Jump to content

Stargas e magia


Post consigliati

Oggi sono passato da un installatore che stava sacramentando con un impianto Stargas che aveva gli iniettori Matrix sporchi di residui oleosi. Non avendo voglia di pulirli subito, ha preso un altro rail Matrix pulito che aveva in officina e lo ha montato sulla vettura ed ha tenuto il vecchio per pulirselo con comodo.

GLI HO FATTO NOTARE CHE AVEVA MONTATO IL RAIL A ROVESCIO, OVVERO DOVE PRIMA C'ERA L'INIETTORE UNO ADESSO C'ERA IL QUATTRO E VICEVERSA.(in pratica il tubo di entrata del gas era dalla parte opposta rispetto al rail vecchio)

La sua risposta laconica e che il verso non ha importanza tanto lo Stargas inietta il gas tutto insieme per cui gli iniettori si aprono tutti insieme e l'ordine non serve a niente. Gli ho chiesto se questo vale solo per i vecchi Stargas e mi è stato risposto che vale per tutti anche per le centraline più recenti.

HA RAGIONE L'INSTALLATORE O E' UNO CHE NON HA CAPITO NIENTE?

Link to post
Share on other sites

 

GLI HO FATTO NOTARE CHE AVEVA MONTATO IL RAIL A ROVESCIO, OVVERO DOVE PRIMA C'ERA L'INIETTORE UNO ADESSO C'ERA IL QUATTRO E VICEVERSA.(in pratica il tubo di entrata del gas era dalla

 

In che senso? Ha collegato i cavi al contrario (pilotaggio iniettore 1 messo sul quarto e secondo sul terzo?)?

Comunque così facendo si perde la sequenzialità: incasina tutti i cilindri. Di sicuro va ugualmente, ma altrettanto di sicuro si perde tutte le informazioni sul fatto che la centralina carbura in modo diverso (quando serve) ogni singolo cilindro.

Link to post
Share on other sites

Oggi sono passato da un installatore che stava sacramentando con un impianto Stargas che aveva gli iniettori Matrix sporchi di residui oleosi. Non avendo voglia di pulirli subito, ha preso un altro rail Matrix pulito che aveva in officina e lo ha montato sulla vettura ed ha tenuto il vecchio per pulirselo con comodo.

GLI HO FATTO NOTARE CHE AVEVA MONTATO IL RAIL A ROVESCIO, OVVERO DOVE PRIMA C'ERA L'INIETTORE UNO ADESSO C'ERA IL QUATTRO E VICEVERSA.(in pratica il tubo di entrata del gas era dalla parte opposta rispetto al rail vecchio)

La sua risposta laconica e che il verso non ha importanza tanto lo Stargas inietta il gas tutto insieme per cui gli iniettori si aprono tutti insieme e l'ordine non serve a niente. Gli ho chiesto se questo vale solo per i vecchi Stargas e mi è stato risposto che vale per tutti anche per le centraline più recenti.

HA RAGIONE L'INSTALLATORE O E' UNO CHE NON HA CAPITO NIENTE?

Deve aver fatto dei corsi speciali molto avanzati!

Link to post
Share on other sites

Spiego meglio.

L'iniettore Matrix ha una spina a posizionamento obbligato, nel senso che può essere inserita solo in un modo.

L'installatore di cui sopra ha rovesciato il senso di alimentazione del gas per cui: prima della cura, cilindro 1->ugello A, cilindro 2 ->iniettore B etc. Dopo la cura , cilindro 1-> ugello D, cilindro 2-> ugello C etc.

Però lo ammetto, la vettura è andata in moto perfettamente e sgasando prendeva bene il gas e non mostrava segni particolari di anomalie.

E questo appare una cosa interessante che ha stuzzicato la mia curiosità.

Ovviamente non so come andrà dopo 1000 Km.

O magari funziona solo con Stargas e non con Tartarini, BRC, ZAvoli etc.

Saluti.

Link to post
Share on other sites

Il mio impianto è Zavoli ed ha cavetti separati per ogni iniettore. A patto di non incrociare i cavi, quindi, tutto funziona e gli iniettori non hanno un verso.

