Jump to content

dubbio ancestrale - consigli e opinioni


Post consigliati

ho portato la settimana scorsa la mia macchina dal carrozziere perche ho ribaltato su un fianco.

 

sin da subito ho detto lui di fare un lavoro funzionale ma nn di precisione in quanto la macchina è di basso valore, ci vado a campi per diletto e per lavoro e quindi volevo spendere il meno possibile.

 

sta cosa l'ho cantata fino allo sfinimento.

 

mercoledi scorso vado nell'officina per sistemare la ventola del radiatore e metterne una nuova maggiorata, ma mi manca uno spinotto e quindi lascio il lavoro a metà, AVVISO e vado via.

 

il giorno dopo torno con lo spinotto e trovo un danno.

un dipendente aveva preso l'auto per portarla al lavaggio.

 

A parte il fatto che era assolutissimamente inutile perder tempo per andare a lavare un'auto che il giorno dopo sarebbe stata in mezzo al fango, ma era anche senza ventola.

 

corro a vedere il cofano e trovo un tubo radiatore scoppiato, l'impianto a secco e il termostato del cruscotto sui 130°

 

Urla a bestia, il proprietario accorre.

Aggiustano il tubo e riempiono il circuito.

 

Mi dice, aspetta a saldarmi, vediamo lunedi se ci son stati problemi (si teme per la guarnizione della testata)

 

venerdi, partenza regolare al mattino, uso l'auto per 120 km (aggiungo 2 litri d'acqua alla vaschetta, la sera, perche era a livello basso, ma vuoti d'aria potevano aver richiesto quella quantità d'acqua).

L'auto è un pochino tarda di riflessi.

ieri la uso per altri 70 km, altri 2 litri d'acqua e alle 15.30 (appena uscito dal ristorante) l'auto mi va a fuoco.

 

spengo al volo l'incendio con l'estintore che tengo sempre a portata di mano da quando sono a gpl (impianto a iniezione gassosa).

 

a occhio e croce i danni sono pochi ma buoni.

2 emulatori del gpl sciolti, tubi e cablaggi sulla testata andati, 8 iniettori del gas sciolti.

 

alla vaschetta mancano di nuovo i 2 litri d'acqua....

 

secondo voi, ci può essere attinenza tra il danno provocato dal dipendente del carrozziere e l'accaduto?

 

Secondo lui no perche un riscaldamento eccessivo della testata non provocherebbe fusione di tubi del gas o fili elettrici, secondo il mio meccanico invece si.

 

Io penso che magari si è rotta la guarnizione e l'acqua andava tut'altra parte fuorche a raffreddare la testata del motore.

 

non so dove sia il termostato se prende la temperatura al radiatore o alla testata ma nn ha mai superato i 100, 105° quel giorno, temperature di routine della mia jeep.

Link to post
Share on other sites

ho portato la settimana scorsa la mia macchina dal carrozziere perche ho ribaltato su un fianco.

 

sin da subito ho detto lui di fare un lavoro funzionale ma nn di precisione in quanto la macchina è di basso valore, ci vado a campi per diletto e per lavoro e quindi volevo spendere il meno possibile.

 

sta cosa l'ho cantata fino allo sfinimento.

 

mercoledi scorso vado nell'officina per sistemare la ventola del radiatore e metterne una nuova maggiorata, ma mi manca uno spinotto e quindi lascio il lavoro a metà, AVVISO e vado via.

 

il giorno dopo torno con lo spinotto e trovo un danno.

un dipendente aveva preso l'auto per portarla al lavaggio.

 

A parte il fatto che era assolutissimamente inutile perder tempo per andare a lavare un'auto che il giorno dopo sarebbe stata in mezzo al fango, ma era anche senza ventola.

 

corro a vedere il cofano e trovo un tubo radiatore scoppiato, l'impianto a secco e il termostato del cruscotto sui 130°

 

Urla a bestia, il proprietario accorre.

Aggiustano il tubo e riempiono il circuito.

 

Mi dice, aspetta a saldarmi, vediamo lunedi se ci son stati problemi (si teme per la guarnizione della testata)

 

venerdi, partenza regolare al mattino, uso l'auto per 120 km (aggiungo 2 litri d'acqua alla vaschetta, la sera, perche era a livello basso, ma vuoti d'aria potevano aver richiesto quella quantità d'acqua).

L'auto è un pochino tarda di riflessi.

ieri la uso per altri 70 km, altri 2 litri d'acqua e alle 15.30 (appena uscito dal ristorante) l'auto mi va a fuoco.

 

spengo al volo l'incendio con l'estintore che tengo sempre a portata di mano da quando sono a gpl (impianto a iniezione gassosa).

 

a occhio e croce i danni sono pochi ma buoni.

2 emulatori del gpl sciolti, tubi e cablaggi sulla testata andati, 8 iniettori del gas sciolti.

 

alla vaschetta mancano di nuovo i 2 litri d'acqua....

 

secondo voi, ci può essere attinenza tra il danno provocato dal dipendente del carrozziere e l'accaduto?

 

Secondo lui no perche un riscaldamento eccessivo della testata non provocherebbe fusione di tubi del gas o fili elettrici, secondo il mio meccanico invece si.

