Jump to content

a GPL temperatura acqua oltre i 95°, 36° esterni e climat. a


Post consigliati

Se il motore è spento la pompa dell'acqua ovviamente non gira e così anche il liquido refrigerante...se dovesse girare anche per convenzione che senso avrebbe montare la pompa dell'acqua?? :)

La circolazione per convezione naturale non è certamente sufficiente per smaltire il calore di un motore acceso, però contribuisce a ridimensionare il problema di cui si parla in questo topic.

Il fatto, poi, che la pompa dell'acqua sia ferma non è di gran ostacolo alla circolazione naturale, introduce solo qualche perdita di carico in più.

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 65
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Una domanda forse banale, ma vorrei capire una cosa:

 

Camminando in 2° o in 3° in colonna, peggio ancora in 1° nel traffico, con queste temperature di 36-37° estive, la temperatura dell'acqua va oltre i 95, con clima acceso e ventola al max.

 

Comprensibile, visto che a GPL riscalda di piu'.

 

Vi chiedo, la mia astra se spengo il quadro, chiude le due ventole radiatore comunque.

 

Dopo una sosta di 10 minuti (ho comprati dei fiori) la temperatura era oltre i 100° quasi al limite della zona rossa.

 

Di solito quando arrivo a casa spengo prima il clima, e aspetto che la ventola raffreddi, circa 5 minuti di attesa al minimo, poi chiudo il quadro.

 

Esiste un modo per evitare cio', o devo solo aspettare?

 

Temo per la guarnizione testata, visto che ho 142.000 Km e 20.000 a gas circa

 

 

Grazie per le Vs. risposte.

 

 

Considerando l'età e il chilometraggio il comportamento mi sembra normale.

 

IL fatto che a GPL il motore scaldi di più è um mito a cui credono molte persone, in realtà

 

a GPL il motore complessivamente scalda meno.

 

Infatti è un assurdo asserire conpemporaneamente che a GPL la combustione è più efficiente e che il motore

 

scalda di più.

 

La verità delle cose è che a GLP la combustione è più efficiente e il motore scalda di meno.

 

Saluti.

Link to post
Share on other sites

 

 

La verità delle cose è che a GLP la combustione è più efficiente e il motore scalda di meno.

 

Saluti.

:)

 

sarà x questo che quando avevo la volvo e la temperatura saliva più del solito switchando 30 secondi a benzina tornava nella norma?

Link to post
Share on other sites

La verità delle cose è che a GLP la combustione è più efficiente e il motore scalda di meno.

sarà x questo che quando avevo la volvo e la temperatura saliva più del solito switchando 30 secondi a benzina tornava nella norma?

Non è in contraddizione dire che il gpl scaldi di più e che ha un rendimento maggiore. Anzi

 

Il maggiore rendimento è legato (anche) al maggiore anticipo. E un maggiore anticipo produce più calore in camera di scoppio e meno calore allo scarico.

 

In pratica il motore a benzina spreca più energia (calore) espellendola con i gas di scarico, mentre il gpl la usa per spingere il pistone. Poi, però, quando non serve più il calore va smaltito con l'impianto di raffreddamento.

 

O no?

Link to post
Share on other sites

La verità delle cose è che a GLP la combustione è più efficiente e il motore scalda di meno.

sarà x questo che quando avevo la volvo e la temperatura saliva più del solito switchando 30 secondi a benzina tornava nella norma?

Non è in contraddizione dire che il gpl scaldi di più e che ha un rendimento maggiore. Anzi

 

Il maggiore rendimento è legato (anche) al maggiore anticipo. E un maggiore anticipo produce più calore in camera di scoppio e meno calore allo scarico.

 

In pratica il motore a benzina spreca più energia (calore) espellendola con i gas di scarico, mentre il gpl la usa per spingere il pistone. Poi, però, quando non serve più il calore va smaltito con l'impianto di raffreddamento.

 

O no?

 

Molti sul forum asseriscono che a GPL anche i gas di scarico sono più caldi e quindi si ricade in contraddizione.

