Jump to content

Pompa JTG andata? Questa volta no!


MasterPc

Post consigliati

Ciao a tutti.

 

Da un pò di tempo sentivo l'auto andare un pò meno... al che mi viene l'idea di smontare le candele.

 

BIANCHE!

Metto su il mio bel lettorino stechiometrico e mi da "ESTREMAMENTE MAGRO" come carburazione.

mmm.... strano.

 

Telefono al mio grandissimo installatore che mi dice (alle candele bianche) che ero magro e che la pompa poteva avere problemi... un'altra volta.

Avevo beccato soda l'autunno scorso... ma ero stato ben attento a non andar + a quel distributore... strano... meno di 10.000km percorsi.

 

Così mi dice di passare per fare un controllo e nel frattempo gli porto anche i prototipi per i test sul gpl dell'econogreen.

 

Due chiacchiere e mi attacca il manometro sul riduttore... 2-2,1 bar... poco... mmm la pompa sembra perdere... c'è qualcosa che non va... cmq è normale che sia magra perchè ha poca pressione che dovrebbe essere + alta.

 

Controlliamo l'assorbimento (mi parla di altre due o tre cose da poter fare ma prima vuol vedere l'assorbimento).

Ecco un guaio: il portafusibile ed il fusibile sono strutti.... un intensa corrente prossima ai 10A del fusibile stesso per tanto tempo hanno sciolto la plastica.

 

Probabilmente il problema di aver girato con la soda ha causato quella cosa che non era stata scoperta prima.

Mi tagliano via tutto e mettono l'amperometro: 4A.

La pressione torna a essere tra 2.5 e 3bar (2.8 circa per esser precisi) e l'auto torna ad essere in carburazione ottimale (lettorino stechiometrico collegato).

 

Cosa era?

Il cattivo contatto causato dalla plastica fusa e dal fusibile danneggiato riducevano il passaggio di corrente destinato alla pompa che girava male e con una tensione + bassa... questo riduceva, quindi, la pressione del gpl in mandata al rack degli iniettori.

 

Per una volta non è stata colpa della solita pompa JTG ma di un problema elettrico generico.

Invito a controllare il proprio portafusibile... perchè potrebbe essere una causa di una rottura: lavorare sotto tensione e con sbalsi frequenti di corrente non fa cmq bene al motore elettrico della pompa.

 

Saluti :unsure:

Link to comment
Share on other sites

l'assorbimento di corrente è ottimale...

all'ultimo controllo, dopo la sostituzione dell'intero serbatoio, il tecnico

Icom con la pinza amperometrica misurò 4,3 A e mi disse" tutto ok" :)

da febbraio ad ora (...e tocco ferro :blink: ) tutto funziona perfettamente e

continuo a fare il pieno sempre nello stesso posto.

Tanto per parlare...un mio carissimo amico (honda crv con gassoso tartarini)

ha fatto un bel pieno di acqua e soda e ha dovuto sborsare 600,00 euri per sostituire

iniettori, polmone e non so cos'altro :unsure:

 

saluti

Link to comment
Share on other sites

ma quando si trova la soda non si puo chiedere il rimborso al distributore?

Infatti :huh: :angry: :angry:

 

se ci fosse qualcuno con un po' di conoscenza legale, magari si potrebbe trovare un metodo comune di chiedere risarcimento a chi t'ha rovinato la macchina

Questa è una buona idea!

Avanti avvocati,lo so che si siete ;)

F.

Link to comment
Share on other sites

si... si può ma il problema è che la compagnia di assicurazione del distributore, dato che il danno non c'è subito e ci vuole un pò di tempo (non come l'acqua nel gasolio o il gasolio nella benzina che lì entro 2 km si vede tutto e anche prima) ti può sempre dire: chi me lo garantisce che tu non abbia fatto gpl da un'altro?

Nel frattempo hanno esaurito il gpl e ti fregano.

 

E lì ti inc***o... non so se mi spiego... stessa cosa me l'hanno detto a me dopo che ho fatto fuori la girante della pompa JTG il novembre scorso... :huh:

 

Diversa cosa se c'è una moria di impianti dopo che tutti sono stati lì... ma il problema è trovare tutti i possessori.