 

Io penso che magari si è rotta la guarnizione e l'acqua andava tut'altra parte fuorche a raffreddare la testata del motore.

 

non so dove sia il termostato se prende la temperatura al radiatore o alla testata ma nn ha mai superato i 100, 105° quel giorno, temperature di routine della mia jeep.

se prima andava bene e ora sè strinata...un'attinenza cè.

 

fatti risarcire anche se dubito passi tutti i soldi.

Link to post
Share on other sites

 

se prima andava bene e ora sè strinata...un'attinenza cè.

 

fatti risarcire anche se dubito passi tutti i soldi.

Quoto Derapage...non sapendo inoltre per quanto tempo ha camminato senza raffreddamento, danni alla testa e surriscaldamenti vari sono assolutamente giustificabili.

Un incendio ? Si, può scatenarsi da un cavo candela squagliato dal calore o, più probabile, da settori immediatamente vicini al motore...un bel problema... :unsure:

Link to post
Share on other sites

 

se prima andava bene e ora sè strinata...un'attinenza cè.

 

fatti risarcire anche se dubito passi tutti i soldi.

Quoto Derapage...non sapendo inoltre per quanto tempo ha camminato senza raffreddamento, danni alla testa e surriscaldamenti vari sono assolutamente giustificabili.

Un incendio ? Si, può scatenarsi da un cavo candela squagliato dal calore o, più probabile, da settori immediatamente vicini al motore...un bel problema... :)

 

sicuramente dei danni sono stati apportati....il fatot che tu abbia costatato che in totale macavano 6 litri di acqua tra rabocchi e mancanza in vaschtta non può di certo essere attribuibile alla bolla d'aria...per quanto riguarda l'incendio...non è che il caprone ti ha collegato male la ventola e magari ha fatto surriscaldare il relais o lo spinotto o quelche avvolgimento? secondo me più qualcosa di simile...ma siccome sono anche fin troppo maligno nei confronti delle magangen di meccanici e co sai cosa penso? che il carrozziere si sia reso conto che ha provocato un danno serio alla guarnizione della testata, ha fatto un giro ha visto che magari la ventola non attaccava o la temperatura saliva troppo ed ha creato qualche bypass o quelche resistenza o semplicemtne manomesso termostati o bulbo o ventola stessa.......per mantenerti la temepratura bassa...cmq l'indicatre misura la temperatura del liquido che sta per entrare nel monoblocco motore quindi esce si raffredda e rientra..quella in pratica è la temperatura dell'acqua raffreddata il motore e a ben più alte temperature anche del doppio!

Link to post
Share on other sites

la ventola era a posto perche l'ho attaccata io stesso DOPO la scaldata.

 

loro avevano tolto la ventola perche era appoggiata sul motore e sono andati a zonzo.

 

cmq la zona incendiata è tutt'altra parte da fusibili e relè.

 

 

sembra quasi che abbia avuto un ritorno di gas sul filtro ma nn ha sparato al momento della sfiammata.

Inoltre ritorni su un impianto ad iniezione sono pressochè impossibili.

 

 

penserei a sto punto che la scaldata abbia bruciato una valvola di aspirazione permettendo la risalita di gas e vapori

Link to post
Share on other sites

penserei a sto punto che la scaldata abbia bruciato una valvola di aspirazione permettendo la risalita di gas e vapori

 

Potrebbe essere la causa, il fatto è che sarà difficile da dimostrare dopo l'incendio.

 

Fossi in te io pretenderei i soldi per riparare la guarnizione della testa, quelli te li devono dare perché li hai beccati sul fatto.

Link to post
Share on other sites

 

 

Fossi in te io pretenderei i soldi per riparare la guarnizione della testa, quelli te li devono dare perché li hai beccati sul fatto.

 

 

più fermoauto, più un'altro tot x non fare denuncia x tentato omicidio :rolleyes: un po' tirata x i capelli ma tentar non nuoce <_<

Link to post
Share on other sites

il brutto sarà collegare il fatto che la scaldata abbia provocato l'incendio.

 

mi han detto che gli impianti a iniezione sequenziale gassosa hanno questo problema, che se mal

raffreddati, i riduttori di pressione possano far passare gpl liquido, il quale arrivando agli iniettori fan saltare loro la membrana e da li possano anche provocare dei ritorni sull'aspirazione.

 

vediamo che dicono...

Link to post
Share on other sites

il brutto sarà collegare il fatto che la scaldata abbia provocato l'incendio.

 

mi han detto che gli impianti a iniezione sequenziale gassosa hanno questo problema, che se mal

raffreddati, i riduttori di pressione possano far passare gpl liquido, il quale arrivando agli iniettori fan saltare loro la membrana e da li possano anche provocare dei ritorni sull'aspirazione.

 

vediamo che dicono...

 

 

bè, credo che un riduttore in assenza di liquido raffreddamento si scaldi parecchio :rolleyes: e dopo la sbollentata rimanga compromesso, del resto all'interno ha guarnizioni che non sono create x altissime temperature dato che lavorano col liquido di raffreddamento ed il gas che è freddo di suo :rolleyes:

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...