Nel caso che racconti tu, invece, non mi stupisco che l'auto funzioni perfettamente.

Infatti direi che le differenze di iniezione tra un impulso per un iniettore e quello per un altro iniettore sono sostanzialmente identiche (per lo meno entro uno o due giri completi dell'albero motore).

Ovvero...

nella peggiore delle ipotesi, al minimo, il motore fa circa 700 giri/min che equivalgono a circa 12 giri al secondo.

Quindi 4 aspirazioni (= 2 giri dell'albero) si fanno in circa 0.167 secondi.

Dubito che in quel lasso di tempo la centralina decida di cambiare così tanto i tempi di inezione da far incasinare il motore.

Oppure... ancora meglio: se la centralina cambia tutto, ti ritrovi uno dei cilindri con un segnale di iniezione "vecchio" di ben 0.167 secondi.

In pratica invecchi il segnale di un decimo di secondo, facendo stazionare il gas nel collettore fino all'apertura della farfalla, niente di più. Probabilmente se questa inversione capitasse andando a benzina, essa non ti farebbe stare entro i limiti Euro 4 (del resto hanno fatto le iniezioni sequenziali fasate apposta a questo scopo), ma credo che non cambi poi molto. Di certo non è peggio che un full-group!

Però... ciò non toglie che l'operazione fatta lasci parecchi dubbi!!!

Link to post
Share on other sites

è proprio vero...

 

quando uno crede che mai più nulla possa

stupirlo ecco che arriva qualcosa di ancora

più inverosimile ...

 

da quando sono sul forum ho letto di tutto a proposito

di installatori praticoni ... questa cosa quà la piazzerei ai

primi posti della classifica.

 

ancora una volta (se ce ne fosse bisogno) abbiamo la

conferma che la competenza dell'installatore conta

per il 90% nella buona riuscita dell'impianto.

Link to post
Share on other sites

cambia immediatamente installatore....

 

l'unico occasione in cui tale inversione non dovrebbe dare problemi (ulteriori>) è se hai un impianto di iniezione della benzina "FULL GROUP", ma anche in quel caso l'elettronica AEB ha dei parametri da settare...

 

Se l'iniettore da gas quando la valvola è chiusa, il gas, a differenza della benzina... vola vola.... e quando si apre la valvola, ne aspira di meno... ovviamente...

 

 

saluti

FraAnt

 

 

Spiego meglio.

L'iniettore Matrix ha una spina a posizionamento obbligato, nel senso che può essere inserita solo in un modo.

L'installatore di cui sopra ha rovesciato il senso di alimentazione del gas per cui: prima della cura, cilindro 1->ugello A, cilindro 2 ->iniettore B etc. Dopo la cura , cilindro 1-> ugello D, cilindro 2-> ugello C etc.

Però lo ammetto, la vettura è andata in moto perfettamente e sgasando prendeva bene il gas e non mostrava segni particolari di anomalie.

E questo appare una cosa interessante che ha stuzzicato la mia curiosità.

Ovviamente non so come andrà dopo 1000 Km.

O magari funziona solo con Stargas e non con Tartarini, BRC, ZAvoli etc.

Saluti.

Link to post
Share on other sites

è possibile che con iniettori collegati in 'ordine sparso' il motore funzioni regolarmente, o quasi.

Nel mio caso inizialmente avevo 2 iniettori scambiati e l'unica anomalia che riscontravo era che nella commutazione benzina/gas c'era un sussulto, in quanto la centralina BRC commuta un cilindro alla volta, e quindi c'era un cilindro che riceveva per un attimo sia benzina che gas, ed un altro che rimaneva a secco.

In pratica il gas che viene iniettato nel cilindro sbagliato rimane li nel collettore e viene aspirato successivamenete quando si apre la valvola di aspirazione.

Ovviamente il funzionamento non sarà ottimale e si ha il rischio del ritorno di fiamma come con un aspirato.

Il mio motorazzo digerisce tutto e non faceva una piega, un motore più piccolo euro4, più schizzinoso potrebbe non gradire la cosa.

Link to post
Share on other sites

Ciao,

il problema non esiste o è un problema del quale la centralina non tiene conto?