 

Comunque, provate un una gelida mattina d'inverno con un motore turbodiesel ad iniezione diretta

(quindi ad elevato rendimento energetico) a riscaldare l'abitacolo, poi mi direte ... ( alcuni modelli per aumentare la capacità dell'impianto di riscaldamento hanno un piccolo bruciatore a gasolio)

 

 

In generale, più è elevato il rendimento energetico del motore meno calore viene perso verso l'ambiente, prorio per definizione

 

del rendimento. Altro discorso è la temperatura massima del ciclo di combustione, se quasta si alza, il rendimento cresce.

 

A gpl si alza la temperatura massima istantanea del ciclo di combustione, aumenta il rendimento energetico ma diminuiscono le

 

perdite di calore verso l'esterno ( il motore scalda meno).

Link to post
Share on other sites

 

 

A gpl si alza la temperatura massima istantanea del ciclo di combustione, aumenta il rendimento energetico ma diminuiscono le

 

perdite di calore verso l'esterno ( il motore scalda meno).

 

 

resta il fatto che se ti fai un'oora di coda a gas la temperatura sale dove a benzina non arriva :)

Link to post
Share on other sites

 

 

A gpl si alza la temperatura massima istantanea del ciclo di combustione, aumenta il rendimento energetico ma diminuiscono le

 

perdite di calore verso l'esterno ( il motore scalda meno).

 

 

resta il fatto che se ti fai un'oora di coda a gas la temperatura sale dove a benzina non arriva ;)

 

A me non succede.

Link to post
Share on other sites

Alla mia vecchia ibiza per raffreddare il motore misi il riscaldamento a palla un giorno d'estate con 40°C fuori... mi sbriciolò il filtro anti-impurità... però dopo avevo aria a quintalate ehehehe!!!

 

Cmq il GPL scalda meno soprattutto se giri leggermente magro... si comporta al contrario della benzina che se giri magro puoi anche fondere!

 

Così mi ha detto qualche meccanico della VolksWagen quando avevo l'ibiza.

 

Ciauz ;)

Link to post
Share on other sites

 

Comunque, provate un una gelida mattina d'inverno con un motore turbodiesel ad iniezione diretta

(quindi ad elevato rendimento energetico) a riscaldare l'abitacolo, poi mi direte ...

ma la stessa cosa avviene con un vestuso diesel a precamera.... il diesel prima di riscaldare l'acqua che servirà per il riscaldamento, deve riscaldare una non indifferente quantità di ghisa-alluminio-acciaio, che compongono il motore; una massa motore maggiore comporta una maggiore inerzia termica.

Link to post
Share on other sites

Ringrazio tutti per le risposte, mi fa piacere che l'argomento abbia suscitato notevole interesse.

 

Riassumendo:

 

>> Nuova Clio wrote:

>> Accendi il riscaldamento al massimo anche se fa caldo, la temperatura dovrebbe scendere. Ciao

 

Ho provato, effettivamente scende piu' velocemente la temperatura. Ma non sono rimasto in macchina! :angry:

Questo mi fa' supporre che la pompa acqua funzioni.

 

>> seguire il consiglio di Cherno e fare una bella pulizia con controllo del circuito e del radiatore

>> (non è che è intasato di sporco?)

 

Possibile. Provero' prima a pulire il radiatore esterno dallo sporco. Poi il resto.

 

>> Ugigi Wrote:

>> di che astra parliamo? che versione ? anno? motore?

 

Astra 1.8 motore X18XE 115 CV del 1999. Olio Mobil 1 5w-50 cambiato da 10.000 Km. Ho riletto il manualetto d'uso dell'astra. E' vero quanto affermi, per loro e' normale che scaldi sino ed oltre i 100°.

Mi chiedo: mai cambiato il liquido di raffredamento, solo aggiunte di acqua forse in tutto 2 litri o piu' di acqua in 8 anni. Che sia questa la causa, qualche sporco dentro i condotti? Forse meglio lavare il tutto dentro.

 

>> (akab wrote)

>> La verità delle cose è che a GLP la combustione è più efficiente e il motore scalda di meno.

