! , l'inezione elettronica del gas? ma a che serve!? bastano 2 o 3 viti/cacciaviti ed il gioco e' fatto!

 

ma dai non scherziamo....

 

Casomai il jtg cosi' com'e' (senza centralina elettronica) va bene come evoluzione degli impianti aspirati, vaporizzando gpl liquido anziche' gassoso nella presa d'aria, ma non certo pretendere di fare l'iniezione elettronica senza la centralina elettronica....

 

Del resto come e' possibile pretendere di adattare meccanicamente (e quindi invariabilmente) una cosa che va con un carburante *CHE DI PER SE STESSO NON E' MAI LA STESSA COSA?*

 

............

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...