Il collegare male gli iniettori del gas (possibile anche con i matrix, anche se hanno la spina con posizione fissa, è possibile invertire di 180° la posizione del rail ed avere il cilindro 1 con l'iniettore 4), può comportare grossi problemi nel caso che la centralina della benzina gestisca i tempi di iniezione cilindro per cilindro, quindi la centralina adotta un correttore di carburazione medio, ma in realtà esistono altri correttori nella centralina che determinano se la carburazione è uguale cilindro per cilindro in base al sensore di battito e adotta una strategia di adattamento in base a questo sensore.

L'inversione di uno o più iniettori in questo caso implica il portare la correzione al cilindro sbagliato, quindi se la centralina decide di implementare benzina al cilindro 3 e noi lo abbiamo collegato al 2 provate a pensare cosa succede a tutti i ragionamenti.

Altro problema riguarda la commutazione, una volta si scollegavano tutti gli iniettori benzina in una volta, si facevano partire quelli gas tutti in una volta e il problema non esisteva per l'inversione, ma adesso tutte le centraline commutano in modo sequenziale, il cambio avviene cilindro x cilindro in momenti diversi, quindi se la commutazione avviene sul cilindro 1, gli altri 3 continueranno a funzionare a benzina, ma se gli iniettori sono invertiti al cilindro 1 non arriva gas, andrà sul 4 che continua a funzionare a benzina.

Questi sono i problemi più gravi, mi fermo.

Ciao

Link to post
Share on other sites

Forse ho capito male io... ma secondo me, quello che vuole dire lui è che le connessioni elettriche sono rimaste identiche... quello che è cambiato è il senso di montaggio del rail... in pratica ha girato gli iniettori di 180°... così l'iniettore che era prima sul quarto cilindro è andato a finire sul primo cilindro e viceversa, ma i comandi elettrici sono rimasti invariati...

 

Questo non dovrebbe causare nessun problema...

 

Ciao, Bruno.

Link to post
Share on other sites

Forse ho capito male io... ma secondo me, quello che vuole dire lui è che le connessioni elettriche sono rimaste identiche... quello che è cambiato è il senso di montaggio del rail... in pratica ha girato gli iniettori di 180°... così l'iniettore che era prima sul quarto cilindro è andato a finire sul primo cilindro e viceversa, ma i comandi elettrici sono rimasti invariati...

 

Questo non dovrebbe causare nessun problema...

 

Ciao, Bruno.

 

 

tranne il fare l'iniettata del primo cilindro nel quarto e viceversa...può anche non causare problemi...forse...molto forse...ma pur sempre di una super ca***ta si tratta <_<

Link to post
Share on other sites

Forse ho capito male io... ma secondo me, quello che vuole dire lui è che le connessioni elettriche sono rimaste identiche... quello che è cambiato è il senso di montaggio del rail... in pratica ha girato gli iniettori di 180°... così l'iniettore che era prima sul quarto cilindro è andato a finire sul primo cilindro e viceversa, ma i comandi elettrici sono rimasti invariati...

 

Questo non dovrebbe causare nessun problema...

 

Ciao, Bruno.

 

 

tranne il fare l'iniettata del primo cilindro nel quarto e viceversa...può anche non causare problemi...forse...molto forse...ma pur sempre di una super ca***ta si tratta :rolleyes:

 

 

Cavolo, lo ammetto... è difficile da spiegare... ;)

 

Facciamo un esempio, io stacco fisicamente il primo iniettore e lo monto al posto del quarto, il quarto lo metto al posto del primo... le connessioni elettriche del primo cilindro sono rimaste sul primo cilindro e quelle del quarto cilindro sono rimaste sul quarto cilindro.

Non ho nessuna differenza giusto? Quando prima arrivava il comando di iniezione al primo cilindro, iniettava il primo cilindro. Ora, pure.

 

Quindi l'installatore non ha fatto altro che girare il tutto di 180°, però le connessioni sono rimaste la 1 sul cilindro 1, la 2 sul cilindro 2, etc. quindi la sequenza non è stata sballata...

 

Ok, mi ritiro è difficile da spiegare :rolleyes: :lol: ;)

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...