Se tutti dicessero: l'ho fatto al quel distributore! allora si potrebbe dire qualcosa.

 

 

Ciauz :angry:

Link to comment
Share on other sites

si... si può ma il problema è che la compagnia di assicurazione del distributore, dato che il danno non c'è subito e ci vuole un pò di tempo (non come l'acqua nel gasolio o il gasolio nella benzina che lì entro 2 km si vede tutto e anche prima) ti può sempre dire: chi me lo garantisce che tu non abbia fatto gpl da un'altro?

Nel frattempo hanno esaurito il gpl e ti fregano.

 

E lì ti inc***o... non so se mi spiego... stessa cosa me l'hanno detto a me dopo che ho fatto fuori la girante della pompa JTG il novembre scorso... :)

 

Diversa cosa se c'è una moria di impianti dopo che tutti sono stati lì... ma il problema è trovare tutti i possessori.

Se tutti dicessero: l'ho fatto al quel distributore! allora si potrebbe dire qualcosa.

 

 

Ciauz :P

Avendo forti sospetti, si può avvisare la Guardia di Finanza (è gratis).

Sarà Lei poi a prelevare un campione di GPL e fare accertamenti.

A quell punto il distributore deve solo augurarsi di essere a norma,

se non lo fosse per lui sarà la fine (professionale si intende).

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Interessante... però metteresti in croce un distributore (che è cmq responsabile) per colpa di una cisterna lavata a soda e non ben ripulita.

 

Il mio distributore incriminato era uno Shell (che amavo) diventato IP.

Al momento del passaggio è successo il PatraTrack!.

 

Ora... sempre Esso per me... quello di Fucecchio (FI) che ha un GPL che sulla mia rende bene (enormemente meglio di quello dell'Agip)... almeno nella mia zona.

 

CIau :ph34r:

Link to comment
Share on other sites

bhe.. in epoca di web 2.0, la contribuzione degli utenti per raccogliere informazioni è abb diffusa, quindi se qualcuno vedesse il proprio business diminuire chissà che qualcuno si metta a fare qualche controllo in più. Certo che un'eventuale schedatura dei distributori potrebbe anche comprendere ovviamente il prezzo e magari anche la resa del gas

Link to comment
Share on other sites

si... si può ma il problema è che la compagnia di assicurazione del distributore, dato che il danno non c'è subito e ci vuole un pò di tempo (non come l'acqua nel gasolio o il gasolio nella benzina che lì entro 2 km si vede tutto e anche prima) ti può sempre dire: chi me lo garantisce che tu non abbia fatto gpl da un'altro?

Nel frattempo hanno esaurito il gpl e ti fregano.

 

E lì ti inc***o... non so se mi spiego... stessa cosa me l'hanno detto a me dopo che ho fatto fuori la girante della pompa JTG il novembre scorso... ;)

 

Diversa cosa se c'è una moria di impianti dopo che tutti sono stati lì... ma il problema è trovare tutti i possessori.

Se tutti dicessero: l'ho fatto al quel distributore! allora si potrebbe dire qualcosa.

 

 

Ciauz ;)

Avendo forti sospetti, si può avvisare la Guardia di Finanza (è gratis).

Sarà Lei poi a prelevare un campione di GPL e fare accertamenti.

A quell punto il distributore deve solo augurarsi di essere a norma,

se non lo fosse per lui sarà la fine (professionale si intende).

Ciao

 

Ragazzi, il problema grosso è che chi va a gas viene considerato uno straccione che viaggia su macchine vecchie e scassate, gli italiani non si sono ancora resi conto che ci sono in giro macchinoni nuovi e costosi

(alla pompa dove rifornisco il mio Voyager ci sono clienti con: Jaguar, Cajenne, X5), i cui proprietari (avvocato, industriale e fiscalista), se dovessero essere danneggiati, intenterebbero sicuramente causa.

I gasari pensano che se ti scassano una vecchia punto, cosa vuoi mai reclamare eh?

Purtroppo siamo considerati ancora automobilisti di serie B, invece siamo i migliori!!!!

A TUTTOOOOOOOOO GAS!!!!!!

 

Max Voyager 01 2.4 icom jtg dal 10/06 22000 km soddisfatto

Link to comment
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...