>>Monellaccio wrote:

>> sarà x questo che quando avevo la volvo e la temperatura saliva più del solito switchando 30 secondi a >> benzina tornava nella norma?

 

Ho fatto anche questa prova: a benzina la temperatura scende piu' velocemente, arriva sempre a 100° ed oltre, ma scende prima lasciando girare il motore al minimo per qualche minuto piuttosto dei 5-6 minuti se va a gpl.

Credo che Monellaccio abbia ragione. La temperatura in camera di scoppio e' molto elevata a gpl, causa il maggiore potere calorifico, cosa che spiega la migliore resa ai bassi-medi regimi, oltre un maggior apporto di calore che deve essere disperso dal radiatore.

In definitiva, l'impianto di raffredamento deve essere tenuto come un orologio, se non si vuole intervenire sulla testata.

 

Faro' come mi avete consigliato. E devo dire che fino ad ora mi sono trovato benissimo, con i Vs. consigli.

 

Grazie di nuovo.

A presto.

Link to post
Share on other sites

 

 

Astra 1.8 motore X18XE 115 CV del 1999. Olio Mobil 1 5w-50 cambiato da 10.000 Km. Ho riletto il manualetto d'uso dell'astra. E' vero quanto affermi, per loro e' normale che scaldi sino ed oltre i 100°.

Mi chiedo: mai cambiato il liquido di raffredamento, solo aggiunte di acqua forse in tutto 2 litri o piu' di acqua in 8 anni. Che sia questa la causa, qualche sporco dentro i condotti? Forse meglio lavare il tutto dentro.

 

 

 

Ma alla opel non suggeriscono di sostituire il liquido di raffreddamento ogni due anni?

L'antigelo non serve solo in inverno, ma anche in estate, in quanto si alza la temperatura di ebollizione rispetto all'acqua pura.... e col motore che ti ritrovi, che vuole stare bello caldo caldo.....

 

Io farei cosi: staccherei il manicotto inferiore del radiatore per far uscire tutto il liquido arcivecchio.

Con un tubo farei passare quanta piu acqua possibile dal tappo della vaschetta, fin sotto il radiatore, in modo da far uscire tutti gli ossidi che vanno girando per il motore.

Non so se esistono prodotti appositi per il lavaggio del circuito di raffreddamento, magari te li suggerirà qualcun'altro.

Poi riempirei il tutto col prodotto per radiatori, senza diluirlo, o nel caso di antigelo puro lo diluirei con l'acqua che recupero dal climatizzatore di casa (in modo che non si formi calcare).

Ripetere l'operazione ogni due anni

Link to post
Share on other sites

nel caso di antigelo puro lo diluirei con l'acqua che recupero dal climatizzatore di casa (in modo che non si formi calcare).

Ripetere l'operazione ogni due anni

 

 

o magari con normale acqua distillata x ferri da stiro che vendono al supermercato a meno di unj euro x 5litri :ph34r:

Link to post
Share on other sites

capitato a me che andai a ritirare un'auto che surriscaldava perchè non attaccava la ventola: riscaldamento a palla e finestrini aperti lo scorso luglio!

Ciao, fino all'utima macchina che ho avuto ho sempre fatto montare un interruttore che mi faceva partire la ventola quando volevo. Ogni tanto, una bella lavata con il pulivapor alle celle del radiatore. E' preistoria? :( Saluti e buon fine settimana.

 

Questo pulivapor serve per pulire l'esterno del radiatore o l'interno (tubazioni, ecc) ??

 

Vorrei rimuovere i tanti moscerini che ho sulla parte inferiore del radiatore che corrisponde alla presa d'aria nel paraurti, non so che prodotto usare per non rovinare le alette.

 

Potrei anche montare una griglia sul paraurti per evitarne l'imbrattamento :ph34r: .

Link to post
Share on other sites

cambia il liquido di raffreddamento e sostituzione del termostato

 

l'olio w50 contribuisce a riscaldare maggiormente

 

perche non un semplice w40?

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...